Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come usare il PC come router WiFi

di

Il tuo router ha smesso improvvisamente di funzionare e, in attesa di prenderne uno nuovo, stai navigando su Internet usando un vecchio apparecchio sprovvisto di supporto wireless; tuttavia ti farebbe comodo che tutti i dispositivi Wi-Fi di cui disponi possano collegarsi alla Rete.

Beh, ti capisco. D’altronde sono talmente tanti i dispositivi che richiedono un accesso costante a Internet che stare senza Wi-Fi in casa è quasi impensabile. Forse però posso aiutarti a “tamponare” il problema: e se ti dicessi che puoi usare il PC come router Wi-Fi? Sì, hai capito proprio bene! Se hai un computer dotato di supporto wireless puoi sfruttarlo per “catturare” il segnale dal modem e condividerlo in Wi-Fi con tutti gli altri dispositivi della casa.

La stessa tecnica può essere utilizzata anche se, per esempio, ti trovi in un albergo che fornisce solo una connessione a Internet tramite cavo Ethernet e vuoi condividere l’accesso alla Rete con tutti i tuoi dispositivi (smartphone, tablet ecc.), oppure anche se vuoi ampliare leggermente il raggio d’azione di una rete wireless esistente, trasformando il computer in un vero e proprio hotspot. Per maggiori dettagli continua a leggere, trovi spiegato tutto qui sotto.

Indice

Come usare il PC come router WiFi: Windows 10 e successivi

Come usare il PC come router WiFi: Windows 10 e successivi

A partire dal sistema operativo Windows 10, Microsoft ha introdotto la possibilità di trasformare il computer in un router Wi-Fi con estrema facilità, dando agli utenti la possibilità di condividere sia la connessione Ethernet configurata, sia un’altra connessione wireless attiva (trasformando il computer, di fatto, in un piccolo ripetitore wireless casalingo).

Per agire in tal senso, fai clic destro sul pulsante Start di Windows 10 o Windows 11 (l’icona della bandierina che si trova in basso, sulla barra delle applicazioni), seleziona la voce Impostazioni dal menu che compare e fai clic sull’icona oppure sulla voce Rete e Internet, visibile nella nuova finestra che va ad aprirsi.

A questo punto, assicurati che il Wi-Fi risulti attivato (altrimenti fallo tu), clicca sulla voce Hotspot mobile e imposta il menu a tendina Condividi la mia connessione Internet da sul tipo di connessione da condividere: per esempio, se vuoi creare un hotspot Wi-Fi per condividere il collegamento Ethernet del computer, imposta il menu in questione sulla voce Cavo; se, invece, vuoi far sì che il computer funga da ripetitore wireless e ricondivida la rete senza fili alla quale è connesso, seleziona la voce Wi-Fi dal summenzionato menu.

Ci siamo quasi: imposta ora il menu a tendina Condividi tramite sull’opzione Wi-Fi, individua il riquadro Proprietà e clicca sul pulsante Modifica, per impostare il nome dell’hotspot da creare, la password con la quale proteggere la rete e la banda di frequenza della stessa (a 2.4 GHz, a 5 GHz o qualsiasi disponibile); se non vedi quest’ultima voce, vuol dire che la scheda di rete senza fili è compatibile con l’uso (e con la creazione) di sole reti a 2.4 GHz.

Per concludere, clicca sul pulsante Salva e, una volta tornato alla finestra precedente, sposta su Attivato la levetta corrispondente alla voce Hotspot mobile, così da attivare la condivisione della connessione; quando non avrai più bisogno della rete, ritorna al menu Impostazioni > Rete e Internet > Hotspot mobile di Windows e sposta la levetta posta accanto alla voce Hotspot mobile su Disattivato.

Come usare il PC come router WiFi: Windows 8.1 e precedenti

Come usare il PC come router WiFi: Windows 8.1 e precedenti

Windows 8.x e le edizioni precedenti del sistema operativo di Microsoft non integrano la possibilità di trasformare il computer in un router wireless in maniera “diretta”, tuttavia è possibile far fronte alla cosa usando un programmino gratuito come MyPublicWiFi. Esso consente di condividere la connessione del computer attraverso la scheda wireless, in maniera semplice e rapida, con la possibilità di applicare blocchi e restrizioni agli apparecchi collegati.

Per ottenerlo, collegati al suo sito Internet ufficiale, clicca sul pulsante Download MyPublicWiFi xx collocato in alto e, a download completato, avvia il file d’installazione del programma (ad es. mHotspot_installer.exe) e clicca sui pulsanti e OK. Successivamente, apponi il segno di spunta accanto alla voce Accetto i termini del contratto di licenza, premi ancora sul pulsante Avanti (per cinque volte consecutive) e completa la procedura premendo sui bottoni Installa e Fine.

Se tutto è filato liscio, il programma dovrebbe aprirsi automaticamente al termine della procedura d’installazione; se così non fosse, puoi servirti dell’icona che, nel frattempo, è stata aggiunta al menu Start e/o al desktop di Windows. All’apertura del programma (che potrebbe impiegare qualche minuto), l’hotspot si avvierà automaticamente con le impostazioni predefinite e in lingua inglese; dunque, per prima cosa, clicca sulla bandierina della lingua che si trova in alto a destra e seleziona la voce Italian dal menu che compare sullo schermo.

Adesso, premi sul pulsante Interrompi hotspot, apri la scheda Hotspot Wi-Fi collocata in alto (se necessario) e configurala come di seguito: imposta il menu a tendina Accesso alla rete su Modalità router (NAT), specifica la connessione da condividere (ad es. Wi-Fi) nel menu a tendina Connessione Internet e definisci il nome del router Wi-Fi e la chiave d’accesso alla rete usando, rispettivamente, i campi Nome Rete (SSID) e Chiave rete. Quando hai finito, avvia l’hotspot premendo sull’apposito pulsante e il gioco è fatto!

Come usare il PC come router WiFi: Windows 8.1 e precedenti

Ti segnalo che, usando le piccole icone disponibili in alto, puoi definire con precisione il comportamento del programma: cliccando sul simbolo dello scudo, puoi scegliere se consentire o bloccare l’uso della rete per i programmi di file sharing, per i social network, se bloccare o meno l’accesso dei dispositivi connessi all’hotspot alla rete locale esistente, definire il numero massimo dei client collegabili e se applicare o meno dei limiti sulla banda disponibile.

Inoltre, facendo clic sul simbolo dell’ingranaggio, puoi abilitare o meno l’autenticazione utente subito dopo la connessione e aprire le porte del router virtuale; tuttavia, se non hai una discreta esperienza in materia, ti consiglio di non alterare nessuno dei parametri che trovi in questa schermata, onde evitare comportamenti inaspettati del programma. Per interrompere il funzionamento dell’hotspot, clicca nuovamente sul simbolo delle tacchette collocato in alto, poi sulla scheda Hotspot Wi-Fi e, successivamente, sul pulsante Interrompi hotspot.

Qualora volessi far sì che il computer “estenda” la rete Wi-Fi in uso, puoi usare MyPublicWiFi a mo’ di ripetitore: clicca sull’icona delle tacchette collocata in alto a sinistra, poi sulla scheda Ripetitore Wi-Fi e, dopo aver scelto la connessione Internet da replicare dal menu a tendina dedicato, clicca sul pulsante Avvia hotspot e attendi qualche minuto, affinché il computer acquisisca le “coordinate” della rete attuale e le replichi a sua volta. Quando il ripetitore non ti serve più, premi sul pulsante Interrompi hotspot e il gioco è fatto.

Come usare il Mac come router Wi-Fi

Come usare il Mac come router Wi-Fi

Utilizzi un Mac? Non disperare. Anche in questo caso, si può configurare il computer per la creazione di un hotspot di rete, ma fai attenzione: per quanto riguarda Mac, non è possibile condividere la rete Wi-Fi configurata tramite hotspot, ma soltanto quella cablata.

Dunque, prima di procedere, assicurati di aver collegato il Mac al router mediante cavo Ethernet; se il tuo computer non è munito di tale ingresso, puoi far fronte alla cosa procurandoti un apposito adattatore, facilmente reperibile nei migliori negozi di elettronica, oppure online (occhio al formato della porta USB, che può essere la classica USB-A o la più moderna USB-C).

TP-Link UE306 Adattatore di Rete da USB 3.0 a Gigabit Ethernet 10/100/...
Vedi offerta su Amazon
TP-Link UE300 Adattatore da USB 3.0 a Gigabit Ethernet, Porta USB 3.0,...
Vedi offerta su Amazon
Tp-Link Ue300C Adattatore Di Rete Da Usb 3.0 Type C A Gigabit Ethernet...
Vedi offerta su Amazon
Adattatore da USB C a Ethernet, uni RJ45 a USB C Adattatore di Rete LA...
Vedi offerta su Amazon

Chiarito ciò, per procedere, tutto quello che devi fare è aprire le Preferenze di sistema, cliccando sul simbolo dell’ingranaggio residente sul Dock, premere poi sull’icona Condivisione e selezionare la voce Condivisione Internet dalla barra laterale di sinistra.

A questo punto, imposta il menu Condividi la tua connessione da sull’opzione Ethernet, apponi il segno di spunta accanto alla voce Wi-Fi (si trova nel riquadro collocato in basso a destra) e, successivamente, clicca sul pulsante Opzioni Wi-Fi…: nella finestra che si apre, definisci un nome da assegnare all’hotspot, seleziona la voce WPA2/WPA3 Personal dal menu a tendina Sicurezza e digita la parola chiave per proteggere la rete, all’interno dell’apposito campo.

Per finire, clicca sul pulsante OK, apponi il segno di spunta accanto alla voce Condivisione Internet situata nella barra laterale di sinistra e premi sul bottone Avvia, per attivare l’hotspot. Quando avrai finito di lavorare, potrai disattivare la connessione wireless del Mac recandoti nuovamente in Preferenze di sistema, cliccando sull’icona Condivisione e rimuovendo la spunta dalla voce Condivisione Internet.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.