Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come unire due video in uno solo

di

Hai scaricato un video suddiviso in due parti da Internet e vorresti unirlo creando un unico file? Hai due video che hai girato con il tuo smartphone o la tua fotocamera digitale che vorresti montare insieme facendoli diventare un filmato unico? Non ci vuole un esperto di editing video per riuscirci. Basta infatti usare i programmi giusti e tutti possono imparare come unire due video in uno solo facilmente.

Se la cosa ti interessa, qui di seguito trovi dunque segnalati alcuni software utili allo scopo unitamente alle spiegazioni su come usarli per unire vari tipi di video. Vedrai, è un gioco da ragazzi! Come dici? Vorresti sapere se c’è qualche strumento apposito anche per smartphone e tablet? Ma certo che si, non temere. Per quel che concerne il versante mobile sono infatti disponibili delle app ad hoc, anch’esse molto semplici da usare. Trovi tutto spiegato nella parte finale di questo tutorial.

Allora? Ti va’ di passare all’azione vera e propria? Si? Fantastico! Direi dunque di non perdere ulteriore tempo prezioso, di mettere al bando le ciance e di cominciare davvero a darci da fare. Prenditi qualche minuto di tempo libero tutto per te, posizionati ben comodo dinanzi il tuo computer o afferra il tuo smartphone (o il tuo tablet) e concentrati sulla lettura delle informazioni che trovi proprio qui di seguito. Buon divertimento!

Avidemux (Windows/Mac/Linux)

Se hai bisogno di unire due video in uno solo partendo da file che hanno le stesse caratteristiche tecniche (formato, risoluzione, ecc.), come i video in due parti scaricati da Internet, ti consiglio di utilizzare Avidemux. Si tratta di un programma per modificare video completamente gratuito, open source e multipiattaforma (può essere usato sia su Windows che su Mac oltre che su Linux) ed in grado di elaborare tutti i principali formati di video e di unire filmati molto velocemente (senza ricodifica).

Per scaricarlo sul tuo PC, collegati al sito Internet di Avidemux e fai clic su uno dei due link che si trovano sotto la bandierina di Windows: Install (32 bits), FossHub se stai usando un sistema operativo a 32 bit o Install (32 bits), FossHub se ne usi uno a 64 bit.

A download completato apri il pacchetto d’installazione del software (es. avidemux_xx_win64.exe) e porta a termine la procedura di installazione cliccando sui pulsanti Next e I Agree. Successivamente clicca ancora su Next per tre volte consecutive dopodiché pigia su Install e su Finish.

Se invece stai usando un Mac, puoi scaricare il programma facendo clic sul link 2.6.19 Sierra 64bits QT5 (dmg), FossHub che trovi sotto il logo di Apple. A download ultimato, apri il pacchetto in formato .dmg appena ottenuto e poi trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS/OS X. Per avviare il software dovrai poi fare clic destro sulla sua icona e seleziona la voce Apri dal menu che ti viene mostrato così da aggirare il blocco imposto da Apple nei confronti delle applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati dall’azienda.

Ora che finalmente visualizzi la finestra del programma sul desktop, fai clic sull’icona della cartella che si trova in alto a sinistra e seleziona il primo video. Attendi che la procedura di importazione venga avviata e completata dopodiché fai clic sul menu File collocato in alto a sinistra, scegli la voce Aggiungi e seleziona l’altro video da unire a quello già aperto poc’anzi.

Per poter essere uniti in un unico filmato, i video che selezioni devono avere la medesima risoluzione. Nel caso in cui avessi bisogno di modificarla, puoi farlo facilmente servendoti delle funzioni di editing annesse nello stesso Avidemux ed a cui puoi accedere semplicemente facendo clic sulla voce Video in alto e poi su quella Filtri annessa al menu che ti viene mostrato.

Per concludere, devi decidere il formato in cui salvare il filmato unico che ti verrà restituito dal software. Per fare ciò, ti basta sfruttare il menu Output video per definire il codec video da usare, quello Output audio per scegliere il codec audio e il menu a tendina Contenitore output per definire il tipo di contenitore da utilizzare. Se i filmati da unire sono dello stesso formato video e/o audio, puoi anche impostare la funzione Copia nei menu a tendina per l’output video e l’output audio e salvare più velocemente il video finale senza dover effettuare nuovamente le operazioni di codifica di video o audio.

Freemake Video Converter (Windows)

Come unire due video in uno solo

Il programma per unire due video in uno solo summenzionato non ti ha soddisfatto? Beh, se utilizzi un PC Windows puoi  usare Freemake Video Converter. Si tratta di un altro software gratuito che permette di convertire fra di loro tutti i principali formati di video offrendo varie funzioni avanzate, come per l’appunto l’unione di due o più filmati. Anche in tal caso è possibile unire senza problemi video con formati e caratteristiche tecniche differenti tra loro.

Per scaricare il programma sul tuo PC, collegati al sito Internet di Freemake Video Converter e clicca sul bottone Scaricare gratis. A download ultimato, apri il pacchetto d’installazione del software (es. FreemakeVideoConverter.exe) e clicca prima su  e poi su OK e Avanti. Se preferisci evitare l’invio di statistiche anonime sull’utilizzo del programma alla software house rimuovi pure il segno di spunta dalla voce Contribuisci a migliorare il software Freemake inviando automaticamente statistiche di utilizzo anonime e rapporti sui problemi a Freemake.

Adesso, seleziona l’opzione Installazione personalizzata, clicca su Avanti e deseleziona tutte le eventuali opzioni sottostanti (es. Installa ByteFence) per evitare l’installazione di programmi aggiuntivi promozionali (ed anche poco graditi!). Successivamente fai clic su Avanti ed aspetta che vengano scaricati da Internet tutti i file necessari all’installazione del software. Ad operazione conclusa, fai clic sul pulsante Fine per ultimare il setup.

Ora che visualizzi la finestra di Freemale Video Converter sul desktop, per unire due video in uno solo clicca sul pulsante + Video che si trova in alto a sinistra nella schermata principale del programma e seleziona il primo filmato. Ripeti quindi l’operazione con il secondo video e sposta su ON la levetta Unisci file collocata in alto a destra.

In conclusione, seleziona il formato in cui vuoi salvare il filmato unito dal menu Converti (es. AVI), scegli la cartella di destinazione in cui salvarlo (facendo clic sul pulsante […] e clicca sul pulsante Converti per avviare il salvataggio del file.

iFFmpeg (Mac)

Hai un Mac e il programma che ti ho proposto ad inizio guida per unire due video in uno solo non ti hai soddisfatto? Allora prova subito iFFmpeg e vedrai che non te ne pentirai. Si tratta di una validissima interfaccia grafica per FFmpeg, un popolarissimo software per l’elaborazione dei video gratuito ed open source che funziona da linea di comando. Purtroppo non è gratis (costa 17,50 euro) ma è possibile scaricarne una versione di prova gratuita funzionante senza limitazioni per 10 gironi.

Per scaricare la versione di prova di di iFFmpeg sul tuo Mac, collegati al sito Internet del programma e pigia sul bottone Try it free. A scaricamento ultimato, apri il pacchetto in formato .dmg appena ottenuto, trascina la sua icona nella cartella Applicazioni di macOS/OS X ed avvialo facendoci doppio clic sopra. Se ti appare un avviso a schermo indicante il fatto che si tratta di un software provenienti da sviluppatori non certificati da Apple, fai clic destro sull’icona del programma e scegli la voce Apri dal menu che appare.

Una volta fatto ciò, ti verrà chiesto di scaricare FFmpeg e di copiarlo nella finestra principale di iFFmpeg. Per compiere questo passaggio, collegati dunque al sito Internet di FFmpeg, fai clic sul primo collegamento annesso alla barra laterale sulla sinistra ed attendi che il download di FFmpeg venga avviato e completato.

A questo punto, rispondi Got it alla richiesta di download di FFmpeg ed indica la tua volontà di utilizzare la versione demo del software dopodiché apri il pacchetto dmg di FFmpeg precedentemente scaricato, trascina la sua icona nella finestra principale di iFFmpeg e conferma l’esecuzione della procedura di installazione cliccando prima su Use and copy to Application Support/iFFmpeg folder e successivamente su OK.

Per concludere, trascina i due video da unire in uno solo nella finestra principale di iFFmpeg, pigia sul bottone con la graffetta in alto al centro e fai clic su Start. Se i filmati che hai selezionato sono del medesimo formato non verrà effettuata alcuna ricodifica. Qualora così non fosse potrai invece indicare in che formato effettuare il salvataggio del file di output mediante accedendo tramite il menu Merge mode, selezionando l’opzione Re-encode e deselezionando l’opzione Same forma as source.

VidTrim (Android)

Se invece preferisci agire da mobile, più precisamene da smartphone e tablet Android, puoi avvalerti di VidTrim. È un’applicazione a costo zero e dall’interfaccia semplice ed altamente comprensibile che consente di unire i video (oltre che dividerli ed applicarvi varie altre modifiche)  in maniera tanto semplice quanto rapida.

Mi chiedi come si utilizza? Te lo spiego subito! Tanto per cominciare provvedi ad effettuare il download dell’app collegandoti all’apposita sezione del Play Store e facendo tap prima su Installa e poi su Accetto. Successivamente avvia l’app pigiando sulla sua icona che è stata aggiunta alla schermata del dispositivo in cui risultano raggruppate tutte le applicazioni, selezionare il primo video da unire e pigia sull’icona Unisci.

Adesso, fai tap sul bottone + (simbolo più) che si trova in basso a destra, seleziona l’altro filmato da aggiungere al primo e salva il video finale pigiando sull’icona del floppy disk collocata in alto sulla destra.

Una volta completata la procedura di elaborazione, troverai il nuovo video unico nella cartella VidTrim del tuo smartphone o tablet accessibile tramite qualsiasi file manager, Galleria di Android inclusa.

iMovie (iOS)

Come unire due video in uno solo

Utilizzi un iPhone o un iPad hai necessità di unire due video in uno solo da mobile? Allora perché non provi l’app iMovie, la versione per smartphone e tablet del celebre software di video editing disponibile per Mac. L’applicazione è gratuita e non è affatto difficile da usare.

Per servirtene, provvedi innanzitutto ad effettuare il download dell’applicazione dall’apposita collegandoti all’apposita sezione di App Store e pigiando sul bottone Ottieni/Installa (se richiesto, digita anche la password relativa al tuo account Apple). Successivamente troverai l’icona dell’app in home screen. Pigiaci sopra per avviarla subito.

Una volta visualizzata la schermata principale di iMovie, seleziona la scheda Progetti che si trova in alto e fai tap sul pulsante + (simbolo più) dopodiché scegli di creare un nuovo filmato, metti il segno di spunta accanto alle miniature dei filmati da unire e tappa sul bottone Crea filmato presente in basso.

A questo punto, ti verrà mostrato l’editor di iMovie con i video selezionati in precedenza. I video sono già predisposti in serie ma se lo preferisci puoi modificarne l’ordine semplicemente premendo e continuando a tenere premuto su uno di essi e spostando nel punto della timeline desiderato.

Se invece vuoi apportare modifiche agli effetti di transizione tra un video e l’altro o vuoi rimuoverli, individua il punto di congiunzione tra due filmati sulla timeline, fai tap sulla relativa icona e scegli l’opzione corretta che ti viene mostrata in basso.

Per portare a termine tutta la procedura per unire due video in un solo, tappa sul pulsante Fine in alto a sinistra, pigia sull’icona della condivisione (il quadrato con la freccia) annessa alla parte bassa della schermata che ti viene mostrata e pigia sull’icona Salva video annessa al menu che compare. Il filmato verrà salvato nel rullino del dispositivo.