Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come rippare un DVD

di

Vorresti tanto guardare dei film in DVD sul tuo tablet ma non sai come riuscirci? Hai paura che i DVD che custodisci tanto gelosamente possano danneggiarsi e stai cercando un software per crearne una copia di backup? Nessun problema, in entrambi i casi sei capitato nel posto giusto al momento giusto! Qui sotto, infatti, trovi i nomi di alcuni software gratuiti per salvare i tuoi dischetti sul computer (pratica che in gergo tecnico viene definita "ripping") e le indicazioni su come rippare un DVD utilizzandoli.

Sì tratta di un’operazione piuttosto semplice: non devi far altro che inserire il disco da "rippare" nel computer, avviare il programma che hai scelto di utilizzare per effettuarne il backup sul PC e cliccare su un pulsante (o poco più). Molti di questi software includono anche dei profili di conversione predefiniti, questo significa che potrai creare video ottimizzati per la visualizzazione su computer, tablet, smartphone o console per videogiochi senza dover impostare manualmente formato di file, risoluzione del video e quant’altro.

La qualità dei video che riuscirai a ottenere sarà ottima, anche se, tecnicamente, potrebbe esserci un po’ di perdita qualitativa rispetto ai dischi originali (visto che verrà quasi sempre effettuata la compressione dei video). Adesso, però, non perdiamo troppo in tecnicismi e passiamo al sodo. Ti auguro, come mio solito, buona lettura e ti faccio un grande in bocca al lupo per ogni cosa!

Indice

Operazioni preliminari

DVD esterno

Prima di entrare nel vivo della guida, andando quindi a scoprire che cosa bisogna fare per riuscire a rippare un DVD, è praticamente d’obbligo fare una precisazione: molti dei più recenti modelli di PC, sia fissi che portatili, sono sprovvisti di masterizzatore. Per cui, se questo è il tuo caso, per poter compiere l’operazione oggetto di questo tutorial, dovrai necessariamente munirti di un masterizzatore esterno da collegare poi al computer (nel caso in cui tu non lo abbia già fatto, chiaramente).

A tal proposito, se può esserti d’aiuto, ti consiglio di consultare la mia guida all’acquisto dedicata proprio ai masterizzatori esterni: al suo interno ci trovi interessanti dritte riguardo marche, modelli, prezzi e compatibilità che possono guidarti nella scelta del prodotto da comprare.

Come rippare un DVD su PC e Mac

Dopo esserti assicurato di disporre di un masterizzatore o comunque dopo essertene procurato uno, puoi finalmente passare all’azione vera e propria: rippare un DVD su PC e Mac. Qui di seguito trovi indicati quali programmi usare per riuscirci e le relative istruzioni d’uso. Come ti dicevo a inizio guida, non è difficile, non temere.

Rippare un DVD con VLC

VLC

Il primo programma che ti invito a prendere in considerazione per rippare un DVD è VLC: si tratta di un famoso player multimediale, gratuito, open source e funzionante sia su Windows che su macOS e su Linux, con il quale è possibile riprodurre praticamente ogni tipo di file audio e video senza dover usare codec esterni. Inoltre, integra delle funzioni ad hoc per il ripping dei dischetti, motivo per cui ho scelto di parlartene in questa mia guida.

Per scaricare il programma sul tuo PC, recati sul suo sito Internet e fai clic sul bottone Scarica VLC. A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata sul desktop, clicca sui pulsanti e OK. Successivamente, premi sui pulsanti Avanti (per tre volte di fila) e Installa e concludi il setup, facendo clic sul bottone Fine.

Se stai usando macOS, apri invece il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di VLC nella cartella Applicazioni di macOS. In seguito, fai clic destro su di essa, seleziona la voce Apri dal menu contestuale e clicca sul pulsante Apri nella finestra sullo schermo, in modo tale da avviare il software andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo alla prima esecuzione).

Adesso, inserisci nel masterizzatore il dischetto relativamente al quale ti interessa andare ad agire e attendi che la finestra di VLC risulti visibile sullo schermo, dopodiché se stai usando Windows, clicca sul menu Media situato in alto a sinistra, sulla voce Converti / Salva e seleziona la scheda Disco dall’ulteriore finestra che si apre.

In seguito, seleziona il dischetto di tuo interesse, facendo clic sul bottone Sfoglia, regola le impostazioni relative a titoli, capitoli, audio e sottotitoli (tramite i menu disponibili) e clicca sul bottone Converti / Salva posto in basso a destra.

Seleziona, poi, dal menu Profilo, il profilo di conversione che preferisci, indica la posizione di output per il file finale, facendo clic sul pulsante Sfoglia posto accanto alla dicitura File di destinazione, e avvia la procedura di copia del dischetto, cliccando sul bottone Avvia.

Se, invece, stai usando macOS, provvedi in primo luogo a selezionare la voce File dalla parte in alto a sinistra della barra dei menu e poi quella Converti/Trasmetti. Trascina quindi l’icona del DVD presente nel Finder o sulla scrivania nell’ulteriore finestra appena comparsa e scegli il profilo di conversione che preferisci dal menu a tendina Scegli il profilo (se vuoi apportarvi ulteriori personalizzazioni, premi sul pulsante Personalizza).

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, fai clic sul bottone Salva come file che si trova in basso e poi su quello Sfoglia, in modo tale da scegliere la posizione di output. Per concludere, premi sul pulsante Salva e attendi che il procedimento di copia del disco venga portato a termine.

Rippare un DVD con HandBrake

HandBrake

Un altro programma che ti consiglio di prendere in considerazione per rippare un DVD è HandBrake. Non ne hai mai sentito parlare? Strano, è famosissimo in tale ambito. Ad ogni modo non c’è problema, rimediamo subito: si tratta di un software gratuito per Windows, macOS e Linux, il quale consente di convertire facilmente i DVD in file video MP4 e MKV. Include inoltre numerose funzioni ed è molto flessibile.

Per effettuarne il download sul tuo computer, recati sul sito Internet del programma e clicca sul bottone Download HandBrake x.x.x. A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra ti viene mostrata sul desktop, clicca sui pulsanti e Next (per due volte di seguito). Successivamente, clicca prima sul pulsante Install e poi su quello Finish, per concludere il setup. Richiama, dunque, il programma cliccando sul relativo collegamento che è stato aggiunto al desktop oppure tramite quello annesso al menu Start.

Se, invece, stai usando macOS, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di HandBrake nella cartella Applicazioni di macOS, dopodiché fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu contestuale. In seguito, fai clic sul pulsante Apri, in modo tale da aprire l’applicazione andando ad aggirare le limitazioni che Apple impone nei confronti delle applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Ora che, a prescindere dal sistema operativo impiegato, visualizzi la finestra del software sullo schermo, seleziona il nome del tuo dischetto dal menu comparso a sinistra (se non compare alcun menu, premi prima sul bottone Open Source che si trova sempre in alto a sinistra), dopodiché espandi il menu Presets situato sta in alto a destra e seleziona il profilo di conversione di tuo interesse tra quelli in elenco o, in alternativa, il tipo di dispositivo su cui intendi riprodurre il DVD a copia avvenuta.

Successivamente, serviti del menu tendina Title, posto a sinistra, per selezionare il capitolo del DVD che vuoi rippare, specifica la posizione di output, facendo clic sul pulsante Browse collocato in basso e, per concludere, premi sul pulsante Start che si trova in alto a sinistra, in modo tale da avviare la procedura.

Se la cosa può esserti utile, ti segnalo, inoltre, che prima di effettuare il ripping del tuo dischetto, puoi personalizzare alcune proprietà del video finale, come ad esempio le tracce audio e i sottotitoli da includere nel file finale: per riuscirci, non devi far altro che intervenire sulle impostazioni annesse alle schede Summary, Dimensions, Filters, Video, Audio, Subtitles e Chapters di HandBrake, situate al centro della finestra del programma.

Rippare un DVD con Nero

Nero Paltinum Suite

Se possiedi un PC con su installato Windows e nessuna delle risorse per rippare un DVD di cui ti ho già parlato ti ha convinto in maniera particolare, ti suggerisco vivamente di prendere in considerazione l’uso di Nero. Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di una storica e rinomata suite per la masterizzazione destinata ai sistemi operativi di casa Microsoft. È a pagamento (presenta prezzi a partire da 49,95 euro, a seconda della versione scelta), ma ne è disponibile una versione di prova gratuita funzionante senza limitazioni per alcuni giorni.

Per scaricare la trial di Nero Paltinum Suite (che è la versione del programma che contiene lo strumento utile allo scopo oggetto della guida), recati sul sito Web di Nero e fai clic sul pulsante Scarica situato in corrispondenza del nome del software. Digita, quindi, il tuo indirizzo email nel campo preposto e premi sul pulsante Scarica ora. Se ritieni di aver bisogno di spiegazioni più dettagliate, puoi leggere la mia guida specifica su come scaricare Nero gratis.

A download ultimato, apri il file .exe ottenuto e, tramite la finestra che ti viene mostrata sullo schermo, accetta le condizioni di licenza, apponendo il segno di spunta accanto all’apposita casella; dopodiché clicca sul pulsante Avanti (per due volte consecutive) e poi su Checkout. A questo punto, immetti il tuo nome, il tuo cognome e le informazioni di pagamento nel modulo proposto (indispensabili per convalidare l’installazione), premi sul pulsante Continua e attendi che i file di Nero vengano completamente installati sul sistema.

A questo punto, inserisci il DVD che desideri rippare nel masterizzatore e, nella finestra del programma che intanto è comparsa sul desktop, seleziona l’icona di Nero Disc to Device. Nell’ulteriore finestra che si apre, seleziona il dischetto dal menu visualizzato, indica la posizione in cui vuoi salvare il file di output e seleziona i capitoli del DVD che vuoi rippare dall’elenco in alto.

Per concludere, clicca sul pulsante Invia. Dopo aver fatto ciò, il programma convertirà automaticamente il contenuto del DVD Video in uno o più file MP4, compatibili con praticamente qualsiasi dispositivo moderno.

Come rippare un DVD protetto

I programmi di cui ti ho parlato nelle precedenti righe sono molto validi ma, purtroppo, non offrono la possibilità di rippare un DVD protetto. Se hai bisogno di far fronte a questa necessità, devi ricorrere all’uso di software appositi, come quelli che trovi segnalati nei passi successivi. Mettili subito alla prova, vedrai che sapranno soddisfarti.

Rippare un DVD protetto con DVDFab DVD Ripper

DVDFab DVD Ripper

DVDFab DVD Ripper è un famoso programma a pagamento (costa 54,90 dollari) grazie al quale è possibile copiare sull’hard disk del computer il contenuto di qualsiasi DVD, con o senza protezione, scegliendo il formato di output preferito. Include altresì diverse funzioni avanzate, utili per personalizzare in tutto e per tutto le caratteristiche del file finale, e ha anche una bella interfaccia utente. Da notare che può essere provato gratuitamente e senza limitazione alcuna per un arco di tempo pari a 30 giorni.

Per scaricare il programma sul tuo computer, recati sul sito Internet di DVDFab DVD Ripper, seleziona il logo del sistema operativo che stai impiegando e fai clic sul pulsante Free Download. A scaricamento ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, fai clic sul bottone . Seleziona poi la voce Installa e, a setup ultimato, clicca sulla dicitura Avvia.

Se stai usando macOS, apri invece il file .pkg ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata sulla scrivania, premi sui pulsanti Continua (per tre volte di fila), Accetta e Installa. Inserisci, quindi, la password di amministrazione di macOS, premi sul bottone Installa software e concludi il setup, facendo clic sul pulsante Chiudi.

Se, durante la procedura d’installazione, vedi comparire un avviso relativo al fatto che un’estensione di sistema è stata bloccata, per rimediare, apri le Preferenze di Sistema cliccando sulla relativa icona (quella con la ruota d’ingranaggio) che si trova sulla barra Dock, clicca sull’icona di Sicurezza e Privacy nella finestra che compare sullo schermo e fai clic sul pulsante Consenti, che trovi in corrispondenza della dicitura "Legacy Developer: Dvdfab", in basso.

A prescindere dal sistema operativo in uso, se vedi comparire un avviso relativo all’uso della versione di prova, acconsenti all’attivazione di quest’ultima. Inoltre, se stai usando Windows e ti viene chiesto di abilitare il programma nel firewall, premi sul bottone Consenti accesso.

Adesso, inserisci nel masterizzatore collegato al computer il disco da rippare, dopodiché seleziona la scheda Rippa/Ripper che si trova in alto, porta su ON l’interruttore collocato accanto al nome del dischetto e seleziona i titoli parte dello stesso che ti interessano.

Premi poi sul pulsante MP4 che si trova in alto a sinistra e, dal menu che si apre, seleziona il formato di output che preferisci, oppure il tipo di dispositivo su cui intendi riprodurre il DVD una volta copiato. In seguito, regola (se lo ritieni necessario) le impostazioni relative alla qualità finale del file tramite il menu a tendina al centro dello schermo, seleziona la posizione di output, premendo sul pulsante con la cartella posto in basso, e clicca sul pulsante Avvia/Start, per avviare la procedura.

Se, prima di procedere con la copia del disco sul computer, desideri regolare le impostazioni avanzate del file video ed editare il filmato, puoi riuscirci facendo clic, rispettivamente, sulle icone con la chiave inglese e il pennello situate in corrispondenza del nome del disco, nella parte centrale della finestra del software.

Ripparre un DVD protetto con MakeMV

MakeMV

MakeMKV è uno dei migliori software per il ripping di DVD e Blu-Ray protetti. È a pagamento (costa poco più di 60 euro), ma si può scaricare e usare in versione di prova gratuita (si tratta di una beta). È estremamente facile da utilizzare, è disponibile sia per Windows che per macOS e la qualità dei video che riesce a generare – in formato MKV – è altissima. La transcodifica, infatti, è di tipo lossless, non c’è una perdita qualitativa rispetto ai DVD/BD originali. Inoltre è in grado di scardinare le protezioni anticopia AACS e BD+ più diffuse, quindi può rippare anche i DVD protetti!

Per scaricare MakeMKV sul tuo PC, collegati al sito Internet del programma e clicca sulla voce MakeMKV x.x.x for Windows (se utilizzi Windows) oppure sulla voce MakeMKV x.x.x for Mac OS X (se utilizzi un Mac).

A download completato, se utilizzi un PC Windows, apri il file .exe appena scaricato e, nella finestra che compare sul desktop, clicca sui pulsanti , OK e Avanti. Dopodiché metti il segno di spunta accanto alla voce Accetto le condizioni della licenza e porta a termine il processo d’installazione del software, cliccando prima sul bottone Avanti (per tre volte consecutive) e poi sui pulsanti InstallaAvanti e Chiudi. Avvia quindi il programma, selezionando il relativo collegamento che è stato appena aggiunto sul desktop.

Se utilizzi macOS, per installare MakeMKV, apri il pacchetto .dmg ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata sulla scrivania, clicca sul bottone Agree. In seguito, sposta l’icona del programma che si trova nell’ulteriore finestra comparsa sullo schermo nella cartella Applicazioni di macOS, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu contestuale, in modo tale da aprire il software andando ad aggirare le limitazioni imposte da Apple nei confronti delle applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Adesso, la procedura da seguire è la stessa per entrambi i sistemi operativi: inserisci il DVD da rippare nel masterizzatore e clicca sull’icona grande del DVD che compare sulla sinistra, nella finestra principale del software. Attendi, dunque, che venga esaminato il disco e seleziona i contenuti da includere nel tuo backup.

In base a quelle che sono le tue esigenze e preferenze, puoi scegliere di rippare tutto il DVD, mantenendo la spunta attiva su tutti i titoli, o solo i titoli di tuo interesse. Inoltre, espandendo la voce relativa a ciascun titolo, puoi decidere quale traccia audio e quali sottotitoli conservare nel file MKV finale.

Una volta selezionati i contenuti di tuo interesse, clicca sull’icona della cartella che si trova sotto la voce Cartella destinazione, per scegliere la cartella in cui salvare il file MKV finale, e avvia il processo di backup del dischetto, premendo sulla freccia verde situata sotto la dicitura Make MKV.

Come copiare un DVD su chiavetta

USB

Vorresti capire come copiare un DVD su chiavetta, ma non hai la più pallida idea quali strumenti usare per riuscirci e, soprattutto, di come procedere? Direi allora che posso esserti d’aiuto anche in questo.

Se la cosa ti interessa, infatti, puoi consultare la mia guida specifica su come copiare un DVD su chiavetta, tramite cui ho provveduto a fornirti in dettaglio tutte le informazioni del caso.

Ti anticipo comunque che la procedura è fattibile ricorrendo all’uso di alcuni appositi programmi, da tutti i più diffusi sistemi operativi e che, contrariamente a quel che tu possa pensare, non è difficile.