Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vedere le chat archiviate su WhatsApp Android

di

La schermata principale del tuo WhatsApp era particolarmente affollata e così, intenzionato a mettere un po’ d’ordine, hai chiesto a un amico esperto in fatto di nuove tecnologie di aiutarti ad archiviare le conversazioni più datate. Successivamente, però, ti è venuto in mente che una di queste conteneva delle informazioni importanti, che ora avresti bisogno di consultare ma, purtroppo, data la tua scarsa conoscenza in ambito tech, non sai come andare a “ripescare”.

Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e vorresti allora capire se posso darti una mano a raggiungere il tuo obiettivo. Ma certo che sì! Dimmi solo qual è il sistema operativo del tuo smartphone. Android? Perfetto, nessun problema: se mi dedichi qualche minuto del tuo tempo libero, posso infatti dirti come vedere le chat archiviate su WhatsApp su Android, illustrandoti i vari passaggi che occorre compiere, e posso suggerirti anche la procedura per ripristinare le conversazioni di tuo interesse, riportandole nella schermata principale dell’applicazione.

Ti anticipo già che, contrariamente a quel che tu possa pensare, non si tratta affatto di un’operazione complessa. Allora, che ne diresti di mettere le chiacchiere da parte e di cominciare finalmente a darci da fare? Si? Grandioso! Posizionati, dunque, bello comodo, prenditi qualche minuto libero soltanto per te, prendi il tuo smartphone e leggi quanto riportato qui di seguito. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben felice e soddisfatto di quanto appreso. Scommettiamo?

Indice

Informazioni preliminari

WhatsApp

Prima di entrare nel vivo del tutorial, andandoti a spiegare come vedere le chat archiviate su WhatsApp su Android, mi sembra doveroso fare alcune precisazioni al riguardo.

Partiamo da un punto fermo: archiviare le chat su WhatsApp non equivale a eliminarle, anche se in apparenza potrebbe sembrare il contrario e la cosa potrebbe quindi confondere gli utenti meno ferrati nell’utilizzo della famosa app di messaggistica.

L’archiviazione delle chat, infatti, è una funzione offerta da WhatsApp che consente di nascondere le conversazioni dalla schermata principale dell’applicazione (Chat), in cui queste vengono raggruppate, spostandole in un’altra sezione, da dove, se necessario, possono essere consultate o anche ripristinate, riportandole nella scheda Chat.

L’eliminazione delle conversazioni, invece, prevede la cancellazione “vera e propria” delle chat, come ti ho spiegato in dettaglio nella mia guida su come eliminare una chat da WhatsApp. In questo caso specifico, dunque, le chat non possono più essere recuperate, a meno di non ripristinare un backup precedente.

L’unica cosa che accomuna le conversazioni archiviate e quelle eliminate è il fatto che, in tutti e due i casi, dopo averle fatte sparire dalla schermata in cui sono raggruppate le chat, non viene più eseguito il backup delle stesse.

Come vedere le chat archiviate di WhatsApp su Android

Chat archiviate WhatsApp Android

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, veniamo al nocciolo vero e proprio della questione e andiamo a scoprire, dunque, come vedere le chat archiviate su WhatsApp per Android.

Per cui, tanto per cominciare, prendi il tuo smartphone, sbloccalo, accedi alla schermata home e seleziona l’icona di WhatsApp (quella con il fumetto verde e la cornetta telefonica bianca), così da aprire la famosa app di messaggistica.

Nella schermata principale dell’applicazione che ora visualizzi, seleziona la scheda Chat posta in alto e sfiora il collegamento Archiviate (N) (dove al posto di N trovi riportato il numero complessivo di chat che sono state archiviate) presente nella parte in basso dello schermo. Nella schermata Chat archiviate che successivamente ti verrà mostrata, ti ritroverai quindi al cospetto dell’elenco completo delle conversazioni che sono state archiviate sul tuo account WhatsApp, tutte contrassegnate dall’etichetta Archiviata.

Tieni presente che, pur essendo state archiviate, le conversazioni in elenco risultano accessibili, semplicemente facendo tap sul relativo titolo, motivo per cui puoi consultare i messaggi in esse presenti in maniera praticamente analoga a come fai di solito con le chat non in archivio.

Ad ogni modo, se lo ritieni necessario, puoi ripristinare una conversazione, in modo tale da riportarla nella scheda Chat di WhatsApp, facendo tap sul suo titolo, continuando a tenere premuto per qualche secondo, finché non viene evidenziata, e premendo poi sull’icona con la scatola e la freccia rivolta verso l’alto che trovi in cima allo schermo.

Se hai necessità di ripristinare più conversazioni in simultanea, puoi farlo selezionando la prima di esse, così come ti ho indicato poc’anzi, facendo poi tap su tutte le altre in elenco (oppure premendo sul pulsante con i tre puntini in verticale collocato in alto a destra e scegliendo l’opzione Seleziona tutte dal menu che si apre, se vuoi selezionarle tutte) e successivamente sfiorando l’icona con la scatola e la freccia rivolta verso l’alto che trovi sempre nella parte superiore del display.

Oltre che così come ti ho indicato poc’anzi, puoi ripristinare le chat di WhatsApp archiviate semplicemente accedendo alla sezione dell’app in cui quest’ultime vengono raggruppate, selezionando la chat di tuo interesse e inviando un nuovo messaggio all’interno di quest’ultima. Lo stesso succede, chiaramente, anche se il tuo interlocutore invia un nuovo messaggio nella chat.

Come archiviare le chat di WhatsApp su Android

Archiviare chat WhatsApp su Android

Dopo essere riuscito a vedere le chat archiviate su WhatsApp su Android e dopo aver ripristinato alcune di esse, ci hai ripensato e ti piacerebbe quindi sapere come procedere per poter archiviare nuovamente una o più conversazioni, spostandole nella schermata Chat archiviate dell’applicazione? Non c’è problema, ti spiego subito quali sono i passaggi che bisogna compiere.

Tanto per cominciare, prendi il tuo smartphone, sbloccalo, accedi alla home screen e seleziona l’icona di WhatsApp (quella con il fumetto verde e la cornetta telefonica bianca), in modo tale da aprire l’applicazione.

Ora che visualizzi la schermata principale di WhatsApp, seleziona la scheda Chat che si trova nella parte in alto del display, individua la conversazione relativamente alla quale ti interessa andare ad agire, premi sul suo titolo e continua a tenerci premuto sopra per qualche istante, per selezionarla, dopodiché fai tap sull’icona con la scatola e la freccia rivolta verso il basso comparsa nella parte in alto dello schermo.

Se hai bisogno di archiviate più di una chat, puoi farlo anche andando ad agire su più di una in contemporanea, selezionando la prima di esse, così come ti ho appena spiegato, facendo tap sulle altre in elenco oppure selezionandole tutte previo tap sul pulsante con i tre puntini in verticale in alto a destra e scegliendo poi la voce Seleziona tutte, e, in seguito, sfiorando l’icona con la scatola e la freccia rivolta verso il basso che trovi sempre in cima alla schermata.

Se devi archiviate tutte le chat, ti comunico che puoi riuscirci anche andando ad agire dalle impostazioni dell’applicazione. Per cui, recati nella schermata principale di WhatsApp, fai tap sul pulsante con i tre puntini in verticale collocato nella parte in alto a destra del display e seleziona la voce Impostazioni dal menu che si apre.

Nella schermata successiva, fai tap sulla dicitura Chat, poi su quella Cronologia chat e, per concludere, sull’opzione Archivia tutte le chat. Conferma, dunque, quelle che sono le tue intenzioni, facendo tap sulla voce OK nel riquadro che in seguito ti viene mostrato sullo schermo, e il gioco è fatto.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.