Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come sostituire batteria non removibile

di

Il tuo smartphone o tablet non mantiene più la carica della batteria? Riesci a utilizzarlo soltanto per qualche ora prima di doverlo nuovamente ricaricare? Se le risposte a queste domande sono positive, significa che la batteria del tuo dispositivo ha qualche problema, per il quale è necessaria una sua sostituzione. Come dici? Lo avevi sospettato ma non hai idea di come procedere perché il tuo device ha una batteria non rimovibile? Non devi preoccuparti, posso aiutarti io.

Nella guida di oggi, infatti, ti illustrerò come sostituire la batteria non removibile del tuo smartphone o tablet sia nel caso in cui volessi affidarti a un centro di assistenza autorizzato, sia nel caso in cui volessi procedere manualmente con quest’operazione.

Qualsiasi sia la strada che deciderai di intraprendere, in questo mio tutorial troverai la soluzione che più si adatta alle tue esigenze. Sono sicuro che alla fine riuscirai a fare chiarezza su quest’argomento per decidere come procedere e ripristinare il tuo dispositivo come se fosse nuovo. Ti auguro quindi buona lettura e, soprattutto, buona fortuna!

Indice

Verificare la validità della garanzia

Prima di procedere con qualsiasi intervento di sostituzione della batteria non removibile, è importante verificare se il dispositivo su cui bisogna intervenire è ancora coperto dalla garanzia legale.

Se ancora in corso di validità, ti consiglio di affidarti al rivenditore o a un centro di assistenza autorizzato per eseguire l’intervento di sostituzione della batteria, di cui ti parlerò nel prossimo paragrafo. Evita, quindi, di sostituire la batteria personalmente o tramite un soggetto non autorizzato, per evitare di invalidare la garanzia, oltre al rischio di causare danni irreparabili al dispositivo.

Per verificare se la garanzia legale è ancora valida, la cui durata è di 24 mesi dalla data di acquisto, puoi in genere affidarti allo scontrino o alla fattura. All’interno di questo documento, sono riepilogate tutte le informazioni relative all’acquisto dello smartphone o tablet su cui devi effettuare la riparazione. Tra i dati indicati, potrai visualizzare la data di acquisto, dalla quale non devono essere trascorsi i 24 mesi previsti per il difetto che si è manifestato, se vuoi ripararlo gratuitamente tramite l’assistenza tecnica.

Gli interventi che vengono eseguiti sui dispositivi sono gratuiti se previsti nel contratto di garanzia, che solitamente puoi consultare tramite i foglietti inclusi nella confezione o raggiungendo la sezione Garanzia (o Warranty) del sito Web ufficiale del produttore. Per fare ciò, puoi consultare il sito Web di Apple, di Huawei o di Samsung, giusto per farti qualche esempio.

Per le batterie, però, questo periodo di copertura potrebbe essere ridotto, rispetto a quanto indicato nelle righe precedenti. Infatti, alcune aziende produttrici di smartphone e tablet impongono un periodo di copertura inferiore, come ad esempio Apple che garantisce 12 mesi dall’acquisto, per la sostituzione gratuita di batterie che non sono conformi agli standard di realizzazione.

Sia i produttori che i rivenditori possono offrire una garanzia convenzionale che si aggiunge a quella legale. In questi casi, il contratto di garanzia potrebbe prevedere una disciplina differente sulla sostituzione delle batterie non removibili. Ad esempio, AppleCare+ di Apple aggiunge due anni di assistenza a quella legale sui suoi prodotti, che comprende anche interventi sulle batterie che conservano meno dell’80% della capacità originale.

Ciò che ti consiglio è quindi quello di consultare il contratto di garanzia per verificare le clausole relative alla sostituzione di una batteria difettosa.

Oltre alla verifica della data di acquisto sullo scontrino o sulla fattura, puoi controllare lo stato di copertura della garanzia del prodotto da te in possesso tramite l’immissione del codice IMEI o del numero seriale in specifiche sezioni dei siti Web dei produttori. Ad esempio, puoi controllare lo stato di garanzia del tuo iPhone o a iPad tramite la sezione Assistenza del sito Web di Apple; puoi fare la stessa cosa anche per i prodotti Huawei.

Infine, vale la pena sottolineare come, in alcuni casi particolari, le aziende produttrici di smartphone possano offrire la sostituzione gratuita di batterie oggetto di difetti di fabbrica. Ne è un esempio il programma di sostituzione di alcuni esemplari di iPhone 6s prodotti tra settembre e ottobre 2015, i quali presentavano problemi di spegnimento inatteso.

Sostituire la batteria tramite Centro Autorizzato

Se vuoi rivolgerti a un Centro assistenza autorizzato, ti consiglio di fare affidamento all’elenco aggiornato di questi centri direttamente sul sito web del produttore.

Per i prodotti Apple, puoi fare affidamento sui numerosi Apple Store sparsi sul territorio italiano oppure contattare direttamente il supporto tecnico via telefono o chat. Per maggiori informazioni, ti consiglio di collegarti alla sezione dedicata sul sito Web di Apple, nonché la mia guida su come contattare Apple.

Per smartphone e tablet Android, invece, devi contattare il produttore o fare affidamento sui centri di riparazione autorizzati più vicini al luogo in cui vivi. Ad esempio, puoi trovare un centro assistenza Samsung accedendo alla sezione “Assistenza” del sito Web ufficiale dell’azienda coreana oppure contattare direttamente l’azienda tramite i recapiti indicati a questo link.

Anche sul sito Web ufficiale di Huawei è possibile consultare una mappa interattiva con tutti i centri assistenza autorizzati per interventi quali la sostituzione della batteria. Puoi anche contattare il servizio clienti di Huawei tramite il numero verde oppure via email, ai recapiti indicati in questa pagina Web.

Sostituzione “fai da te” della batteria

Se non vuoi affidarti un centro assistenza autorizzato, magari perché lo smartphone o il tablet non sono coperti da garanzia, puoi pensare di eseguire una sostituzione della batteria non removibile in modo personale. Ti avviso però che, tramite i suggerimenti che ti indicherò nei prossimi paragrafi, non mi riterrò responsabile nel caso in cui si possano verificare danni al tuo dispositivo.

Reperire l’attrezzatura e la batteria

Il primo passo da effettuare per iniziare la sostituzione di una batteria non removibile è quello di procurarsi l’attrezzatura necessaria e le parti di ricambio. A tal proposito, posso consigliarti il sito Web iFixit, che risulta essere uno dei portali più affidabili per eseguire riparazioni in modo personale.

All’interno di questo sito puoi trovare tantissime guide illustrate o video che spiegano le operazioni da eseguire per riparare un cellulare o un tablet difettoso. Nel caso specifico, puoi trovare diversi tutorial per sostituire la batteria non removibile del dispositivo da te in possesso, in base alla marca e al modello.

Quello che devi fare è accedere alla sezione Telefoni o a quella Tablet per ricercare la marca e il modello del dispositivo. Nel caso in cui avessi qualche dubbio o non dovessi trovare il tuo smartphone o tablet, ti consiglio di consultare la sezione Forum, per metterti in contatto con degli esperti, che sapranno consigliarti una soluzione al tuo problema.

In generale, sulle guide proposte sono consigliati anche gli attrezzi necessari e le parti di ricambio da acquistare. Puoi quindi decidere di affidarti direttamente allo store di iFixit oppure consultare altri siti Web di e-commerce, come Amazon.

Giusto per farti un esempio, se la tua intenzione è di sostituire la batteria non removibile di un iPhone X, di cui puoi trovare una guida a questo link, ti verranno consigliati i singoli strumenti per eseguire questo intervento o il kit iOpener, che comprende la maggior parte di questi. Inoltre, devi procurarti la batteria sostitutiva che puoi acquistare direttamente dal negozio virtuale di iFixit.

Preparare il dispositivo e il piano di lavoro

Dopo che ti sarai procurato gli attrezzi, la batteria e altri eventuali parti di ricambio, è il momento di preparare il dispositivo per l’intervento di sostituzione. Come prima cosa, spegnilo tenendo premuto il tasto di spegnimento e pigia poi sulla voce Spegni, nella schermata che ti viene mostrata sul display.

Se è presente una scheda SIM o una microSD, rimuovile dal loro alloggiamento che trovi su uno dei lati, utilizzando l’apposito attrezzo appuntito che ti è stato fornito quando hai acquistato il dispositivo. Rimuovi anche la pellicola o la cover protettiva, se presenti, così da non costituire intralcio durante l’operazione di sostituzione della batteria.

A questo punto, prepara anche l’area dove dovrai eseguire l’intervento di riparazione, posizionando lo smartphone o il tablet su una superficie piana, ben illuminata e pulita. Nel caso, procurati anche un tappetino protettivo o un panno morbido su cui eseguire la sostituzione della batteria, per evitare che accidentalmente possa caderti qualche componente hardware, causandone dei danni.

Come sostituire la batteria non removibile

Adesso è il momento di eseguire la sostituzione della batteria non removibile. Per fare ciò, così come ti ho indicato in un paragrafo precedente, consulta il sito Web di iFixit per trovare la guida specifica relativa allo smartphone o il tablet da te in possesso.

Consulta anche la sezione Forum del sito Web di iFixit, nel caso in cui dovessi incorrere in qualche intoppo. Ti consiglio di affiancare alle guide di iFixit anche dei video tutorial, disponibili su YouTube, che ti mostrano i passaggi passo per passo.

Quello che ti serve è accedere a YouTube e digitare i termini sostituzione batteria [modello dispositivo] (ad esempio sostituzione batteria iPhone X), nella barra di ricerca in alto. Ti consiglio anche di eseguire la ricerca in inglese, nel caso in cui non dovessi trovare il video giusto in italiano. In questo caso, ti basta digitare i termini [modello dispositivo] battery replacement (ad esempio iPhone X battery replacement).

Cerca di prediligere guide che ti propongono operazioni alla tua portata. Se così non fosse, cerca una guida diversa oppure desisti dal procedere con la sostituzione della batteria, decidendo magari di affidarti a un Centro di assistenza autorizzato.

Dopo che avrai sostituito la batteria non removibile, inserisci nuovamente la SIM e accendi il dispositivo tramite il pulsante di accensione, così da verificare il suo funzionamento.