Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ripristinare Windows Update

di

Tutti i computer che possiedi sono equipaggiati con la stessa versione di Windows, tuttavia hai notato che uno di essi non riceve più aggiornamenti del sistema operativo da alcuni mesi. Intenzionato a venire a capo della situazione, hai aperto Windows Update ed è lì che è arrivata l’amara sorpresa: il download degli aggiornamenti si interrompe con uno strano codice d’errore e, tuo malgrado, non riesci a proseguire oltre.

Se le cose stanno in questo modo, sono ben felice di comunicarti che ti trovi nel posto giusto, al momento giusto. Nel corso di questa guida, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come ripristinare Windows Update su tutte le maggiori edizioni del sistema operativo Microsoft, illustrandoti sia come reimpostare il download degli aggiornamenti automatici, sia come riparare eventuali malfunzionamenti del programma.

Se sei quindi effettivamente interessato a scoprire come procedere, ti suggerisco di metterti ben comodo e di concentrarti attentamente sulla lettura delle mie indicazioni: sono sicuro che, alla fine, potrai dirti più che soddisfatto dei risultati ottenuti e che in caso di necessità sarai anche pronto a spiegare tutto ai tuoi amici bisognosi di una “dritta” analoga.

Indice

Come ripristinare Windows Update: Windows 10 e successivi

Se utilizzi Windows 10 o un’edizione successiva del sistema operativo di Microsoft, sarai ben lieto di scoprire che, nella maggior parte dei casi, è possibile risolvere le problematiche collegate al mancato download degli aggiornamenti disponibili direttamente tramite il pannello delle Impostazioni del sistema operativo. Trovi tutto spiegato qui sotto.

Riattivare gli aggiornamenti

Come ripristinare Windows Update

Hai sospeso il download automatico e l’installazione degli aggiornamenti di sistema e, adesso, vorresti ripristinarli? Allora fai così: per prima cosa, fai clic destro sul pulsante Start di Windows (l’icona della bandierina che risiede nella parte in basso a sinistra della barra delle applicazioni), scegli la voce Impostazioni dal menu che compare e, successivamente, clicca sull’icona relativa ad Aggiornamento e sicurezza, visibile nel pannello che si apre sullo schermo.

Adesso, premi sulla voce Windows Update e, per ripristinare il download e l’installazione automatica degli aggiornamenti quando disponibili, premi sul pulsante Riprendi aggiornamenti. Inoltre, puoi usare l’opzione Cambia orario di attività, situata nella medesima schermata, per regolare l’orario di attività, ossia il periodo della giornata durante il quale il computer non deve riavviarsi in automatico a seguito dell’installazione di un aggiornamento.

Tramite la voce Opzioni avanzate, invece, puoi scegliere se ricevere o meno gli aggiornamenti per altri prodotti Microsoft, se effettuare il download degli update con connessioni a consumo oppure se riavviare automaticamente il dispositivo il prima possibile (e comunque fuori dall’orario di attività del computer), quando è necessario un riavvio per completare l’installazione degli aggiornamenti.

Risolvere i problemi

Come ripristinare Windows Update: Windows 10

Se, invece, non riesci più a ottenere gli aggiornamenti di Windows poiché continui a riscontrare errori di varia natura, puoi tentare di risolvere i problemi di Windows Update avvalendoti dell’apposito strumento integrato nel sistema operativo.

Per usufruirne, fai clic destro sul pulsante Start, seleziona la voce Impostazioni dal menu che compare e, giunto nella nuova finestra, clicca prima sul pulsante Aggiornamento e sicurezza e poi sulla voce Risoluzione problemi.

Adesso, clicca sulla voce Strumenti di risoluzione dei problemi aggiuntivi situata in basso, clicca sulla voce Windows Update e poi sul pulsante Esegui lo strumento di risoluzione dei problemi.

A questo punto, attendi alcuni minuti affinché Windows identifichi il problema e segui pedissequamente le indicazioni che compaiono sullo schermo, per tentare di risolverlo; generalmente, devi cliccare più volte sul pulsante Avanti e scegliere la soluzione suggerita da Windows, per applicarla in automatico.

Infine, clicca sulla voce Chiudi strumento di risoluzione dei problemi, riavvia il computer e prova nuovamente a scaricare e applicare gli aggiornamenti di Windows: tutto dovrebbe filare ora liscio. Se il problema non dovesse risolversi, da un’occhiata nel capitolo finale di questa guida, nel quale ti ho suggerito un paio di soluzioni più drastiche, ma quasi sempre risolutive.

Come ripristinare Windows Update: Windows 8.1

Per ripristinare il comportamento di Windows Update su Windows 8.1, devi innanzitutto riattivare la ricezione degli aggiornamenti automatici di sistema; se riscontri qualche errore in fase di download, puoi far fronte alla cosa eseguendo lo strumento di diagnostica integrato in Windows, così come trovi indicato nelle sezioni successive di questo capitolo.

Riattivare gli aggiornamenti

Come ripristinare Windows Update: Windows 8.1

Per riattivare il download degli aggiornamenti automatici di Windows 8.1, premi la combinazione di tasti Win+I, in modo da richiamare il charm delle impostazioni di Windows, poi clicca sulla voce Modifica impostazioni PC situata in fondo al pannello che compare.

In seguito, clicca sulla voce Aggiorna e ripristina situata nella barra laterale della finestra che compare sullo schermo, seleziona la voce Windows Update (a sinistra) e premi sulla voce Scegli come installare gli aggiornamenti, visibile in basso.

Adesso, imposta il menu a tendina Aggiornamenti importanti su Installa gli aggiornamenti automaticamente (scelta consigliata) e indica se scaricare o meno anche gli aggiornamenti consigliati e quelli di Microsoft Update (dedicati ad altri prodotti Microsoft), intervenendo sulle apposite caselle.

Per finire, clicca sul pulsante Applica, premi sulla freccia verso sinistra situata in alto e avvia il download di eventuali aggiornamenti disponibili, cliccando sul pulsante Verifica disponibilità aggiornamenti.

In alternativa, puoi ottenere lo stesso risultato agendo dal Pannello di controllo: trovi spiegato come fare in una delle sezioni successive di questa guida.

Risolvere i problemi

Come ripristinare Windows Update

Se riscontri qualche problema con il download degli aggiornamenti di Windows 8.1, puoi avvalerti dello strumento di diagnostica “di serie”, disponibile nel Pannello di controllo.

Dunque, apri quest’ultimo facendo clic destro sul pulsante Start di Windows (l’icona della bandierina collocata nell’anglo in basso a destra dello schermo) e selezionando l’apposita voce dal menu contestuale che compare.

Giunto alla finestra del Pannello di controllo, clicca sulla voce Trova e risolvi problemi, sottostante la dicitura Sistema e sicurezza. Se non la trovi, fai clic sull’opzione situata accanto alla voce Visualizza per (in alto a destra) e scegli l’opzione Categoria dal menu che ti viene proposto.

Giunto nella sezione dedicata, clicca sulla voce Risolvi problemi relativi a Windows Update collocata in basso, subito sotto la dicitura Sistema e sicurezza, clicca sul pulsante Avanti e attendi che Windows analizzi lo stato di Windows Update.

Se tutto è filato per il verso giusto, il sistema operativo dovrebbe porti alcune domande per individuare il problema preciso, per poi rilevare l’errore e proporti alcune soluzioni applicabili: tutto ciò che devi fare è rispondere ai quesiti che ti vengono posti e seguire attentamente le istruzioni che vedi su schermo.

In alcuni casi, Windows potrebbe altresì chiederti di esaminare altre soluzioni, qualora quelle proposte non dovessero sortire l’effetto sperato. Ad ogni modo, una volta completata la diagnostica di Windows Update, chiudi lo strumento di risoluzione dei problemi e riavvia il computer: con un pizzico di fortuna, dovresti ora essere in grado di ottenere gli aggiornamenti di Windows.

Se il problema dovesse persistere, puoi seguire una delle soluzioni più drastiche — ma efficaci — che trovi segnalate nel capitolo conclusivo di questo tutorial.

Come ripristinare Windows Update: Windows 7

Anche Windows 7 consente di resettare con facilità il comportamento di Windows Update, ma fai attenzione: questa edizione del sistema non è più supportata da Microsoft. Ciò significa, in primo luogo, che potrebbe non essere possibile procedere con il download degli aggiornamenti di sistema; inoltre, anche se dovessi essere in grado di ottenerli, Windows rimarrebbe comunque esposto a potenziali problemi di privacy e sicurezza, in quanto si tratta di un sistema operativo obsoleto.

Per questo motivo, più che di procedere con il ripristino di Windows Update, ti consiglio di aggiornare Windows 7 a un’edizione più recente (Windows 8.1 o, meglio ancora, Windows 10). Se proprio non ti è possibile procedere, consulta le sezioni successive di questo capitolo, per capire come ripristinare il download degli aggiornamenti automatici e risolvere (se possibile) i problemi collegati al funzionamento di Windows Update.

Riattivare gli aggiornamenti

Come ripristinare Windows Update: Windows 7

Per riattivare gli aggiornamenti automatici di Windows 7, apri il menu Start del sistema operativo, facendo clic sulla bandierina di Windows situata in basso a sinistra, digita la parola Windows Update nell’apposito campo e clicca sul primo risultato ricevuto.

Adesso, per attivare nuovamente la ricezione degli update automatici, clicca sul pulsante Attiva aggiornamenti automatici, situato al centro dello schermo. Per verificare la presenza di nuovi aggiornamenti disponibili, premi invece sulla voce Controlla aggiornamenti, situata nella barra laterale di sinistra.

Se lo desideri, puoi altresì modificare il comportamento di Windows Update, specificando se scaricare e installare gli aggiornamenti importanti in maniera automatica, se scaricarli soltanto, se notificarli oppure se installarli in un dato orario del giorno; puoi altresì scegliere se scaricare o meno, con lo stesso criterio, anche gli aggiornamenti consigliati. Una volta definite le opzioni che preferisci, premi sul pulsante OK situato in basso a destra, per applicarle.

Risolvere i problemi

Come ripristinare Windows Update: Windows 7

Anche Windows 7 integra uno strumento “di serie” in grado di risolvere i problemi collegati a Windows Update: per servirtene, apri il Pannello di controllo cliccando sull’apposita voce presente nel menu Start e segui le stesse indicazioni già viste per Windows 8.1: i passaggi da compiere sono pressoché identici.

Come ripristinare Windows Update in caso di errori: procedure di emergenza

Pur avendo seguito pedissequamente tutte le indicazioni che ti ho fornito nei capitoli precedenti di questa guida, continui a riscontrare problemi di varia natura con Windows Update, oppure durante il download degli aggiornamenti? Non disperare, non tutto è perduto: esistono infatti alcune procedure di emergenza abbastanza drastiche in grado di risolvere quasi sempre i problemi a monte.

La mia raccomandazione è quella di farvi ricorso soltanto se non ci sono altre strade percorribili e, soprattutto, nell’ordine in cui te le suggerisco: meno interventi invasivi verranno eseguiti, più basse saranno le probabilità di alterare il comportamento di altri componenti di Windows! Fatte tutte le precisazioni del caso, vediamo insieme come procedere.

Wsreset (solo Windows 10 e successivi)

Come ripristinare Windows Update in caso di errori: procedure di emergenza

Innanzitutto, se impieghi Windows 10 o un’edizione successiva del sistema operativo, puoi partire cancellando la cache del Microsoft Store: qualche volta, i file incompleti presenti al suo interno possono impedire il corretto download degli aggiornamenti da parte di Windows Update.

Per riuscirci, premi la combinazione di tasti Win+R sulla tastiera, digita il comando wsreset.exe all’interno del pannello che compare e fai clic sul pulsante OK: nel giro di qualche istante, dovrebbe comparire una finestra vuota del Prompt dei comandi, recante il titolo C:\Windows\System32\wsreset.exe e l’icona del Microsoft Store.

Dopo alcuni secondi, il Prompt dei comandi si chiuderà in silenzio e verrà aperta automaticamente una nuova finestra del Microsoft Store; quando ciò avviene, riavvia il computer e, al login successivo, prova a effettuare nuovamente il download degli aggiornamenti da Windows Update.

Eliminazione manuale dei file temporanei (Windows 7 e successivi)

Come ripristinare Windows Update

Se questa soluzione non è risolutiva, oppure se non impieghi Windows 10 ma un’edizione precedente del sistema operativo di Microsoft, puoi provare a cancellare completamente la cache di Windows Update (e registrare nuovamente i relativi componenti) agendo dal Prompt dei comandi.

Per procedere, apri il menu Start di Windows, digita la parola cmd al suo interno e fai clic destro sull’icona del Prompt dei comandi, in modo da richiamarne il relativo menu contestuale; ora, seleziona la voce Esegui come amministratore dal menu che compare e clicca sul pulsante , per aprire una finestra del Prompt con permessi elevati.

Mi raccomando, agisci con cautela ed esegui esclusivamente i comandi che mi appresto a elencarti: le azioni verranno eseguite con privilegi amministrativi e, in caso di istruzioni errate, potresti compromettere il funzionamento di Windows in maniera irrimediabile. Poi non dire che non ti avevo avvisato!

Ad ogni modo, una volta aperta la finestra del Prompt, digita i seguenti comandi, uno per volta, premendo il tasto Invio della tastiera per ciascuno di essi.

  • net stop wuauserv
  • cd %systemroot%\SoftwareDistribution
  • ren Download Download.old
  • regsvr32 /s wuaueng.dll
  • regsvr32 /s wuaueng1.dll
  • regsvr32 /s atl.dll
  • regsvr32 /s wups.dll
  • regsvr32 /s wups2.dll
  • regsvr32 /s wuweb.dll
  • regsvr32 /s wucltui.dll
  • net start wuauserv
  • net stop bits
  • net start bits
  • net stop cryptsvc
  • cd %systemroot%\system32
  • ren catroot2 catroot2old
  • net start cryptsvc

Infine, riavvia il computer e prova ad avviare una nuova ricerca degli aggiornamenti in Windows Update: il tutto dovrebbe funzionare in maniera corretta.

Windows Update Reset Tool (Windows 8 e successivi)

Come ripristinare Windows Update

Altro strumento al quale puoi affidarti per tentare di risolvere i problemi di Windows Update è WUReset — o Windows Update Reset Tool, uno strumento che, nel giro di un paio di clic, consente di analizzare il sistema alla ricerca di eventuali errori critici e ripararli, agendo sui componenti di Windows (gestore degli aggiornamenti inclusi) e rimpiazzando eventuali file e chiavi di registro errate. Il software è compatibile con Windows 8 e successive edizioni di Windows.

Generalmente, l’esecuzione di WUReset consente di ripristinare il funzionamento di Windows Update intervenendo su diverse parti del sistema operativo, ma fai attenzione: questo programma può intervenire anche su altre parti delicate del sistema operativo, riportandole alle rispettive impostazioni iniziali.

Ciò non significa che perderai i tuoi dati, ma alcuni software, soprattutto quelli che lavorano a stretto contatto con i componenti di Windows, potrebbero funzionare provvisoriamente in maniera inaspettata: tienine conto, mi raccomando.

Ad ogni modo, per scaricare WUReset, collegati al sito Web ufficiale del tool, premi sul pulsante Download collocato al suo interno e poi sul bottone Download corrispondente alla versione del software più adatta all’architettura del tuo sistema operativo (ad es. wuresetXX_setup_winx64.exe, se impieghi Windows a 64 bit, oppure wureset_XX_setup_winx86.exe, se utilizzi Windows a 32 bit).

A download ultimato, apri il file ottenuto e clicca sui pulsanti e Next, quindi apponi il segno di spunta accanto alla voce I agree to the terms of this license agreement e clicca ancora sul pulsante Next per quattro volte consecutive e poi su Finish, per uscire dal programma d’installazione di WUReset.

Come ripristinare Windows Update

Ora, individua l’icona Reset Windows Update Tool nel menu Start di Windows, fai clic destro su di essa, scegli le voci Altro > Esegui come amministratore dal menu contestuale che compare e clicca sul pulsante , per avviare il programma con le autorizzazioni necessarie.

Se tutto è andato per il verso giusto, dovrebbe aprirsi, sullo schermo, una finestra del Prompt dei comandi con sfondo blu: se ti viene richiesto di selezionare la lingua, premi il tasto corrispondente all’italiano (dovrebbe essere il 5) e dai Invio, per passare allo step successivo.

A questo punto, ben consapevole che gli script di WUReset andranno a modificare e ripristinare alcuni componenti di Windows e del registro di sistema, autorizzane l’esecuzione schiacciando il tasto S della tastiera e dando nuovamente Invio.

Se tutto è andato per il verso giusto, dovresti ora trovarti al cospetto della lista degli strumenti che è possibile eseguire: per avviarne uno, devi digitare il numero corrispondente e dare Invio. Ai fini di questa guida, ti consiglio di avviare, uno per volta, soltanto i seguenti script.

  • Ripristina i componenti di Windows Update (2)
  • Elimina i file temporanei di Windows (3)
  • Esegui lo strumento Controllo file di sistema (6)
  • Eseguire operazioni di riparazione automatica (9)
  • Pulire i componenti sostituiti (10)
  • Elimina i valori di registro errati (11)
  • Reimposta le impostazioni di Winsock (12)
  • Reset Microsoft Windows Store (13)
  • Cerca gli aggiornamenti di Windows (15)

Al termine di ciascuno script, visualizzerai un messaggio di avvenuta esecuzione dei comandi e l’invito a premere un tasto per continuare. Una volta avviata la ricerca degli aggiornamenti di Windows (si aprirà il pannello delle impostazioni di sistema), se la ricerca dovesse avere successo, chiudi tranquillamente WUReset. In caso contrario, prova a eseguire tutti gli script proposti dal programma.

WSUS Offline Update (Windows 7 e successivi)

Come ripristinare Windows Update in caso di errori

Come soluzione estrema, puoi scaricare gli aggiornamenti di Windows tramite un altro computer e applicarli poi a quello “problematico”, sperando di risolvere eventuali problemi, avvalendoti del programma gratuito WSUS Offline Update.

Esso consente, nel dettaglio, di scaricare i pacchetti d’installazione degli update di Windows in locale e di applicarli su qualsiasi altro computer, in serie. WSUS Offline Update consente di scaricare aggiornamenti per tutte le edizioni di Windows pari o successive alla 8.1, sia a 32 che a 64 bit.

Per ottenere il software, collegati alla sua home page, clicca sul link collocato sotto la voce ESR Version e, ultimato il download del file .zip del programma, estraine il contenuto in una cartella a piacere e avvia il file eseguibile UpdateGenerator.exe.

Ora, apri la scheda Windows e apponi il segno di spunta accanto al sistema operativo di tuo interesse, facendo attenzione a sceglierne l’architettura corretta (x64 Global per Windows a 64 bit, x86 Global per Windows a 32 bit); le opzioni di download per sistemi operativi meno recenti di Windows 8.1 si trovano nella scheda Legacy Windows.

Una volta scelto il sistema operativo e selezionati gli aggiornamenti da scaricare, apponi il segno di spunta accanto alle voci Verify downloaded updates, Include C++ Runtime Libraries and .NET Frameworks, Include Service Packs e Include Windows Defender definitions, fai clic sul pulsante Start e attendi che venga completato il download degli aggiornamenti selezionati; qualora dovesse esserti richiesto di aggiornare i certificati di tipo Trusted Root, rispondi in maniera affermativa, cliccando sul pulsante .

A download concluso (puoi controllarne lo stato mediante la finestra del Prompt dei comandi che va ad aprirsi), tutti i pacchetti di installazione verranno copiati nelle sottocartelle dedicate di WSUS Offline Update. Per installarli, copia la cartella del programma sul computer problematico, apri quest’ultima, recati nella sottocartella Client e avvia il programma UpdateInstaller.exe.

Per avviare il processo automatico di installazione degli aggiornamenti, clicca sul pulsante Start; al termine della procedura, riavvia il computer e prova nuovamente a usare Windows Update: se tutto è filato liscio, dovresti essere ora in grado di scaricare gli update successivi mediante lo strumento di sistema.

Come dici? Il tuo problema è ancora lì? In questo caso, non posso fare altro che suggerirti di ripristinare Windows alle sue impostazioni iniziali: lo so, è una procedura estremamente drastica ma, a questo punto, potrebbe essere l’unico modo di risolvere il tuo problema. Per saperne di più in merito a questo argomento, ti rimando alla lettura del mio tutorial su come ripristinare Windows, nel quale ti ho spiegato tutto con dovizia di particolari.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.