Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scrivere un’email ad un professore

di

Stai frequentando l’università da alcuni mesi e ora hai la necessità di contattare uno dei tuoi docenti per chiedere alcune informazioni che ti interessano. Hai deciso di farlo via email, ma non hai le idee molto chiare su come riuscirci: vorresti evitare di fare figuracce e, per questo, hai deciso di cercare su Google una soluzione al tuo problema, finendo così sul mio sito. Beh, se le cose stanno effettivamente così, sappi che non potevi capitare in un posto migliore!

Nelle prossime righe, infatti, avrò modo di spiegarti come scrivere un’email ad un professore fornendoti delle linee guide che senz’altro ti saranno di grande aiuto per riuscire a comporre un messaggio efficace, che ti consenta di chiedere le informazioni di cui hai bisogno senza fare brutta figura con il docente; il tutto senza le benché minima difficoltà.

Allora, si può sapere che ci fai ancora lì impalato? Coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo di cui necessiti per concentrarti sulla lettura di questa guida e poi cerca di attuare le “dritte” che ti darò. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come scrivere una mail ad un professore universitario

Veniamo, dunque, al nocciolo della questione e vediamo insieme come scrivere una mail ad un professione universitario. Di seguito trovi informazioni che riguardano nello specifico due situazioni piuttosto comuni nelle quali potrebbe essere utile contattare un docente via email: chiedere la tesi o chiedere di essere ricevuto. Segui le indicazioni che sto per darti e vedrai che tutto andrà per il meglio.

Come scrivere una mail ad un professore universitario per tesi

Esempio di email da inviare a professore per tesi

Se sei giunto su questa guida perché desideri sapere come scrivere una mail ad un professore universitario per tesi, questa è la parte del tutorial che ti interessa maggiormente. Adesso ti indico, infatti, alcuni aspetti a cui dovresti prestare attenzione per scrivere un messaggio efficace e di sicuro impatto.

Partiamo innanzitutto dal dire che, visto che il rapporto tra te e il tuo docente non è di tipo confidenziale, l’email va impostata con uno stile formale, cosa che presuppone l’uso di espressioni adatte alla circostanza.

Trattandosi di un’email, la prima cosa che ti consiglio di fare è esplicare l’oggetto del messaggio: in questo caso puoi inserire qualcosa del tipo “Richiesta informazioni per tesi” o “Informazioni sulla tesi“. L’oggetto, come avrai notato, deve essere relativamente corto, così da andare dritto al punto.

Per quanto riguarda il messaggio vero e proprio, ti suggerisco di aprirlo ricorrendo all’uso di un aggettivo di circostanza, come  “Egregio“, “Spettabile” o “Gentile“, seguito dal titolo che identifica il destinatario del messaggio, che puoi inserire sia nella forma completa “Professor” che in quella contratta “Prof.“. Subito dopo il titolo, inserisci nome e cognome del docente (o, se preferisci, anche solo il cognome), inserisci una virgola al termine del suo nominativo e poi vai accapo.

A questo punto, evita inutili preamboli e vai dritto al punto, chiedendo al docente le informazioni che ti servono, magari dopo esserti identificato fornendo il tuo nome, cognome e il corso di laurea che stai frequentando. Subito dopo, puoi fare la richiesta delle informazioni che ti servono: nel farlo, ti suggerisco ovviamente di dare del lei al tuo insegnante, magari rafforzandolo con l’uso delle maiuscole (es. “La ringrazio” e non “la ringrazio“; “Le chiedo” e non “le chiedo“, etc.).

Una volta che avrai completato il messaggio e avrai avanzato la tua richiesta, puoi finalmente passare ai saluti finali. Anche la forma di congedo va scelta con attenzione. Nel congedarti, puoi manifestare la tua speranza di ricevere risposta al messaggio con frasi del tipo “In attesa di un suo cortese riscontro, colgo l’occasione per salutarla” o “In attesa di una sua gentile risposta, la saluto cordialmente“. In alternativa, puoi congedarti con una forma di saluto formale quale “Cordiali saluti“, “Distintamente” o “Cordialmente“.

Fatto anche ciò, apponi la tua firma semplice (quindi soltanto nome e cognome) oppure inserisci la tua firma completa (quindi con nome, cognome e informazioni di contatto). Per concludere, rileggi il messaggio (anche più volte), assicurandoti di non aver commesso alcun errore di grammatica o di ortografia e, non appena sei pronto per farlo, invia l’email al professore.

Come scrivere una mail ad un professore per chiedere ricevimento

Esempio di messaggio da inviare a un professore per richiesta ricevimento

Hai intenzione di scrivere una mail ad un professore per chiedere ricevimento? Devi seguire praticamente le medesime indicazioni che ho provveduto a fornirti nel capitolo precedente, per cui non mi ripeterò nuovamente. Ti invito semplicemente ad aver cura di fare soltanto alcune piccole, doverose, modifiche rispetto a quanto detto qualche riga più su.

Nella fattispecie devi indicare nell’oggetto del messaggio che desideri prenotare un appuntamento con il professore di tuo interesse. Magari, puoi usare la formula “Richiesta appuntamento durante il Suo orario di ricevimento“, “Prenotazione appuntamento durante orario di ricevimento” o un’altra formula simile.

Nel corpo del messaggio, poi, ricordati di indicare anche la data e l’ora in cui saresti disponibile per colloquiare con il professore. Magari potresti chiedere un paio di opzioni, usando la formula “Potrebbe ricevermi nel giorno [indicare la data] verso le ore [indicare l’ora]? O sarebbe più disponibile il [indicare la data] alle [indicare l’ora]?“.

Anche in questo caso, prima di inviare il messaggio, verifica che sia scritto usando la forma corretta, ovvero quella che ti ho indicato nel capitolo precedente e che non contenga errori grammaticali o ortografici. Quando sei pronto per farlo, poi, provvedi a inviare l’email al professore.

Come scrivere una mail ad un professore inglese

Email a un professore inglese

Ti piacerebbe frequentare un’università all’estero e, prima di partire per questa nuova avventura, vorresti avere qualche informazione in più sul corso da frequentare a uno dei docenti che sono lì? In tal caso è probabile che tu voglia sapere come scrivere una mail ad un professore inglese.

Beh, in tal caso, sappi che devi seguire più o meno lo stile e la forma che utilizzeresti per scrivere una mail di tipo formale a un docente di lingua italiana, ma con la sola differenza che questa volta dovrai scrivere tutto il testo in lingua inglese.

Come dici? L’inglese non è il tuo forte? Questo è un problema che purtroppo soltanto tu puoi cercare di risolvere imparando la lingua tramite corsi mirati e ricorrendo all’aiuto di qualche traduttore. Se vuoi approfondire la cosa, non ti resta altro da fare che consultare e guide in cui spiego più nel dettaglio quali sono i migliori corsi d’inglese online, come studiare una lingua straniera e come tradurre in inglese. Sono certo che questi approfondimenti ti saranno di grande aiuto.

Come scrivere una mail ad un professore in francese

Email a un professore in francese

Vorresti sapere come scrivere una mail ad un professore in francese? In tal caso, vale quando detto nel capitolo precedente: bisogna studiare la lingua e avvalersi di qualche traduttore online utile per lo scopo.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.