Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vendere su Amazon

di

Dopo aver letto la mia guida su come vendere su eBay, vorresti aumentare le tue possibilità di vendita e aprire il tuo negozio online anche su Amazon. Avendo già un account sul celebre sito di shopping online, hai provato a cercare la sezione dedicata ai venditori, ma tutti i tuoi tentativi non hanno dato l’esito sperato e non riesci a capire come poter creare la tua prima inserzione di vendita. Ho indovinato, vero? Allora non rassegnarti e lascia che ti spieghi come riuscire nel tuo intento.

Se mi dedichi qualche minuto del tuo tempo libero, posso dirti come vendere su Amazon e come gestire il tuo negozio online. Prima, però, ti indicherò la procedura dettagliata per creare un account venditore, necessario per aprire il tuo negozio su Amazon, dopodiché ti spiegherò come creare e gestire i tuoi annunci di vendita e quali sono le tariffe che il colosso di Jeff Bezos applica alle transazioni andate a buon fine. Inoltre, ti segnalerò alcune delle diverse tipologie di commercio che è possibile effettuare sulla nota piattaforma. Come dici? Non vedi l’ora di saperne di più e iniziare a vendere i tuoi prodotti? Bravo, questo è lo spirito giusto!

Se sei d’accordo, non perdiamo altro tempo in chiacchiere e passiamo subito all’azione. Mettiti comodo, prenditi cinque minuti di tempo libero e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi. Leggi con attenzione le indicazioni che sto per darti, prova a metterle in pratica e ti assicuro che mettere in vendita i tuoi articoli su Amazon sarà davvero un gioco da ragazzi. Buona lettura!

Indice

Creare un account venditore su Amazon

Come vendere su Amazon creare account venditore

Per poter vendere su Amazon è prima necessario creare un account venditore: procedura gratuita che richiede pochi minuti di tempo.

Per iscriverti ad Amazon come venditore, quindi se in pratica vuoi sapere come vendere su Amazon con partita IVA, collegati al celebre sito di shopping online, soffermati con il puntatore del mouse sulla voce Account e liste presente in alto a destra e fai clic sul pulsante Accedi. Nella nuova pagina aperta, inserisci le tue credenziali d’accesso nei campi Indirizzo e-mail o numero di cellulare e Password e pigia sul pulsante Accedi.

Se non hai mai fatto un acquisto su Amazon e non hai ancora un account, fai clic sul pulsante Crea il tuo account Amazon, digita i tuoi dati nei campi Il tuo nome, Email e Password e pigia sul bottone Crea il tuo account Amazon. Per approfondire l’argomento, puoi leggere la mia guida su come registrarsi su Amazon.

Dopo aver effettuato l’accesso al tuo account, fai clic sulla voce Account e liste, scorri la pagina verso il basso e seleziona l’opzione Vendere su Amazon presente nel box Altri account. Nella nuova pagina aperta, pigia sul pulsante Registrati ora, inserisci nuovamente la password del tuo account Amazon e fai clic sul pulsante Successivo.

Adesso, specifica il tuo Paese di cittadinanza e il tuo Paese di nascita tramite i menu a tendina Seleziona una paese e digita la tua data di nascita nel campo apposito. Seleziona, quindi, un tuo documento d’identità tramite il menu a tendina sotto la voce Documento d’identità e seleziona una delle opzioni disponibili tra Carta d’identità e Passaporto, dopodiché inseriscine il Numero e la Data di scadenza.

Prosegui nella registrazione indicando il tuo indirizzo di residenza e il tuo numero di telefono e scegli un’opzione tra Chiamatemi e Inviatemi un SMS per verificare la tua identità. Digita, quindi, il codice di verifica ricevuto nel campo PIN a utilizzo unico e fai clic sui pulsanti Verifica e Salva.

Amazon

Nella sezione Imposta metodo di pagamento, inserisci i dati della tua carta di credito nei campi Numero di carta, Data di scadenza e Nome del titolare della carta di credito, assicurati che l’indirizzo di fatturazione mostrato sotto la voce Indirizzo di fatturazione sia corretto e fai clic sul pulsante Salva. Adesso, indica il nome da dare al tuo negozio Amazon nel campo Inserisci il nome del tuo negozio e pigia sul pulsante Inizia a pubblicare offerte per salvare i dati inseriti.

Per concludere la registrazione, fai clic sul pulsante Attiva la verifica a due fasi e apponi il segno di spunta accanto a una delle opzioni tra Numero di telefono e App di autenticazione per ricevere il codice di verifica utile per effettuare l’accesso al tuo account. Conclusa l’attivazione della verifica a due fasi sei pronto per vendere su Amazon!

Ottimo: se quella appena descritta è la procedura dedicata a chi vuole sapere come vendere su Amazon da azienda, sappi che puoi farlo anche da privato, a patto che i tuoi volumi di vendita siano relativamente bassi. Nel prossimo capitolo ti spiego come fare.

Come vendere su Amazon da privato

Come vendere su Amazon da privato

Ti piacerebbe arrotondare vendendo qualche oggetto all’interno della più grande e famosa piattaforma di e-commerce al mondo, ma non sai da dove iniziare: sono qui per spiegarti come vendere su Amazon da privato.

Ebbene, se ti stavi chiedendo come vendere su Amazon senza partita IVA e, soprattutto, se è possibile farlo, sono lieto di comunicarti che il portale accetta anche questa metodologia di vendita.

Per cominciare, dunque, collegati dal browser del tuo computer alla pagina ufficiale riservata ai venditori Amazon, leggi tutte le informazioni riportate e, quindi, clicca sulla dicitura Confronta i piani. Sia che tu voglia vendere su Amazon da privato che come azienda, dovrai pagare delle commissioni e aderire a un abbonamento proposto dalla piattaforma.

Nel tuo caso, dovrai scegliere il Piano Individuale: quest’ultimo prevede un costo di 0,99€ (IVA esclusa) per ogni articolo venduto, più una commissione di vendita aggiuntiva in relazione alla tipologia di prodotto venduto. Questo piano fa al caso tuo se prevedi di vendere meno di 40 oggetti al mese e, al momento, non intendi avvalerti di strumenti di vendita avanzati né tantomeno vuoi sponsorizzare i tuoi annunci. Trovi maggiori dettagli nel capitolo successivo.

Ad ogni modo, anche da venditore privato, puoi aderire al funzionale e veloce piano di Logistica Amazon, che prenderà in carico tutte le fasi di spedizione, consegna e assistenza clienti al posto tuo: se vuoi sapere nel dettaglio di cosa si tratta, leggi la mia guida su come funziona Amazon FBA.

Dopo che avrai ben chiare le condizioni del piano per venditori senza partita IVA, scorri la pagina del sito fino al pulsante Iscriviti a un piano di vendita individuale e cliccaci sopra. A questo punto dovrai accedere ad Amazon: saranno sufficienti le credenziali del tuo account con cui fai acquisti, oppure, se non sei ancora registrato, potrai creare il tuo profilo personale sul portale. Ora non dovrai far altro che seguire le istruzioni a monitor, come spiegato anche nel capitolo precedente, sia in merito alla creazione dell’account personale Amazon, sia in merito a quello per venditore.

Sappi anche che, solo dopo aver creato il tuo account da venditore da PC, sia esso individuale che professionale, potrai gestirlo pure per mezzo dell’app dedicata Amazon Venditore (o Amazon Seller): puoi scaricarla per i dispositivi Android da Play Store (o presso uno store alternativo, se non disponi dei servizi Google sul tuo dispositivo), oppure da App Store per iOS.

Dopo aver installato l’app sul tuo smartphone, avviala e inserisci le credenziali del tuo account venditore Amazon per accedere. A questo punto avrai a disposizione tutti i menu che ti servono per portare avanti i tuoi affari, come Gestisci i tuoi ordini, per avere sotto controllo i prodotti venduti, Gestire il tuo inventario, in cui creare e modificare gli annunci di vendita, Comunicazioni, per fornire assistenza e rispondere a eventuali domande degli utenti e così via. Ti illustro nel dettaglio l’utilizzo dell’app nel capitolo pratico, dedicato a come vendere su Amazon.

Tariffe per vendere su Amazon

Amazon

Come puoi ben immaginare, gli utenti devono far fronte a delle tariffe per vendere su Amazon. Infatti, il celebre sito di shopping online applica delle commissioni su ogni vendita andata a buon fine e, inoltre, permette ai venditori di sottoscrivere dei piani in abbonamento per usufruire di funzionalità aggiuntive.

Nel momento in cui scrivo questa guida, su Amazon sono disponibili due piani di vendita.

  • Account base: è il piano gratuito dedicato ai venditori alle prime armi che non hanno esigenze particolari e che intendono mettere in vendita meno di 40 oggetti al mese. Il servizio applica una commissione di chiusura fissa pari a 0,99 euro e una commissione per segnalazione a seconda della categoria del prodotto venduto. Ho già fatto accenno a questo piano nel capitolo precedente.
  • Account Pro: è l’abbonamento destinato ai venditori professionali che vendono in grandi quantità. Oltre a un costo ricorrente di 39 euro/mese, prevede il pagamento di una commissione per segnalazione a seconda del prodotto venduto. I venditori Pro non sono soggetti al pagamento della commissione fissa. Questo è il piano che deve utilizzare chi intende vendere su Amazon con partita IVA, per intenderci.

Inoltre, per entrambi i piani è prevista una commissione di gestione a seconda del prodotto venduto: 1,01 euro per i libri e 0,81 euro per oggetti venduti nelle categorie Musica, Video, DVD e Videogiochi e software.

Vendere su Amazon

Amazon

Creato il tuo account venditore, privato o professionale, scelto il piano più adatto alle tue esigenze ed effettuato l’accesso al tuo negozio, sei pronto per vendere su Amazon.

Nella schermata principale del tuo negozio Amazon, fai quindi clic sulla voce Catalogo presente nel menu in alto per iniziare a creare le tue inserzioni. Nella nuova pagina aperta, inserisci il nome del prodotto che intendi mettere in vendita nel campo di testo presente sotto la voce Aggiungi un nuovo prodotto e pigia sul pulsante Cerca.

Se nei risultati della ricerca è presente un prodotto uguale a quello che vuoi mettere in vendita, fai clic sul relativo pulsante Metti in vendita e inserisci i dati richiesti nei campi Prezzo, Quantità e Condizioni, dopodiché sposta la levetta accanto alla voce Visualizzazione avanzata da OFF a ON se intendi aggiungere ulteriori informazioni, altrimenti pigia sul pulsante Salva e concludi per mettere in vendita l’oggetto. L’inserzione sarà disponibile su Amazon entro pochi minuti.

Se, invece, nei risultati della ricerca non c’è alcun prodotto uguale a quello in tuo possesso, fai clic sulla voce Crea una nuova offerta per creare l’inserzione partendo da zero. Per prima cosa, indica la categoria del prodotto che stai vendendo selezionando quella più pertinente nel box Tutte le categorie di prodotti e pigia sul pulsante Seleziona.

Nella nuova pagina aperta, inserisci le informazioni del prodotto che stai vendendo nei campi appositi presenti nella scheda Informazioni essenziali. I dati richiesti variano a seconda della categoria di prodotto scelta: per esempio, se vuoi vendere un DVD e hai selezionato le categorie Film e TV e Film, devi inserire i dati del prodotto nei campi Codice prodotto standard, Nome articolo (Titolo), Rilegatura (DVD, Blu Ray, videotape ecc.) e Visto censura MPAA.

Amazon

Dopo aver inserito le informazioni essenziali del tuo prodotto, fai clic sulla voce Offerta e indicane il Prezzo, la Condizione e la Quantità disponibile, dopodiché seleziona l’opzione Immagini e fai clic sul pulsante Scegli file per caricare un’immagine principale e fino a 8 immagini secondarie da inserire nella tua inserzione.

Oltre alle sezioni principali Informazioni essenziali, Offerta e Immagini, devi sapere che puoi aggiungere ulteriori informazioni spostando la levetta accanto alla voce Visualizzazione avanzata da OFF a ON. Attivando questa funzione, puoi accedere alle sezioni: Conformità per indicare se il prodotto in questione è una batteria o utilizza batterie e di quale tipo; Descrizione per aggiungere la descrizione e le caratteristiche principali del prodotto; Parole chiave per aggiungere all’inserzione dei termini di ricerca e delle parole chiave e Maggiori dettagli per indicare eventuali informazioni relative a Paese di origine, Peso dell’imballaggio, Dimensioni del pacco ecc.

Conclusa la creazione della tua inserzione, fai clic sul pulsante Salva e concludi per pubblicare l’annuncio di vendita su Amazon.

Devi sapere che è possibile creare un’inserzione anche da smartphone e tablet scaricando l’applicazione Amazon Venditore disponibile gratuitamente per device Android e iOS, come ti ho spiegato nel capitolo precedente.

Dopo averla scaricata sul tuo dispositivo, avviala pigiando sulla sua icona (la lettera A nera su sfondo bianco) e fai tap sulla bandiera italiana, dopodiché accedi al tuo account Amazon inserendo le credenziali di accesso nei campi Email o numero di cellulare e Password e pigiando sul pulsante Accedi.

Nella schermata principale di Amazon Venditore, fai tap sulla voce Aggiungi un prodotto e inseriscine il nome nel campo Cerca su Amazon per trovare un’articolo uguale a quello che intendi vendere. Pigia, quindi, sul pulsante Vendere relativo al prodotto di tuo interesse e inseriscine i vari dettagli nei campi Condizioni, Quantità e Prezzo, dopodiché fai tap sui pulsanti Continua e Invia offerta per pubblicare il tuo annuncio.

In alternativa, puoi creare un’inserzione inquadrando il codice a barre dell’articolo da vendere o l’articolo stesso tramite la fotocamera del tuo dispositivo. Dopo aver selezionato la voce Aggiungi un prodotto, fai tap sull’icona della macchina fotografica presente in alto a destra, inquadra il codice a barre del prodotto o il prodotto da vendere e, se la ricerca ha dato esito positivo, pigia sul pulsante Vendere relativo al prodotto in questione. Ripeti, quindi, quanto descritto in precedenza e il gioco è fatto.

Come gestire le inserzioni

Amazon

Dopo aver messo in vendita i tuoi prodotti su Amazon, devi sapere che puoi gestire le inserzioni con semplicità tramite la pagina principale del tuo negozio.

Effettua, quindi, l’accesso al tuo account per visualizzare lo stato del tuo negozio: nel box I tuoi ordini presente nella barra laterale a sinistra, puoi visualizzare gli oggetti venduti, le inserzioni in sospeso, i prodotti non ancora spediti e le eventuali richieste di reso da parte degli acquirenti, mentre nel box Performance puoi visualizzare i messaggi da parte degli utenti interessati ai tuoi prodotti e gestire i reclami ricevuti sugli articoli venduti.

Per visualizzare i prodotti in vendita nel tuo negozio, fai clic sulla voce Inventario presente nel menu in alto e pigia sul pulsante Modifica relativo all’annuncio di tuo interesse per modificare l’inserzione. In alternativa, clicca sull’icona delle due frecce e seleziona una delle opzioni disponibili dal menu che compare: Gestisci le immagini per rimuovere e aggiungere immagini del prodotto; Chiudi offerta per rendere inattiva l’inserzione e Rimuovi prodotto e offerta per cancellare l’annuncio.

Clicca, invece, sulla voce Report nel menu in alto per accedere alla sezione con il riepilogo dei pagamenti e delle transazioni, mentre per visualizzare lo stato del tuo account e controllare i feedback ricevuti fai clic sull’opzione Performance.

Con Amazon Venditore, l’applicazione per Android e iOS dedicati ai venditori Amazon, puoi gestire il tuo negozio e le tue inserzioni anche da smartphone e tablet. Nella sua schermata principale dell’applicazione, puoi visualizzare il riepilogo delle vendite e degli incassi giornalieri, mentre pigiando sulla voce Gestisci i tuoi ordini puoi accedere all’elenco dei prodotti venduti.

Seleziona, invece, la voce Comunicazioni per accedere ai messaggi ricevuti e inviati e visualizzare le notifiche relative agli ordini e al tuo account, mentre nelle sezioni Gestire il tuo inventario e Gestire i resi puoi visualizzare, rispettivamente, le inserzioni in corso e le richieste di reso su prodotti venduti.

Come vendere su Amazon senza prodotti

Come vendere su Amazon senza prodotti

Sempre nel contesto delle vendite professionali Amazon, hai sentito parlare della possibilità di commercializzare oggetti senza possederli, ma la cosa ti sembra alquanto strana: non temere, posso spiegarti anche come vendere su Amazon senza prodotti.

Chiarisco subito che non si tratta di un’opzione magica proposta dal portale Web, bensì di una semplice tipologia di commercio, del tutto regolare, se applicata secondo criterio. Ciò di cui parlo, infatti, è il dropshipping: all’interno di questo sistema c’è un venditore che non può, o non vuole, occuparsi della gestione del magazzino fisico per i suoi prodotti. Lo stoccaggio, infatti, prevede costi e spazi talvolta non indifferenti. Al pari, volendo, anche della logistica inerente la spedizione e la consegna degli oggetti venduti. Come può, dunque, questo venditore ovviare al problema? Semplicemente rivolgendosi a un fornitore affidabile, che si prodigherà nell’assolvere tutti gli oneri appena menzionati. Chi vende, da parte sua, riceverà un compenso in percentuale e cercherà di gestire al meglio la promozione dei prodotti, ospitandoli, ad esempio, all’interno di un suo spazio Web. Esattamente come può esserlo un negozio Amazon.

Ora che ti è più chiaro cos’è il dropshipping, sappi che Amazon permette di praticarlo: come? Leggi la mia guida su come fare dropshipping su Amazon, troverai tutte le informazioni che ti servono per avviare un’attività del genere, sfruttando anche la fama della piattaforma in questione.

Come vendere su Amazon Business

Come vendere su Amazon Business

Hai un’azienda che si occupa di commercio B2B (Business to Business) e ti stai chiedendo se c’è, anche per te, un modo di utilizzare i servizi del più noto portale di vendite al mondo: ebbene, sappi che la risposta è affermativa, ciò che ti serve sapere è semplicemente come vendere su Amazon Business.

Amazon Business è come una sorta di piattaforma a parte, rispetto ad Amazon (anche nella sua “versione” per venditori), dedicata a chi effettua acquisti all’ingrosso. Molto probabilmente ti sarai trovato nella situazione di dover comprare del materiale necessario quotidianamente all’interno della tua azienda: ad esempio, articoli di cancelleria, prodotti elettronici oppure anche sanitari o per la pulizia. Ecco, allora, che Amazon Business ti permette di fare ordini all’ingrosso, tracciare i pagamenti e monitorare i costi, per far sempre quadrare il tuo bilancio. Allo stesso modo, è anche possibile vendere grandi quantitativi di merce, sfruttando il medesimo portale.

Dunque, se hai intuito che tutto ciò può fare al caso tuo, leggi la mia guida su come funziona Amazon Business: troverai tutte le delucidazioni che ti servono e le indicazioni per registrati al servizio.

Come vendere su Amazon Warehouse

Come vendere su Amazon Warehouse

Sei una persona che non ama gli sprechi, spesso compri e cerchi di rivendere oggetti usati per non buttarli, donandogli una seconda vita: allora ciò che potresti chiederti adesso è proprio come vendere su Amazon Warehouse, il servizio messo a disposizione dalla piattaforma in cui acquistare prodotti usati, restituiti, con confezione aperta o danneggiata, ma sempre funzionanti, a prezzi molto scontati.

Nel caso di Amazon Warehouse devo farti una doverosa premessa e chiarire alcune cose: allo stato attuale, non esiste un metodo di registrazione diretta come venditori presso il servizio. Quest’ultimo, di fatto, è gestito prevalentemente da Amazon stessa che si occupa di valutare attentamente lo status dei prodotti presenti nei suoi magazzini, derivanti da resi o non conformi agli standard di vendita degli articoli nuovi. Amazon, in seguito alle verifiche, può decidere se rimettere in vendita i prodotti, con un prezzo scontato e contrassegnati da indicazioni quali Usato, Come nuovo, Ottime condizioni, Buone condizioni o Condizioni accettabili. Se vuoi saperne di più, consulta le informazioni presenti a questo link.

Ciò che potrebbe accadere, sempre e comunque a discrezione di Amazon, è che alcuni prodotti provenienti dal programma Amazon Renewed finiscano all’interno di Amazon Warehouse. Cos’è Amazon Renewed? Ecco, questo sì è uno dei programmi che il grande sito di e-commerce mette a disposizione anche dei venditori, cioè coloro i quali vogliono proporre l’acquisto di articoli ricondizionati di alta qualità, in grado di superare i test di controllo Amazon e apparire, nonché funzionare, come se fossero nuovi.

Il programma Amazon Renewed è dedicato a chi vuol vendere smartphone, fotocamere, cuffie, utensili elettrici, PC, tablet, console per videogiochi, televisori, elettrodomestici per la cucina ricondizionati e approvati da Amazon.

Per aderire al programma Renewed, per prima cosa devi essere registrato come venditore professionista: leggi il capitolo dedicato, in cui ti spiego la procedura. In seconda battuta, dovrai rispettare le linee guide dettate da Amazon in materia: per consultarle e inviare la tua candidatura all’adesione del programma, collegati a questo link.

A questo punto, però, dimmi la verità: la tua intenzione era quella di capire come vendere oggetti si seconda mano, ad esempio come vendere su Amazon libri usati e credevi che il sistema Warehouse fosse quello giusto, ma adesso che hai capito come funziona realmente non sai come fare? Nessun problema! Potrai aprire un account venditore, in base alle tue esigenze e ai volumi di vendita che prevedi di fare e da lì gestire i tuoi affari. In ogni caso, ti spiego tutto nel dettaglio nella mia guida su come vendere libri usati su Amazon.

Vendere libri su Amazon

Amazon

Devi sapere che su Amazon è possibile vendere prodotti di ogni genere, compresi i libri. Tuttavia, esiste una piattaforma alternativa per vendere libri su Amazon: Kindle Direct Publishing (KDP) consente di pubblicare le proprie produzioni nei Kindle Store di tutto il mondo sia in formato cartaceo che digitale.

Per pubblicare il tuo libro su KDP, collegati alla pagina principale del servizio e fai clic sul pulsante Registrati per creare il tuo account. Inserisci, quindi, i tuoi dati nei campi Il tuo nome, Email e Password e pigia sul pulsante Crea il tuo account KDP. Al primo accesso su KDP, pigia sul pulsante Accetto per accettare i termini e le condizioni del servizio e fai clic sulla voce Le informazioni relative all’account non sono complete per inserire le tue informazioni fiscali e indicare i dati di ricezione pagamento in caso di vendita dei tuoi libri.

Adesso sei pronto per pubblicare il tuo libro su Kindle Direct Publishing. Per creare la tua prima inserzione, fai clic sulla voce Libreria presente in alto e scegli la tipologia di libro da vendere tra eBook Kindle e Versione cartacea, dopodiché inserisci i dettagli del tuo libro nei campi Lingua, Titolo del libro, Sottotitolo, Collana e Numero edizione.

Immetti, poi, i dati dell’autore del libro e degli eventuali collaboratori nei campi Nome e Cognome, descrivi il tuo libro nel campo Descrizione e apponi il segno di spunta accanto a una delle voci tra Possiedo i diritti di copyright e i diritti di pubblicazione necessari e Questa è un’opera di dominio pubblico per indicare i diritti d’autore.

Dopo aver inserito i dettagli del tuo libro, fai clic sul pulsante Salva e continua e, nella nuova pagina aperta, procedi con il caricamento del libro se stai creando l’inserzione di un eBook, altrimenti apponi il segno di spunta accanto alla voce Usa il mio codice ISBN se hai già un codice ISBN per il tuo libro in formato cartaceo o pigia sul pulsante Assegnami un codice ISBN KDP gratuito per ottenerne uno.

Adesso, apponi il segno di spunta accanto alla voce Carica una copertina di cui disponi e procedi con il caricamento della copertina del tuo libro, altrimenti seleziona l’opzione Utilizza creazione copertina per creare la copertina del tuo libro per crearne una gratuitamente con gli strumenti messi a disposizione da Amazon e fai clic sul pulsante Salva e continua.

Infine, specifica gli ultimi dettagli richiesti indicando i Territori per i quali possiedi i diritti di distribuzione, indicando il Mercato principale (ad esempio Amazon.it) e inserendo il prezzo del libro nel campo Prezzo di listino. Clicca, quindi, sul pulsante Pubblica il tuo libro o Pubblica il tuo eBook Kindle per mettere in vendita il libro.

Devi sapere che la pubblicazione di un libro su KDP è gratuita. Se quest’ultimo viene venduto, sono applicate delle commissioni di vendita che variano a seconda del formato del libro e del prezzo di listino. Per approfondire l’argomento, ti lascio alla mia guida su come vendere libri su Amazon.

Ritiro smartphone usati Amazon

Amazon Recommerce

Annunciato in Italia nell’estate del 2020, Amazon Recommerce è un servizio mediante il quale il colosso dell’ecommerce, tramite una società partner, offre un servizio di ritiro dell’usato dedicato agli smartphone. Una prima valutazione dei dispositivi avviene in tempo reale, ma poi va ovviamente confermata da parte degli esperti che si occupano dell’analisi dei device consegnati ad Amazon.

Per usufruire del servizio, non devi far altro che accedere alla sua pagina principale, indicare il modello di smartphone che desideri vendere nell’apposito campo di testo e selezionare il suggerimento più pertinente tra quelli che compaiono in basso. In seguito, indica se l’aspetto dello smartphone è perfetto, buono o danneggiato; specifica se il dispositivo si accende, i pulsanti e lo schermo sono funzionanti e, nel caso degli iPhone, se la funzione “Localizza il mio iPhone” è stata disattivata.

Premi, a questo punto, sul pulsante Continua, compila il modulo che ti viene proposto con i tuoi dati personali, spunta le caselle per dichiarare di essere maggiorenne e di accettare i termini d’uso del servizio e fai di nuovo clic sul pulsante Continua. Specifica quindi il metodo di spedizione che preferisci tra etichetta di spedizione prepagata e busta preaffrancata, indica se assicurare la spedizione, l’IBAN sul quale ricevere il pagamento e il gioco è fatto. Amazon convaliderà il dispositivo e il pagamento verrà erogato entro 48 ore. Maggiori info qui.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.