Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Miglior editor video

di

Hai registrato un filmato con il tuo smartphone o la tua videocamera e ti stai chiedendo quale sia il miglior editor video, per modificarlo e renderlo ancora più bello? Allora credo di avere quello che fa per te. Nella guida di oggi, infatti, ti proporrò una rassegna dei principali programmi per modificare i video che è possibile usare, sia gratis che a pagamento, sui principali sistemi operativi per computer, smartphone e tablet.

La scelta non manca di certo. Per individuare la soluzione più adatta alle proprie necessità, bisogna dunque analizzare le funzioni offerte da ciascun software, valutarne il grado di complessità dell’interfaccia e il prezzo. Molte tra le risorse che citerò vengono usate quotidianamente in ambito professionale, ma anche chi è alle prime armi può imparare a usarle facilmente. Ripeto, dipende tutto dalle proprie necessità e dalle proprie esperienze pregresse nell’ambito dell’editing video.

Detto ciò, direi di passare all’azione. Sei pronto a capire qual è il miglior editor video per te? Bene, allora procedi alla lettura di questa guida e segui le mie indicazioni: sono sicuro che troverai la soluzione che fa al caso tuo. Ti auguro una buona lettura e, soprattutto, ti faccio un grosso in bocca al lupo per i tuoi prossimi progetti video!

Indice

Miglior editor video gratis

Cominciamo con una rassegna dei migliori editor video gratis che è possibile trovare attualmente sul Web. Che tu abbia Windows, macOS o Linux, riuscirai sicuramente a trovare ciò che fa per te!

Avidemux (Windows/macOS/Linux)

Schermata di Avidemux

Avidemux è uno tra i migliori editor video gratuiti e open source disponibili su piazza. Compatibile con Windows, macOS e Linux, permette di modificare file audio/video in tutti i principali formati. L’interfaccia è in lingua italiana, abbastanza intuitiva, anche se, rispetto ad altri programmi del settore, richiede una certa esperienza nel montaggio dei filmati. Offre molti filtri da applicare ai video ma, ahimè, gli strumenti automatici sono davvero pochi.

Per scaricare Avidemux sul tuo computer, collegati al sito ufficiale del programma e clicca sul link FossHub relativo al sistema operativo installato sul tuo computer. Dopodiché, nella pagina che si apre, clicca sul link presente al centro dello schermo (es. DOWNLOAD Avidemux 64-bit Windows Installer, nel caso dei sistemi Windows a 64 bit), per avviare il download.

Al scaricamento completato, se utilizzi un PC Windows, apri il file .exe ottenuto e clicca sul pulsante Successivo per tre volte consecutive, quindi metti il segno di spunta accanto alla voce Accetto la licenza e concludi il setup premendo sui pulsanti Successivo, Successivo, e Fine. Se utilizzi un Mac, invece, devi aprire il pacchetto .dmg ottenuto, copiare Avidemux nella cartella Applicazioni e avviare il software facendo clic destro sulla sua icona e selezionando per due volte l’opzione Apri (procedura necessaria solo al primo avvio).

L’interfaccia di Avidemux, come già detto, si presenta in maniera abbastanza spartana: in alto ci sono i menu per gestire i file, richiamare i filtri ecc., al centro il player con l’anteprima del video da modificare, sulla sinistra i menu a tendina per impostare le preferenze relative a codec e contenitore di output, mentre in basso i comandi multimediali e la timeline.

Se vuoi approfondire il funzionamento del programma, consulta il mio tutorial su come usare Avidemux.

Kdenlive (Windows/macOS/Linux)

Kdenlive

Kdenlive è un programma gratuito e open source che, come Avidemux, può essere installato su Windows, macOS (dove però lo sviluppo è attualmente fermo, quindi non ne è consigliato l’uso) e Linux. Rispetto ad Avidemux, è più concentrato sul montaggio video anziché sull’applicazione di effetti e filtri.

Offre, comunque, svariate funzioni per l’editing ed è compatibile con tutti i principali formati di file multimediali. Ha un’interfaccia piuttosto "pulita" e intuitiva (anche in italiano), con un’organizzazione dei menu che permette anche ai meno esperti di capire a cosa servono le singole funzioni.

Per scaricare Kdenlive sul tuo PC, collegati al sito ufficiale del programma e clicca sulla voce relativa al sistema operativo in uso sul tuo PC. Nel caso di Windows, ti consiglio in particolare la versione standalone, che non necessita di installazioni per poter essere utilizzata.

A download completata, apri dunque il file .exe ottenuto, premi sul pulsante […], per scegliere la cartella in cui estrarre i file del software, e premi su Extract, per avviarne l’estrazione. Fatto ciò, recati nella cartella in questione, quindi nella sottocartella bin e avvia l’eseguibile kdenlive.exe, per avviare il programma.

Una volta visualizzata la finestra principale di Kdenlive, recati nel riquadro Contenitore del progetto (in alto a sinistra) e clicca sul pulsante Aggiungi clip o cartella (anch’esso in alto a sinistra) per scegliere i video da editare, dopodiché trascinali nella timeline in basso e modificali aiutandoti con i pulsanti e il player situati in alto a destra. In alto trovi i menu per gestire i progetti, i marcatori, la linea temporale, le impostazioni ecc.

Per maggiori informazioni circa il funzionamento di Kdenlive, consulta il manuale utente del programma presente sul sito ufficiale di quest’ultimo (in inglese e in altre lingue, al momento non disponibile in italiano purtroppo).

iMovie (macOS)

iMovie

Se possiedi un Mac e hai bisogno di effettuare dei montaggi video di livello casalingo o prosumer, non puoi che rivolgerti a iMovie: un editor video gratuito sviluppato da Apple che riesce a unire funzionalità particolarmente avanzate con un’interfaccia estremamente intuitiva.

È particolarmente adatto a chi non sa nulla di montaggio audiovisivo, ma dà soddisfazione anche ai più esperti che vogliano avere ottimi risultati in poco tempo. Ha anche diverse impostazioni automatiche. iMovie è incluso "di serie" in molti Mac recenti, in alternativa può essere scaricato gratuitamente dal Mac App Store.

All’avvio, permette di scegliere se creare un filmato (quindi se editare un video da importare dal computer) o un trailer (inserendo video e foto esistenti in un modello di trailer in stile cinematografico). Per l’editing semplice dei video, devi scegliere l’opzione "filmato".

Successivamente, devi importare i video da modificare in iMovie, trascinandoli nella finestra del programma e poi sulla sua timeline, in basso. A questo punto, puoi usare le schede presenti in alto a sinistra per inserire audio, titoli, sfondi e transizioni nel tuo progetto e le icone collocate in alto a destra (sopra il player di anteprima) per tagliare/ruotare le clip selezionate nella timeline, regolarne la velocità, i colori e molti altri parametri.

Come ti dicevo prima, è tutto molto intuitivo. In ogni caso, se lo desideri, puoi approfondire il funzionamento del programma leggendo il mio tutorial su come usare iMovie.

Miglior editor video per Windows

Ora è arrivato il momento di passare in rassegna i migliori editor video per Windows, a pagamento. Come facilmente intuibile, si tratta di soluzioni professionali, più adatte a un operatore del settore che a un novizio, ma possono essere usate con profitto anche da chi sta ancora imparando.

Adobe Premiere

Adobe Premiere

Adobe Premiere è indubbiamente uno dei miglior editor video per Windows (e macOS) che tu possa trovare. Abbastanza facile da usare anche per chi è alle prime armi, è molto apprezzato soprattutto dai professionisti.

Dopo 7 giorni di prova gratuita, richiede la sottoscrizione dell’abbonamento al servizio Creative Cloud (che include anche programmi come After Effects, per aggiungere effetti cinematografici ai video), al costo di 24,39 euro al mese.

Per scaricare la versione di prova di Premiere, collegati al sito Internet di Adobe e clicca prima su Versione di prova gratuita e poi sul pulsante Attiva trial, nel box Premiere Pro. Successivamente, fornisci il tuo indirizzo email nel campo apposito, premi sul pulsante Continua e scegli un metodo di pagamento valido tra carta di credito e PayPal (per evitare addebiti dopo i 7 giorni di prova gratis, dovrai disattivare il rinnovo automatico della sottoscrizione, cliccando sull’icona del tondo collocata in alto a destra in Premiere e andando su Account Adobe > Gestione piano > Annulla piano). Fatto ciò, clicca sul pulsante Avvia versione di prova gratuita.

A download completato, avvia il file .exe ottenuto e clicca sul pulsante Esegui. Inserisci poi i dati del tuo account Adobe nei campi Indirizzo email e Password e clicca sul pulsante Accedi; indica, dunque, il tuo livello di competenza in Adobe Premiere Pro e fai clic sui pulsanti Continua e Inizia a installare, per avviare il download e l’installazione del programma.

Una volta avviato Premiere, recati nel menu File (in alto a sinistra) e seleziona le voci Nuovo > Progetto da quest’ultimo, per creare un nuovo progetto. Dopodiché vai nel menu File > Importa e scegli i video da editare.

L’interfaccia del software è abbastanza intuitiva con, in alto, le schede per accedere alle varie sezioni dello stesso (Apprendimento, Assemblaggio, Montaggio, Colore, Effetti, Audio, Grafica e Librerie), al centro il player con l’anteprima del video da modificare e, più sotto, la toolbar con vari strumenti di editing e la timeline. In cima alla finestra, invece, ci sono i classici menu per gestire file, sequenze, marcatori ecc.

Per maggiori dettagli circa il funzionamento di Adobe Premiere, consulta la guida utente ospitata sul sito ufficiale del programma.

MAGIX VEGAS Pro

VEGAS Pro

Parlando dei miglior editor video per Windows, non posso non citare MAGIX VEGAS Pro: una soluzione professionale disponibile in più versioni. Se Adobe Premiere è un programma che può accontentare diversi pubblici, questa risorsa è esplicitamente rivolta agli esperti (anche perché i suoi costi non sono proprio per tutte le tasche). Include funzioni avanzate, come le timeline annidate; il Planar Motion Tracking, che modifica prospettiva e distanza degli oggetti presenti nei video in maniera intelligente; lo Screen Capture con supporto a più sorgenti video in contemporanea e lo Smart Split Edit, che permette di camuffare i tagli nei video.

Le varianti di MAGIX VEGAS Pro differiscono per la quantità di funzioni incluse al loro interno: tanto per darti un’idea, i filtri e le estensioni del programma sono diverse centinaia. Le versioni disponibili sono le seguenti: VEGAS Pro 365 in abbonamento a 11,67 euro al mese (da pagare in un’unica soluzione annuale); VEGAS Pro Edit al costo di 399 euro (la versione più economica), VEGAS Pro al costo di 599 euro e VEGAS Pro Suite al costo di 799 euro.

Per provare VEGAS Pro gratis per 30 giorni, collegati al sito ufficiale del programma e clicca sul link 30 giorni di prova relativo alla versione del software che vuoi scaricare. Nella pagina che si apre, spunta la casella per dimostrare che non sei un robot, risolvi il captcha proposto e premi sul pulsante Avvia download, per avviare il download.

A scaricamento completato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che si apre, clicca sul pulsante . Seleziona, dunque, l’opzione English dal menu a tendina per la scelta della lingua (l’italiano non c’è), scegli i componenti da installare e premi sul pulsante Continue.

Al termine del download, per concludere il setup, spunta la casella relativa alle condizioni d’uso del programma e clicca sui pulsanti Next, Install e Finish. A questo punto, avvia VEGAS Pro, importa in esso il video da modificare (trascinandolo nel riquadro in alto a sinistra o premendo il pulsante Import media, anch’esso in alto a sinistra) e poi trascinalo sulla timeline.

Fatto ciò, non ti resta che sfruttare tutti gli strumenti di editing disponibili nelle toolbar su schermo per editare il tuo filmato come meglio preferisci.

Per approfondire il funzionamento di VEGAS Pro, consulta il mio tutorial dedicato al programma e la documentazione presente sul sito ufficiale (cliccando sui link relativi ai manuali).

Se poi vai alla ricerca di altri programmi per editing video su Windows, consulta la guida che ho dedicato specificatamente a questi ultimi.

Miglior editor video per Mac

Ricordandoti che anche Adobe Premiere è disponibile per macOS, passo a illustrarti i miglior editor video per Mac. Non penso ti stupirà che la soluzione è una soltanto, ovvero Final Cut Pro X, che essendo un software sviluppato direttamente da Apple, è ottimizzato perfettamente per macOS e riesce a fornire prestazioni migliori rispetto ai prodotti concorrenti.

Final Cut Pro X

Final Cut Pro X

Final Cut Pro X è "il" programma per il montaggio video su Mac. Uno dei grandi vantaggi che offre è la possibilità di modificare gli stessi formati disponibili in iMovie. In pratica, puoi partire da quello e migliorare il lavoro con Final Cut Pro X, senza perdite di qualità. L’interfaccia riprende quella del "fratello minore", aggiungendo degli elementi più professionali che ne completano le funzionalità, ad esempio il supporto ai video a 360°, al multicam e all’HDR, la rimozione avanzata del rumore e molto altro ancora.

Se ha un limite è proprio quello di funzionare soltanto su macOS, a prescindere dalle differenze che lo pongono in costante competizione come Adobe Premiere tra i professionisti del settore. Caratteristica, questa, che rappresenta anche il suo punto di forza. Potresti partire registrando un video su iPhone e poi rifinirlo su Mac, potendo sfruttare al massimo le prestazioni del tuo computer. Essendo un programma di Apple, infatti, garantisce la migliore integrazione con macOS e i suoi servizi come iCloud rispetto ai software della concorrenza.

Hai due opzioni per ottenere Final Cut Pro X: puoi avviare una prova gratuita di 30 giorni oppure passare direttamente all’acquisto per 329,99 euro sul Mac App Store. Per scaricare la versione di prova gratuita di Final Cut Pro X, collegati a questa pagina Web, compila il modulo collocato sulla sinistra e clicca sul pulsante Scarica la demo gratuita.

A download completato, apri il file .dmg ottenuto, quindi il file .pkg contenuto al suo interno e, nella finestra che si apre, premi sul pulsante Continua per due volte consecutive. Premi poi su Accetta, Installa, immetti la password di amministrazione del Mac, dai Invio e concludi il setup cliccando su Chiudi e Sposta.

A questo punto, avvia Final Cut Pro X, importa in esso il video da modificare (trascinandolo nell’apposito riquadro collocato in alto a sinistra) e sfrutta tutti gli strumenti inclusi nel programma per realizzare il tuo editing.

Per approfondire il funzionamento di Final Cut Pro X, puoi consultare l’archivio di training che Apple mette a disposizione degli utenti e tramite il quale è possibile imparare a usare tutte le feature di questo programma.

Se poi vai alla ricerca di altri programmi per editing video su Mac, consulta la guida che ho dedicato specificatamente a questi ultimi.

Miglior editor video per Android

E se volessi modificare i filmati dallo smartphone? Ecco una lista dei migliori editor video per Android che potresti prendere in considerazione.

ActionDirector Video Editor

ActionDirector

ActionDirector Video Editor è un’applicazione per Android dalle caratteristiche molto particolari. È stata creata, infatti, per modificare i filmati che riproducono azioni in movimento a una risoluzione fino a 4K.

L’app è gratuita, ma contiene delle inserzioni pubblicitarie: per rimuoverle, puoi avviare un periodo di prova da 7 giorni oppure procedere all’acquisto della sua versione completa per 4,29 euro al mese. La versione a pagamento attiva anche il supporto Ultra HD e rimuove la filigrana dai video generati (queste due ultime funzioni possono essere sbloccate per ciascun filmato editato anche guardando un contenuto pubblicitario).

Una volta scaricata l’app di ActionDirector, avviala, premi sul pulsante Accetta e continua, quindi su quello Modifica, scegli il video da editare e fai tap prima sull’icona (+) posta in sua corrispondenza e poi sul simbolo (✓).

Fatto ciò, non ti resta che sfruttare uno dei pulsanti collocati in basso (es. Modifica per ritagliare o ruotare il video; Azione, per modificarne la velocità ecc.) e premere sul pulsante Produci (in alto a destra), per avviare l’esportazione del filmato in uno dei formati supportati.

In alternativa ad ActionDirector, puoi provare anche KineMaster, un editor video abbastanza avanzato che offre molte funzioni di modifica interessanti per i video (gratis, con pubblicità e filigrana) oppure una delle tante app che ti ho segnalato nel mio post sulle app per editare video.

Miglior editor video per iPhone

Non può mancare, infine, una rassegna di miglior editor video per iPhone, smartphone molto potente (almeno per quel che concerne i modelli top di gamma) che può contare su una serie di app per modificare video dalle potenzialità sorprendenti: ecco qualche esempio.

iMovie

iMovie iPhone

iMovie non è soltanto un programma per Mac, ma anche un’app per iPhone e iPad. È gratis e aggiunge alle funzioni del software per Mac il supporto al multi-touch. Interfaccia e caratteristiche sono quasi identiche alla versione per Mac, ma qui potresti essere interessato anche alle funzioni di registrazione dei video. È ideale per fare tagli e montaggi "al volo".

Per avvalertene, avviala, premi sulla voce Crea progetto e scegli se creare un Filmato (per editare video) o un Trailer (per sfruttare dei trailer predefiniti inserendo al loro interno i tuoi video e le tue foto), dopodiché premi sul pulsante + per selezionare video, foto e audio da aggiungere alla timeline. Se vuoi realizzare contenuti in tempo reale, premi invece sulla voce Scatta.

A questo punto, premi l’icona dell’ingranaggio collocata in basso a destra e scegli se aggiungere al video un filtro o se applicare un tema. Premi poi sul video nella timeline e usa le icone che compaiono nella toolbar in basso per richiamare gli strumenti di tuo interesse (es. le forbici per dividere le scene; l’orologio per regolare la velocità del filmato; la "T" per aggiungere testi e così via).

Per salvare il risultato finale, premi sul pulsante Fine, quindi sull’icona della condivisone di iOS e scegli una delle opzioni di salvataggio o condivisione disponibili. Per maggiori informazioni, puoi leggere la mia guida su come usare iMovie.

In alternativa a iMovie, puoi usare LumaFusion, un’app dedicata ai professionisti che costa 32,99 euro e offre il massimo che attualmente si potrebbe volere per editare video su iOS o iPadOS. Se poi ritieni entrambe queste soluzioni troppo avanzate, puoi dare un’occhiata alle app che ti ho consigliato nel mio tutorial sulle app per editare video.