Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Le password dei router più usate

di

Se un pirata informatico riesce ad intrufolarsi in una rete locale, la prima cosa che fa è andare a smanettare con le impostazioni del router per nascondere le sue tracce. Per accedere alla schermata delle impostazioni del router, il malintenzionato digita l’indirizzo IP del dispositivo nel suo browser ed inserisce username e password per accedere ai settaggi dello stesso. La buona riuscita dell’operazione dipende però non solo dall’abilità dell’hacker di turno ma anche e soprattutto dal grado di complessità della password impiegata per accedere al pannello di gestione del modem. Come facilmente deducibile, evitare di sfruttare quelle che sono le password dei router più usate costituisce dunque il primo fondamentale passo da compiere per incrementare il grado di sicurezza del proprio network.

Ma quali sono le chiavi d’accesso maggiormente impiegate? La domanda è lecita, anzi di più. Se desideri approfondire l’argomento, permettimi allora di invitarti a concederti qualche minuto di tempo libero tutto per te da dedicare alla lettura di questa mia guida incentrata proprio all’argomento in oggetto. Nelle righe successive provvederò infatti a passare in rassegna quelle che sono le password maggiormente utilizzate (e dunque anche quelle da evitare in modo tale da non incappare in spiacevoli sorprese). Una volta presa coscienza della cosa, sarà altresì mia premura indicarti come fare per modificare la password impiegata per il tuo modem unitamente a vari altri accorgimenti sempre utili per proteggere al meglio la tua rete.

Ah, quasi dimenticavo: per completezza d’informazione, a fine articolo provvederò anche ad indicarti in che modo i malintenzionati riescono a “bucare” le reti altrui, o per meglio dire quali strumenti utilizzano per riuscire nell’impresa tenendo ben presente il fatto che non è assolutamente mia intenzione incentivare attività potenzialmente illegali (per cui non mi assumo alcuna responsabilità circa l’uso che potrebbe essere fatto delle suddette informazioni) e che la cosa è da intendersi a mero scopo di test o comunque sia per pura conoscenza. Ti auguro , come al solito, buona lettura.

Indice

Quali sono le password dei router più usate?

Come ti dicevo ad inizio guida, i router hanno delle interfacce di configurazione e personalizzazione dei parametri che sono accessibili tramite browser Web. Dall’interfaccia di configurazione di un router si possono regolare tutti i parametri relativi alla navigazione online e di sicurezza della rete di riferimento.

Per accedere all’interfaccia in questione basta digitare l’IP del modem nella barra degli indirizzi del browser, navigare verso quest’ultimo ed immettere le credenziali d’accesso richieste: nome utente e password. Questi dati, a meno che non siano stati modificati dall’utente, coincidono con quelli impostati di default dal produttore.

Screenshot del pannello di controllo del modem

Tenendo conto di ciò, non è poi così difficile immaginare come un malintenzionato possa facilmente mettere mano al pannello di configurazione di un modem nel caso in cui tali dati non siano stati modificati. Basta infatti effettuare qualche ricerca online, magari sugli stessi siti Internet dei produttori, per risalire a tali informazioni in quanto non private. Le stesse info sono poi solitamente accessibili anche nel manuale utente del router e mediante l’etichetta appiccicata direttamente sul dispositivo (generalmente sotto o di lato).

Sulla base di quanto detto, sono certo che ti strai dunque chiedendo: ma quali sono le password dei router più usate? Per scoprirlo, puoi collegarti al sito Internet RouterPassword che, come lascia intendere il nome stesso, va a raggruppate ed elencare i dati di accesso di tutti i principali modem attualmente in commercio.

Per visualizzare le password di un dato modello di modem ti basta dunque accedere alla home page del servizio, selezionare la marca del dispositivo di riferimento dal menu a tendina visualizzato e cliccare sul pulsante blu Find Password. Vedrai dunque apparire un elenco con tutti i principali modelli di router prodotti dall’azienda selezionata con accanto la combinazione di username/password da usare per accedere al relativo pannello di configurazione.

Come vedere la password del modem

In alternativa, puoi affidarti a CIRT. Si tratta di un altro sito Internet adibito allo scopo in oggetto il cui funzionamento è bene o male analogo a quello del servizio summenzionato.

Per usarlo, non devi far altro che collegarti alla sua home page, selezionare la marca del router di riferimento dall’elenco al centro dello schermo oppure effettuare una ricerca diretta tramite il capo in alto ed individuare, nella nuova pagina che andrà ad aprirsi, il nome esatto del modello di modem. Nella relativa tabella potrai dunque visualizzare i dati di login.

Le password dei router più usate

Proteggere il router e la rete wireless

Se non vuoi correre dei pericoli, la prima cosa fare con il tuo router è quella di cambiare la password di accesso alle sue impostazioni. Considerando poi che la prudenza non è mai troppa, un’altra cosa che ti consiglio caldamente di fare è quella di modificare la password usata per la rete wireless (in special modo se anche in tal caso stai usando ancora quella di default). Ci sono poi degli ulteriori accorgimenti che possono aiutarti ad incrementare il grado di sicurezza della tua rete. Per sapere di più continua a leggere, trovi spiegato tutto qui di seguito.

Modificare la password d’accesso

Per riuscire a modificare la password impiegata per accedere al router devi recati nel pannello di controllo del dispositivo. Per fare ciò, come anticipato ad inizio guida, apri il browser che solitamente usi per navigare in rete, digita nella barra degli indirizzi l’IP (solitamente è 192.168.0.1 oppure 192.168.1.1 ma viene riportato anche sul manuale utente del dispositivo e/o sull’etichetta appicciata allo stesso) del modem e schiaccia il tasto Invio sulla tastiera del computer.

Nella schermata di login che vedi comparire, digita i dati d’accesso al modem (anche in tal caso vengono riportati sull’etichetta appicciata sul router e/o sul manuale utente del dispositivo), ad esempio admin/admind oppure admin/password e pigia sul pulsante per effettuare l’accesso.

Ad accesso eseguito, recati nella sezione relativa alla gestione degli utenti oppure in quella per la manutenzione o amministrazione dopodiché seleziona l’opzione tramite la quale poter cambiare password al modem.

Le password dei router più usate

Compila ora i campi visualizzati su schermo digitando prima la vecchia password e poi quella nuova (se vuoi qualche consiglio su come definire una chiave d’accesso a prova di hacker, fai riferimento al mio articolo su come fare una password sicura) dopodiché pigia sul pulsante OKApplicaSalva oppure Cambia password. Tieni conto che dopo aver confermato l’applicazione delle modifiche effettuate in alcuni casi il modem potrebbe riavviarsi in maniera automatica. Qualora ciò dovesse accadere non preoccuparti, è tutto normale.

Modificare la password del Wi-Fi

Per modificare invece la password impiegata per la rete wireless, tutto ciò che devi fare, dopo aver effettuato l’accesso al pannello di controllo del router così come visto insieme nel passo precedente, è recati nella sezione dello stesso dedicata alla configurazione della rete wireless e cercare di individuare il campo per la modifica della chiave WEP/WPA.

Imposta ora la tipologia di chiave d’accesso alla rete che vuoi utilizzare sul router dopodiché digita la password che vuoi impiegare per proteggere la tua rete senza fili nell’apposito campo su schermo e clicca sul pulsante OKApplicaSalva oppure Cambia password. Tieni presente che anche in tal caso dopo aver confermato l’applicazione delle modifiche effettuate in alcuni casi il router potrebbe riavviarsi in maniera automatica.

Come cambiare password WiFi

Ovviamente, dopo aver provveduto a modificare la password della rete wireless ricordati di inserire la nuova combinazione scelta anche nell’apposita sezione dedicata alle connessioni senza fili su tutti i tuoi dispositivi che intendi connettere ad Internet altrimenti non riuscirai a navigare in Internet, almeno non con la rete in questione.

Ulteriori dritte utili

Per concludere, come ti dicevo qualche riga più su, desidero fornirti alcuni consigli che spero vivamente possano farti comodo per evitare che soggetti terzi non autorizzati possano intrufolarsi nel pannello di controllo del router e/o possano usare senza il tuo esplicito consenso la rete wireless da esso eventualmente generata. Eccoli.

  • Usa la cifratura WPA2-AES – Allo stato attuale delle cose il WPA2-AES costituisce lo standard più sicuro fra tutti. Nel caso in cui dovessi però andare incontro a problemi di connettività su alcuni dei tuoi dispositivi, puoi scegliere l’algoritmo WPA/WPA2 – TKIP/AES. Per maggiori dettagli al riguardo, fai riferimento al mio tutorial su come impostare password WiFi.
  • Disattiva il WPS – La funzione in oggetto, per quanto comoda possa rivelarsi, presenta in realtà delle falle di sicurezza che i pirati informatici possono sfruttare per accedere alla rete di riferimento. Ti suggerisco dunque di disattivare la funzione accedendo alla sezione del pannello di gestione del modem relativa all’amministrazione.
  • Abilita il firewall – Attivare il firewall del router è cosa decisamente consigliabile per evitare connessioni indesiderate. Per ulteriori dettagli al riguardo puoi fare riferimento alla mia guida su come disattivare firewall mediante cui ti ho spiegato come disattivarlo ma anche su quali impostazioni agire quando è attivo.
  • Scarica ed installa gli aggiornamenti di sicurezza – Verificare la disponibilità di eventuali aggiornamenti di sicurezza per il firmware del modem impiegato, scaricarli ed installarli costituisce un’altra pratica alto utile per evitare accessi indesiderato. Solitamente la disponibilità di update di questo tipo viene segnalata direttamente nel pannello di gestione del dispositivo e per effettuare l’installazione è sufficiente seguire la semplice procedura guidata proposta su schermo.

Le password dei router più usate

Purtroppo non posso essere più specifico nelle mie indicazioni in quanto ogni marca di router ha un pannello di configurazione strutturato in maniera differente. Per scoprire quali sono i passaggi che devi compiere per il tuo modello specifico di modem, puoi leggere uno dei seguenti tutorial.

Come fanno i malintenzionati a scovare le password delle reti wireless?

Dopo aver visto quali sono le password dei router più usate e dopo aver passato in rassegna i principali accorgimenti per evitare che eventuali malintenzionati possano intrufolarsi senza permesso nel pannello di controllo del router, cerchiamo di capire anche, per mera informazione, come fa un pirata informatico a compiere un’operazione di questo tipo nel caso delle password applicate alle reti wireless.

Per compiere un’operazione del genere ci si può avvalere di strumenti quali quelli che ho provveduto a segnalarti nella mia guida dedicata, appunto, ai programmi per scoprire password WiFi. Il più famoso di tutti, che però non è propriamente un software, è Kali Linux, una distro Linux – quindi un sistema operativo – che include al suo interno tutta la “strumentazione” necessaria per testare la sicurezza delle reti senza fili. Non necessita di componenti hardware particolari per poter funzionare ma il suo impiego risulta essere piuttosto complesso.

Soluzioni simili sono disponibili anche per smartphone e tablet, sotto forma di app. Per maggiori dettagli al riguardo, puoi fare riferimento al mio tutorial dedicato proprio alle applicazioni per scoprire password WiFi mediante cui ho provveduto ad indicarti diverse risorse fruibili sia su Android che su iOS.