Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Come rippare un Blu Ray

di

Hai un PC dotato di lettore Blu Ray, vorresti realizzare delle copie di backup dei tuoi film in alta definizione ma non sai ancora in che modo riuscirci? Direi allora che, per tua grande fortuna, sei capitato sulla guida giusta, al momento giusto. Se mi concedi qualche istante del tuo prezioso tempo, infatti, posso spiegarti io come procedere.

Ti anticipo subito che non ti stratta di un’operazione complicata: tutto quello di cui hai bisogno per riuscire a rippare un Blu Ray altro non sono che dei programmi appositamente adibiti allo scopo, disponibili sia per Windows che per macOS, sia gratis che a pagamento. Alcuni di essi includono anche dei profili di conversione predefiniti, che puoi sfruttare per trasformare “al volo” i tuoi dischetti in file perfettamente riproducibili su smartphone, tablet, console ecc.

Allora? Posso sapere che ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo, prenditi qualche minuto libero soltanto per te e comincia subito a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Sono sicuro che alla fine potrai dirti ben felice e soddisfatto e che, addirittura, in caso di necessità sarai pronto a fornire utili suggerimenti sul da farsi ai tuoi amici a loro volta interessati alla questione. Scommettiamo?

Indice

Operazioni preliminari

Prima di entrare nel vivo del tutorial, andandoti a spiegare quali sono gli strumenti da usare per rippare un Blu Ray e quali sono i passaggi da seguire per riuscirci, ci sono alcune operazioni preliminari che devi necessariamente compiere per far sì che tutto vada per il verso giusto.

In primo luogo, devi assicurarti del fatto che il tuo computer sia dotato di un masterizzatore Blu Ray. Considerando però che, purtroppo, la maggior parte dei PC, sia fissi che portatili, non dispone di un supporto di questo tipo, per poter intervenire sui tuoi dischi devi necessariamente rivolgerti ad un dispositivo esterno, da collegare tramite cavo ad una delle porte USB del computer.

A questo proposito, se può esserti d’aiuto, puoi consultare la mia guida all’acquisto dedicata proprio ai masterizzatori esterni: al suo interno ci trovi svariate dritte riguardo marche, modelli, prezzi e compatibilità che possono esserti utili per determinare verso quale prodotto di questo tipo orientarti.

Come copiare un Blu Ray sul PC

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, veniamo al nocciolo vero e proprio della questione e andiamo a scoprire quali software hai dalla tua per riuscire a copiare un Blu Ray sul PC. Qui di seguito, dunque, trovi segnalati quelli che a mio modesto avviso rappresentano i migliori strumenti parte della categoria, sia per Windows che per macOS (oltre che per Linux).

HandBrake (Windows/macOS/Linux)

HandBrake

Il primo programma per rippare un Blu Ray che voglio suggerirti di prendere in considerazione è HandBrake. Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un software gratuito e open source per Windows, macOS e Linux, il quale permette di trasformare il contenuto di DVD e Blu Ray in video in formato MP4 e MKV. Include innumerevoli funzioni utili anche per personalizzare audio, sottotitoli ecc. e non è difficile da usare.

Per scaricare il programma sul tuo PC, recati sul relativo sito Internet e clicca sul pulsante Download HandBrake x.x.x che si trova al centro.

A scaricamento ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra ti viene mostrata sul desktop, clicca sui pulsanti e Next (per due volte consecutive). In seguito, clicca sul pulsante Install e poi su quello Finish, per portare a termine il setup. Richiama, dunque, il programma cliccando sul relativo collegamento che è stato aggiunto al desktop oppure tramite quello annesso al menu Start.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ricavato e trascina l’icona di HandBrake nella cartella Applicazioni di macOS. In seguito, facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri dal menu contestuale, dopodiché premi sul pulsante Apri nella finestra comparsa sullo schermo, in modo tale da aprire l’applicazione andando ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Adesso, a prescindere dal sistema operativo impiegato, inserisci nel masterizzatore collegato al computer il Blu Ray e, nella finestra di HandBrake visualizzata, seleziona il il nome del dischetto dal menu a sinistra (se non visualizzi alcun menu, clicca prima sul pulsante Open Source che si trova sempre a sinistra, in alto), dopodiché espandi il menu Presets in alto a destra e seleziona il profilo di conversione che preferisci tra quelli in elenco o, in alternativa, il tipo di dispositivo su cui intendi riprodurre il contenuto del Blu Ray a copia avvenuta.

In seguito, utilizza il menu tendina Title situato a sinistra per selezionare il capitolo del dischetto da rippare, indica la posizione di output facendo clic sul pulsante Browse posto in basso e, per concludere, clicca sul pulsante Start collocato in alto a sinistra, in modo tale da avviare la procedura.

Se la cosa può tornarti utile, ti faccio presente che prima di procedere con il ripping del disco, puoi personalizzare alcune proprietà del video finale, come le tracce audio e i sottotitoli da includere. Per fare ciò, ti basta intervenire sulle impostazioni che trovi nelle schede Summary, Dimensions, Filters, Video, Audio, Subtitles e Chapters poste al centro della finestra del programma.

MakeMKV (WIndows/macOS)

MakeMKV

Un altro strumento al quale puoi affidarti per riuscire a rippare un Blu Ray è MakeMKV. Si tratta di un programma, disponibile per Windows e macOS, il quale consente di trasformare il contenuto di Blu Ray e DVD in video MKV in formato compresso, in modo tale da poterne creare delle copie di sicurezza da archiviare sul disco fisso del computer, il tutto senza andare a gravare eccessivamente sulla qualità. È a pagamento (costa poco più di 60 euro), ma può essere scaricato in una versione di prova gratuita che scade in una data precisa (si tratta di una beta).

Per scaricare il programma sul tuo computer, recati sul relativo sito Web e clicca sul collegamento MakeMKV x.xx.x for Windows (se stai usando Windows) oppure su quello MakeMKV x.xx.x for Mac OS X (se stai usando macOS).

Completato il download, se stai usando Windows, apri il file .exe ricavato e, nella finestra che compare sullo schermo, fai clic sul pulsante . In seguito, premi sui bottoni OK e Avanti, spunta la casella accanto alla voce Accetto le condizioni di licenza, clicca ancora sul bottone Avanti (per altre due volte) e su quello Installa. Porta poi a termine il setup premendo sui bottoni Avanti e Chiudi, dopodiché avvia il programma tramite il collegamento che è stato aggiunto sul desktop.

Se stai utilizzando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ricavato e, nella finestra che ti viene mostrata sulla scrivania, fai clic sul bottone Agree. Successivamente, sposta l’icona di MakeMKV nella cartella Applicazioni del Mac, facci clic destro sopra, seleziona la voce Apri dal menu che compare e nella finestra su schermo, in modo tale da aprire il software andando ad aggirare le limitazioni volute da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

A questo punto, a prescindere dal sistema operativo che stai impiegando, inserisci nel masterizzatore collegato al computer il Blu-Ray relativamente al quale ti interessa andare ad agire e, nella finestra di MakeMKV che visualizzi, seleziona il nome del dischetto dal menu a tendina Sorgente.

In seguito, clicca sul pulsante con il dischetto e l’hard disk che si trova in basso e seleziona le parti del Blu Ray che desideri copiare sul computer, mettendo un segno di spunta in corrispondenza degli elementi di tuo interesse nell’elenco a sinistra.

Successivamente, clicca sul pulsante con la cartella e la telecamera che trovi in corrispondenza della sezione Cartella di destinazione e indica la posizione sul tuo PC in cui vuoi salvare il file finale, dopodiché clicca sul pulsante con l’hard disk e la freccia che si trova a destra, in modo tale da avviare il processo di ripping.

DVDFab Blu-ray Creator (Windows/macOS)

DVDFab Blu-ray Creator

DVDFab Blu-ray Creator è un altro ottimo software che puoi sfruttare per rippare un Blu Ray. Si tratta di un programma per Windows e macOS che permette di masterizzare su Blu-Ray ogni genere di file supportato, oltre che di effettuare operazioni di copia, conversione e ripping, tutto in maniera incredibilmente semplice e tramite una pratica interfaccia utente. È a pagamento (costa 42,90$/anno oppure 69,00$ una tantum), ma lo si può usare in versione di prova gratuita funzionante per 30 giorni.

Per effettuare il download del programma sul tuo PC, recati sul relativo sito Internet, clicca sul nome del sistema operativo che stai usando nella parte in basso a sinistra della pagina e, successivamente, premi sul bottone Free Download.

A scaricamento ultimato, se stai impiegato Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, clicca sul pulsante e sulla voce Installa, dopodiché seleziona la dicitura Avvia. Se nel fare ciò vedi comparire un avviso relativo al firewall di Windows, fai clic sul pulsante Consenti accesso.

Se stai usando macOS, apri il pacchetto .pgk ricavato e, nella finestra visualizzata sulla scrivania, clicca per tre volte di seguito sul bottone Continua e poi sui pulsanti Accetta e Installa. Digita, dunque, la password del tuo account utente su Mac, clicca sul bottone Installa software e, infine, su quello Chiudi. Avvia quindi DVDFab Blu-ray Creator, selezionando la relativa icona che è stata appena aggiunta al Launchpad.

Ora, a prescindere dal sistema operativo in uso, inserisci nel masterizzatore collegato al PC il Blu Ray da rippare, dopodiché, seleziona la scheda Rippa/Ripper presente nella parte in alto della finestra del programma e indica il formato di output o il dispositivo di destinazione dal menu che compare.

In seguito, regola (se vuoi) le impostazioni relative alla qualità finale del file tramite il menu a tendina che si trova al centro, definisci la posizione di output facendo clic sul pulsante con la cartella che si trova in basso e premi sul bottone Avvia/Start, al fine di avviare la procedura di ripping.

Ti comunico inoltre che, se lo ritieni necessario, prima di avviare la copia del Blu Ray sul PC puoi eventualmente regolare le impostazioni avanzate del file finale, cliccando sul pulsante con la chiave inglese e su quello con il pennello presenti in corrispondenza del nome del disco, nella parte centrale della finestra.

Come rippare Blu Ray protetti

Hai la necessità di rippare un Blu Ray dotato di protezione anticopia? In tal caso, devi ricorrere all’uso di alcuni programmi in grado di aggirare quest’ultima e che possono poi permetterti di procedere con il ripping senza andare incontro a problemi. Se la cosa ti interessa, qui di seguito trovi segnalate quelle che ritengo essere le migliori risorse della categoria.

DVDFab Passkey for DVD (Windows)

DVDFab Passkey for DVD

Se hai necessità di rippare un Blu Ray con protezione anticopia, ti suggerisco in primo luogo di rivolgerti a DVDFab Passkey for DVD. Si tratta di un programma specifico per sistemi operativi Windows, il quale, contrariamente a quel che suggerisce il nome, permette di agire non solo sui DVD ma anche sui Blu-Ray. Funziona com un driver, andando a sbloccare i dischi in tempo reale. È a pagamento (costa 44,90$/anno oppure 69,00$ una tantum), ma è disponibile in una versione di prova gratuita che funziona per 30 giorni.

Per effettuare il download del programma sul tuo PC, visita il relativo sito Internet e premi sul pulsante Free Download.

A scaricamento completato, apri il file .exe ricavato e, nella finestra che ti viene mostrata sul desktop, fai clic sui pulsanti e Installa, dopodiché porta a termine il setup premendo sul bottone Avvia.

In seguito, inserisci nel masterizzatore collegato al PC il Blu Ray protetto relativamente al quale vuoi intervenire e attendi che venga rilevato da DVDFab Passkey for DVD. A questo punto, fai clic destro sull’icona del programma presente nell’area di notifica di Windows e seleziona, dal menu che si apre, l’opzione Rippa nel disco fisso o, se vuoi ottenere un file immagine, quella Rippa in un file immagine.

Nella finestra che ti viene mostrata sul desktop, fai clic sul pulsante (…) e specifica la posizione sul tuo computer in cui salvare la copia del disco, dopodiché premi sul bottone Rippa, in modo tale da avviare il processo di copia.

Puoi usare DVDFab Passkey for DVD anche in accoppiata a uno qualsiasi dei programmi che ti ho suggerito nella parte in iniziale del tutorial. Una volta che il Blu Ray viene rilevato da DVDFab Passkey for DVD, infatti, il dischetto risulterà sbloccato e potrai procedere senza problemi con il ripping.

AnyDVD (Windows)

AnyDVD

Un altro software parte della categoria al quale puoi valutare di rivolgerti è AnyDVD. Permette anch’esso di aggirare la protezione applicata a DVD e dischi Blu Ray, sempre funzionando come un driver che interviene in tempo reale. È solo per Windows ed è a pagamento (costa 59,00€/anno oppure 109,00€ una tantum), ma è disponibile in una versione di prova gratuita funzionante senza limitazioni per 20 giorni.

Per scaricare il programma sul tuo computer, visita il relativo sito Internet e fai clic sul pulsante Download che si trova a sinistra. Nella nuova pagina che in seguito ti verrà mostrata, clicca sul bottone Download che trovi in corrispondenza del nome del programma, nell’elenco al centro.

A scaricamento ultimato, apri il file .exe ricavato e, nella finestra visualizzata sullo schermo, fai clic sui pulsanti , Accetto, Avanti e Installa. Successivamente, premi sui bottoni e Chiudi, dopodiché clicca ancora una volta sul pulsante e aspetta che il computer venga riavviato.

Al successivo accesso a Windows, in risposta all’avviso che ti viene mostrato sul desktop, clicca sul pulsante Richiesta prova e sui bottoni e OK. Attendi poi che la finestra principale di AnyDVD risulti visibile e clicca sui pulsanti e OK.

A questo punto, inserisci nel masterizzatore collegato al computer il Blu Ray protetto che vuoi rippare, fai clic destro sull’icona di AnyDVD che si trova nell’area di notifica di Windows e, dal menu che si apre, scegli l’opzione Decripta il disco nel disco fisso.

Nella nuova finestra visualizzata, clicca sull’icona a forma di cartella per indicare la posizione sul tuo computer in cui salvare il contenuto del dischetto e fai clic sul bottone Copia disco, per dare il via alla procedura.

Se vuoi, puoi servirti di AnyDVD anche in accoppiata ai programmi per rippare i Blu Ray che ti ho suggerito nella parte iniziale della guida. Ti basta solo attendere che il dischetto inserito nel masterizzatore venga riconosciuto da AnyDVD, dopodiché potrai avviare qualsiasi software per il ripping, in quanto il disco risulterà automaticamente sbloccato.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.