Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come accelerare un video

di

Hai registrato dei video con il tuo smartphone che ora vorresti velocizzare ma non sai come fare? Hai bisogno di guardare molto rapidamente un filmato particolarmente lungo e ti piacerebbe capire se esiste un sistema per accelerare le scene presenti in esso? Direi allora che sei capitato sulla guida giusta, al momento giusto.

Se mi dedichi un po’ del tuo prezioso tempo, infatti, posso illustrarti come accelerare un video e suggerirti i migliori strumenti per riuscirci sia su computer che su smartphone e tablet. Ti anticipo già che, al contrario di quel che tu possa pensare, non si tratta di un’operazione complessa o ad esclusivo appannaggio degli esperti di video editing: basta solo capire dove mettere le mani e il gioco è fatto.

Allora? Posso sapere che ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo, prenditi qualche minuto libero soltanto per te e comincia subito a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Sono certo che, alla fine, potrai dirti ben felice e soddisfatto di quanto appreso. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Informazioni preliminari

Pellicola

Prima di entrare nel vivo del tutorial, andandoti a spiegare come accelerare un video, ci sono alcune *informazioni preliminari al riguardo che è mio dovere fornirti.

Devi infatti sapere che è possibile aumentare la velocità di un filmato sia agendo sul file di origine che solo in fase di riproduzione dello stesso.

Nel primo caso occorre usare degli strumenti per il video editing e le modifiche attuate sui file sono permanenti; nel secondo caso, invece, è possibile velocizzare i filmati solo in fase di riproduzione (senza intaccare i file di origine) adoperando dei comuni player multimediali.

Chiarita questa importante differenza, direi di proseguire e di andare a scoprire quali sono le soluzioni più adatte alle tue esigenze.

Come accelerare un video con il computer

Se ti interessa capire come accelerare un video da computer (su Windows, macOS e Linux), ti suggerisco di utilizzare gli strumenti che trovi segnalati qui di seguito. Individua quello che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo e attieniti alle relative istruzioni d’uso.

Come accelerare un video con Avidemux

Rallentare un video con Avidemux

Il primo programma per accelerare video che ti consiglio di prendere in considerazione è Avidemux: si tratta di un software gratuito e di natura open source che permette di apportare modifiche di vario genere ai filmati e che supporta tutti i più diffusi formati di file multimediali. È disponibile per Windows, macOS e Linux.

Per ottenere Avidemux, visita il relativo sito Web e seleziona il collegamento win64 xx Final Install (64 bits), FossHub (se stai usando una versione di Windows a 64 bit), quello win32 xx Final Install (32 bits), FossHub (se stai usando una versione di Windows a 32 bit) oppure quello xx Mojave QT5 (dmg), FossHub (se stai usando macOS). Nella pagina che successivamente ti viene mostrata, fai poi clic sul nome del software, per avviarne il download.

Completato lo scaricamento, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, clicca sul bottone Successivo per tre volte consecutive. In seguito, seleziona la voce Accetto la licenza, clicca nuovamente sul bottone Successivo (per due volte di seguito), quindi su quello e, infine, su Fine. Provvedi poi ad avviare il programma, selezionando il relativo collegamento aggiunto al menu Start.

Se stai usando macOS, apri invece il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di Avidemux nella cartella Applicazioni del Mac. In seguito, facci clic destro sopra e scegli la voce Apri dal menu che compare per due volte di seguito, in modo da aggirare le restrizioni imposte da Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la finestra principale di Avidemux, fai clic sull’icona della cartella collocata in alto a sinistra e seleziona il video relativamente al quale desideri andare ad agire. Serviti poi dei menu a tendina Output video e Output audio presenti nella barra laterale a sinistra per impostare i codec video e audio con cui codificare il filmato.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, per modificare la frequenza dei fotogrammi del video, clicca sul menu Video, in alto a sinistra, seleziona l’opzione Filtri da quest’ultimo e fai doppio clic sulla dicitura Change FPS nella nuova schermata visualizzata, la quale permette di cambiare il numero di frame per secondo del video. Come facilmente intuibile, aumentando il numero di frame per secondo, si velocizza il video.

Inserisci, dunque, i valori di tuo interesse nei campi Frame rate sorgente e Frame rate destinazione e clicca sui pulsanti OK e Anteprima, per visualizzare il video editato.

Se il risultato finale è di tuo gradimento, premi sul pulsante Chiudi e salva il video modificato, cliccando sul menu File e selezionando la voce Salva in esso presente.

Come accelerare un video con iMovie

iMovie macOS

Se stai usando macOS e il software per accelerare video di cui ti ho già parlato non ti ha convinto in modo particolare, puoi valutare di affidarti ad iMovie. Qualora non ne avessi mai sentito parlare, ti informo che è un’applicazione di video editing prodotta da Apple, preinstallata su tutti i Mac e comunque disponibile gratuitamente sul Mac App Store.

Per potertene servire, avviala, cliccando sulla relativa icona presente nel Launchpad. Una volta visualizzata la sua finestra principale, premi sul pulsante (+) collocato in alto a sinistra e seleziona la voce Filmato dal menu che compare. Trascina quindi il video relativamente al quale ti interessa andare ad agire sulla timeline dell’applicazione posta in basso.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, fai clic sul pulsante Velocità (quello con il tachimetro) situato in alto a destra, sopra il player; dopodiché scegli l’opzione Veloce dal menu a tendina Velocità che si apre e, tramite i bottoni adiacenti, definisci di quanto intendi accelerare il filmato. In alternativa, scegli l’opzione Personalizzata e indica nel campo 100% di quanto aumentare la velocità del video.

A modifiche ultimate, premi sul pulsante ▶︎ presente sul player a destra, per visualizzare il risultato finale: se questo ti soddisfa, salva il filmato editato, premendo sul pulsante per la condivisione (quello con il quadrato e la freccia) che si trova in alto a destra. Scegli poi l’opzione File, indica il nome, la descrizione, la qualità e la risoluzione del video da ottenere nei campi appositi e premi sui pulsanti Avanti e Salva, per esportarlo.

Come accelerare un video con VLC

VLC

Se ti interessa accelerare un video solo in fase di riproduzione, senza andare ad apportare modifiche permanenti al file, puoi affidarti all’uso di VLC: si tratta di un rinomato player video, open source e totalmente gratis, il quale supporta praticamente ogni tipo di formato audio e video senza dover ricorrere a code esterni. È facilissimo da usare ed è disponibile per Windows, macOS e Linux.

Per scaricare il programma sul tuo computer, recati sul relativo sito Web e fai clic sul pulsante Scarica VLC. A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sullo schermo, clicca sui pulsanti e OK. In seguito, premi sui bottoni Avanti (per tre volte consecutive), Installa e Fine, per ultimare il setup.

Se stai usando macOS, apri invece il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di VLC nella cartella Applicazioni di macOS, dopodiché facci clic destro sopra, seleziona la voce Apri dal menu contestuale e premi sul pulsante Apri nella finestra che compare sullo schermo, al fine di avviare il software andando ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solamente al primo avvio).

Una volta visualizzata la finestra del programma, trascinaci sopra il filmato di tuo interesse, clicca sul menu Riproduzione (in alto a sinistra) e, se stai usando Windows, seleziona la voce Velocità e poi clicca sull’opzione Più veloce, tante volte sino a quando il video non raggiunge la velocità di riproduzione che desideri.

Su macOS, invece, dopo aver cliccato sulla voce Riproduzione, sposta verso destra il cursore che trovi sulla barra di regolazione situata sotto la dicitura Velocità di riproduzione e il gioco è fatto.

Come accelerare un video con Android

Come anticipato in apertura del post, accelerare un video è cosa fattibile non solo da computer ma anche da smartphone e tablet. A questo proposito, se possiedi un dispositivo mobile Android e desideri scoprire come procedere in tal caso, puoi avvalerti di strumenti come quelli segnalati qui di seguito.

Come accelerare un video con VideoShop

VideoShop

VideoShop è un’app per editare video che mette a disposizione dei suoi utilizzatori numerose utili funzionalità per intervenire sui filmati, inclusa la possibilità di aumentarne (o diminuirne) la velocità, aggiungere filtri, effetti e transizioni ecc. È gratuita, ma mediante acquisti in-app (al costo base di 1,09 euro) si possono sbloccare funzioni extra.

Per scaricare l’app, visita la relativa sezione del Play Store e premi sul pulsante Installa. Se il tuo device non include il Play Store, puoi ricorrere a degli store alternativi, come ti ho spiegato nella mia guida sull’argomento.

Ad installazione ultimata, avvia VideoShop, selezionando la relativa icona aggiunta in home screen o nel drawer. Ora che visualizzi la schermata principale dell’applicazione, premi sul bottone (+), in alto a destra, sfiora l’opzione Import clip e seleziona il video che vuoi accelerare dal tuo dispositivo.

Nella schermata seguente, scegli l’opzione Speed dal menu in basso e sposta gli indicatori che si trovano sulla timeline a fondo schermata per determinare la porzione di video relativamente alla quale desideri intervenire. Successivamente, trascina verso destra il cursore situato sulla barra della regolazione della velocità.

Per visualizzare le modifiche apportate, premi sul pulsante ▶︎ sul player. Se il risultato finale ti convince, salva le modifiche facendo tap sul bottone con il segno di spunta e, infine, esporta il filmato, premendo sulla voce Next (in alto a destra), poi sul pulsante per la condivisione (quello con i tre pallini uniti tra loro) e il bottone per salvare il filmato nella galleria del dispositivo.

Come accelerare un video con VLC

VLC Android

VLC, il player video di cui ti ho parlato prima nella sua variante per computer, è disponibile anche come app per Android e, anche in tal caso, può essere usato per accelerare i filmati in tempo reale senza apportare modifiche permanenti ai file.

Per effettuarne il download, visita la relativa sezione del Play Store e fai tap sul pulsante Installa. Se, invece, il tuo dispositivo non dispone del Play Store, puoi prelevare l’app da store alternativi.

In seguito, avvia l’app, selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla schermata home o al drawer e seleziona il filmato di tuo interesse dalla sezione Video della stessa: se non riesci a trovarlo, prova a cercare il video in una posizione specifica sul dispositivo, premendo sul pulsante con le linee in orizzontale collocato in alto a sinistra, poi sulla voce Cartelle e selezionando poi la cartella e, infine, il file di tuo interesse.

A riproduzione avviata, fai tap sul pulsante (…) posto in basso a destra e seleziona la voce Velocità di riproduzione dal menu che compare, dopodiché sposta il cursore presente sulla barra annessa al menu comparso sullo schermo, per incrementare la velocità del filmato.

Come accelerare un video con iPhone

Se possiedi un iPhone (oppure un iPad), puoi accelerare un video sfruttando gli strumenti che trovi segnalati qui di seguito. Non temere, non dovrai fare nulla di particolarmente complicato.

Come accelerare un video con Slow Fast Slow

Slow Fast Slow

Se cerchi un’app per iOS/iPadOS che ti consenta di accelerare un video andando a modificare il file originale, ti consiglio vivamente di rivolgerti a Slow Fast Slow. Si tratta di una soluzione gratuita che fa una sola cosa ma la fa alla grande: cambiare la velocità dei video.

Per scaricare l’app sul tuo dispositivo, visita la relativa sezione dell’App Store, premi sul pulsante Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download mediante Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. In seguito, avvia l’app, facendo tap sul pulsante Apri comparso sul display oppure selezionando la relativa icona che è stata aggiunta in home screen.

Ora che visualizzi la schermata principale di Slow Fast Slow, segui il breve tutorial introduttivo proposto e premi sul pulsante Let’s Go!. Successivamente, fai tap sul pulsante (+), in basso al centro, seleziona il video che vuoi velocizzare dalla galleria del dispositivo e fai tap sul segno di spunta collocato in basso a destra.

In seguito, serviti degli indicatori bianchi presenti sulla timeline in basso per delineare le sequenze che vuoi accelerare e poi spostali verso l’alto, per indicare di quanto velocizzare il filmato.

Eventualmente, puoi anche aggiungere ulteriori indicatori, tenendo il dito premuto sul punto di tuo interesse della timeline e facendo tap sulla dicitura Add Point nel menu che compare.

Se, invece, è tua intenzione aumentare la velocità di riproduzione dell’intero filmato, rimuovi tutti gli indicatori ad eccezione di quelli di inizio e fine del video, effettuando un tap prolungato su ciascuno di essi e scegliendo la voce Remove Point dal menu che si apre.

A modifiche ultimate, riproduci il video, premendo sul pulsante ▶︎ collocato in alto a sinistra: se il risultato finale ti soddisfa, salva il filmato modificato nella galleria del dispositivo, facendo tap sull’icona della condivisione (quella con il quadrato e la freccia) che si trova in alto a destra e scegliendo, dal menu che si apre, l’opzione relativa alla risoluzione che ritieni più consona alle tue esigenze.

Come accelerare un video con VLC

VLC iOS

VLC, il player video di cui ti ho parlato nei passi dedicati a computer e dispositivi Android, è disponibile anche per iPhone e iPad e anche in questo caso può essere impiegato per aumentare a proprio piacimento la velocità di riproduzione dei filmati.

Per scaricare l’app sul tuo dispositivo, accedi alla relativa sezione dell’App Store, premi sul pulsante Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download mediante Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

Successivamente, raggiungi il filmato di tuo interesse mediante il gestore di file che in genere usi sul tuo dispositivo (es. File) oppure apri l’app in cui questo risulta archiviato, selezionalo, fai tap sul pulsante per la condivisione (solitamente è quello con il quadrato e la freccia) e scegli l’icona di VLC dal menu che si apre, al fine di importarlo nell’applicazione.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, il filmato scelto verrà avviato e tu potrai modificarne la velocità di riproduzione premendo sul pulsante (…), in basso a destra, poi sull’icona con l’orologio e spostando verso destra il cursore posto sulla barra sottostante la dicitura Velocità di riproduzione nel menu visualizzato. Più facile di così?!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.