Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Applicazione per unire video

di

Hai realizzato una serie di video con il tuo smartphone, ora vorresti unirli ma non sai a quali app affidarti? Hai scaricato alcuni video da Internet, vorresti unirli usando il tuo PC ma non riesci a trovare un programma in grado di farlo? Non ti preoccupare, sei capitato nel posto giusto al momento giusto!

Con la guida di oggi, infatti, ti segnalerò qualche applicazione per unire video e ti spiegherò come utilizzarla al meglio per unire i tuoi video. In questo modo potrai unire facilmente i filmati realizzati direttamente sul tuo smartphone (o sul tuo tablet) e potrai unificare i video che hai scaricato sul tuo PC. Ti assicuro che indipendentemente dal device e dal sistema operativo utilizzato, riuscirai ad ottenere dei risultati davvero ottimi. D’altronde non bisogna essere degli esperti di editing video per usare le app di cui sto per parlarti, tutt’altro!

Le app e i programmi per PC che stiamo per scoprire insieme sono tutti a prova di principiante e, grazie alle indicazioni che sto per darti, riuscirai ad utilizzarli con profitto anche se non hai mai modificato un filmato in vita tua. Allora, si può sapere che stai aspettando per cominciare? Trovi tutte le indicazioni di cui hai bisogno proprio qui sotto. Buona lettura e buon divertimento!

VidTrim (Android)

Se stai cercando un’applicazione per unire video e utilizzi un terminale Android, puoi provare VidTrim: si tratta di un’applicazione gratuita, senza fronzoli, che permette di unire, dividere e applicare altre modifiche ai video in maniera estremamente facile e veloce. È disponibile anche in una versione Pro a pagamento (2,39 euro) che consente di applicare effetti speciali ai video, convertire file AVI o altri formati di file video in MP4 e aggiungere musiche di sottofondo ai video elaborati. Tali funzioni sono incluse anche nella versione free della app, ma in questo caso prevedono la comparsa di un watermark sui video di output.

Ciò detto, se vuoi unire i tuoi video con VidTrim, non devi far altro che avviare la app, selezionare il primo video da unire e pigiare sull’icona Unisci. Dopodiché devi pigiare sul pulsante [+] che si trova in basso a destra, devi selezionare i video da aggiungere al primo e devi salvare il risultato finale selezionando l’icona del floppy disk che si trova in alto a destra.

Applicazione per unire video

Al termine dell’elaborazione, il video unito verrà salvato nella cartella VidTrim del tuo device, alla quale potrai accedere usando la Galleriadi Android, Google Foto o qualsiasi altro file manager.

iMovie (iOS)

Se hai bisogno di unire dei video e utilizzi un iPhone o un iPad, rivolgiti tranquillamente ad iMovie: lo storico editor video di Apple disponibile gratuitamente su tutti gli iPhone e gli iPad.

Per unire due o più video con iMovie, non devi far altro che avviare la app, selezionare la scheda Progetti che si trova in alto e pigiare sul pulsante [+]. Scegli dunque di creare un nuovo filmato, metti il segno di spunta accanto alle miniature dei video da unire e pigia sul pulsante Crea filmato che si trova in basso.

Applicazione per unire video

Entro qualche secondo si aprirà l’editor di iMovie con i filmati che hai selezionato già predisposti in serie. Se vuoi cambiare l’ordine dei video, tieni premuto il dito su uno di essi e spostalo nel punto della timeline da te desiderato. Dopodiché, se vuoi modificare o eliminare gli effetti di transizione tra un video e l’altro, individua il punto di congiunzione tra due filmati nella timeline di iMovie, pigia sull’icona di quest’ultimo e scegli una delle opzioni che compaiono in basso (scegli Nessuna per non avere alcun effetto di transizione tra un filmato e l’altro).

Per concludere, pigia sul pulsante Fine che si trova in alto a sinistra, seleziona l’icona della condivisione presente in fondo alla schermata che si apre (il quadrato con la freccia che va verso l’alto) e, per salvare il video unificato nel rullino di iOS, pigia sull’icona Salva video presente nel menu che compare.

Applicazione per unire video

Quik (Android/iOS)

Se stai cercando un’applicazione per unire brevi video aggiungendo ad essi effetti speciali, musiche di sottofondo e quant’altro, prova Quik. Qualora non ne avessi mai sentito parlare, Quik è un’applicazione gratuita realizzata da GoPro che permette di creare video e presentazioni fotografiche della durata massima di 2 minuti con effetti speciali, musiche di sottofondo e didascalie in maniera estremamente facile e veloce. È completamente gratuita e non imprime fastidiosi watermark ai filmati (inserisce una piccola “sigla” finale, ma si può disattivare).

Quik è disponibile sia per Android che per iOS, quindi per utilizzarla non devi far altro che scaricarla dallo store del tuo smartphone (o del tuo tablet) e avviarla. A questo punto, se utilizzi un dispositivo iOS concedile il permesso di accedere al rullino fotografico e rifiuta l’attivazione della funzione souvenir video settimanali, che al momento non ti serve.

Adesso devi pigiare sul pulsante (+) che si trova in basso al centro, devi selezionare le miniature dei video e delle foto da unire e devi pigiare sul pulsante Highlight che compare su queste ultime per segnare le scene che desideri importare nell’editor di Quik (devi impostare uno o più punti di inizio e fine e segnare tutte le scene di tuo interesse). Ad operazione completata, pigia sul pulsante Aggiungi (in alto a destra) per passare all’editor di Qui. Se non vedi le miniature dei tuoi video ma solo quelle delle foto, espandi il menu che si trova in cima allo schermo e seleziona la voce Video da quest’ultimo.

Applicazione per unire video

Non appena si apre l’editor di Quik, scegli lo stile che vuoi applicare al tuo video (es. Action o Epic) in modo che vengano aggiunti degli effetti e dei titoli a tema. Per concludere, seleziona i pulsanti che si trovano in basso e applica le modifiche desiderate al tuo video. Ad esempio, per rimuovere la “sigla” finale di Quik devi selezionare il pulsante ▶︎ che si trova in basso e devi pigiare sull’icona del cestino collocata sotto il riquadro con il logo GoPro.

Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, pigia sul pulsante Salva che si trova in basso a destra e scegli se esportare il video nel rullino del tuo smartphone/tablet o se condividerlo in una delle app che hai installato sul device (es. Facebook o Instagram).

Applicazione per unire video

Se sei interessato alle app per fare video con foto e musica ma Quik non ti soddisfa appieno, dai un’occhiata al mio post dedicato all’argomento in cui puoi trovare tante altre app adatte allo scopo.

Avidemux (Windows/Mac/Linux)

Se stai cercando un programma per unire video sul PC, prova Avidemux che è completamente gratuito, è compatibile con tutti i principali sistemi operativi per computer (Windows, macOS e Linux) e supporta tutti i principali formati di file video: MP4, MKV, AVI e via discorrendo. Può essere usato anche per unire file di formato diverso, a patto che questi siano della stessa risoluzione.

Per scaricare Avidemux sul tuo PC, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca sulla voce relativa al sistema operativo installato sul tuo computer. Ad esempio, se utilizzi una versione di Windows a 64 bit devi cliccare su win64 xx Final Install (64 bits), FossHub, se utilizzi una versione di Windows a 32 bit devi cliccare su win32 xx Final Install (32 bits), FossHub, mentre se hai un Mac devi cliccare su 2.6.19 Sierra 64bits QT5 (dmg), FossHub.

A download completato, se utilizzi un PC Windows, apri il pacchetto d’installazione di Avidemux (es. avidemux_xx_win64.exe) e porta a termine il setup cliccando in sequenza sui pulsanti NextI Agree, Next per tre volte consecutive, Install e Finish. Se utilizzi un Mac, invece, apri il pacchetto dmg che contiene Avidemux, trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS e il gioco è fatto. Sempre su Mac, per avviare la prima volta il software dovrai fare clic destro sulla sua icona e selezionare la voce Apri dal menu che compare (altrimenti le misure di protezione di macOS ne bloccheranno l’esecuzione perché non proveniente da sviluppatori certificati da Apple).

Applicazione per unire video

Adesso non ti resta altro che avviare Avidemux e selezionare il primo video da unire cliccando sull’icona della cartella che si trova in alto a sinistra. Ad importazione completata, recati nel menu File > Aggiungi (in alto a sinistra) e seleziona i filmati da unire a quello che hai già aperto in Avidemux. Come già accennato in precedenza, puoi unire anche video in formati diversi a patto che questi abbiano la stessa risoluzione. Se vuoi cambiare la risoluzione di un video per farlo “digerire” da Avidemux, usa le funzioni di editing include nello stesso Avidemux (nel menu Video > Filtri o in qualsiasi altro editor video.

Adesso devi decidere in che formato salvare il video di output. Utilizza quindi il menu a tendina Output video per scegliere il codec video da utilizzare, il menu a tendina Output audio per scegliere il codec audio da utilizzare e il menu a tendina Contenitore output per selezionare il contenitore da utilizzare (es. AVI, MP4 o MKV). Se i filmati da unire sono dello stesso formato video e/o audio, puoi impostare la funzione Copia nei menu a tendina per l’output video e l’output audio e salvare rapidamente il risultato finale senza effettuare la ricodifica di video o audio.

Applicazione per unire video

Per concludere, recati nel menu File > Salva, seleziona il nome e la cartella in cui salvare il video di output e avvia l’esportazione del filmato.

QuickTime Player (Mac)

Se utilizzi un Mac, puoi unire i tuoi video anche con QuickTime Player, il media player incluso “di serie” in macOS, che è molto semplice da usare ma purtroppo supporta solo un numero limitato di formati di file: .mov, .mp4, .m4v e pochi altri.

Per unire due video con QuickTime, apri il primo filmato da unire all’interno del programma (se il doppio clic non funziona, fai clic destro sull’icona del file e seleziona le voci Apri con > QuickTime Player dal menu che si apre), dopodiché prendi il secondo filmato e trascinalo nella finestra di QuickTime. Comparirà automaticamente una timeline all’interno della quale potrai aggiungere e riordinare tutti i video che vorrai.

Applicazione per unire video

Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, pigia sul pulsante Fine e recati nel menu File > Esporta di QuickTime Player (in alto a sinistra) per scegliere la risoluzione in cui salvare il video di output (es. 1080p o 720p). Il video verrà ricodificato, quindi il processo di esportazione durerà abbastanza a lungo.

Qualora QuickTime Player e Avidemux non dovessero soddisfarti appieno, ti segnalo il mio post dedicato ai programmi per unire video e la mia guida su come unire file video in cui potrai trovare altri editor video per computer che consentono di unire file video facilmente.