Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come potenziare il segnale WiFi

di

Hai acquistato un nuovo router Wi-Fi per estendere il segnale di Internet per tutta la casa ma, niente da fare, per pochi metri la connessione dalla tua stanza non riesce ad arrivare fino alla cucina. Hai buttato i tuoi soldi? Giammai! Esistono infatti diversi modi grazie ai quali è possibile potenziare il segnale WiFi: alcuni sono a costo zero e richiedono un po’ d’inventiva, altri sono invece più costosi ma anche più efficaci. Se sei d’accordo, adesso provvedo a svelarti quelle che – a mio modesto avviso – rappresentano i migliori sistemi per potenziare il segnale WiFi.

Come dici? Non sei molto pratico in informatica e nuove tecnologie e temi che le soluzioni per potenziare il segnale WiFi che sto per fornirti siano troppo complicate da mettere in pratica per te? Ma no, ti sbagli di grosso! Contrariamente alle apparenze ed al di là di quel che tu possa pensare potenziare il segnale WiFi non è assolutamente ad appannaggio dei più, come dire, “smanettoni”. Per riuscire “nell’impresa” basta soltanto avere un minimo di concentrazione e di attenzione ed il gioco è fatto, fidati.

Se sei quindi effettivamente interessato a capire come far per potenziare il segnale WiFi ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero, di metterti ben comodo e di concentrarti sulla lettura di questo tutorial. Mi raccomando, analizza con attenzione tutti i metodi per potenziare il segnale WiFi che sto per proporti e cerca di scoprire qual è quello più adatto alle tue esigenze e – altra cosa da non sottovalutare affatto – alle tue tasche. In un modo o nell’altro, di sicuro riuscirai a risolvere il tuo problema, hai la mia parola.

Posizione

Come potenziare il segnale WiFi

Potrà sembrarti un’emerita sciocchezza ma la prima cosa che ti invito a fare per cercare di potenziare il segnale WiFi è quella di cambiare la posizione del tuo router.

Quindi, se non hai già provveduto a farlo, prima di avventurarti nella lettura delle righe successive e di valutare e mettere in pratica le altre soluzioni per potenziare il segnale WiFi che sto per darti ti invito a provare a posizionare il tuo router in un punto diverso della casa in modo tale da ridurre la distanza massima da percorrere quando ti colleghi dagli angoli più remoti. L’ideale sarebbe al centro della tua abitazione.

Mi raccomando, nell’andare a collocare il router in un’altra posizione cerca inoltre di posizionare quest’ultimo lontano da muri, pavimenti e oggetti in metallo che potrebbero fare da ostacolo per la tua rete senza fili.

A tal proposito può inoltre entrare in gioco la app WiFi SweetSpots per iPhone e Android che funge da radar per rilevare la potenza del segnale wireless in varie zone della casa. Una volta spostato il router, scarica e avvia l’applicazione dopodiché controlla la potenza del segnale WiFi nelle varie stanze in modo da scoprire quale è la posizione migliore.

Canali radio

Come potenziare il segnale WiFi

Un altro modo per cercare di potenziare il segnale WiFi è ridurre le interferenze presenti nella rete, un’operazione che puoi compiere accedendo al pannello di controllo del router e cambiando il canale radio utilizzato da quest’ultimo. Adesso ti spiego come fare.

Innanzitutto devi accedere al pannello di controllo del router digitando l’indirizzo 192.168.1.1 o 192.168.0.1 nel browser (per maggiori dettagli puoi consultare la mia guida su come entrare nel router), immettere la combinazione di nome utente e password necessaria ad accedere alla pagina (di solito è admin/admin oppure admin/password) e rintracciare la sezione del pannello dedicata alla configurazione della rete wireless.

Purtroppo non posso darti indicazioni molto precise poiché la struttura dei menu può variare da router a router quindi devi essere bravo tu ad individuare l’opzione corretta. Cerca comunque di individuare le sezioni del pannello del router con riferimenti alla rete wireless oppure alla WLAN.

Ad esempio, sui modem Netgear con interfaccia Genie per poter accedere alla sezione corretta devi prima pigiare sulla scheda Avanzate collocata in alto a destra, poi devi fare clic sulla voce Installazione collocata nella barra laterale di sinistra e, per finire, devi pigiare su Configurazione wireless.

Individua ora il menu per la selezione del canale Wi-Fi ed impostalo su un valore diverso da quello predefinito. Io ti consiglio il numero 2 oppure il numero 6 o il numero 11 in quanto sono gli unici che non si accavallano con altri canali ma comunque dovresti provarne diversi per trovare quello con meno interferenze nella tua zona.

In seguito, salva i cambiamenti apportati alla configurazione del router cliccando sul pulsante Applica o Salva. Dopo aver confermato l’applicazione delle modifiche effettuate, in alcuni casi il router potrebbe riavviarsi in maniera automatica. In seguito, dovresti notare subito un miglioramento nella copertura del segnale wireless.

Qualora pur avendo seguito alla lettera le mie indicazioni non fossi riuscito ad individuare la sezione del pannello di gestione del tuo router mediante cui modificare il canale WiFi utilizzato puoi provare a schiarirti le idee consultando il manuale utente solitamente annesso alla confezione di vendita del dispositivo. Sicuramente riuscirai a trovare tutte le indicazioni del caso!

Se non hai a portata di mano il manuale utente cartaceo del modem, puoi rimediare collegandoti all’apposita sezione di supporto e assistenza del sito Internet ufficiale del produttore del tuo dispositivo. Di seguito trovi un elenco di tutti i principali produttori di router e il relativo collegamento alla pagina Internet di supporto e assistenza.

Li troverai tutti i manuali di tutti gli apparecchi commercializzati e ti verrà indicato chiaramente come fare per accedere al pannello di gestione del dispositivo ed apportare varie altre modifiche alla configurazione dello stesso.

Extender “fai da te”

Lattina Wifi

Come ho già avuto modo di dimostrarti, è possibile potenziare il segnale WiFi non spendendo quasi nulla. Basta un po’ di inventiva, qualche minuto di pazienza e si possono ottenere risultati non miracolosi ma abbastanza soddisfacenti. Per avvalorare ulteriormente la cosa e per cercare idi potenziare il segnale della tua rete senza fili puoi prova a mettere in pratica il trucchetto che sto per illustrarti e che prevede la costruzione di un extender “fai da te”.

Che tu ci creda o no, tutto quello che ti serve per potenziare il segnale WiFi del tuo router è una lattina da 500 ml vuota (quelle grandi delle bibite, tanto per intenderci), un coltello (o un taglierino) e dei cuscinetti adesivi di quelli che si trovano facilmente in cartoleria o nei negozi di bricolage. Il risultato finale che devi ottenere è un’antenna semi-cilindrica da mettere sopra all’antenna del router per potenziarne il segnale.

Per costruire questo extender – per così dire – artigianale, il primo passo da compiere è togliere l’anello di apertura dalla lattina e lavare ben bene quest’ultima in modo da non far rimanere alcun residuo della bibita che conteneva. A questo punto, prendi il coltello o il taglierino, taglia completamente il lato posteriore della lattina (quello senza aperture) e compi la stessa operazione anche per la parte anteriore (quella con l’apertura) lasciando però intatta l’attaccatura: la parte anteriore della lattina farà infatti da base all’antenna e nella sua apertura andrà posizionata l’antenna del router.

Adesso, fai un taglio lungo tutto il corpo della lattina ed apri quest’ultima, in modo da ottenere una sorta di antenna semi-cilindrica, attacca due cuscinetti adesivi accanto all’apertura della parte anteriore della lattina (nella parte che andrà poggiata sul router, quindi sul retro) e posiziona la tua antenna fatta in casa sul router facendo entrare la vera antenna del dispositivo nell’apertura della lattina.

Come risultato finale, dovresti ottenere una cosa simile a quella illustrata nell’immagine che vedi qui sopra.

Se qualche passaggio non ti è chiaro, consulta pure la versione originale della guida pubblicata sul sito Internet WikiHow.

Range Extender o Powerline

Powerline

Se non sei molto avvezzo ai metodi fai-da-te, o comunque hai bisogno di soluzioni più professionali, puoi acquistare un range extender o pensare di adottare la tecnologia powerline.

Se non sai di che cosa sto parlando, i range extender sono esteticamente simili ai router e permettono di ripetere facilmente il segnale wireless proveniente da altri router situati nelle vicinanze, in modo da portare la connessione Internet anche in stanze della casa dove prima non arrivava.

Hanno prezzi che vanno generalmente dai 20,00 ai 50,00 euro e ce ne sono di tutte le dimensioni. Si possono acquistare presso qualsiasi negozio di elettronica o store online, ad esempio su Amazon. Te ne ho segnalati alcuni fra i più validi nel mio post Amplificatore segnale WiFi: guida all’acquisto.

Per configurarli ed utilizzarli è sufficiente collegarli al computer tramite cavo ethernet o agganciare la rete del range estender rete con il PC, aprire il browser e recarsi nel loro pannello di controllo interno digitando l’indirizzo 192.168.0.1 o 192.168.1.1 oppure quello indicato nel manuale di istruzioni.

Durante la procedura di configurazione iniziale, il range estender andrà a rilevare tutte le reti wireless disponibili nei paraggi. Tu metti il segno di spunta accanto al nome della connessione del tuo router wireless, clicca sul pulsante per andare avanti e completa la procedura guidata immettendo la chiave di protezione della rete selezionata e seguendo il setup a schermo.

Una volta fatto ciò, avrai la possibilità di collegarti ad Internet anche nelle stanze che prima non erano coperte dal segnale Wi-Fi utilizzando la connessione configurata nel range estender, che può avere lo stesso nome della connessione del router primario, una sua variante con la dicitura EXT alla fine o può essere completamente modificato.

Se invece stai cercando di potenziare il segnale WiFi in una casa a più piani o con mura molto spesse, potresti pensare anche al poverine. Trattasi di un sistema che sfrutta l’impianto elettrico per portare il segnale wireless in tutta la casa tramite degli adattatori da collegare alla presa elettrica: in questo modo, ogni presa diventa un access point per la rete Wi-Fi.

Il loro prezzo si aggira sui 30,00 euro senza supporto Wi-Fi e sui 60,00 euro per quelli che consentono il collegamento alla rete senza fili. Anche in questo caso, si possono acquistare nei negozi specializzati nella vendita di prodotti di elettronica oppure su Amazon o altri store online. Per saperne di più e scoprire quali sono quelli più convenienti disponibili attualmente sul mercato ti suggerisco di leggere la mia guida su come funziona il Powerline.