Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scattare una foto dal Mac

di

Ti piacerebbe aggiornare la tua foto profilo dei social network ai quali sei iscritto e, questa volta, ti sarebbe più comodo sfruttare la fotocamera del Mac per realizzare lo scatto di cui hai bisogno? Beh, lasciamelo dire, è un'ottima idea! Salvo alcune eccezioni, i Mac sono dotati di buone webcam che possono essere utilizzate non solo per le videochiamate e le conferenze, ma anche per scattare foto e registrare video di qualità più che buona. Se poi il tuo Mac non è provvisto di fotocamera integrata, non preoccuparti: puoi sempre acquistarne una a poco prezzo e collegarla al computer tramite USB.

In particolare, nella guida di quest'oggi voglio spiegarti come scattare una foto dal Mac, dandoti tutte le indicazioni necessarie per farlo ed elencandoti una serie di programmi adatti allo scopo. Per completezza di informazione, in questa guida ti mostrerò anche come realizzare una “foto” di ciò che vedi sullo schermo del Mac, attraverso uno strumenti molto facile e intuitivo, incluso “di serie” sul computer.

Dunque, che aspetti a iniziare? Ritaglia qualche minuto di tempo libero per te, mettiti bello comodo e leggi attentamente tutto quanto ho da spiegarti sull'argomento. Sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, sarai perfettamente in grado di raggiungere l'obiettivo che ti eri prefissato, senza alcun problema. Come al solito, prima di cominciare, ti auguro una buona lettura.

Indice

Informazioni preliminari

Come scattare una foto dal Mac

Prima di entrare nel vivo di questa guida e di spiegarti, nel concreto, come scattare una foto dal Mac, ritengo doveroso chiarire un aspetto fondamentale della questione. Tanto per cominciare, devi sapere che tutti i Mac che non necessitano di altre periferiche per funzionare — quali i MacBook e gli iMac — integrano una fotocamera FaceTime o FaceTime HD, posta al centro del bordo superiore dello schermo, la quale può essere utilizzata per scattare foto, realizzare video e avviare conferenze online.

Per accertarti della cosa, clicca sul menu Apple di macOS residente in alto a sinistra, seleziona la voce Informazioni su questo Mac dal menu che compare e clicca poi sui pulsanti Panoramica e Resoconto di sistema…, situati nella finestra che si apre sullo schermo. Per concludere, espandi la voce Hardware annessa alla finestra successiva e verifica che, cliccando sulla dicitura Fotocamera, compaia il nome della webcam installata sul computer.

Se la dicitura Fotocamera è assente, vuol dire che disponi di un Mac sprovvisto di webcam integrata, quale potrebbe essere un Mac mini, un Mac Studio o un Mac Pro, oppure che la webcam integrata del Mac è danneggiata e di conseguenza inutilizzabile; se è questo il tuo caso, puoi far fronte alla cosa acquistando una webcam USB esterna, da collegare a una delle porte omonime del Mac (usando un adattatore dedicato, qualora il computer fosse provvisto di sole porte USB-C).

Logitech C270 Webcam HD, HD 720p/30fps, Videochiamate HD Widescreen, C...
Vedi offerta su Amazon
Logitech C922 Pro Stream Webcam, Streaming Veloce HD 1080p/30fps o HD ...
Vedi offerta su Amazon
wansview Webcam 1080P con Microfono, Webcam PC Laptop Desktop Computer...
Vedi offerta su Amazon
Syntech Adattatore da USB C a USB [2 pezzi], Adattatore USB Type C, Co...
Vedi offerta su Amazon

Dopo aver ottenuto l'occorrente, non devi fare altro che collegare la webcam al Mac (usando l'adattatore dedicato, se necessario) e attendere qualche istante, affinché essa venga riconosciuta dal sistema operativo. Per accertarti della cosa, apri nuovamente il Resoconto di sistema di macOS e verifica che la fotocamera compaia nella lista dell'hardware collegato.

Come scattare una foto dal MacBook

Fatte tutte le dovute precisazioni del caso, è arrivato il momento di spiegarti come scattare una foto dal MacBook e da tutti gli altri Mac provvisti di fotocamera. Puoi applicare le medesime procedure anche sui Mac ai quali è stata aggiunta una fotocamera USB esterna (ad es. Mac Mini), a patto che il dispositivo risulti correttamente connesso al computer.

Photo Booth

Come scattare una foto dal MacBook

La prima applicazione che ti consiglio di prendere in considerazione per realizzare foto (e filmati) partendo dalla webcam del Mac è Photo Booth: nella fattispecie, si tratta di un programma distribuito direttamente da Apple, già presente “di serie” in quasi tutte le edizioni di macOS, il quale permette non soltanto di catturare immagini e filmati direttamente dalla fotocamera, ma anche di applicarvi filtri ed effetti di vario tipo.

Per avviare Photo Booth, apri il Launchpad di macOS (l'icona della griglia presente sulla barra Dock) e fai doppio clic sull'icona dell'applicazione, presente al suo interno; in alternativa, recati nel menu Vai > Applicazioni del Mac e seleziona l'icona del programma, dalla finestra che va ad aprirsi.

Per iniziare, seleziona il tipo di scatto che preferisci realizzare, a scelta tra foto singola (l'icona raffigurante un ritratto), più immagini in sequenza (l'icona raffigurante un quadrato suddiviso in quattro) oppure video (l'icona raffigurante la fotocamera); fatta la tua scelta, se desideri applicare un filtro alla foto, clicca sul pulsante Effetti e seleziona quello che più preferisci, dalla lista proposta. Se poi vuoi applicare l'effetto “specchio” alla foto, capovolgendola orizzontalmente, serviti del menu Modifica > Capovolgi foto dell'applicazione, oppure premi la combinazione di tasti cmd+f sulla tastiera.

Come scattare una foto dal MacBook

Quando sei soddisfatto dell'anteprima dell'immagine, premi sul simbolo della fotocamera, per scattare la foto nella modalità scelta: a seguito di questa operazione, partirà un conto alla rovescia di tre secondi, trascorsi i quali lo schermo diverrà bianco per qualche istante (per simulare l'effetto flash) e la foto verrà scattata.

Una volta acquisita l'immagine, puoi archiviarla dove più desideri, trascinando la sua anteprima (si trova in basso a destra) all'interno di qualsiasi cartella di macOS, Scrivania inclusa. In alternativa, puoi esportare la foto facendo clic destro sulla sua anteprima e selezionando la voce Esporta, dal menu che compare. Infine, se vuoi condividere direttamente l'immagine acquisita all'interno di qualsiasi altra applicazione installata sul Mac, dopo aver selezionato la sua anteprima, clicca sul simbolo della condivisione, residente in basso.

SplitCam

Come scattare una foto dal MacBook

Altro ottimo programma che puoi usare per acquisire foto (e filmati) partendo dalla webcam del Mac è SplitCam: si tratta di un programma gratuito, il quale consente non soltanto di applicare filtri e altri elementi decorativi ai propri lavori, ma anche di combinare le immagini della webcam con altri elementi dell'interfaccia di macOS (Scrivania, applicazioni aperte e così via).

Per ottenerlo, collegati a questo sito Web, clicca sul pulsante Download now! It's free residente a destra della pagina che va ad aprirsi e, in seguito, avvia il download del software, premendo sul pulsante Download macOS Version. Ti segnalo che SplitCam per Mac è ancora in fase di testing, tuttavia non ho riscontrato problemi o malfunzionamenti durante le mie prove.

Detto ciò, completato il download del file .dmg del programma, aprilo e serviti della finestra che compare sullo schermo, per trascinare l'icona di SplitCam nella cartella Applicazioni/Applications del Mac. Successivamente, apri quest'ultima cartella, fai doppio clic sull'icona appena copiata e premi poi sul bottone Apri, in modo da superare le restrizioni imposte da Apple nei confronti degli sviluppatori non certificati (devi farlo soltanto al primo avvio).

Ora, clicca sul pulsante Finish per saltare il tutorial di benvenuto, premi sul pulsante (+) posto accanto alla voce Media Layers e scegli l'opzione Webcam dal menu che compare; adesso, se ti viene richiesto, consenti all'applicazione il permesso di accedere alla fotocamera cliccando sul pulsante OK e, dopo aver selezionato la risoluzione dell'immagine della fotocamera usando il menu a tendina residente nel riquadro d'anteprima, clicca sul pulsante Add camera per aggiungerla alla scena.

A questo punto, per aggiungere uno o più effetti all'immagine, clicca sul pulsante (…) situato in corrispondenza del nome della webcam e poi sulla voce Add layer effects…, residente nel menu che compare. Una volta selezionato l'effetto di tuo interesse, clicca sul bottone Apply effects, per aggiungerlo all'immagine.

Come ti spiegavo poc'anzi, SplitCam consente altresì di aggiungere elementi aggiuntivi alle foto catturate tramite la webcam, tra cui il testo: per farlo, clicca sul pulsante (+) situato accanto alla voce Media Layers, seleziona la voce Text Layer dal menu che compare in seguito e fai clic sulla casella di testo che compare nella scena, per personalizzarne il contenuto e lo stile. Puoi spostare il testo ovunque tu voglia, semplicemente trascinandolo con il mouse.

Ti segnalo che, effettuando una procedura simile, puoi altresì inserire una sorta di etichetta contenente la data e l'ora attuali (Current time), l'anteprima di una foto (Image file) o, ancora, le immagini provenienti dal browser oppure dalla scrivania del Mac.

Una volta completato il tuo lavoro, puoi scattare una foto cliccando sul simbolo della fotocamera, collocato in basso; per visualizzare l'immagine creata, clicca sul simbolo del quadro collocato subito sotto l'area dedicata all'acquisizione dell'immagine (sul quale è specificato anche il numero di foto acquisite) e fai clic sulla freccia curva corrispondente alla foto di tuo interesse, in modo da aprire la relativa cartella di salvataggio.

Altri programmi per scattare foto dal Mac

Altri programmi per scattare foto dal Mac

Oltre ai software di cui ti ho parlato poc'anzi, esistono numerosi altri programmi per scattare foto dal Mac, ciascuno caratterizzato da specifiche peculiarità. Di seguito ti elenco quelli che, a mio avviso, rappresentano i migliori della categoria.

  • Webcamoid: si tratta di un software interamente dedicato alla creazione di immagini e video provenienti dalla webcam. Consente di applicare filtri ed effetti ai lavori realizzati, i quali possono essere salvati e/o condivisi nel giro di un paio di clic. È gratuito e open source.
  • Webcam Toy: più che un programma, si tratta di un servizio Web accessibile dal browser, totalmente dedicato alla creazione di immagini originali e ricche di effetti, partendo da ciò che viene “visto” dalla fotocamera. Sebbene le foto non vengano archiviate online (salvo esplicita condivisione da parte tua), il mio consiglio è quello di ricordare sempre che si tratta di un servizio Web, con tutte le implicazioni per la privacy che potrebbero derivarne.
  • Pixect: è un servizio Web molto simile a Webcam Toy, dotato però di un'interfaccia utente molto più semplice e di un numero più limitato di effetti. Anche in questo caso, prendi bene in considerazioni eventuali implicazioni per la privacy potenzialmente provocate dalla trasmissione delle immagini provenienti dalla webcam.

Come scattare uno screenshot del Mac

Come scattare uno screenshot del Mac

Se poi hai bisogno di scattare una foto dello schermo del Mac, ossia di realizzare uno screenshot del computer, sappi che puoi avvalerti di alcuni strumenti di serie, accessibili attraverso comode scorciatoie da tastiera. Per esempio, puoi catturare l'intero schermo del computer, premendo la combinazione di tasti cmd+shift+3: l'immagine acquisita verrà salvata in formato PNG, direttamente sulla Scrivania di macOS.

Per acquisire, invece, soltanto una singola porzione di schermo, schiaccia la combinazione di tasti cmd+shift+4 sulla tastiera e serviti del mirino che compare sullo schermo, per selezionare l'area da “fotografare”; per acquisire il contenuto di un'intera finestra, dopo aver schiacciato la summenzionata combinazione di tasti, devi premere la barra spaziatrice e cliccare poi sulla finestra da acquisire. Dopo aver realizzato uno screenshot, dovresti veder comparire la sua anteprima nell'angolo in basso a destra dello schermo; cliccando su quest'ultima prima che essa scompaia, puoi accedere all'editor interno di macOS, il quale consente di aggiungere elementi aggiuntivi (forme, testo, frecce e così via).

Se ti interessa approfondire l'argomento, ti rimando alla lettura della mia guida su come fotografare lo schermo del Mac, nella quale trovi tutto spiegato con dovizia di particolari.

In caso di problemi

Come scattare una foto dal Mac

Come dici? Hai provato più volte a catturare le immagini della webcam dal Mac ma, ahimè, riesci a visualizzare soltanto un riquadro d'anteprima nero, oppure un inquietante messaggio relativo all'indisponibilità della fotocamera? A tal riguardo, se stai usando un dispositivo esterno, verifica che esso risulti collegato correttamente al computer e, se necessario, spingi il connettore della webcam verso l'interno della porta USB per inserirlo saldamente (sempre con delicatezza, mi raccomando).

Se poi la webcam è collegata in maniera corretta oppure utilizzi la fotocamera FaceTime, il problema potrebbe essere riconducibile all'assenza delle autorizzazioni per l'uso della camera, da parte del programma al quale stai cercando di affidarti. Per ovviare a questo problema, apri le Preferenze di Sistema facendo clic sul simbolo dell'ingranaggio residente sul Dock, premi sull'icona di Sicurezza e privacy e scegli la voce Fotocamera dalla barra laterale di sinistra.

Ora, se accanto al nome dell'applicazione di tuo interesse non è presente il segno di spunta, clicca sul simbolo del lucchetto serrato visibile nell'angolo in basso a sinistra della finestra, digita la password del Mac nell'apposito campo e dai Invio; successivamente, apponi il segno di spunta in corrispondenza del programma di tuo interesse e, se necessario, premi sul bottone Esci e riavvia, per aprirlo nuovamente con le autorizzazioni necessarie.

Se poi il nome dell'applicazione non compare affatto nella lista, chiudi le Preferenze di sistema, apri nuovamente l'applicazione stessa e, quando ti viene chiesto se consentire o meno l'accesso alla fotocamera di sistema, clicca sul pulsante Consenti, oppure OK, in modo da farlo comparire.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.