Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare una mail PEC

di

La Posta Elettronica Certificata (PEC) è uno strumento attraverso il quale è possibile inviare email aventi lo stesso valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno. Ciò consente di comunicare con la Pubblica Amministrazione, le aziende e altri privati cittadini, in maniera più efficace, senza ricorrere ai canali di comunicazione tradizionali.

Ad oggi è un servizio obbligatorio solo per le imprese, comprese le ditte individuali (che dal 30 giugno 2013 devono iscrivere al Registro Imprese almeno una casella PEC), e per i Liberi Professionisti (se iscritti a un ordine o collegio) , ma la sua utilità è indubbia anche per i liberi professionisti e per i comuni cittadini. Detto ciò, se stai leggendo queste righe perché vuoi saperne di più, prosegui nella lettura della guida che sto per proporti. Nei prossimi capitoli, infatti, ti spiegherò nel dettaglio come creare una mail PEC, elencandoti le offerte PEC delle principali aziende e spiegandoti come sfruttare al meglio questo utilissimo strumento.

Le soluzioni di cui ti parlerò sono adatte a tutte le tasche e, per avvalerti di una PEC, non c’è bisogno di alcun software o hardware particolare: basta abbonarsi a un servizio PEC, convalidare la propria identità e configurare l’account di posta certificata nel proprio client email preferito. Inoltre, alcuni servizi di PEC, a seconda del piano sottoscritto, offrono anche l’accesso da browser e da mobile…ma andiamo con ordine e cerchiamo di scoprire più da vicino come funziona la PEC e quanto costa. Ti auguro una buona lettura!

Indice

Prezzi PEC

Prezzi PEC

Cominciamo col chiarire subito un dubbio che assale molti utenti: la PEC si paga. L’unico servizio di posta certificata gratuito disponibile in Italia era Posta Certificat@, che consentiva di comunicare esclusivamente con gli uffici della Pubblica Amministrazione; purtroppo, però, a oggi l’iniziativa è stata dismessa.

Per poter utilizzare una PEC è ora possibile sottoscrivere degli abbonamenti annuali con i gestori privati, i quali possono offrire dei mesi di prova gratuiti della PEC, ma in seguito richiedono comunque il pagamento di un abbonamento.

Come funziona la PEC

Come funziona la PEC

Indipendentemente dal gestore scelto, per attivare la propria casella PEC bisogna registrarsi online e convalidare la propria identità, fornendo informazioni quali il codice fiscale o la partita IVA.

Per quanto concerne l’utilizzo della posta certificata, lato utente funziona come le caselle di posta tradizionali. Questo significa che puoi inviare e ricevere messaggi con valore legale senza la necessità di utilizzare programmi speciali e senza dover acquistare dispositivi di autenticazione (es. smart card).

Parlando invece del funzionamento tecnico della PEC, bisogna dire che, automaticamente, ogni messaggio inviato viene preso in carico dal gestore del mittente, convalidato (se rispettoso degli standard tecnici previsti dalla posta certificata), spedito al gestore del destinatario, sottoposto a un ulteriore controllo e, infine, recapitato all’utente finale.

Quanto tempo è richiesto per l’effettuazione di tutti questi controlli? Pochissimi secondi, e l’utente non deve fare assolutamente nulla. Una volta spedito un messaggio di PEC basta aspettare qualche secondo e, se tutto è andato per il verso giusto, si ricevono due notifiche: una relativa all’accettazione dell’email da parte del gestore e una che riguarda la consegna del messaggio al destinatario.

Offerte PEC

Adesso veniamo al dunque: nei prossimi capitoli ti spiego come creare una mail PEC sottoscrivendo una delle offerte dei principali gestori.

Come creare una mail PEC con Aruba

Come creare una mail PEC con Aruba

Fra i servizi PEC più economici in assoluto vi è quello di Aruba, che con il suo piano PEC Standard offre una casella da 1GB per 5 euro + IVA all’anno (per il primo anno, poi 7,90 euro + IVA all’anno). Il servizio include anche l’antispam e l’antivirus.

Per chi ha bisogno di soluzioni più complete, vi sono il piano Pro, che per 25 euro + IVA all’anno propone una casella da 2GB con 3GB di archivio e notifica via SMS, e il piano Premium che, invece, costa 40 euro + IVA all’anno e comprende una casella da 2GB con 8GB di archivio e notifiche via SMS.

Per creare la tua casella di posta certificata con Aruba, collegati al sito Web ufficiale dell’azienda, clicca sul pulsante Acquista corrispondente al nome del piano di tuo interesse (es. Standard), dopodiché prosegui con l’ordine, pigiando sull’apposito bottone, registrati ai servizi di Aruba e completa il processo di creazione della casella, compilando tutti i moduli che ti vengono proposti.

Per attivare il servizio di PEC, dovrai verificare la tua identità secondo le indicazioni del gestore. Dopodiché potrai accedere alla tua casella di posta tramite browser e/o potrai configurare il tuo client di posta elettronica usando i parametri che trovi nella mia guida dedicata.

Come creare una mail PEC con Poste Italiane

Come creare una mail PEC con Poste Italiane

Anche Postecert di Poste Italiane ha dei prezzi molto accessibili e ne è un esempio il suo piano PEC Base privati che costa 5,50 euro + IVA all’anno e include una casella da 100MB con 200 invii al giorno.

Per quanto riguarda le aziende, invece, vi sono i piani PEC Base e PEC avanzata Business che hanno prezzi variabili da preventivare con la direzione commerciale e includono cinque caselle PEC con 1GB di spazio e 200 invii giornalieri.

Se sei un privato e vuoi aprire una casella PEC con Poste Italiane, collegati al sito Web ufficiale del servizio e clicca sulla voce Acquista online la tua casella PEC. Accedi, quindi, al tuo account sul sito di Poste Italiane (o creane uno nuovo, facendo clic sulla voce Registrati) e segui le indicazioni a schermo, per aprire la tua casella di posta certificata.

Al termine della procedura, dovrai convalidare la tua identità, inviando a Poste Italiane il contratto per la PEC firmato e la copia di un documento d’identità valido. Una volta attivata, potrai configurare la PEC sul tuo client di posta preferito (es. Outlook, Thunderbird o Apple Mail) con i parametri IMAP o POP3 che trovi qui.

Come creare una mail PEC con KOLST

PEC KOLST

Un altro servizio di posta certificata che vale sicuramente la pena prendere in considerazione è quello di KOLST, il quale propone dei prezzi veramente concorrenziali e offre una serie di funzioni davvero interessanti.

Il piano entry level di KOLST è quello denominato Smart, che per 5 euro all’anno + IVA propone una casella da 1GB su dominio peceasy.com o peceasy.it, invii illimitati, accesso tramite Webmail, controllo antivirus e avvisi via email.

Un gradino più su c’è il piano Dominio 5, che per 10 euro all’anno + IVA aggiunge la possibilità di avere un dominio personalizzato e 5GB di storage. Infine, c’è il piano “top” denominato Dominio 10 che, al costo di 30 euro all’anno + IVA, propone tutti i vantaggi del piano Dominio 5 con avvisi di ricezione, anche tramite SMS.

Per attivare una casella di posta certificata con KOLST, collegati al sito Web ufficiale dell’azienda e fai clic sul pulsante Acquista collocato sotto il nome del piano di tuo interesse, scegli quindi il nome di dominio, pigia su Verifica e segui la procedura guidata per l’attivazione dell’indirizzo.

Per la configurazione nei client di posta tradizionali, fai riferimento alle indicazioni presenti in questa pagina Web (visibili cliccando sulla voce Devo configurare le caselle nel mio programma. Quali sono i vostri server di posta per la PEC?).

Come creare una mail PEC con Libero

libero mail pec

Libero Mail PEC offre tutto quello che occorre per ricevere e inviare messaggi di posta elettronica con valore legale (sia per utenti privati che aziende) con due piani tra cui scegliere: Family PEC da 14,99 euro/anno (IVA inclusa) che include 1 casella PEC con spazio di archiviazione da 1GB e PEC Unlimited da 25 euro/anno + IVA con 1 casella PEC e spazio illimitato.

Per creare una casella Libero Mail PEC, non devi far altro che collegarti alla pagina principale del servizio e fare clic prima sul pulsante Attiva e poi su Crea account, in modo da registrarti al servizio.

Fatto ciò, compila il modulo che ti viene proposto, immettendovi tutti i tuoi dati personali, quali il codice fiscale o la partita IVA, e completa la procedura di attivazione della posta certificata, inviando la documentazione firmata Libero e associando a essa una copia fronte retro della carta d’identità o la dichiarazione sostitutiva di certificazione (solo per le imprese e le ditte individuali). I parametri POP3/IMAP da inserire nei client sono disponibili sul sito Internet del gestore.

Come creare una mail PEC gratis

Sei indeciso sull’acquisto di un piano PEC a pagamento e vorresti sapere se è possibile provare gratuitamente il servizio? La risposta è affermativa: alcuni gestori PEC, come quelli di cui ti parlerò nei prossimi paragrafi, offrono un periodo di prova gratuito. Segui, quindi, le indicazioni che sto per fornirti, per attivare una PEC gratuitamente, seppur per un periodo di tempo limitato.

Come creare una mail PEC con LegalMail

Come creare una mail PEC con LegalMail

Da prendere sicuramente in considerazione per avere la PEC gratis c’è LegalMail che, con il suo piano Silver, offre 6 mesi di posta certificata gratis con 8GB di spazio, archivio di sicurezza, accesso mobile e notifiche via SMS. Dopo il periodo di prova il servizio costa 39 euro + IVA all’anno.

In alternativa è possibile sottoscrivere il piano Bronze che è più economico (25 euro all’anno + IVA), offre una casella da 5GB con archivio di sicurezza, accesso mobile e notifiche via SMS, ma non prevede alcun periodo di prova gratuito. Il piano più costoso è, invece, il piano Gold che, per 75 euro all’anno + IVA, propone una casella da 15GB con archivio di sicurezza, accesso mobile e notifiche via SMS.

Come facilmente intuibile dai prezzi, LegalMail è un servizio orientato principalmente ai professionisti e a chi, più in generale, ha bisogno di usare la posta certificata in maniera intensiva.

Detto ciò, se sei tra questi soggetti o se, in linea generale, sei interessato ad aprire la casella PEC di Legalmail, fai clic sul pulsante Prova gratis e verifica la disponibilità dell’indirizzo PEC, tramite il campo di testo Nome Casella

Fatto ciò, premi sul pulsante Procedi e completa il processo di attivazione del tuo account, registrandoti al servizio (Crea un account). A questo punto, non ti resta che compilare i moduli che ti vengono proposti e inviare la documentazione richiesta (il contratto firmato e la carta d’identità) a InfoCert.

Al termine del processo di attivazione, potrai accedere alla tua casella PEC da browser, da smartphone/tablet e da qualsiasi client di posta elettronica per PC. A tal proposito, i parametri IMAP e POP3 da utilizzare li trovi sul sito Internet del gestore.

Come creare una mail PEC Register.it

Register PEC

Register.it è un altro servizio che permette di avere una casella di posta certificata gratis per 6 mesi. Il piano che include la trial gratuita è PEC Agile che normalmente costa 33,90 euro + IVA all’anno e include una casella da 2GB più accesso da mobile e notifiche via SMS. In alternativa c’è il piano PEC Unica che per 34 euro/anno offre una casella da 3 o 5GB, accesso da mobile e notifiche via SMS.

Detto ciò, per creare una email PEC con Register.it, collegati al sito Web ufficiale dell’azienda, fai clic sul pulsante Attiva gratis collocato sotto il nome del piano PEC Agile. Dopodiché accetta i termini e le condizioni d’uso del servizio, apponendo il segno di spunta sulla relative caselle, e pigia sul pulsante Procedi.

A questo punto, per concludere la procedura, non ti resta che compilare il modulo che ti viene proposto con tutti i tuoi dati personali e i dati dell’indirizzo PEC che intendi creare. Ad operazione completata, verifica la tua identità inviando la documentazione richiesta a Register.it e configura la PEC nel tuo client di posta elettronica, utilizzando i parametri IMAP/POP3 che trovi a questa pagina Web.

Altre offerte PEC

Virgilio PEC

Vorresti valutare i piani tariffari di altre aziende che offrono la possibilità di acquistare una PEC? In tal caso, oltre a consultare l’elenco ufficiale dei gestori autorizzati alla fornitura dei servizi PEC sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale, puoi dare un’occhiata alle altre offerte PEC che trovi qui di seguito elencate.

  • Virgilio PEC: il servizio di PEC di Virgilio propone il piano Personal da 14,99 euro/anno con 1GB di spazio e il piano Infinity da 30 euro + IVA/anno con spazio illimitato.
  • KeliWeb: è tra le aziende di hosting che offrono dei piani per l’acquisto di una PEC. Le tariffe sono le seguenti: Basic (costa 9€+IVA/anno e permette di ottenere una PEC con dominio KeliPEC.it), Pro (costa 28,90€+IVA/anno e permette di ottenere una PEC con dominio di terzo livello) e Full (costa 28,90€+IVA/anno e permette di ottenere una PEC su dominio personalizzato).
  • Netson: anche questa famosa azienda di hosting dà la possibilità di acquistare una PEC, proponendo i seguenti piani tariffari: PEC Base (costa 10€+IVA all’anno e permette di ottenere una PEC da 1GB), PEC Pro (il costo è di 50€+IVA all’anno per poter ottenere una PEC da 2GB e spazio di archiviazione da 3 GB) e PEC Top (è il piano più costoso dal prezzo di 80€+IVA all’anno che permette di ottenere una PEC da 2GB e spazio di archiviazione da 8 GB).
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.