Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Come aggiornare il firmware del router

di

Hai dato un’occhiata alle news presenti sul sito Web del produttore del tuo router e, tra le altre cose, hai scoperto l’esistenza di un nuovo firmware dedicato proprio allo stesso, che va a introdurre alcune funzionalità delle quali avevi bisogno da tempo.

Per questo motivo, non vedresti l’ora di applicare l’aggiornamento in questione, ma hai paura di procedere: giacché è la prima volta che ti appresti a effettuare un’operazione del genere, temi infatti di poter compiere qualche “guaio” e compromettere il corretto funzionamento del dispositivo. Beh, ti capisco, ma non temere: se le cose stanno proprio in questo modo, lascia che ti dia io una mano a raggiungere il tuo scopo in sicurezza.

Se vuoi, nel corso di questa guida ti spiegherò come aggiornare il firmware del router in modo semplice, veloce e (quasi sempre) sicuro, avvalendoti delle opzioni disponibili nell’apparecchio di rete in tuo possesso. Sebbene ciascun modello di router preveda una procedura differente, ti garantisco che i passaggi sono pressappoco sempre gli stessi: basta capire il meccanismo d’azione e, vedrai, il resto verrà da sé. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come aggiornare il firmware del router

Come aggiornare il firmware del router

I passaggi da compiere per aggiornare il firmware del router non sono difficili ma, come scoprirai tra poco, questa è un’operazione abbastanza delicata che, per poter essere portata a termine con successo, richiede una buona dose di pazienza e molta attenzione.

Purtroppo non mi è possibile fornirti una procedura generica da poter usare in qualsiasi occasione, in quanto gli step da seguire variano non soltanto in base al produttore del router, ma anche in relazione allo specifico modello in uso. Ad ogni modo cercherò di darti delle indicazioni attuabili su vari modelli e ti farò alcuni esempi pratici, sperando possano aiutarti con il device in tuo possesso.

In linea di massima, dovresti agire nel seguente modo: dopo esserti collegato alla rete Wi-Fi o via Ethernet (ancora meglio!) al router con il tuo computer, immetti il suo indirizzo IP all’interno della barra di navigazione del browser che sei solito usare per navigare su Internet (es. Chrome) e premi il tasto Invio della tastiera. Se non conosci l’indirizzo IP del tuo apparecchio di rete, puoi recuperarlo facilmente, seguendo i passaggi che ti ho segnalato in questa guida.

Ora, se è la prima volta che tenti di accedere al router, potrebbe esserti proposta una procedura guidata per impostare il nome utente e/o la password di sicurezza; se così non fosse, utilizza le credenziali predefinite del router (solitamente admin/admin o admin/password) oppure quelle che avevi definito tu stesso in precedenza, per accedere al pannello amministrativo. Se non le ricordi più, segui le indicazioni che ti ho fornito in questa guida, per tentare di recuperarle.

Ad accesso effettuato, utilizza i menu a tua disposizione per accedere alle Impostazioni avanzate del router e, in particolare, alla sezione relativa all’aggiornamento firmware: da qui individua il pulsante dedicato alla ricerca degli aggiornamenti, per verificare la presenza di eventuali update e, in caso affermativo, scegli di applicarli. Alcuni router dispongono inoltre di un’opzione dedicata all’aggiornamento automatico, la quale permette di avanzare alle versioni successive del firmware non appena esse sono disponibili.

In alternativa, è possibile aggiornare il software del modem utilizzando un file dedicato, disponibile direttamente sul sito Web del produttore: in questo caso, è indispensabile annotare il modello esatto del router e la versione del firmware corrente, in modo da poter ottenere il file più adatto al proprio apparecchio.

Personalmente, ti sconsiglio di seguire questa strada, per un motivo ben preciso: l’installazione di un file errato può provocare la rottura completa del router, rendendolo inutilizzabile. Dunque, preferisci sempre l’opzione di ricerca e installazione automatica del firmware, quando essa è disponibile.

Ad ogni modo, una volta avviato l’aggiornamento del software, attendi pazientemente che esso venga portato a termine ed evita di spegnere il router durante l’intero processo, almeno fino al riavvio successivo: un’interruzione di corrente, infatti, potrebbe far fallire l’installazione del firmware e provocare conseguenze molto spiacevoli, tra cui, anche in questo caso, la rottura del router.

Questi passaggi, in generale, sono validi per la maggior parte dei router in commercio; tuttavia, se hai bisogno di indicazioni più precise relative ad alcuni apparecchi specifici, qui sotto trovi diversi esempi pratici che spero passano esserti utili.

Come aggiornare il firmware del router TP Link

Come aggiornare il firmware del router TP Link

Se il tuo è un router a marchio TP-Link, puoi usufruire di entrambe le modalità di aggiornamento firmware: quella automatica (che personalmente ti consiglio) e quella manuale, che prevede il download del file d’aggiornamento direttamente dal sito di supporto di TP-Link.

Ad ogni modo, per procedere, accedi al pannello gestionale del modem/router in tuo possesso, collegandoti al suo indirizzo IP tramite un qualsiasi browser e, quando richiesto, immetti il nome utente e la password che hai configurato in precedenza (o la combinazione predefinita).

Effettuato l’accesso, clicca sulla scheda Avanzate collocata in alto, individua la sezione Strumenti Sistema dalla barra laterale di sinistra (oppure utilizza il campo di ricerca situato in alto, per velocizzare il tutto) e cliccaci sopra, in modo da visualizzare le opzioni disponibili.

A questo punto, clicca sulla voce Aggiornamento Firmware e, per controllare la disponibilità di nuovi update, clicca sul pulsante Verificate gli Aggiornamenti situato nella parte destra della finestra; qualora il controllo dovesse dare esito positivo, il firmware verrà scaricato in automatico.

Al termine del download, rispondi affermativamente al messaggio visualizzato, per procedere con l’installazione del firmware: durante questa fase, e fino al successivo riavvio, il router non deve essere spento per nessun motivo, pena la rottura dello stesso.

Se lo ritieni opportuno, puoi far sì che gli aggiornamenti vengano applicati automaticamente, quando sono disponibili: apponi dunque il segno di spunta accanto alla voce Always auto update, se vuoi che tutti gli update disponibili siano installati in automatico, oppure accanto alla voce Critical auto update, per far sì che vengano applicati i soli aggiornamenti critici/di sicurezza. In seguito, clicca sul pulsante Save.

Come aggiornare il firmware del router

Per aggiornare il router da un file locale precedentemente scaricato dal sito del produttore, clicca sul pulsante Browse situato all’interno della sezione Aggiornamento locale, seleziona il file da utilizzare e clicca sul pulsante Aggiornamento, per avviare la procedura di update (che non deve essere interrotta per nessun motivo).

A seconda della tipologia di router in tuo possesso, i nomi e la posizione di menu, voci e pulsanti potrebbero differire leggermente: per esempio, su alcuni router TP-Link da gaming, bisogna prima cliccare sul pulsante Avanzata posto in alto, per poi selezionare la voce Sistema dalla barra laterale di destra e, in seguito, cliccare sull’opzione dedicata all’Aggiornamento firmware.

Come aggiornare il firmware del router FRITZ!Box

Come aggiornare il firmware del router

La maggior parte dei router (e dei sistemi mesh) FRITZ!Box attualmente in commercio prevede sia la possibilità di effettuare l’aggiornamento firmware in modo automatico, sia quella di caricare manualmente un firmware scaricato da Internet.

Come ti ho già spiegato, quest’ultima pratica è abbastanza pericolosa e un file errato, danneggiato o inadatto potrebbe provocare la rottura irreparabile del router: per questo motivo, a meno di non avere esigenze particolari (ad es. quella di effettuare l’update in modalità offline), ti suggerisco di procedere con il download e l’installazione automatica del firmware da Internet.

Per riuscirci, collegati all’indirizzo IP del router (ad es. 192.168.1.1) mediante il browser che utilizzi solitamente per navigare su Internet, immetti la password di amministrazione del router, quando richiesto, e clicca sul pulsante Accedi.

Una volta entrato nel pannello amministrativo del router, clicca sulla voce Sistema situata nella barra laterale di sinistra, in modo da espanderla, e fai clic sulla voce Aggiornamento, in modo da accedere alla sezione più appropriata del gestionale del router.

A questo punto, dovrebbe esserti mostrata la scheda Versione di FRITZ!OS, nella quale sono indicate le informazioni relative all’ultimo firmware installato e all’ultima ricerca automatica eseguita; per verificare la presenza di update disponibili, clicca sul pulsante Cercare nuovo FRITZ!OS collocato in basso e attendi qualche secondo affinché la verifica sia ultimata.

In caso non vi fossero nuovi firmware disponibili, un messaggio ti avviserà che il software è aggiornato all’ultima versione; in caso contrario, il firmware verrà immediatamente scaricato da Internet e, a download ultimato, ti sarà chiesto se procedere o meno con l’installazione dello stesso. Durante la procedura di update e fino al successivo riavvio automatico, il router non deve essere spento per nessun motivo, pena la rottura definitiva dello stesso.

Come aggiornare il firmware del router

Se lo ritieni opportuno, puoi configurare il FRITZ!Box per il download automatico degli aggiornamenti quando essi sono disponibili: per riuscirci, clicca sulla scheda Aggiornamento automatico situata in alto e scegli se ricevere soltanto una notifica alla disponibilità di un nuovo firmware (Livello I), se installare automaticamente soltanto gli aggiornamenti richiesti da AVM (Livello II) o se installare automaticamente tutti gli aggiornamenti disponibili (Livello III).

Per far sì che il router proceda con gli update automatici soltanto a partire da un determinato orario e per le successive 3 ore, apponi il segno di spunta accanto alla dicitura Stabilire il periodo e imposta l’orario d’inizio nelle apposite caselle. Ultimate le modifiche necessarie, fai clic sul pulsante Applica, per renderle effettive.

Infine, se hai scaricato il firmware direttamente dal sito di AVM e vuoi applicarlo manualmente (operazione che, ti ricordo, essere estremamente rischiosa), portati nella scheda File FRITZ!OS e, dopo aver scelto se creare o meno un backup con le impostazioni correnti e verificato che la versione attuale del firmware sia precedente a quella che hai scaricato, clicca sul pulsante Scegli file per caricare il firmware ottenuto e poi sul pulsante Avvia aggiornamento, per applicarlo.

Anche in questo caso, assicurati che il router non si spenga fino al riavvio successivo, onde evitare inattese quanto spiacevoli conseguenze.

Come aggiornare il firmware del router TIM

Come aggiornare il firmware del router

I router personalizzati di TIM, forniti a noleggio o in acquisto unitamente a un abbonamento di rete fissa, non dispongono di un’opzione dedicata all’update manuale: il firmware, infatti, viene interamente gestito ed eventualmente aggiornato da remoto direttamente dallo staff tecnico dell’operatore di telefonia.

Tuttavia, esiste un modo per controllare la versione del firmware attualmente installata (opzione molto utile se, per esempio, riscontri malfunzionamenti e hai necessità di richiedere assistenza tecnica al team di supporto): per riuscirci, collegati all’indirizzo IP del router avvalendoti del browser che preferisci, effettua l’accesso usando il nome utente e la password abbinati (se non ricordi le credenziali, utilizza le istruzioni che ti ho fornito in questa guida, per recuperarle) e, a login eseguito, clicca sulla scheda Stato & Supporto/Status & Support, situata in alto.

A questo punto, individua il riquadro alle Informazioni di sistema/System info e il gioco è fatto: il dato che cerchi è specificato in corrispondenza della voce Versione Firmware/Firmware Version, posta nella parte destra della finestra.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.