Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ridimensionare video

di

Hai scaricato un video da Internet ma non riesci a riprodurlo sul tuo cellulare o sul lettore DVD del salotto perché ti viene detto che non ha una risoluzione standard? Questo significa che i fotogrammi del filmato che stai tentando di visualizzare hanno una dimensione eccessiva rispetto a quanto supportato dal dispositivo in uso o, comunque, non rispettano le dimensioni predefinite dei video per smartphone, tablet ecc.

Per risolvere questo problema, devi prendere il video “incriminato” e ridimensionarlo facendogli adottare una risoluzione accettata. Per compiere quest’operazione, non devi far altro che seguire le istruzioni su come ridimensionare un video contenute in questa mia guida: nelle righe successive, infatti, trovi indicati quali programmi, servizi online e app utilizzare per riuscire nell’impresa.

Ti anticipo già che, nella maggior parte dei casi, si tratta di soluzioni totalmente gratuite e facilmente fruibili, anche da parte di chi, un po’ come te, non si reputa propriamente un grande esperto in fatto di informatica e nuove tecnologie. Ciò detto, suggerirei di non temporeggiare oltre e di passare immediatamente all’azione! Mettiti bello comodo, prenditi un po’ di tempo libero solo per te e concentrati sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben contento e soddisfatto dei risultati ottenuti!

Indice

Come ridimensionare video gratis

Ti interessa capire come far per ridimensionare un video e vorresti quindi sapere quali sono gli strumenti che hai a tua disposizione per agire da computer? Benissimo! Allora metti subito alla prova le soluzioni per WindowsmacOS Linux, che ho provveduto a segnalarti qui di seguito e vedrai che, in un battibaleno, riuscirai nel tuo intento. Sono tutti gratis e puoi servirtene per intervenire su filmati di qualsiasi formato, anche per ridimensionare video MP4, che sono tra i più diffusi.

Come ridimensionare un video con Avidemux

Avidemux

Il primo programma per ridimensionare video che ti suggerisco di prendere in considerazione è Avidemux. È a costo zero, è compatibile con Windows, macOS e Linux, supporta tutti i più diffusi formati video e offre numerosi strumenti e filtri utili per eseguire le principali operazioni di editing.

Per scaricare il programma sul tuo PC, visita il relativo sito Internet e seleziona il collegamento win64 xx Final Install (64 bits) (se stai usando una versione di Windows a 64 bit), win32 xx Final Install (32 bits) (se stai usando una versione di Windows a 32 bit) oppure quello xx Mojave QT5 (dmg) (se stai usando macOS), dopodiché clicca sul nome del software che si trova nella pagina successiva.

A scaricamento ultimato, se stai impiegando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata sullo schermo, fai clic sul pulsante Successivo (per tre volte di seguito). Seleziona quindi la voce Accetto la licenza, premi ancora sul bottone Successivo (per due volte consecutive), su quello e porta a termine il setup, premendo sul pulsante Fine. Successivamente, avvia il software, cliccando sul pulsante Start (quello con la bandierina di Windows) posto sulla taskbar e selezionando il collegamento apposito che è stato appena aggiunto al menu.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del Mac, dopodiché facci clic destro sopra, scegli la voce Apri dal menu contestuale e clicca sul pulsante Apri nella finestra comparsa sullo schermo, in modo tale da andare ad aggirare le restrizioni imposte da Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la finestra di Avidemux, clicca sull’icona della cartella blu posta in alto a sinistra e seleziona il video presente sul tuo computer che vuoi importare nel programma. Adesso, seleziona il codec video di tuo interesse, usando il menu a tendina Output video presente a sinistra.

Provvedi poi a fare clic sul pulsante Filtri, che trovi sempre nella parte sinistra della finestra del programma (sotto il menu a tendina per la scelta del codec video), seleziona la voce Trasforma presente nella barra laterale a sinistra e fai doppio clic sul filtro swsResize nella colonna Filtri disponibili, al centro.

Nell’ulteriore finestra che si apre, intervieni sui campi Larghezza e Altezza posti in corrispondenza della sezione Dimensioni per ridimensionare il tuo filmato. Puoi fare altrettanto anche spostando il cursore sulla barra Percentuale situata poco più in basso. In alternativa, puoi scegliere uno dei preset disponibili nel menu a tendina Destination PAR, che trovi più in alto, in corrispondenza della sezione Proporzioni.

Se vuoi fare in modo che le proporzioni restino vincolate, assicurati che ci sia la spunta sulla casella Blocca proporzioni presente in cima. Ti segnalo altresì la possibilità di scegliere il metodo in base al quale Avidemux andrà a effettuare il ridimensionamento del filmato, selezionando quello che preferisci dal menu Metodo di ridimensionato collocato in basso (se non hai esigenze particolari, lascia pure l’opzione predefinita). A modifiche ultimate, clicca sul pulsante OK.

Se vuoi, puoi anche ridimensionare il filmato andandone a tagliare i bordi. Per riuscirci, nella finestra relativa alla selezione dei filtri, fai doppio clic sulla voce Crop nell’elenco Filtri disponibili e regola l’area del ritaglio tramite l’apposito rettangolo di selezione, oppure sfruttando i campi Sinistra, Destra, Alto e Basso situati in alto. Se vuoi applicare la funzione di ritaglio in automatico, invece, premi sul bottone Crop automatico. Per concludere, clicca sul pulsante OK.

In seguito, clicca sul pulsante Chiudi e seleziona dal menu a tendina Contenitore output il formato in cui vuoi salvare il video editato sul tuo PC. Infine, clicca sul menu File posto in alto a sinistra, scegli la voce Salva, digita il nome che vuoi assegnare al filmato ridimensionato, clicca sul bottone Salva, aspetta che il file venga elaborato e poi premi sul bottone OK.

Come ridimensionare un video su iMovie

iMovie Mac

Se utilizzi un Mac e hai bisogno di ridimensionare i tuoi video, ti suggerisco altresì di prendere in considerazione l’uso di iMovie. Non ne hai mai sentito parlare? Strano, è un programma specifico per dispositivi Apple molto famoso. a ogni modo non c’è problema, rimediamo all’istante. Si tratta di un software sviluppato dalla stessa azienda di Cupertino, il quale consente di creare e modificare video, sia a livello amatoriale che semi-professionale. È facile da usare, è a costo zero e include tanti utili strumenti. Lo si trova preinstallato su tutti i i Mac di più recente produzione, ma in caso contrario può essere scaricato dalla relativa sezione del Mac App Store.

Per servirtene, apri il Launchpad, facendo clic sulla relativa icona (quella con il razzo spaziale) che trovi sulla barra Dock, dopodiché seleziona l’icona di iMovie presente nella schermata visualizzata. Una volta visualizzata la finestra di iMovie sullo schermo, fai clic sul pulsante (+) che si trova in alto a sinistra e seleziona, dal menu che si apre, la voce Filmato.

A questo punto, fai clic sul pulsante con la freccia verso il basso presente in alto a sinistra e importa nel programma il video presente sul tuo computer relativamente al quale ti interessa andare ad agire, selezionandolo dall’ulteriore finestra che compare e premendo poi sul bottone Importa tutto.

In seguito, clicca sul pulsante per la condivisione (quello con il quadrato e la freccia verso l’alto) presente nella parte in alto a destra della finestra del programma e scegli l’opzione File dal menu che si apre. Nella nuova finestra che ti viene mostrata, seleziona la risoluzione che intendi assegnare al filmato, dal menu a tendina Risoluzione; regola (se lo ritieni opportuno) i parametri relativi alla qualità e alla compressione e compila i campi Descrizione e Tag.

Per concludere e, dunque, per salvare il filmato modificato sul tuo Mac, fai clic sul bottone Avanti, indica il nome che intendi assegnare al video compilando il campo Salva col nome, scegli la posizione per il salvataggio tramite il menu Situato in e premi sul pulsante Salva.

Se vuoi ridimensionare il filmato anche andandone a ritagliare i bordi, prima di procedere così come ti ho indicato poc’anzi, seleziona il video sulla timeline di iMovie, fai clic sull’icona con la taglierina situata in alto a destra, scegli l’opzione Taglia per riempire adiacente alla dicitura Stile, regola l’area di selezione del video e conferma i cambiamenti apportati, cliccando sul pulsante con il segno di spunta in alto a destra.

Come ridimensionare un video con VLC

VLC

Per ridimensionare i video puoi avvalerti anche di VLC. Si tratta di un famoso player multimediale gratuito, di natura open source e disponibile per Windows, macOS e Linux, il quale è capace di “digerire”qualsiasi formato audio e video senza dover sfruttare codec esterni. Integra inoltre dei comodi strumenti grazie ai quali è possibile ridimensionare i filmati in riproduzione. In tal caso, però, è bene tener presente che le modifiche avvengono solo in tempo reale e non vengono applicate in via definitiva al file.

Per scaricare VLC sul tuo computer, visita il sito Internet del programma e fai clic sul pulsante Scarica VLC. A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata sul desktop, fai clic sui pulsanti e OK, dopodiché premi sul bottone Avanti (per tre volte di seguito). Concludi quindi il setup, cliccando sui bottoni Installa e Fine.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di VLC nella cartella Applicazioni di macOS. Successivamente, facci clic destro sopra, seleziona la voce Apri dal menu contestuale e clicca sul pulsante Apri nella finestra sullo schermo, in modo tale da avviare il programma andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la finestra di VLC sullo schermo, trascinaci sopra il video relativamente al quale ti interessa andare ad agire, in modo tale da aprirlo. In seguito, clicca sul menu Video che si trova in alto, seleziona la voce Proporzioni da quest’ultimo e scegli l’opzione che preferisci dall’ulteriore menu che si apre.

Se poi vuoi tagliare i bordi del video in modo da “spalmare” l’immagine su tutta la superficie dello schermo, seleziona dal menu Video di cui sopra l’opzione Ritaglia e scegli una delle opzioni disponibili dall’ulteriore menu che compare.

Come ridimensionare un video online

ClipChamp

Non vuoi o non puoi scaricare nuovi programmi sul tuo computer e ti piacerebbe allora che ti consigliassi qualche servizio online mediante il quale poter fare il tutto direttamente dalla finestra del browser? In tal caso, ti suggerisco di provare ClipChamp. Si tratta di un editor video accessibile via Web, il quale offre numerosi strumenti utili per apportare disparate modifiche ai filmati. Da notare, però, che per esportare i video a 720p o a 1080p occorre sottoscrivere l’abbonamento alla versione a pagamento del servizio (con prezzi a partire da 9$/mese).

Per usare ClipChamp, visita la relativa home page e fai clic sul pulsante Iscriviti posto al centro. Provvedi, dunque, a creare il tuo account per usufruire del servizio, indicando l’utilizzo a cui è destinato Clipchamp e scegliendo se registrarti con l’indirizzo email, l’account Google oppure quello Facebook e fornendo gli ulteriori dati richiesti. In seguito, accedi all’indirizzo di posta elettronica associato al tuo account e conferma quest’ultimo, aprendo l’email che ti è stata spedita da Clipchamp e premendo sul pulsante apposito presente al suo interno.

A login avvenuto, rispondi al rapido questionario sulle tue abitudini d’uso che ti viene proposto e clicca sul bottone Create a video situato in alto a sinistra, dopodiché seleziona la risoluzione che intendi assegnare al file finale scegliendo tra quelle presenti nella finestra visualizzata su schermo.

Ora che visualizzi l’editor di Clipchamp, premi sul bottone Add media che si trova in alto a sinistra, poi sul pulsante Browse my files collocato nel box adiacente e seleziona il video presente sul tuo computer relativamente al quale vuoi intervenire, per effettuarne l’upload.

A processo ultimato, trascina l’anteprima del video visibile in alto a sinistra, nell’area posta in basso, ed esporta il filmato ridimensionato, cliccando sul pulsante Export presente in alto a destra e poi su quello Continue. Successivamente, partirà in automatico il download del filmato.

Se prima di scaricare il video hai avuto dei ripensamenti in merito alle dimensioni scelte inizialmente e desideri modificarle, clicca sul pulsante indicante le proporzioni che si trova in alto a destra e fa’ la tua scelta dal menu che compare. Inoltre, se vuoi adattarlo alla perfezione alla risoluzione impostata, clicca sulla scheda Trasform presente nel box comparso in alto a sinistra e scegli l’opzione che preferisci dal menu Resizing.

Come ridimensionare un video su Android e iPhone

Non hai il computer a portata di mano e ti piacerebbe che ti consigliassi qualche app per smartphone e tablet Android o iPhone/iPad mediante cui poter ridimensionare i tuoi video in mobilità? Allora continua pure a leggere. Qui sotto, infatti, trovi indicate quelle che, a mio modesto avviso, rappresentano le migliori soluzioni di questo tipo.

Videoshop (Android/iOS/iPadOS)

Videoshop

La prima app per ridimensionare un video che ti consiglio di prendere in considerazione è Videoshop. Si tratta di una soluzione gratuita che permette di editare e montare video in modo semplice e veloce. Include numerosi strumenti utili allo scopo, oltre che svariati effetti per abbellire i propri filmati. Da notare che propone acquisti in-app (con prezzi a partire da 1,09 euro) per sbloccare funzioni extra.

Per scaricare l’app sul tuo dispositivo, se stai usando Android, visita la relativa sezione del Play Store e premi sul pulsante Installa. Se stai usando iOS/iPadOS, visita invece la relativa sezione dell’App Store, premi sul bottone Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download mediante Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. Successivamente, avvia l’app, premendo sul pulsante Apri comparso sul display oppure selezionando la relativa icona che è stata appena aggiunta in home screen.

Ora che visualizzi la schermata principale dei Videoshop, fai tap sul pulsante (+) collocato in alto a destra, scegli l’opzione Import clip e seleziona il filmato presente sul tuo dispositivo relativamente al quale ti interessa andare ad agire.

A questo punto, premi sulla voce Next situata in alto a destra, sfiora la dicitura Advance e seleziona la risoluzione che vuoi impostare dal menu a tendina Resolution. Premi poi sul simbolo della freccia posto in alto a sinistra ed esporta il video modificato, facendo tap sull’icona con i tre pallini uniti tra loro e scegliendo se salvare il video nella Galleria del dispositivo oppure in un’altra app, premendo sui pulsanti corrispondenti.

Se prima di salvare il video vuoi ridimensionarlo andando ad agire “manualmente” sulle sue proporzioni, fai tap sul bottone Resize presente nell’editor, apporta le modiche desiderate servendoti del pinch to zoom sul box posto al centro dello schermo, seleziona (se vuoi) un colore di sfondo diverso tra quelli disponibili nell’elenco in basso e conferma i cambiamenti, premendo sul pulsante con la spunta verde.

Se lo desideri, puoi intervenire anche sull’orientamento del filmato, facendo tap sul simbolo con la ruota d’ingranaggio situato nella parte in alto a sinistra dell’editor e scegliendo l’opzione che preferisci dal menu Video orientation, dopodiché conferma le modifiche apportate, facendo tap sulla voce Done in alto a destra.

iMovie (iOS/iPadOS)

iMovie iOS

Se stai utilizzando un dispositivo iOS/iPadOS, ti comunico che per ridimensionare un video puoi affidarti anche ad iMovie, la controparte per iPhone e iPad del programma di casa Apple per creare ed editare filmati di cui ti ho parlato nel passo presente a inizio guida. Anche in tal caso, si tratta di una soluzione gratuita.

Per scaricare l’applicazione sul tuo dispositivo, accedi alla relativa sezione dell’App Store, premi sul bottone Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download mediante Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. In seguito, avvia l’app, sfiorando il pulsante Apri comparso sul display oppure selezionando la relativa icona che è stata appena aggiunta in home screen.

Ora che visualizzi la schermata principale dell’applicazione, fai tap sul pulsante Crea progetto, seleziona l’opzione Filmato e scegli il video presente sul tuo dispositivo relativamente al quale ti interessa andare ad agire, dopodiché sfiora la dicitura Crea filmato posta in basso.

Nell’editor di iMovie che visualizzi, fai tap sulla voce Fine situata in alto a sinistra, sfiora l’icona per la condivisione (quella con il quadrato e la freccia verso l’alto) collocata in basso, seleziona l’opzione Salva video dal menu che compare e scegli la risoluzione di tuo interesse dall’ulteriore menu visualizzato.

Se prima di salvare il video vuoi ridimensionarlo andando ad agire sui bordi, così da renderlo perfettamente visibile su tutta la superficie dello schermo, fai tap sul file presente nella timeline dell’editor di iMovie, seleziona l’icona con la lente d’ingrandimento collocata sull’anteprima del video in alto e sfrutta il pinch to zoom per apportare le modifiche desiderate.

Come ridimensionare video per Instagram

Instagram app

Vorresti postare un video su Instagram e vorresti fare in modo che presenti le proporzioni adatte, in modo tale da permettere agli altri utilizzatori del servizio di visualizzarlo in maniera ottimale quando lo pubblichi nei tuoi post, nelle storie e quando lo invii nei messaggi diretti? Ti comunico che per riuscirci puoi agire direttamente dal tuo smartphone o tablet, sfruttando gli strumenti di cui ti ho già parlato nei passi precedenti: Videoshop e iMovie.

Una volta ridimensionato il video, potrai poi condividerlo sul famoso social network senza il benché minimo problema, attenendoti alle indicazioni sul da farsi che ti ho fornito nel mio tutorial su come condividere video su Instagram.

Come ridimensionare video per WhatsApp

Icona app WhatsApp su iPhone

E per quanto riguarda WhatsApp? Come fare per ridimensionare un video in modo tale che risulti perfettamente condivisibile sulla famosa app di messaggistica, inviandolo in chat oppure inserendolo nelle storie? La risposta è presto data: anche in tal caso, ti basta usare Videoshop e iMovie: le app per smartphone e tablet di cui ti ho parlato nelle righe precedenti.

A modifiche ultimate, potrai poi procedere con la condivisione del video, attenendoti alle istruzioni che ti ho fornito nel mio articolo dedicato in maniera specifica proprio a come condividere un video su WhatsApp.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.