Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare video edit

di

Hai registrato alcuni video e ora vorresti modificarli per rimuovere alcune scene superflue o aggiungere degli effetti. Stai cercando, dunque, delle soluzioni che possano aiutarti nel tuo intento ma non hai trovato nulla che possa fare al caso tuo. Beh, se le cose stanno in questo modo, non preoccuparti: ci sono qui io a darti una mano.

Nella guida di oggi, infatti, ti illustrerò come fare video edit sia tramite alcuni strumenti preinstallati sul tuo computer (PC Windows o Mac che sia) che tramite alcune soluzioni di terze parti. Inoltre, nel caso in cui volessi modificare i tuoi video direttamente dallo smartphone o dal tablet, ti parlerò di alcune app per Android e iOS che possono esserti utili per raggiungere il tuo scopo.

Non vedi l’ora di iniziare a leggere questa mia guida? Bene, allora non indugiare oltre e mettiti subito all’opera: siediti comodamente, presta attenzione ai consigli che ti fornirò nei prossimi capitoli, in modo da trovare la soluzione che meglio si adatta alle tue esigenze, e usala seguendo le indicazioni che sto per darti. Sei pronto? Perfetto! A me non resta altro che augurarti una buona lettura e, soprattutto, un buon lavoro!

Indice

Come fare video edit su computer

Per montare o modificare un video tramite il tuo computer, puoi ricorrere ad alcune soluzioni predefinite di Windows o macOS oppure quelle messe a disposizione da terze parti, di cui ti parlerò nei prossimi capitoli.

Foto (Windows 10)

Sui computer con sistema operativo Windows 10, è possibile utilizzare l’app predefinita Foto per effettuare modifiche e montaggi di video. La procedura da seguire è piuttosto semplice e, nelle prossime righe, te la illustrerò in dettaglio.

Per prima cosa, fai clic con il tasto destro del mouse sul video che vuoi modificare e seleziona le voci Apri con > Foto dal menu contestuale. A questo punto, nella schermata principale di Foto, fai clic sulle voci Modifica e crea > Crea un video con testo che trovi in alto a destra, per eseguire un montaggio video. Se il tuo obiettivo è soltanto quello di ritagliare una clip del video, invece, seleziona le voci Modifica e crea > Taglia.

Riguardo la funzione di ritaglio, nella schermata di anteprima, utilizza i pallini bianchi sulla barra di riproduzione per impostare il punto d’inizio e fine della clip. Fatto ciò, premi sul tasto Salva con nome in alto e seleziona la cartella dove salvare il file di output.

Nel caso, invece, del montaggio del video, ti verrà richiesto d’inserire un nome per il nuovo progetto; premi quindi sul tasto OK per iniziare a montare il video. Tramite il pulsante Aggiungi foto e video, puoi importare foto e video da aggiungere al progetto, trascinandoli poi nella sezione Storyboard. In quest’ultima sono presenti anche dei tasti che permettono di applicare decorazioni ai file importati o effettuare delle modifiche.

Ad esempio, puoi applicare dei filtri di colorazione all’immagine (Filtri), aggiungere didascalie (Testo) o effetti tridimensionali (Effetti 3D); inoltre, puoi ritagliare una clip (Taglia) oppure rimuovere le bande nere se presenti (Ridimensiona). Nel caso in cui volessi aggiungere delle tracce audio (file musicali o commenti audio), usa la voce Audio presente nella barra in alto.

Quando avrai completato il tuo progetto, fai clic sul tasto Salva in OneDrive, situato in alto, per effettuare l’upload del progetto direttamente sul servizio di cloud storage di Microsoft. In alternativa, puoi salvare il file sul computer, premendo sul pulsante Esporta e condividi; seleziona, quindi, la qualità del video da esportare e attendi la fine del processo di salvataggio.

iMovie (macOS)

Se possiedi un Mac, puoi utilizzare l’applicazione gratuita iMovie di Apple. Questo software è abbastanza completo e permette di fare montaggi video facilmente. Quello che devi fare è soltanto leggere attentamente le procedure che ti indicherò nelle righe successive.

Per iniziare a fare video edit con iMovie, avvia l’applicazione tramite la sua icona presente nel Launchpad e, nella schermata principale, premi sul pulsante Crea nuovo, selezionando poi l’opzione Filmato. Adesso, importa i file da modificare in iMovie utilizzando l’icona con la freccia rivolta verso il basso, situata in alto a sinistra. A questo punto, seleziona tutti i contenuti (foto, video e clip audio) che vuoi importare e premi sul tasto Importa selezionati. Puoi importare i file anche trascinando una cartella direttamente nella finestra di iMovie.

Arrivato a questo punto, devi spostare i file nella timeline del programma, trascinandoli nell’area in basso. Puoi aggiungere poi effetti di transizione, sfondi e didascalie, rispettivamente tramite le schede Transizioni, Sfondi e Titoli. Puoi anche aggiungere ulteriori effetti alle varie clip, come ad esempio il ritaglio, il bilanciamento dei colori o la velocità, utilizzando i pulsanti che trovi sopra l’area di anteprima.

Quando avrai completato il tuo lavoro su iMovie, fai clic sull’icona di condivisione che trovi in alto a destra e seleziona una delle diverse opzioni che ti vengono mostrate per salvare rapidamente il video con i parametri preconfigurati. In alternativa, fai clic sulla voce File per esportare il file con le impostazioni personalizzate. Scegli quindi un nome al video e i parametri relativi alla qualità e alla risoluzione. Infine, premi il tasto Avanti per proseguire con il salvataggio del progetto.

Se vuoi saperne di più su come utilizzare iMovie, ti consiglio di consultare la mia guida dedicata a quest’argomento.

Avidemux (Windows/macOS/Linux)

Se cerchi una soluzione di terze parti per modificare i tuoi video, ti consiglio Avidemux: un software gratuito e open source per il montaggio di video compatibile con Windows, macOS e Linux. Per scaricarlo sul tuo PC, collegati al suo sito Web ufficiale, premi sulla voce Download situata sulla sinistra e premi sulla dicitura FossHub, in corrispondenza del sistema operativo installato sul tuo computer. Verrai così rimandato su una pagina di download, tramite la quale dovrai nuovamente selezionare la versione compatibile con il sistema operativo del tuo computer, in modo da prelevare il file d’installazione.

Al termine del download, se utilizzi Windows, fai doppio clic sul file .exe e premi su nella schermata di controllo dell’account utente. Adesso, premi in sequenza i tasti Next, I agree, Next (per tre volte consecutive), Install e, infine, su Finish. Se utilizzi macOS, invece, fai doppio clic sul file .dmg e trascina l’icona di Avidemux nella cartella Applicazioni. Raggiungi poi quest’ultima tramite Finder e fai clic con il tasto destro sull’icona di Avidemux. Nel menu contestuale, seleziona poi la voce Apri per due volte consecutive, in modo da bypassare le restrizioni di macOS nei confronti delle applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati.

Per eseguire un video editing con Avidemux, importa prima il video da modificare trascinandolo nella finestra del programma oppure tramite il menu File > Apri situato in alto. Adesso, puoi cambiare il codec di esportazione del filmato tramite il menu a tendina che trovi sotto la voce Output video.

Fatto ciò, sotto quest’ultima dicitura, trovi il tasto Filtri, che permette di applicare dei filtri al video, come ad esempio il bilanciamento del colore, l’importazione di sottotitoli oppure effettuare un ritaglio o una rotazione dell’immagine. Quando avrai finito di apportare le modifiche al video, fai clic sulle voci File > Salva e seleziona la cartella nella quale salvare il progetto.

Se volessi scoprire le tantissime funzionalità presenti in questo software per eseguire operazioni di editing video, ti consiglio di consultare la mia guida su come usare Avidemux.

Altri programmi per video edit

In aggiunta alle soluzioni di cui ti ho parlato nei capitoli precedenti, nelle prossime righe ti illustrerò alcuni software che possono esserti utili per effettuare un video editing.

  • Adobe Premiere Pro (Windows/macOS) – questo software è sviluppato da Adobe e risulta essere uno strumento professionale per il video editing molto valido. È disponibile per Windows e macOS in una versione gratuita della durata di sette giorni, al termine della quale è possibile acquistarlo a partire da 24,39 euro/mese oppure 292,57 euro/anno.
  • Sony Vegas Pro (Windows) – è un altro software professionale di video editing disponibile soltanto su Windows. Può essere acquistato a partire da 16,67 dollari/mese oppure in un’unica soluzione a partire da 299 dollari. È però possibile scaricare la versione di prova gratuita della durata di 30 giorni, per testarne tutte le sue caratteristiche. A tal proposito, puoi consultare la mia guida su come scaricare Sony Vegas Pro.
  • Final Cut Pro (macOS) – è un’applicazione di video editing professionale realizzata da Apple e indirizzata a utenti più esperti. È disponibile soltanto a pagamento al costo di 329,99 euro, ma è possibile testarne le sue funzionalità tramite una prova gratuita di 30 giorni.

Se volessi scoprire altre soluzioni rispetto a quelle che ti ho indicato nelle righe precedenti, ti consiglio di consultare la mia guida sui programmi per editing video.

Come fare video edit su smartphone e tablet

Se hai dei video nella memoria del tuo smartphone del tuo tablet, sui quali devi applicare delle modifiche, puoi utilizzare alcune soluzioni preinstallate, come Google Foto su Android o Foto su iOS, che permettono di tagliare i video usando dei comodi indicatori sulla timeline (dopo aver selezionato i filmati da modificare e aver pigiato sull’opzione di modifica disponibile a schermo). Nelle prossime righe, invece, ti consiglierò l’utilizzo di alcune app di terze parti che potrebbero esserti utili allo scopo, e risultano più complete rispetto alle soluzioni predefinite citate poc’anzi.

Fare video edit con Cute CUT

Tra le app di video editing che puoi installare sul tuo smartphone o tablet, ti consiglio Cute CUT. È un’app gratuita disponibile su Android e iOS per cui è possibile acquistare la versione Pro al costo di 6,99 euro, per rimuovere il watermark e realizzare video di lunghezza illimitata.

Se sei interessato a quest’app, su Android raggiungi questo link, premi sul pulsante Installa e, infine, su Apri. Su iOS, invece, raggiungi questo link per scaricare l’app direttamente dall’App Store: premi quindi sul tasto Ottieni, sblocca il download e l’installazione tramite il Face ID, il Touch ID o la password dell’account iCloud e premi, poi, su Apri.

Nella schermata principale dell’app, fai tap sull’icona + situata in alto a sinistra, digita il nome che vuoi dare al progetto e premi sul tasto Creare. Nella schermata che ti viene mostrata, seleziona la qualità del video e il tipo di orientamento, a scelta tra Paesaggio (orizzontale) oppure Ritratto (verticale). Premi quindi sul tasto Fine per iniziare a modificare il progetto.

Nella timeline in basso, fai tap sull’icona + per aggiungere un video, una foto, un testo oppure una clip audio, tramite le opzioni che ti vengono mostrate a schermo. Dopo aver selezionato i file sulla timeline, puoi modificarli facendo doppio tap su di essi. In questo modo, ti verrà mostrata una barra degli strumenti in basso con la quale puoi eseguire operazioni di ritaglio oppure di aggiunta di effetti e didascalia.

Quando avrai completato il tuo progetto, fai tap sull’icona di condivisione in alto e seleziona una delle opzioni relative alla qualità di output che ti vengono mostrate, per esportare il video sulla memoria del dispositivo.

Fare video edit con VivaVideo

VivaVideo è un’app gratuita per Android e iOS che permette di eseguire delle operazioni di video editing avanzati, grazie ai suoi numerosi strumenti di elaborazione. È possibile acquistare anche la versione VIP al costo di 13,99 euro/anno, in modo da rimuovere la filigrana e i banner pubblicitari, oltre ad aggiungere tanti effetti di regolazione dell’immagine e di animazione dei testi.

Per scaricare quest’app su Android, fai tap sul link che ti ho fornito e premi sul tasto Installa, seguito poi da Apri. Su iOS, invece, apri l’App Store tramite il link che ti ho indicato e pigia sul tasto Ottieni; a questo punto, sblocca il download e l’installazione dell’applicazione tramite il Face ID, il Touch ID o la password dell’account iCloud e, infine, premi su Apri.

Nella schermata principale di VivaVideo, fai tap sul tasto Modifica e seleziona un video tra quelli presenti nella memoria del dispositivo. Evidenza l’area di ritaglio, se volessi estrarre soltanto una clip dal video, e premi sul tasto Aggiungi, in basso. Adesso, fai tap sulla dicitura Successivo per iniziare a modificare il video.

Tramite le icone che trovi sotto l’anteprima del filmato, puoi accedere alle diverse funzionalità di VivaVideo per l’editing: puoi aggiungere filtri, ruotare o tagliare la clip oppure modificare il bilanciamento dei colori. Usando, invece, le schede in basso, puoi aggiungere effetti oppure una musica di sottofondo.

Quando hai completato il progetto, premi sul tasto Condividi situato in alto e scegli una delle icone relative alle altre app di terze parti (ad esempio Instagram o WhatsApp) per condividere il video oppure premi sul tasto Salva nella galleria, per conservarne una copia sulla memoria del dispositivo mobile.

Fare video edit con Video Star

Video Star è un’app gratuita per iOS che permette di creare dei video a partire da una canzone oppure di modificarne uno presente sulla memoria del dispositivo. È possibile anche effettuare la sottoscrizione di un piano in abbonamento facoltativo a partire da 5,49 euro/mese, che permette di sbloccare filtri ed effetti aggiuntivi.

Per scaricare Video Star, raggiungi questo link e premi sul tasto Ottieni. Sblocca quindi il download e l’installazione dell’app tramite il Face ID, il Touch ID o la password dell’account iCloud e, infine, premi su Apri per avviarla.

Dopo aver eseguito l’applicazione, fai tap sull’icona +, situata in alto a destra e seleziona l’opzione Modifica video. Scegli quindi il video da importare e, nella sua schermata di anteprima, premi sulla dicitura Crea video, che trovi in alto a destra.

Al termine dell’elaborazione, utilizza le funzionalità che trovi pigiando sui tasti Modifica o Nuovo, per modificare il video. Puoi ad esempio unire o separare delle scene oppure modificare la clip con effetti di colorazione.

Quando hai finito di lavorare sul progetto, fai tap sull’icona X situata in alto a destra per tornare alla schermata principale. Individua quindi il progetto che stai modificando e premi sull’icona di condivisione, dopodiché scegli uno dei servizi di terze parti sul quale vuoi esportare il video (ad esempio Instagram o YouTube) oppure salva il video sulla memoria del dispositivo, facendo tap sulla dicitura Invia a un rullino foto.

Se vuoi scoprire tutte le funzionalità disponibili su Video Star, puoi consultare la mia guida dedicata a quest’applicazione.

Fare video edit con iMovie

Il famoso software iMovie di Apple è disponibile anche in una versione per iPhone e iPad. Sebbene le sue funzionalità siano più limitate rispetto alla versione per Mac, risulta comunque una valida alternativa gratuita tra quelle presenti nell’App Store di iOS.

Per scaricare iMovie (qualora non fosse preinstallata sul tuo iPhone o iPad), fai tap su questo link per raggiungere la sua scheda sull’App Store. Premi, quindi, sul tasto Ottieni e sblocca il download e l’installazione tramite il Face ID, il Touch ID o la password dell’account iCloud. Infine, premi sul pulsante Apri.

Ad installazione completata, la prima cosa che devi fare è importare i video all’interno di iMovie. Nella sua schermata principale, premi poi sul tasto Crea progetto e seleziona l’opzione Filmato. A questo punto, seleziona i file da importare e premi sulla dicitura Crea filmato, situata in basso.

Così facendo, i file verranno importati in sequenza nella timeline di iMovie. Se vuoi applicare dei filtri alle clip, pigia su di esse e seleziona una delle icone che trovi in basso, in modo da effettuare dei ritagli, aggiungere delle didascalie oppure applicare dei filtri.

Quando il progetto sarà completato, premi sul tasto Fine in alto a sinistra e, nella schermata che ti viene mostrata, premi sull’icona di condivisione per esportare il file sulla memoria del dispositivo oppure su iCloud Drive.

Se vuoi saperne di più sul funzionamento di iMovie su iPhone o su iPad, ti consiglio di leggere questa mia guida dedicata all’app.

Altre app per video edit

Le app di cui ti ho parlato nei paragrafi precedenti sono delle valide soluzioni per effettuare video editing su smartphone e tablet. Nel caso, però, avessi necessità di ulteriori app da prendere in considerazione, nelle prossime righe ti illustrerò altre soluzioni utili al tuo scopo.

  • Splice (iOS) – è un’app per iOS completamente gratuita che permette la modifica rapida di foto e video. È possibile applicare filtri, regolazioni dei colori, effettuare ritagli e molto altro ancora.
  • KineMaster (Android/iOS) – quest’app di editing video ha degli strumenti professionali che permettono una modifica avanzata dei video. È disponibile gratuitamente, ma è possibile sottoscrivere un abbonamento a 3.56 euro/mese o 28,46 euro/anno per rimuovere la filigrana e accedere agli elementi decorativi aggiuntivi.
  • InShot (Android/iOS) – è un’app gratuita per creare montaggi di video e foto con effetti artistici. È possibile sottoscrivere un abbonamento al costo di 3,09 euro/mese o 9,99 euro/anno oppure acquistare una licenza una tantum a 29,99 euro, in modo da rimuovere la filigrana e i banner, oltre all’accesso alle tante funzionalità a pagamento, come i filtri e gli adesivi.

Se vuoi saperne di più su queste app e su diverse altre che potrebbero fare al caso tuo, ti consiglio di consultare la mia guida sulle app per editare video.