Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per unire foto e video

di

Hai fatto un mucchio di foto e di video con lo smartphone e, adesso, vorresti realizzare un bel video in cui accorpare tutto il “materiale” per mostrarlo ad amici, parenti e colleghi, magari inserendo anche scritte, musiche di sottofondo, animazioni e altri elementi decorativi? Mi sembra davvero un’ottima idea! Procedi pure!

Su, cosa aspetti?! Come dici? Non sai a quali applicazioni rivolgerti per riuscire in questo intento? No problem, se vuoi posso suggerirtele io. Se mi dedichi qualche minuto del tuo prezioso tempo libero, posso indicarti quelle che, a mio modesto avviso, rappresentano le migliori app per unire foto e video attualmente disponibili su piazza.

Si tratta di app sia per Android che per iOS/iPadOS che sono tutte abbastanza semplici da usare e, nella maggior parte dei casi, disponibili a costo zero. Allora? Che ne diresti di mettere le chiacchiere da parte e di passare immediatamente all’azione? Sì? Grandioso! Allora ecco tutto quello che devi sapere.

Indice

Migliori app per unire foto e video

Come ti dicevo in apertura del tutorial, di app per unire foto e video ce ne sono davvero tante, sia per Android che per iOS/iPadOS. Per scoprire quali sono quelle che, a mio modesto avviso, rappresentano le migliori della categoria, prosegui pure nella lettura. Le trovi segnalate proprio qui di seguito.

Adobe Premiere Rush (Android/iOS/iPadOS)

Adobe Premiere Rush

La prima app per unire foto e video che ti consiglio di prendere in considerazione è Adobe Premiere Rush. Si tratta di uno strumento sviluppato dalla celebre software house Adobe, il quale consente di editare e creare video, aggiungendovi anche immagini, scritte, effetti di transizione ecc.

Come facilmente intuibile, si rifà alla sua variante desktop per Windows e macOS, denominata Adobe Premiere Pro (te ne ho parlato nella mia guida su come scaricare Adobe Premiere gratis). È disponibile sia per Android che per iOS/iPadOS ed è gratis, ma permette di effettuare esportazioni a una risoluzione massima pari a 1080p. Per aggirare questa limitazione e fruire di altre funzioni extra, occorre sottoscrivere un abbonamento a pagamento (con costi a partire da 5,49 euro/mese).

Ciò detto, per scaricare l’app sul tuo dispositivo, se stai usando Android, visita la relativa sezione del Play Store e premi sul bottone Installa (se stai usando un device su cui non è disponibile il Play Store, puoi scaricare l’app tramite uno store alternativo). Se invece stai usando un dispositivo iOS/iPadOS, accedi alla relativa sezione dell’App Store, premi sul bottone Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

Successivamente, avvia l’app, selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla schermata home e/o al drawer di Android oppure alla Libreria app di iOS, dopodiché effettua l’accesso con l’ID Adobe, premendo sul pulsante corrispondente e fornendo i dati richiesti oppure, se non possiedi ancora un account, registrandoti al momento. In alternativa, puoi effettuare il login con l’account Google, con quello Apple oppure tramite Facebook, sempre premendo sui tasti appositi.

Ad accesso avvenuto, segui il breve tutorial introduttivo che ti viene proposto, dopodiché premi sul pulsante (+) che trovi nella parte in basso della schermata principale dell’app, sfiora la dicitura Aggiungi file multimediali, indica la posizione da cui prelevare i video e le foto che vuoi usare per creare il tuo filmato, seleziona i file di tuo interesse, digita il titolo che vuoi assegnare al progetto nel campo preposto e fai tap sul bottone Crea. Se, invece, vuoi scattare foto e registrare video al momento, scegli l’opzione Riprendi foto o video al menu e serviti della fotocamera del dispositivo.

Ad importazione avvenuta, i file selezionati verranno predisposti automaticamente in serie: per modificarne l’ordine, fai tap con il dito sull’anteprima della foto o del video di tuo interesse che trovi sulla timeline e, continuando a tenere premuto, trascina l’elemento nel punto che preferisci, dopodiché solleva il dito.

Per aggiungere effetti, scritte, musiche, apportare modifiche strutturali ecc. seleziona, invece, il file di tuo interesse sulla timeline e serviti dei pulsanti appositi che vedi comparire a fondo schermata. Se poi vuoi modificare il formato del filmato finale, premi sull’icona con i due rettangoli che trovi nella parte in basso a sinistra dello schermo e fa’ la tua scelta dal menu che si apre.

A modifiche ultimate, sposta il cursore sulla timeline all’inizio e premi sul pulsante Play che trovi sotto il player, in modo da visualizzare il risultato finale in anteprima. Se ti convince, esporta il video di output premendo sull’icona della condivisione (quella con il quadrato e la freccia) situata in alto a destra e fai tap sul pulsante Esporta a 1080p. A procedura ultimata, il filmato verrà salvato automaticamente nella galleria del dispositivo.

Vidstitch (Android/iOS/iPadOS)

Vidstitch

Se sei alla ricerca di un’app che ti consenta di unire foto e video andando ad affiancare i contenuti, creando quindi una sorta di collage, magari per poi condividere il tutto con maggiore facilità e in modo originale su Instagram, Facebook e altri social network, ti consiglio di rivolgerti a Vidstitch.

Si tratta di un’applicazione per Android e iOS/iPadOS preposta a tal scopo. Consente inoltre di abbellire il risultato finale ottenuto con delle cornici e di esportare il tutto sotto forma di video MP4. È gratis, ma propone acquisti in-app (al costo base di 1,09 euro) per sbloccare contenuti extra.

Per servirtene, scarica e installa l’app dalla relativa sezione del Play Store di Android (se sul tuo dispositivo non è presente il Play Store, puoi prelevare l’app da uno store alternativo) oppure dalla sezione apposita dell’App Store di iOS/iPadOS.

In seguito, avvia Vidstitch selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla schermata home e/o al drawer di Android oppure alla Libreria app di iOS, dopodiché declina pure l’invito a visualizzare annunci personalizzati e seleziona la tipologia di frame che intendi usare.

Adesso, seleziona la prima porzione del frame su cui desideri andare ad agire, dopodiché fai tap sui pulsanti select photo o take photo per selezionare una foto dalla galleria del dispositivo o per scattarla al momento. In alternativa, premi sui bottoni select video o record video per selezionare un video dalla galleria o registrarne uno subito. Ripeti questi passaggi per ciascuna porzione del frame.

Successivamente, premi sulle foto e/o sui video che hai aggiunto e, continuando a tenere premuto, posiziona gli elementi nel punto che preferisci. usando il pinch to zoom puoi inoltre regolare il livello di zoom, mentre facendo tap sull’icona con il triangolo e la freccia che trovi nell’angolo in alto a destra di ciascun frame puoi ruotare i file.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, premi sul pulsante con le tre linee in orizzontale collocato in alto a sinistra, fai tap sulla voce Borders dal menu che compare e regola le opzioni relative ai bordi, definendone lo spessore e il colore tramite gli appositi comandi disponibili sullo schermo.

A modifiche ultimate, premi nuovamente sul pulsante con le tre linee in orizzontale collocato in alto a sinistra, seleziona la voce Finish dal menu che si apre, fai tap sul bottone save che trovi nella parte in alto della nuova schermata visualizzata per salvare il risultato finale ottenuto nella galleria del dispositivo, indica le tue preferenze relative al rendering e fai tap sulla voce OK. In alternativa, puoi decidere di condividere la tua creazione direttamente sui social, premendo sui pulsanti appositi che trovi nella parte in alto del display.

iMovie (iOS/iPadOS)

iMovie

Se possiedi un dispositivo iOS/iPadOS e nessuna delle app per unire foto e video che ti ho già segnalato ti ha convinto in maniera particolare, puoi provare iMovie. Si tratta della controparte per device mobile di un famoso software di casa Apple per macOS (te ne ho parlato nella mia rassegna sui programmi per editing video per Mac) tramite la quale è possibile creare ed editare video, sia a livello amatoriale che professionale.

Date le sue caratteristiche, può essere considerata una delle migliori app per unire foto e video iPhone. È completamente gratis e, pur includendo numerose funzioni ed essendo destinata anche a un ambito non dilettantistico, risulta abbastanza semplice da usare.

Per servirtene, scarica e installa iMovie dalla relativa sezione dell’App Store, dopodiché avvia l’app, selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla home screen e/o alla Libreria app.

Una volta visualizzata la schermata principale di iMovie, fai tap sul pulsante Crea progetto, scegli l’opzione Filmato dal menu che compare, seleziona le miniature delle foto e dei video che intendi unire e premi sulla voce Crea filmato che si trova in basso.

Attendi poi che si apra l’editor di iMovie con i contenuti da te scelti, già predisposti in serie. Se vuoi cambiare l’ordine delle foto e dei video, tieni premuto sull’elemento di tuo interesse che trovi sulla timeline e, continuando a tenere premuto, spostalo nel punto da te desiderato, dopodiché rilascia la “presa”.

Invece, per aggiungere eventuali effetti direttamente su foto e video, testi e per apportare eventuali modifiche strutturali, fai tap sull’elemento sul quale andare ad agire e premi sulle icone apposite che vedi comparire in basso.

Per modificare o eliminare gli effetti di transizione tra foto e video, invece, individua il punto di congiunzione tra i contenuti sulla timeline, fai tap sulla relativa icona e scegli una delle opzioni che compaiono nel menu in basso.

Se desideri completare il filmato con musiche di sottofondo, effetti sonori, voci ecc., fai tap sul pulsante (+) collocato in alto a sinistra e seleziona l’opzione e i contenuti di tuo interesse dal menu che compare.

Per concludere, sposta il cursore sulla timeline all’inizio e premi sul pulsante Play al centro del player per riprodurre in anteprima il filmato con foto e video che hai creato. Se ti reputi soddisfatto, salva la tua “creazione” nel rullino di iOS/iPadOS, facendo tap sulla voce Fine che si trova in alto a sinistra, selezionando l’icona della condivisione (quella con il quadrato e la freccia) presente in fondo alla schermata che si apre e selezionando l’opzione Salva video dal menu che ti viene mostrato.

Altre app per unire foto e video con musica

FilmoraGo

Nessuna delle soluzioni che ti ho già segnalato ti ha colpito in maniera particolare e vorresti allora che ti suggerissi altre app per unire foto e video con musica? Ti accontento subito. Le trovi nell’elenco qui di seguito. Anche in tal caso, si tratta di strumenti fruibili sia da Android che da iOS/iPadOS.

  • FilmoraGo (Android/iOS/iPadOS) — è un’altra utile app per unire foto e fare video che consente di unificare immagini e filmati in un unico progetto, apportandovi modifiche di vario genere, come applicare filtri, regolare i colori, inserire scritte ecc. È a costo zero, ma propone acquisti in-app (al costo base di 1,09 euro) per rimuovere la pubblicità e sbloccare funzionalità extra.
  • PowerDirector (Android/iOS/iPadOS) — è la versione mobile dell’omonimo programma per computer dedicato al montaggio dei video, da cui eredita la maggior parte degli strumenti e delle funzioni. Ovviamente, consente anche di realizzare progetti con video e foto, altrimenti non starei neppure qui a parlartene. È a costo zero, ma applica un watermark in fase di esportazione. Per aggirare la cosa e sbloccare altre funzioni aggiuntive bisogna sottoscrivere l’abbonamento apposito (al costo base di 5,49 euro/mese).
  • VideoShow (Android/iOS/iPadOS) — si tratta di un’app che permette di intervenire sui filmati già esistenti e di crearne di nuovi partendo da foto e clip video. Include svariate funzioni per aggiungere effetti, testi, musiche ecc. È gratis, ma offre acquisti in-app (al costo base di 1,09 euro) per rimuovere il watermark che viene applicato ai progetti e per sbloccare altre funzioni extra.
  • KineMaster (Android/iOS/iPadOS) — si tratta senza dubbio alcuno di uno dei migliori editor video per device mobile, in quanto integra tantissime funzioni avanzate che lo rendono estremamente completo e altamente versatile. Di base è gratis, ma offre acquisti in-app (a partire da 2,29 euro) per rimuovere il watermark che viene applicato ai progetti e per sbloccare tutte le funzionalità offerte.
  • Clips (iOS/iPadOS) — app specifica per iPhone e iPad che permette di realizzare facilmente video orizzontali con foto e musica. Dispone di un’interfaccia utente particolarmente intuitiva ed è pensata principalmente per la realizzazione di brevi contenuti da condividere sui social network.
  • PicPlayPost (Android/iOS/iPadOS) — app che permette di creare collage con foto e video, creare presentazioni e montare filmati con contenuti personalizzati. È gratuita e facilissima da usare. Da notare che propone acquisti in-app (al costo base di 2,29 euro) per sbloccare contenuti extra.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.