Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per modificare video gratis

di

Hai girato dei video con il tuo smartphone, vorresti modificarli aggiungendovi effetti, scritte, transizioni e quant’altro oppure tagliandone delle parti, rimuovendo l’audio o effettuando varie altre operazioni di editing, ma non hai la più pallida idea di quali applicazioni usare? Non ti preoccupare: se vuoi, posso darti una mano io. Nel tutorial di oggi, infatti, ti segnalerò tutta una serie di applicazioni per l’editing video che potrai usare a costo zero sul tuo smartphone e/o sul tuo tablet.

Le app per modificare video gratis di cui sto per parlarti sono compatibili sia con Android che con iOS e iPadOS, offrono tutte un buon numero di funzionalità e, nella maggior parte dei casi, si rivelano abbastanza semplici da usare anche per i neofiti. I risultati finali che ti sapranno restituire, ti lasceranno sicuramente sorpreso in maniera positiva.

Allora? Posso sapere che ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo, prenditi qualche minuto di tempo libero soltanto per te e comincia subito a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Individua, dunque, la soluzione che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo e scaricala subito. Buon download e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Migliori app per modificare video gratis

Come ti dicevo a inizio guida, di app per modificare video gratis ce ne sono diverse: qui di seguito trovi segnalate quelle che, a mio avviso, rappresentano le più interessanti e funzionali del genere. Sono disponibili sia per Android che per iOS/iPadOS. Scegli quella che pensi possa adattarsi di più alle tue necessità e inizia a sfruttarla seguendo le relative istruzioni d’uso.

Adobe Premiere Rush (Android/iOS/iPadOS)

Adobe Premiere Rush

La prima app per modificare video gratis che ti consiglio di prendere in considerazione è Adobe Premiere Rush. Come facilmente intuibile dal nome stesso, è la variante per smartphone e tablet di uno dei più rinomati programmi desktop per l’editing dei filmati: Adobe Premiere Pro. Ne riprende in gran parte le caratteristiche, ma con funzioni ottimizzate per gli schermi touch. È disponibile sia per Android che per iOS/iPadOS ed è a costo zero, ma consente di effettuare un massimo di tre esportazioni. Per aggirare questa limitazione e sbloccare altre funzioni extra, occorre effettuare un upgrade mediante acquisti in-app (al costo di 10,49 euro/anno).

Per scaricare l’app sul tuo dispositivo, se stai usando Android, accedi alla relativa sezione del Play Store e sfiora il pulsante Installa. Se stai usando iOS/iPadOS, invece, accedi alla relativa sezione dell’App Store, premi sul pulsante Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. In seguito, avvia l’app, selezionando il bottone Apri comparso sullo schermo oppure l’icona che è stata appena aggiunta in home screen.

Ora che visualizzi la schermata principale dell’applicazione, se possiedi già un ID Adobe, effettua l’accesso a quest’ultimo premendo sul collegamento Sign Up, altrimenti registrati al momento facendo tap sul bottone Sign In oppure effettua il login mediante l’account Facebook o quello Google, sfiorando i pulsanti appositi.

Segui quindi il breve tutorial introduttivo che ti viene proposto e seleziona il video relativamente al quale ti interessa andare ad agire, oppure scegli di registrare un filmato al momento; digita poi il nome che vuoi assegnare al progetto, nel campo Project Name, e fai tap sul bottone Create.

Adesso, sposta il cursore sulla timeline comparsa nella parte in basso dell’editor nel punto in cui vuoi iniziare ad apportare modifiche e serviti dei pulsanti presenti nel menu a fondo schermata per aggiungere titoli ed effetti di transizione, modificare i colori, la velocità di riproduzione ecc. Ad esempio, premendo sul pulsante Titles puoi aggiungere delle scritte, facendo tap su quello Color puoi modificare i colori, selezionando il bottone Transitions puoi aggiungere degli effetti di transizione ecc. Per aggiungere ulteriori file media, invece, premi sul bottone (+) posto in basso a sinistra.

Potrai poi visualizzare le modifiche apportate di volta in volta tramite il player situato nella parte in alto al centro della schermata dell’app e premendo il pulsante Play potrai avviare la riproduzione del video editato. Per annullare o ripetere le modifiche, invece, premi e continua a tenere premuto per qualche istante sull’icona della freccia che si trova in alto a destra, dopodiché fai la tua scelta dal menu che si apre.

Una volta conclusa la procedura di editing del filmato, per salvarlo, fai tap sull’icona della condivisione (quella con il quadrato e la freccia) situata in alto a destra, scegli la qualità del file di output, espandendo il menu Quality Settings, e fai tap sulla dicitura Export.

KineMaster (Android/iOS/iPadOS)

KineMaster

Un’altra app per modificare video gratis che ti consiglio di mettere alla prova è KineMaster. Si tratta di un rinomato editor video per Android e iOS/iPadOS, piuttosto completo e versatile. Permette di tagliare i filmati, di aggiungervi titoli, musiche di sottofondo ecc. e di creare montaggi con foto e video sfruttando dei modelli appositi. È gratis ma, effettuando acquisti in-app (a partire da 2,29 euro), è possibile rimuovere il watermark che viene applicato ai filmati e sbloccare anche altre funzioni aggiuntive.

Per scaricare l’app sul tuo dispositivo, se stai usando Android, visita la relativa sezione del Play Store e premi sul pulsante Installa. Se stai usando iOS/iPadOS, invece, accedi alla relativa sezione dell’App Store, fai tap sul pulsante Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. Successivamente, avvia l’app, premendo sul pulsante Apri comparso sullo schermo oppure sfiorando l’icona che è stata appena aggiunta in home screen.

Una volta visualizzata la schermata principale di KineMaster, premi sul pulsante circolare con il simbolo (+) che si trova al centro, specifica le dimensioni che vuoi assegnare al filmato e avvia la registrazione del video, premendo sul bottone circolare rosso che si trova a destra e selezionando poi la voce Videocamera. Se il video su cui desideri andare ad agire è già presente nella Galleria del tuo dispositivo, selezionalo facendo tap sul bottone Media posto sempre a destra.

In seguito, seleziona la timeline comparsa in basso e sposta il cursore presente sulla stessa, nel punto del filmato relativamente al quale ti interessa; dopodiché serviti delle opzioni presenti nel menu che ti viene mostrato sulla destra per apportare tutte le modifiche del caso. Ad esempio, facendo tap sul pulsante con le forbici puoi tagliare il video, premendo sulla voce Controllo velocità puoi intervenire sulla velocità di riproduzione, spostando su ON l’interruttore Vignetta puoi applicare un effetto vignetta ecc.

Ogni volta che applichi delle modifiche, potrai visualizzare il risultato finale in anteprima nel player presente a sinistra. Per applicare i cambiamenti, poi, seleziona il segno di spunta situato nella parte in alto a destra dello schermo. Se, invece, vuoi annullare o ripetere delle modifiche, utilizza le frecce apposite situate sul lato sinistro.

Una volta applicate tutte le modifiche del caso, riproduci in anteprima il video editato, facendo tap sul bottone Play posto a destra. Se sei soddisfatto, salva il risultato finale facendo tap sul bottone con la porta e la freccia che si trova sempre a destra, sull’anteprima del video e sull’icona della condivisone (quella con il quadrato e la freccia). Infine, regola le impostazioni relative alla qualità, spostando la barra di regolazione apposita, e salva il video nella Galleria del device, premendo sul bottone Export.

InShot (Android/iOS/iPadOS)

InShot

InShot è un’app a costo zero, disponibile sia per Android che per iOS/iPadOS, grazie alla quale è possibile editare i video applicandovi effetti, filtri, adesivi, colonne sonore ecc. Include anche delle funzioni apposite per il taglio e l’unione dei filmati. Eventualmente, offre acquisti in-app (a partire da 1,09) per sbloccare contenuti aggiuntivi e per rimuovere la pubblicità.

Per scaricare InShot sul tuo dispositivo, se stai utilizzando Android, visita la relativa sezione del Play Store e fai tap sul pulsante Installa. Se stai usando iOS/iPadOS, invece, visita la sezione apposita dell’App Store, premi sul pulsante Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. In seguito, avvia l’applicazione, premendo sul bottone Apri visibile sul display o sfiorando l’icona aggiunta in home screen.

Una volta visualizzata la schermata principale di InShot, fai tap sul pulsante Video di e seleziona il video che ti interessa editare prelevandolo dalla Galleria del tuo dispositivo. Se, invece, vuoi intervenire su un filmato da registrare al momento, fai tap sul pulsante con la macchina fotografica e seleziona l’opzione Gira un video dal menu che si apre.

Nell’editor di InShot che in seguito ti verrà mostrato, sposta il cursore sulla timeline in basso per selezionare il punto del video in cui apportare le modifiche e serviti dei pulsanti annessi al menu a fondo schermata per apportare tutti i cambiamenti del caso. Ad esempio, premendo sul bottone Taglia puoi tagliare il video, facendo tap su quello Filtri puoi applicare dei filtri, selezionando quello Sticker puoi inserire degli adesivi ecc.

Per applicare di volta in volta i cambiamenti apportati, fai tap sul pulsante raffigurante il segno di spunta. Tieni presente che tutte le modifiche che andrai ad apportare risulteranno visibili direttamente in tempo reale, nel player al centro dello schermo. Quando lo vorrai, poi, potrai riprodurre il video editato premendo sul bottone Play.

Se il risultato finale ottenuto ti convince, puoi salvare il video modificato, premendo per due volte consecutive sulla dicitura Salva che si trova in alto a destra e scegliendo poi la qualità del file di output.

iMovie (iOS/iPadOS)

iMovie

In un articolo incentrato su quelle che sono le migliori app per modificare video gratis è praticamente d’obbligo menzionare anche iMovie. Si tratta, infatti, di un’applicazione sviluppata da Apple e specifica per iOS e iPadOS, grazie alla quale è possibile creare ed editare video in maniera semplice ma al tempo stesso professionale, sfruttando le tante funzioni e i molteplici strumenti disponibili. Da notare che si tratta della controparte mobile dell’omonima applicazione per macOS.

Per scaricare l’app sul tuo iPhone o iPad, visita la relativa sezione dell’App Store, premi sul bottone Ottieni, poi su quello Installa e autorizza il download mediante Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. Successivamente, avvia l’app, premendo sul bottone Apri comparso sul display oppure selezionando la relativa icona che è stata appena aggiunta in home screen.

Nella schermata di iMovie che ora visualizzi, fai tap sul pulsante Crea progetto, seleziona l’opzione Filmato e scegli il video che si trova nella Galleria del tuo device Apple e che è tua intenzione editare. In seguito, fai tap sulla dicitura Crea filmato presente in basso.

A questo punto, seleziona il video appena aggiunto alla timeline nella parte in basso dell’editor che visualizzi, sposta il cursore nel punto esatto del filmato su cui desideri intervenire e seleziona il pulsante corrispondente all’azione da intraprendere dal menu posto a fondo schermata. Più precisamente, facendo tap sul simbolo delle forbici puoi tagliare il video, premendo su quello con il tachimetro puoi intervenire sulla velocità di riproduzione, pigiando su quello con l’altoparlante puoi agire sull’audio, selezionando la “T” puoi aggiungere dei titoli, mentre premendo sull’icona con i tre cerchi concentrici puoi applicare dei filtri.

Se, invece, vuoi applicare un tema preimpostato e intervenire sulle relative opzioni, fai tap sul simbolo dell’ingranaggio che trovi nella parte in basso a destra della schermata dell’editor, mentre per aggiungere ulteriori file multimediali premi sul bottone (+) collocato appena sopra la timeline.

Tieni presente che tutte le modifiche apportate al video risulteranno visibili nel player posto al centro dello schermo. Per cui, per visualizzare in anteprima il risultato finale ottenuto, fai tap sul bottone Play a esso annesso. Per annullare dei cambiamenti, invece, sfiora il pulsante con la freccia.

Quando avrai terminato di editare il tuo filmato, salvalo nella Galleria di iOS/iPadOS, premendo sulla voce Fine collocata in alto a sinistra, sfiorando l’icona della condivisione (quella con il quadrato e la freccia), scegliendo l’opzione Salva video dal menu che compare e indicando una dimensione per l’esportazione tra quelle proposte.

Altre app per modificare video gratis

VivaVideo

Nessuna delle app per modificare video gratis che ti ho suggerito nelle righe precedenti ti ha convinto in maniera particolare o comunque cerchi delle valide alternative a queste ultime? Allora ti consiglio di rivolgerti alle ulteriori applicazioni di questo tipo, sempre per Android e iOS/iPadOS, che ho provveduto a includere nell’elenco qui di seguito. Spero vivamente che, alla fine, tu possa ritenerti ben contento e soddisfatto.

  • VivaVideo (Android/iOS/iPadOS) – applicazione che mette a disposizione dei suoi utilizzatori molteplici strumenti per eseguire operazioni di editing avanzate sui video e che consente anche di applicare numerosi effetti, musiche e temi. Da notare che di base è gratis, ma offre acquisti in-app (al costo di 1,09 euro) per sbloccare contenuti aggiuntivi.
  • Quick (Android/iOS/iPadOS) – app per il video editing messa a disposizione da GoPro. È totalmente gratuita e permette di intervenire sui filmati salvati nella Galleria dello smartphone o del tablet in uso, aggiungendovi temi, musica, effetti ecc.
  • Magisto (Android/iOS/iPadOS) – altra app grazie alla quale è possibile eseguire operazioni di editing e montaggio video, in modo semplice e veloce. È facilissima da usare e la sua interfaccia risulta essere estremamente intuitiva. È gratis, ma offre acquisti in-app (a partire da 1,09 euro) per rimuovere il watermark che viene applicato ai filmati elaborati e per sbloccare altre funzioni extra.
  • PowerDirector (Android) – si tratta della versione per dispositivi mobili di un popolare software per PC per il video editing. Consente di modificare e montare filmati mediante un’interfaccia utente semplice e tramite le numerose funzioni offerte. È gratis, ma offre acquisti in-app (con prezzi a partire da 0,99 euro) per rimuovere il watermark che viene impresso sui filmati e sbloccare altre funzioni aggiuntive.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.