Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come amplificare il segnale wireless

di

Hai messo il router wireless che hai ricevuto dal tuo operatore telefonico in camera tua ma il segnale non è così forte come pensavi? Nella stanza di tuo fratello devi tenere il computer quasi appiccicato al muro per poterti collegare al Wi-Fi? Date le circostanze, penso proprio di avere dei trucchetti che fanno al caso tuo. Mi chiedi quali? Beh, leggi questa mia guida dedicata all’argomento per saperne subito di più.

Se mi dedichi qualche minuto del tuo prezioso tempo libero oltre che della tua attenzione posso infatti illustrati, in maniera semplice ma al tempo stesso dettagliata, come amplificare il segnale wireless, sia tramite alcuni semplici “escamotage” a costo zero che ricorrendo all’uso di apparecchiature pensate appositamente allo scopo in questione. In tutti i casi, ti assicuro che non dovrai fare nulla di particolarmente complicato o che sia fuori dalla tua portata, pur non reputandoti un grande esperto in fatto di informatica e nuove tecnologie.

Cerca dunque di individuare la soluzione (o le soluzioni) più adatta alle tue esigenze e mettila in pratica seguendo le mie istruzioni. Sono sicuro che alla fine potrai dirti ben contento e soddisfatto della cosa e che potrai finalmente riuscire a navigare in rete senza difficoltà da qualsiasi anfratto della tua abitazione. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Cambiare la posizione del router

Foto che mostra un modem WiFi

Considerando il fatto che le reti Wi-Fi interferiscono l’una con l’altra ma anche che con ulteriori apparecchiature elettroniche, mura troppo spesse, specchi ed altri ostacoli fisici, cambiare la posizione del router per evitare di andare incontro a problematiche quali quelle in oggetto può dunque giovare, e non poco, nel cercare di aumentare il segnale wireless.

Per cui, il primo nonché più semplice passo che ti invito compiere per tentare di migliorare la ricezione del Wi-Fi sui tuoi dispositivi è quello di spostare il router in un punto diverso della tua casa, lontano da altri apparecchi che emettono onde wireless e da eventuali ostacoli, come nel caso di quelli appena menzionati, che potrebbero ridurre la portata del segnale.

Nello spostare il modem, non tenere solo conto degli ostacoli fisici e non presenti nel tuo appartamento ma anche del fatto che idealmente il router dovrebbe trovarsi in una posizione quanto più centrale possibile rispetto a tutti gli altri device, in modo tale da permettere a questi ultimi di ricevere il segnale Wi-Fi anche negli angoli più remoti dell’abitazione.

A questo proposito, se possiedi un iPhone ti segnalo l’essenza dell’app gratuita (con acquisti in-app) WiFi SweetSpots che funge da radar per rilevare la potenza del segnale wireless in varie zone della casa. Una volta spostato il router, scarica l’applicazione da App Store, avviala e controlla la potenza del segnale della rete senza fili da esso generato nelle varie stanze. In questo modo, riuscirai a determinare con esattezza la posizione migliore.

Modificare i canali usati

Come amplificare il segnale wireless

Sempre nel tentativo di cercare di ridurre all’osso le interferenze con il router e dunque di amplificare il segnale wireless generato da quest’ultimo, un’altra cosa che ti invito a fare è quella di cambiare il canale radio utilizzato. Per riuscirci, occorre agire dal pannello di gestione del modem.

Per cui, provvedi in primo luogo ad aprirei il browser Web che generalmente usi per navigare in rete (es. Chrome) ed a digitare uno degli indirizzi che trovi elencati qui di seguito nella barra in alto dopodiché schiaccia il tasto Invio sulla tastiera.

  • 192.168.0.1
  • 192.168.1.1
  • 192.168.1.254

Una volta fatto ciò, se ti viene chiesto di digitare una combinazione di nome utente e password, prova con quelle che trovi indicate qui sotto.

  • admin/admin
  • admin/password

Se le coordinate che ti ho fornito e/o i dati di login non risultano corretti, consulta il mio tutorial dedicato in via specifica a come entrare nella pagina del modem per scoprire subito come riuscire a far fronte alla cosa.

Ora che visualizzi la pagina principale del pannello di controllo del tuo router, individua la sezione dello stesso dedicata alla configurazione della rete wireless.

Ad esempio, sui modem Netgear con interfaccia Genie, per poter accedere alla sezione corretta devi prima pigiare sulla scheda Avanzate collocata in alto a destra, poi devi fare clic sulla voce Installazione collocata nella barra laterale di sinistra e, per finire, devi pigiare su Configurazione wireless.

Individua quindi il menu per la scelta del canale Wi-Fi ed impostalo su un valore diverso da quello predefinito. Personalmente ti suggerisco di selezionare il numero 2, il numero 6 o il numero 11, in quanto sono gli unici che non si accavallano con altri canali. Ad ogni modo, dovresti provarne diversi per trovare quello con meno interferenze nella tua zona. Per approfondimenti al riguardo, puoi fare riferimento al mio post su come funziona il Wi-Fi.

Per concludere, applica le modifiche apportate facendo clic sul bottone Applica o Salva. Tieni presente che successivamente al salvataggio delle modifiche alcuni router potrebbero riavviarsi.

Purtroppo non posso darti indicazioni più precise sul da farsi poiché la struttura dei menu del pannello di gestione dei router può variare a seconda della marca e del modello ed io non conosco il dispositivo esatto in tuo possesso. Di conseguenza, devi essere bravo anche tu, a tua volta, ad individuare le sezioni e le voci corrette.

Se può esserti in qualche modo d’aiuto per schiarirti le idee, qui sotto ho però provveduto a segnalarti alcuni miei tutorial specifici.

Aggiornare il firmware del router

Come amplificare il segnale wireless

Un’altra operazione che puoi compiere per cercare di amplificare il segnale wireless è quella di aggiornare il firmware del tuo router, in pratica il sistema operativo del dispositivo. Eventuali difficoltà legate alla portata del segnale Wi-Fi talvolta possono infatti derivare da problematiche dettate dal firmware attualmente in uso. Aggiornandolo ad una versione più recente la situazione si può dunque risolvere in maniera semplice e veloce.

Per poter aggiornare il firmware del tuo modem tutto ciò che devi fare altro non è che accedere al pannello di gestione del dispositivo come visto insieme nel passo precedente, recarti nella sezione relativa all’aggiornamento del router, cliccare sul pulsante per verificare la presenza di un update per il firmware in uso e poi, se disponibile, su quello per procedere con l’installazione. Durante l’effettuazione di tale procedura il router si accenderà e spegnerà in maniera automatica.

Ad esempio, sui modem Netgear con interfaccia Genie, per poter accedere alla sezione corretta devi prima pigiare sulla scheda Avanzate collocata in alto a destra, poi devi fare clic sulla voce Amministrazione che sta a sinistra, sulla dicitura Aggiornamento del router ed infine sul bottone Verifica.

Anche in tal caso, purtroppo non posso darti indicazioni più precise poiché la struttura dei menu del pannello di gestione dei router può variare a seconda della marca e del modello ed io non conosco il dispositivo esatto in tuo possesso. Se però pensi possa esserti d’aiuto, da’ uno sguardo alle guide specifiche per marca ed operatore che ti ho segnalato sempre nel passo precedente.

Costruire un range extender

Come amplificare il segnale wireless

Se vuoi scoprire come amplificare il segnale wireless ma non hai alcuna voglia di metter mano al borsellino per comprare delle apparecchiature apposite, devi sapere che esiste un metodo per ottenere lo stesso risultato senza spendere un centesimo. Basta avere una stampante, un cartoncino e un po’ di carta stagnola da cucina, un paio di forbici e della colla e nel giro di pochi minuti puoi realizzare un range extender “fai da te”.

Che tu ci creda o no, grazie ai materiali summenzionati, facilmente reperibili in qualsiasi supermarket, puoi infatti creare una piccola “parabola” da applicare sulle antenne del tuo router, la quale, come intuibile, ti consentirà di amplificarne il segnale Wi-Fi.

Come primo passo, collegati al sito Internet di Free Antenns, fai clic destro sul modello che si trova sotto la scritta Six inch reflector pattern at 2.4 GHz e, dal menu contestuale che si apre, scegli la voce per salvare l’immagine sul tuo computer.

A questo punto, se la tua stampante supporta la stampa su cartoncino (diciamo 210g/mq oppure sulla stessa scatola del router rigirata), apri l’immagine che hai appena scaricato con qualsiasi visualizzatore e stampala. Successivamente prendi un paio di forbici e ritaglia le due sagome ottenute cercando di essere il più preciso possibile.

Se invece la tua stampante non supporta la stampa su cartonino, stampa il modello su carta normale. In seguito, ritaglia le due sagome, incollale su un cartoncino e ritaglia quest’ultimo seguendo la forma delle due sagome incollate su di esso.

Una volta ottenute le due sagome ritagliate nel cartoncino, incolla della carta stagnola lungo tutta la superficie posteriore (quella dove non c’è stampato niente sopra) della sagoma rettangolare e lasciala asciugare per qualche minuto.

Sempre con estrema precisione, provvedi poi a forare le sei asole presenti nella parte frontale della sagoma rettangolare con delle forbici e fai dei taglietti sulle crocette presenti sull’altra sagoma (lì dentro dovranno andarci le antenne del router).

Unisci poi le due sagome, infilando le linguette della sagoma con le crocette nelle asole di quella rettangolare, e infila la parabola ottenuta al centro delle antenne del router, in modo che queste ultime si incastrino perfettamente nelle crocette della sagoma con le linguette e che la stagnola sia alle spalle del modem.

Prova poi a collegarti al Wi-Fi dal punto della casa in cui prima il segnale risultava essere scarso e… come per magia la situazione dovrebbe risultare nettamente migliorata! Fantastico, vero?

Un altro trucchetto che puoi provare è quello che prevede l’utilizzo della già menzionata carta stagnola da cucina e di un coperchio di una scatola di scarpe.

Armati quindi di forbici e taglia le attaccature delle alette laterali del coperchio, in modo da aprirle completamente. A questo punto, prendi della carta stagnola e ricopri tutto l’interno del coperchio della scatola di scarpe (alette comprese) incollando quest’ultima alla scatola.

Lascia per qualche minuto che la colla si asciughi e usa nuovamente le forbici per praticare uno o due fori nell’aletta posizionata in basso, in modo che possa contenere l’antenna o le antenne del tuo router.

Infine, posiziona il coperchio ricoperto di stagnola all’estremità bassa delle antenne del router e accertati che la parte con la stagnola sia rivolta verso le antenne per ottenere un aumento istantaneo del segnale Wi-Fi. Per maggiori dettagli, dai un’occhiata al video che ha caricato su YouTube l’inventore di questo trucchetto.

Comperare dei ripetitori Wi-Fi

Ripetitore Wi-Fi

Se invece l’idea di creare con le tue stesse mani un range extender non ti aggrada e preferisci comperare un apparecchio ad hoc pronto all’uso, puoi dare un’occhiata alla mia guida all’acquisto dedicata ai ripetitori Wi-Fi, per cercare di individuare il dispositivo appartenente alla categoria che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo.

Nel caso in cui non ne fossi a conoscenza, sappi che i ripetitori Wi-Fi prendono il segnale da una rete wireless esistente e lo estendono o lo ripetono, come intuibile dal nome stesso, per aumentarne la portata.

Sono disponibili in differenti formati: possono essere degli adattatori da inserire nella presa della corrente oppure possono avere le fattezze di un normale router. I tutti i casi, vanno collocati in aree strategiche della casa: dove il segnale del router è ancora forte ma non troppo distante dalle zone non raggiunte da quest’ultimo.

Un’altra categoria di prodotto a cui dovresti dare un’occhiata, sempre nel tentativo di amplificare il segnale wireless del tuo router, è quella degli adattatori powerline. Si tratta di dispositivi che vanno collocati alla presa della corrente e sfruttano la tecnologia delle onde convogliate per trasmettere dati attraverso la rete elettrica di casa.

Si vendono in coppia: l’adattatore primario deve essere inserito nella stessa stanza in cui si trova il router e connesso a quest’ultimo tramite cavo Ethernet, mentre quello secondario va collocato nella stanza in cui estendere il segnale. Possono essere sia wireless che dotati di solo supporto Ethernet. Per maggiori info al riguardo, fa’ riferimento alla mia guida su come funziona il Powerline.

Condividere la connessione da altri dispositivi

Hai necessità di amplificare il segnale wireless solo temporaneamente motivo per cui pensi sia vano realizzare un range extender fai da te oppure comperarne uno? In al caso, puoi riuscire nel tuo intendo andando a sfruttare una funzione apposita disponibile in tutti i computer dotati di supporto alla rete Wi-Fi: la condivisione della connessione. Ecco come.

  • Se stai usando Windows 7 oppure Windows 8, puoi riuscirci scaricando ed utilizzando il programma gratuito Virtual Router che permette di estendere di qualche metro qualsiasi rete Wi-Fi e di trasformare le reti cablate (Ethernet) in piccoli network wireless.
  • Se stai usando Windows 10, puoi servirti della modalità Rete ospitata, la quale consente di trasformare il PC in una sorta di ripetitore Wi-Fi senza ricorrere ad applicazioni esterne. Per attivarla, devi prima immettere alcuni comandi nel Prompt dei comandi e poi accedere al pannello per la gestione delle connessioni.
  • Se stai usando un Mac, puoi andare direttamente in Preferenze di sistema, cliccare sull’icona Condivisione e attivare l’opzione Condivisione Internet.

Per conoscere tutti i dettagli del caso sul da farsi, fa’ riferimento al mio tutorial su come condividere connessione Internet mediante cui ho provveduto a parlarti della questione con dovizia di particolari.