Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come rippare un Blu Ray

di

Hai un PC dotato di lettore Blu-Ray, vorresti realizzare delle copie di backup dei tuoi film in alta definizione ma non sai ancora come rippare un Blu Ray? Non pensarci su due volte e scarica MakeMKV, un programma estremamente facile da usare che permette di rippare sia i Blu Ray che i DVD (come vedrai dalle immagini dell’articolo) trasformandoli in file video MKV.

Il software è gratuito, in quanto ancora in versione beta, ma la sua durata è limitata ad un periodo di 60 giorni. Al termine di questo periodo occorrerà acquistare la versione finale del prodotto o scaricare la beta successiva. Supporta anche i Blu-Ray e i DVD dotati di protezioni anticopia AACS e BD+. Ecco come usarlo.

Se vuoi scoprire come rippare un Blu Ray facilmente, il primo passo che devi compiere è collegarti al sito Internet di MakeMKV e cliccare sulla voce Download MakeMKV for Windows che si trova sulla sinistra per scaricare il programma sul tuo PC. A download completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (Setup_MakeMKV_v1.7.9.exe) e, nella finestra che si apre, fai click prima su e poi su OK e Avanti.

Accetta quindi le condizioni di utilizzo del programma, mettendo il segno di spunta accanto alla voce Accetto le condizioni della licenza, e completa l’installazione del software cliccando prima su Avanti per due volte consecutive e poi su Installa, Avanti e Fine. Al termine della procedura, avvia MakeMKV tramite la sua icona presente nel menu Start > Tutti i programmi di Windows ed inserisci il dischetto da copiare nel computer.

Per rippare un Blu Ray con MakeMKV, seleziona l’unità Blu-Ray dal menu a tendina Source e clicca sul pulsante con il dischetto e l’hard disk (collocato in basso a sinistra) per avviare la copia dei file dal Blu-Ray al computer. Ad operazione completata (dovrebbero volerci almeno 15 minuti), seleziona i titoli, le tracce audio e i sottotitoli da includere nel file di output, apponendo il segno di spunta su di esse, e clicca prima sul pulsante Make MKV e poi su Yes per avviare il processo di ripping.

Al termine della procedura, otterrai uno o più file video in formato MKV (a seconda dei titoli selezionati per il ripping) comprensivi di tutte le tracce audio e i sottotitoli spuntati in precedenza. La cartella predefinita in cui vengono salvati i video è C:Video[Nome del Film] ma puoi cambiare facilmente la destinazione dei file MKV cliccando sulla cartella blu collocata sotto la voce Output folder di MakeMKV.

Nonostante siano ormai diffusissimi, i file MKV non sono supportati nativamente da Windows Media Player. Questo significa che per riprodurli hai bisogno di installare dei codec adeguati, come quelli che ti ho consigliato nella mia guida su come aprire MKV.