Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come cambiare canale WiFi

di

Il segnale Wi-Fi del router non riesce a coprire in maniera completa tutte le stanze della tua casa? Spesso la connessione del tuo computer e di tutti gli altri dispositivi in tuo possesso cade e non riesci più a stabilire un collegamento alla rete wireless? Se la risposta ad almeno una di queste due domande è affermativa, sappi che prima di cedere allo sconforto più assoluto e di acquistare un nuovo router potresti provare a far fronte alla cosa andando a cambiare canale WiFi. Come dici? Non hai la più pallida di cosa si tratti e di come riuscirci? Beh, in tal caso non preoccuparti, posso spiegarti io come agire.

Partendo dal presupposto che i router più moderni sono in grado di cambiare automaticamente il canale radio usato per diffondere il loro segnale, in modo da agire su quelli meno congestionati e con meno interferenze, talvolta questo meccanismo non funziona benissimo e capita di andare incontro a fastidiosi problemi di trasmissione del segnale Wi-Fi.

La causa di ciò potrebbe essere una qualche interferenza generata da altri dispositivi, dalle mura domestiche o da altri oggetti presenti in casa e non. Al verificarsi di una situazione di questo tipo, modificare il canale Wi-Fi (cioè il canale radio usato dal router per diffondere il segnale) può quindi essere utile per evitare di andare incontro a interferenze e, di conseguenza, per ottimizzare l’accesso e la stabilità della rete wireless. Fatta questa doverosa premessa, passiamo all’azione! Ti assicuro che è tutto molto più semplice di quello che immagini.

Indice

Operazioni preliminari

Prima di entrare nel vivo di questa guida e di spiegarti, nel concreto, come cambiare il canale WiFi, è bene effettuare alcune operazioni preliminari, affinché il tutto fili liscio come l’olio: individuale il canale Wi-Fi meno congestionato e trovare l’indirizzo IP del proprio router, fondamentale per collegarsi al relativo pannello gestionale.

Trovare il miglior canale Wi-Fi

Trovare il miglior canale Wi-Fi

In linea di massima, le reti operanti sulla banda di frequenza a 2.4 GHz coprono un range di valori di 100 MHz e dispongono di 13 canali che occupano 20 MHz ciascuno. Calcoli alla mano, è facile capire che i canali che non si sovrappongono mai sono l’1, il 6 e l’11, tuttavia essi potrebbero comunque congestionati dalla presenza di altre reti senza fili circostanti.

La questione è diversa, invece, per le reti a 5 GHz: la banda a disposizione delle stesse è molto più ampia, esistono ben 23 canali di trasmissione, i quali non collidono quasi mai tra loro.

Se è dunque tua intenzione individuare un canale Wi-Fi poco o per nulla congestionato da impiegare per la tua rete senza fili (te lo consiglio se usi una rete a 2.4GHz, per quelle a 5GHz, come detto, non dovrebbe essere necessario), puoi servirti di alcuni software e funzioni di sistema adatte al tuo caso.

Se utilizzi un computer Windows, per esempio, puoi usare il software WifiInfoView: dopo averlo scaricato dal suo sito Web, estrai l’archivio in una cartella a tua scelta, avvia l’eseguibile residente al suo interno e, se necessario, clicca sul pulsante . Attendi dunque che il programma rilevi tutte le reti senza fili disponibili, clicca sulla scheda Channel e individua quello che è il canale più libero.

Se, invece, utilizzi un Mac, puoi usare lo strumento Diagnosi Wireless, presente “di serie” in macOS: per accedervi, premi e tieni premuto il tasto opzione della tastiera, clicca sull’icona della rete (quella con le tacchette del Wi-Fi) residente in alto a destra e seleziona la voce Apri diagnosi Wireless… dal menu che compare. Ora, clicca sul pulsante Continua e utilizza il menu Finestra > Scansiona, per visualizzare i canali ottimali da impiegare per le varie frequenze.

Su Android, invece, puoi utilizzare un’app come Analizzatore Wi-Fi, disponibile gratuitamente sul Play Store e sugli store alternativi per i dispositivi sprovvisti di servizi Google: dopo averla avviata, accordale i permessi necessari e utilizza il grafico che ti viene proposto per valutare quale è il canale wireless più libero.

Su iPhone e iPad, puoi analizzare il Wi-Fi andando nel menu Impostazioni > Utility AirPort e attivando la levetta relativa alla funzione Analisi Wi-Fi. In seguito, avvia l’app predefinita di iOS Utility AirPort, premi sulla voce Analisi Wi-Fi (in alto a destra), quindi fai tap sulla voce Analizza (sempre in alto a destra) e visualizzerai un elenco delle reti circostanti con relativi dati di forza del segnale. Premendo sul pulsante (i) collocato in basso a destra potrai trovare la lista dei canali Wi-Fi usati dai dispositivi nei paraggi.

Per maggiori informazioni su come individuare e scegliere il miglior canale Wi-Fi, ti rimando alla lettura del mio tutorial specifico sul tema, nel quale ho trattato l’argomento con dovizia di particolari.

Trovare l’indirizzo IP del router

Trovare l'indirizzo IP del router

Lo step successivo consiste nell’individuare l’indirizzo IP del router, al quale bisogna collegarsi per poter accedere al relativo pannello di gestione. Dunque, collega il dispositivo dal quale intendi operare (che può essere un PC, uno smartphone o un tablet) alla rete wireless generata dal modem, oppure effettua la connessione tramite cavo Ethernet e attendi qualche istante affinché la connessione venga stabilita.

Successivamente, prova a navigare su Internet, in modo da verificare che il tutto funzioni per il meglio, e utilizza la procedura più adatta alla piattaforma dalla quale stai operando, per ottenere l’informazione cercate.

  • Windows — apri il Prompt dei comandi mediante l’icona residente nella cartella Accessori Windows del menu Start, digita il comando ipconfig al suo interno e premi il tasto Invio della tastiera, per visualizzare le informazioni relative alla rete attiva. L’IP del router si trova in corrispondenza della voce Gateway predefinito.
  • macOS — apri il Terminale dal menu Vai > Utility di macOS e digita il comando ipconfig getifaddr en1, se sei connesso tramite Wi-Fi, oppure ipconfig getifaddr en0, se sei connesso tramite Ethernet. Per visualizzare l’informazione cercata, premi il tasto Invio della tastiera.
  • Android — raggiungi il menu Impostazioni > Rete e Internet > Wi-Fi del sistema operativo, sfiora il simbolo dell’ingranaggio collocato accanto al nome della rete wireless alla quale sei connesso, tocca la voce Avanzate e individua la dicitura Gateway, in corrispondenza della quale è specificato l’IP del router.
  • iPhone/iPad — raggiungi il menu Impostazioni > Wi-Fi del dispositivo, tocca il pulsante (i) corrispondente alla rete wireless alla quale sei collegato e recupera l’IP del router, dal pannello successivo.

Per approfondimenti, puoi dare uno sguardo alla mia guida su come trovare l’indirizzo IP del modem.

Come cambiare il canale Wi-Fi

Come cambiare il canale Wi-Fi

Dopo aver scelto il canale migliore e individuato l’indirizzo IP del modem, è giunto il momento di passare all’azione e di capire come cambiare il canale Wi-Fi, nel concreto.

Tanto per cominciare, apri il browser che più preferisci, digita l’indirizzo IP del router nella sua barra di navigazione e dai Invio: se tutto è andato per il verso giusto, dovresti visualizzare un pannello che richiede l’inserimento di nome utente e password per accedere al pannello di gestione del router.

Per completare la fase di login, se è la prima volta che tenti di accedere al dispositivo, utilizza le credenziali predefinite dello stesso (di solito admin/admin o admin/password); in alternativa, segui la procedura guidata per impostare il nome utente o la password di sicurezza o, se avevi già definito delle credenziali in passato, immettile negli appositi campi. In caso di problemi nel recuperare la password, segui le indicazioni che ti ho fornito in questo tutorial, per far fronte alla cosa.

Ad accesso effettuato, utilizza i menu a tua disposizione per visualizzare le impostazioni avanzate della rete wireless, le quali solitamente contengono il menu preposto alla modifica del canale. Sul router in mia dotazione (un AVM FRITZ!Box 7530), per esempio, è necessario cliccare sulla voce Wi-Fi collocata nella barra laterale di sinistra e, successivamente, sulla voce Canale radio.

A questo punto, è sufficiente apporre il segno di spunta accanto alla voce Adeguare le impostazioni per il canale radio e inserire il canale desiderato all’interno del menu a tendina Canale radio sulla banda di frequenza a 2.4 GHz e/o Canale radio sulla banda di frequenza a 5 GHz, a seconda della tipologia di rete sulla quale è necessario intervenire. Infine, basta cliccare sul pulsante Applica e il gioco è fatto.

Sfortunatamente, non mi è possibile fornirti la procedura esatta da seguire sul modem in tuo possesso, poiché i passaggi da compiere variano in base alla marca e al modello dell’apparecchio. Tuttavia, posso fornirti alcune procedure specifiche per i più diffusi modem forniti dai fornitori di servizi Internet: trovi tutto spiegato qui sotto.

Come cambiare canale WiFi: TIM

Come cambiare canale WiFi

Per accedere alle impostazioni di modifica del canale Wi-Fi sul modem TIM, collegati all’indirizzo IP di quest’ultimo e indica, negli appositi campi, il nome utente e la password per accedere al pannello gestionale (le credenziali predefinite, in genere, sono admin/admin).

Ora, clicca sulla scheda Wi-Fi residente in alto, seleziona la voce Impostazioni/Settings dalla barra laterale di sinistra e individua la tipologia di rete sulla quale vuoi intervenire: 2.4 GHz oppure 5 GHz. Se le reti non sono distinte ma fungono come punto d’accesso unico, vedrai invece un’unica sezione.

Ad ogni modo, individua il menu a tendina canale e imposta, al suo interno, il canale Wi-Fi che intendi usare; se stai intervenendo sulla rete a 5 GHz, assicurati di spostare su OFF la levetta relativa alla selezione automatica del canale. Quando hai finito, clicca sul pulsante Applica/Apply, collocato in fondo alla pagina, per salvare le modifiche applicate. Maggiori info qui.

Come cambiare canale WiFi: Vodafone

Come cambiare canale WiFi: Vodafone

Per cambiare il canale Wi-Fi della Vodafone Power Station, entra nel suo pannello gestionale, accedendo al sito Internet http://vodafone.station mediante il browser che preferisci (oppure ricava l’indirizzo IP del router seguendo le indicazioni che ti ho fornito in precedenza), effettua il login con le tue credenziali, se necessario, e seleziona la voce Modalità utente esperto dal menu a tendina visibile in alto a destra, per accedere alle funzioni avanzate del pannello di controllo.

Ora, fai clic sulla voce Wi-Fi situata in alto, poi sull’opzione Impostazioni residente nella barra laterale di sinistra e utilizza il menu a tendina Canale, corrispondente al tipo di rete sul quale intendi agire (ad es. 2.4 GHz), per scegliere il canale da utilizzare. Per rendere effettive le modifiche, clicca sul pulsante Salva.

Come cambiare canale WiFi: Fastweb

Come cambiare canale WiFi: Fastweb

Se è tua intenzione modificare il canale Wi-Fi sul modem FASTGate di Fastweb, hai due possibili strade da poter percorrere. La prima, che non prevede l’accesso al pannello gestionale del router, consiste nel selezionare automaticamente il canale Wi-Fi meno congestionato: per riuscirci, premi il tasto fisico centrale (quello con l’icona dei tre puntini) situato sulla parte frontale del modem, per selezionare automaticamente il canale wireless più libero. La modifica viene applicata nel giro di un paio di secondi.

Se, invece, vuoi usare un canale manuale, accedi al pannello gestionale del router, collegandoti al suo indirizzo IP (ad es. http://fastgate oppure 192.168.1.254) e inserendo, quando richiesto, le relative credenziali d’accesso, clicca sulla scheda Connessione visibile in alto e poi sulla voce Canale Wi-Fi, residente nella barra laterale di sinistra.

Infine, seleziona la rete per la quale intendi modificare il canale (2.4 GHz oppure 5 GHz) avvalendoti dei pulsanti visibili in alto, sposta su OFF l’interruttore corrispondente alla voce Ricerca automatica canale migliore e utilizza il menu a tendina Canale attuale per selezionare quello che preferisci. Quando hai finito, clicca sul pulsante Salva, per applicare le modifiche effettuate.

Come cambiare canale WiFi: modem WIND

Come cambiare canale WiFi: modem WIND

Sei cliente WINDTRE e vorresti modificare il canale Wi-Fi sul router WIND/WINDTRE Hub che ti è stato fornito in dotazione? Niente di più semplice. Per iniziare, collegati all’indirizzo IP del dispositivo (ad es. 192.168.1.1) mediante il browser che preferisci ed effettua l’accesso al pannello di configurazione usando il nome utente admin e la password che trovi stampata sull’etichetta posteriore del modem.

Ora, fai clic sul pulsante (☰) situato in alto a destra, per espandere le voci di menu relative al sistema, clicca sulle voci Network e Wireless visibili al suo interno, clicca sulla scheda Generale e utilizza il menu a tendina corrispondente alla voce Canale, per selezionare quello che preferisci. Infine, salva le modifiche applicate, mediante l’apposito pulsante.

Se, invece, sei interessato a capire come cambiare canale WiFi TP-LINK, poiché il modem che ti è stato fornito appartiene al summenzionato produttore, fai così: dopo aver avuto accesso al pannello di gestione del dispositivo, clicca sulla scheda Avanzate visibile in alto e poi sul pulsante Wireless, che si trova sulla barra laterale di sinistra.

Ora, fai clic sulla voce Impostazioni Wireless, scegli il tipo di rete sul quale intervenire (ad es. 2.4 GHz) avvalendoti delle voci poste in alto a destra e utilizza il menu a tendina Canale, per scegliere quello che preferisci. Infine, clicca sul pulsante Salva per applicare le modifiche effettuate. Maggiori info qui.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.