Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare Movie Maker

di

Hai appena formattato il tuo PC e Movie Maker, il celebre software di video editing di casa Microsoft, sembra essere scomparso dal menu Start? Hai acquistato un nuovo portatile con Windows 10 e non riesci a trovare Movie Maker? La cosa non mi sorprende. Microsoft ha cessato ufficialmente il supporto a Movie Maker e non rende più disponibile il programma per il download (insieme al resto della suite Windows Essentials, di cui esso fa parte). In ogni caso, non preoccuparti: puoi procurartelo da fonti esterne oppure puoi rivolgerti a delle soluzioni di video editing alternative, altrettanto valide (se non di più!).

Se, dunque, mi dedichi qualche minuto del tuo tempo libero, posso spiegarti come scaricare Movie Maker e installarlo sul tuo PC in maniera semplicissima. Il programma, come già detto, non viene più aggiornato da tempo, ma funziona perfettamente anche sulle versioni più recenti di Windows (per essere precisi, puoi utilizzarlo su Windows 7, Windows 8.x e Windows 10, la procedura da seguire è la medesima su tutti e tre i sistemi operativi). Direi, dunque, di non perderci ulteriormente in chiacchiere e di vedere subito quali sono i passaggi che bisogna compiere.

Ti garantisco che riuscirai a fare tutto in maniera davvero semplicissima, sia che tu decida di mantenere Movie Maker che di sostituirlo con una delle tante alternative di cui ti parlerò nel corso del tutorial. Ciò detto, non mi resta altro da fare, se non augurarti una buona lettura e un buon divertimento. Sono sicuro che riuscirai a creare dei piccoli capolavori da condividere con amici e parenti!

Indice

Come scaricare Movie Maker gratis

Se, nonostante la fine del supporto ufficiale, desideri scaricare il buon vecchio Movie Maker, ecco come puoi procurartelo e quali sono i passaggi che devi compiere per installarlo sul tuo PC. Se, invece, stai cercando delle alternative a Movie Maker, consulta il capitolo dedicato di questo tutorial.

Come scaricare Movie Maker su Windows 10, Windows 8.x e Windows 7

Come scaricare Movie Maker

Se utilizzi una versione piuttosto recente di Windows, vale a dire Windows 10, Windows 8.x o Windows 7, puoi scaricare Movie Maker collegandoti a questa pagina Web e cliccando prima sulla (x) collocata in alto a destra, in modo da chiudere il messaggio visualizzato a schermo, e poi sulla scritta in russo preceduta dalla freccia verso il basso.

Successivamente, metti il segno di spunta accanto alla scritta in russo presente al centro del riquadro che ora visualizzi sullo schermo, clicca sul pulsante blu e il gioco è fatto.

Qualora il collegamento di CloudMail non dovesse funzionare (si tratta di link non ufficiali, in quanto Microsoft non consente più il download diretto di Movie Maker dal suo sito Internet), prova con MajorGeeks che permette di scaricare la versione inglese di Movie Maker semplicemente facendo clic sulla voce Download@MajorGeeks.

A download completato apri, facendo doppio clic su di esso, il file che hai appena scaricato (wlsetup-all-it-winaero.exe o wlsetup-web.exe) e clicca prima sul pulsante e poi su Seleziona i programmi da installare. Lascia, dunque, il segno di spunta solo accanto alla voce Raccolta foto e Movie Maker e clicca sul pulsante Installa per completare l’installazione di Movie Maker. La procedura potrebbe durare diversi minuti in quanto Windows provvederà a scaricare da Internet tutti i file necessari al corretto funzionamento del programma.

Come scaricare Movie Maker

A questo punto, clicca sul pulsante Chiudi per chiudere il setup di Movie Maker e avvia il programma cliccando sulla sua icona presente nel menu Start. Se non riesci a individuarla, clicca sulla bandierina di Windows posta nell’angolo basso a sinistra dello schermo, digita movie maker nel campo di ricerca del menu Start e clicca sull’icona della pellicola che compare tra i risultati della ricerca.

Nella finestra che si apre, fai clic sul pulsante Aggiungi video e foto che si trova in alto a sinistra e seleziona tutti i video e le foto che vuoi modificare in Movie Maker. Con le foto puoi creare dei bellissimi montaggi animati, oppure, se vuoi, puoi creare dei simpatici intermezzi per i tuoi video.

Ora non devi far altro che sfogliare le schede situate nella parte superiore della finestra di Movie Maker e selezionare gli effetti o le funzioni di cui hai bisogno. Nella scheda Home trovi gli strumenti per aggiungere foto, video, file audio esterni (da usare come colonna sonora) e registrare narrazioni audio in tempo reale; inoltre ci sono dei temi predefiniti per creare montaggi video a effetto con un semplice clic, alcuni strumenti per aggiungere titoli al filmato e le funzioni per ruotare i video.

Spostandoti nella scheda Animazioni puoi trovare tantissime animazioni da aggiungere al video (fra cui effetti di dissolvenza per passare da una scena all’altra o da una foto all’altra); nella scheda Effetti visivi trovi decine di effetti speciali da applicare ai video, mentre in Modifica ci sono strumenti di vario genere, come quelli per tagliare i video e stabilizzare i filmati tremolanti.

Quando hai finito di montare il tuo video, torna nella scheda Home di Movie Maker, clicca sul pulsante Salva filmato che si trova in alto a destra e scegli in che formato esportare il video: per computer, per iPhone, per telefono Android e così via. La durata del processo di esportazione ha una durata variabile, che dipende dalla durata del filmato da elaborare e dalla potenza del PC in uso.

Se vuoi approfondire il funzionamento di Movie Maker, dà un’occhiata ai miei tutorial su come fare video con foto, come girare un video su Movie Maker, come tagliare un video con Movie Maker e come rallentare un video con Movie Maker.

Come scaricare Movie Maker su Windows XP e Vista

Come scaricare Movie Maker

Se utilizzi Windows Vista o Windows XP, Movie Maker dovrebbe essere già installato sul tuo PC in quanto incluso "di serie" in entrambi i sistemi operativi.

Per essere precisi, in Windows Vista Home Basic, Home Premium, Ultimate, Business ed Enterprise Edition c’è Windows Movie Maker 6.0, mentre in Windows XP SP2 e Windows XP SP3 c’è Windows Movie Maker 2.1. Maggiori info qui.

Come scaricare Movie Maker su smartphone e tablet

Come scaricare Movie Maker

Se hai un tablet Windows basato su architettura ARM, e quindi non puoi scaricare Movie Maker, prova ad aprire il Windows Store e cercare i termini video editor. Troverai diverse app, sia gratis che a pagamento, che permettono di modificare i video. tra queste ti segnalo Movie Edit Touch che è abbastanza buona e permette di applicare vari tipi di modifiche ai filmati. La sua versione base è gratuita, mentre quella più completa con funzioni extra costa 3,99 euro.

Quanto agli smartphone e ai tablet equipaggiati con Android e iOS, le alternative a Movie Maker si sprecano. Anzi, è facilissimo trovare editor addirittura più completi del buon vecchio Movie Maker! Se non ci credi, da’ un’occhiata al mio post sulle migliori app per creare video e poi dimmi cosa ne pensi!

Alternative a Movie Maker

Filmora

Se non hai esigenze particolari legate all’uso di Movie Maker, ti consiglio vivamente di rivolgerti a dei software alternativi che, in molti casi, si rivelano più completi dello storico software di Microsoft. Un esempio su tutti? Wondershare Filmora

Wondershare Filmora è un software di video editing gratuito, disponibile sia per Windows che per macOS, il quale riesce a coniugare un’interfaccia utente estremamente intuitiva (in lingua italiana) a una vasta gamma di funzioni, tra cui quelle per tagliare e montare video, aggiungere effetti, sottofondi musicali, voci fuori campo, sticker, scritte in sovrimpressione e molto altro ancora.

Include anche un’ampia selezione di clip audio royalty free da usare a costo zero nei propri progetti e dà accesso a uno store One-Stop con effetti video senza diritti d’autore, audio e supporti media.  

Altra caratteristica di rilievo di Filmora è che supporta tutti i principali formati di file video e audio, permettendo anche il montaggio di filmati aventi risoluzioni e formati differenti. Interessante, vero? Allora provvedi subito a scaricare il software e provarlo!

Per scaricare Wondershare Filmora, collegati al sito ufficiale del programma e premi sul pulsante Scaricare che si trova al centro dello schermo. Al termine del download, se stai usando Windows, avvia il file .exe ottenuto, clicca sul pulsante , quindi su Installa e, al termine dello scaricamento e dell’installazione di tutti i componenti necessari al funzionamento di Filmora, premi su Inizia Ora, per concludere il setup e avviare il programma.

Installazione Filmora su Windows

Se utilizzi un Mac, per installare Filmora, apri il pacchetto .dmg ottenuto, clicca sul pulsante Accetto e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS. Al primo avvio, rispondi Apri al messaggio che compare sullo schermo, per confermare l’apertura del software.

Installazione Filmora su Mac

Adesso sei pronto a realizzare i tuoi progetti in Filmora. Per cominciare, seleziona il formato di video che preferisci dal menu a tendina presente nella schermata iniziale del programma e clicca sul pulsante Nuovo progetto.

Ti ritroverai immediatamente al cospetto della finestra principale di Filmora, la quale è composta da numerosi elementi: in alto c’è il menu per gestire i file e richiamare gli strumenti del programma; sotto il menu c’è la barra degli strumenti con i pulsanti per sfogliare Media (cioè file multimediali), Audio, Titoli, Transizioni, Effetti ed altri elementi (es. emoji e badge).

Al centro della finestra, invece, ci sono le librerie relative ai contenuti selezionati (es. i video importati nel programma, gli effetti audio, i titoli ecc.), seguite dal riquadro in cui importare i file multimediali e dall’anteprima del filmato in lavorazione.

In basso, poi, c’è la timeline in cui inserire tutti gli elementi del progetto (disponendoli nell’ordine che più si preferisce). Sopra la timeline ci sono due toolbar: quella sulla sinistra contiene i pulsanti per cancellare i contenuti selezionati (il cestino), tagliarli (le forbici), ritagliare il quadro (il taglierino), modificare la velocità di riproduzione (l’orologio), regolare i colori (la tavolozza), applicare effetti relativi al green screen (lo schermo) e modificare il video, ruotandolo, applicando lo zoom ecc. (le barre di regolazione).

Sul lato destro, invece, ci sono i pulsanti per aggiungere marcatori al filmato, registrare una voce fuori campo, aprire il mixer audio, attivare lo zoom per adattare e aumentare/diminuire lo zoom del video. Come ti dicevo prima, è tutto molto intuitivo.

Per dar vita al tuo progetto, trascina dunque i video su cui intendi operare nel riquadro Importa file multimediali qui di Filmora o, se preferisci, selezionali "manualmente" tramite il menu File > Importa media > Importa file multimediali del programma (in alto a sinistra). 

Successivamente, trascina i video di tuo interesse sulla timeline collocata in basso e, se richiesto, scegli di abbinare le caratteristiche del primo filmato al progetto corrente (rispondendo all’apposito avviso che compare sullo schermo).

Ora non ti resta che selezionare la porzione di video su cui intendi agire, usando sempre la timeline in basso, e applicare gli effetti o le modifiche desiderate, tramite i pulsanti del programma. Se, invece, vuoi aggiungere transizioni, titoli o altri elementi, non devi far altro che selezionare le apposite schede collocate in alto, individuare il contenuto di tuo interesse e trascinarlo sulla timeline, avendo l’accortezza di posizionarlo nel punto del filmato in cui desideri farlo comparire.

Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, per esportare il tuo video, premi sul pulsante Esporta che si trova in alto e scegli se continuare a usare la versione gratuita di Filmora, cliccando sul pulsante Crea account, oppure se acquistare una delle varianti a pagamento del software, cliccando sul relativo pulsante Acquista ora.

Fatto ciò, devi creare un account: clicca, dunque, sul pulsante Crea account e compila il modulo che ti viene proposto con tutti i dati richiesti. In seguito, clicca nuovamente sul pulsante Esporta, premi su Continua a usare e scegli il formato in cui desideri esportare il tuo video: puoi scegliere un tipo di file generico (es. MP4), un dispositivo di destinazione (es. iPad) oppure puoi creare un video ottimizzato per DVDYouTube o Vimeo.

Infine, usa il menu a tendina tendina Salva per indicare la cartella in cui salvare il video; regola, se vuoi, risoluzione e bitrate del video (cliccando sul pulsante Impostazioni), e avvia il salvataggio del file di output, cliccando sul pulsante Esporta

La versione free di Filmora imprime un watermark ai video generati: per rimuoverlo (e ottenere anche supporto tecnico gratuito), è necessario sottoscrivere un abbonamento a partire da 39,99 euro/anno oppure occorre acquistare una licenza a vita per 59,99 euro una tantum.

Articolo realizzato in collaborazione con Wondershare.