Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Desktop virtuali su Windows: come averli

di

Sogno o son desto? Hai appena aperto la trecentesima finestra sul tuo desktop e il PC non è ancora esploso. Complimenti, non me lo aspettavo! Ma dimmi, con tutte quelle finestre aperte, riesci a mantenere i nervi saldi quando devi visualizzarne una in particolare? No? Lo immaginavo. Ecco perché oggi voglio spiegarti come creare desktop virtuali su Windows.

Come dici? Non hai mai sentito parlare dei desktop virtuali? Allora rimediamo subito! Come indica il loro stesso nome, i desktop virtuali non sono altro che delle scrivanie aggiuntive a quella principale di Windows, che aiutano a mantenere un certo ordine sul proprio PC. I desktop virtuali, infatti, permettono di aprire tante finestre su altrettante scrivanie senza “intasare” quella principale del PC. Inoltre, creare dei desktop virtuali può aumentare notevolmente la produttività sul lavoro o a scuola, dal momento che si può passare da una scrivania all’altra in pochi clic o, in altri casi, utilizzando una combinazione di tasti della tastiera o delle comode gesture da eseguire sul touchpad.

Ti anticipo già che è possibile creare desktop virtuali sia utilizzando una funzione presente di default su tutti i PC aggiornati a Windows 10 che scaricando dei programmi ad hoc che estendono questa funzionalità anche ai PC nei quali è presente una versione di Windows meno recente. Allora, sei già ai “posti di comando”, pronto per iniziare? Sì? Fantastico! Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo necessario per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e vedrai che, se seguirai scrupolosamente le mie “dritte”, riuscirai a creare e gestire scrivanie virtuali senza alcuna difficoltà. Buona lettura!

Indice

Creare desktop virtuali su Windows 10

Se vuoi creare desktop virtuali su Windows 10, puoi utilizzare la funzione Visualizzazione attività che Microsoft ha integrato nella versione più recente del suo celebre sistema operativo. Ti stai chiedendo come utilizzarla per creare desktop virtuali? Te lo spiego subito.

Tanto per cominciare, clicca sul pulsante relativo alla funzione Visualizzazione attività (l’icona raffigurante tre rettangoli che è situata in basso a sinistra, a fianco alla barra di ricerca di Cortana). Se non visualizzi l’icona di Visualizzazione attività, probabilmente hai modificato alcune impostazioni di Windows 10 relative all’aspetto della barra delle applicazioni. In tal caso, fai clic destro in un punto qualsiasi della barra delle applicazioni (stai attento a non fare clic destro sull’icona di qualche programma presente nella stessa), seleziona la voce Mostra pulsante Visualizzazione attività nel menu che si apre e, come per “magia”, comparirà l’icona in questione.

Adesso, per creare un nuovo desktop virtuale, clicca sull’icona di Visualizzazione attività e clicca sul pulsante (+) Nuovo desktop situato nell’angolo in basso a destra. Per creare altri desktop virtuali non dovrai fare altro che ripetere l’operazione appena descritta. Più facile di così?!

Dopo aver creato i desktop virtuali, potrai “sfogliarli” cliccando nuovamente sull’icona di Visualizzazione attività e facendo poi clic sull’anteprima del desktop che vuoi visualizzare. In alternativa, puoi passare da una scrivania virtuale all’altra premendo contemporaneamente i tasti Windows+Ctrl+freccia sinistra/freccia destra o effettuando uno swipe con tre dita sul touchpad da destra verso sinistra o da sinistra verso destra (se il touchpad del tuo PC supporta le gesture).

Per cancellare i desktop virtuali che hai creato su Windows 10, fai nuovamente clic sull’icona di Visualizzazione attività, passa con il cursore del mouse sulla miniatura del desktop che vuoi eliminare e fai clic sulla (X) situata nell’angolo in alto a destra di quest’ultima.

Nota: se hai un touchpad che supporta le gesture, puoi richiamare Visualizzazione attività anche effettuando uno swipe con tre dita dal basso verso l’alto.

Altre soluzioni per avere desktop virtuali su Windows

La funzione per creare desktop virtuali presente di default su Windows 10 non è di tuo gradimento? Non hai ancora aggiornato il tuo PC a Windows 10 e quindi vorresti sapere se è possibile usufruire di una funzionalità simile ricorrendo a soluzioni di terze parti? Ma certo che è possibile! Di seguito ti illustro il funzionamento di alcuni programmi per creare desktop virtuali che sono davvero ben fatti e facili da utilizzare. Prova per credere!

VirtuaWin

Una delle soluzioni di terze parti che ti consiglio di provare per creare desktop virtuali è VirtuaWin, un software completamente gratuito e open source che è compatibile con praticamente tutte le versioni del sistema operativo di Microsoft: dai “preistorici” Windows 9x al più recente Windows 10. Essendo disponibile anche in versione portable, puoi utilizzarlo senza dover effettuare alcuna procedura di installazione.

Per procedere al download di VirtuaWin, collegati al sito Internet del programma e fai clic sul link VirtuaWin x.x (Portable version). Dopodiché estrai in una cartella qualsiasi il contenuto presente nell’archivio zip appena scaricato e poi avvia il programma VirtuaWin.exe.

Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante OK e, per per passare da una scrivania virtuale all’altra, usa la combinazione di tasti Ctrl+Alt+freccia sinistra/freccia destra/freccia o freccia giù . In alternativa, puoi passare da un desktop virtuale all’altro cliccando sull’icona di VirtuaWin collocata in basso a destra (l’icona del rettangolino verde presente nell’area di notifica di Windows) e poi facendo clic sul nome della scrivania che desideri aprire.

Come puoi ben notare, VirtuaWin crea di default quattro scrivanie predisposte a quadrato (usando il formato 2 x 2). Se lo desideri, puoi personalizzare la predisposizione delle scrivanie virtuali accedendo alle impostazioni del programma: fai clic destro sull’icona di VirtuaWin situata nell’area di notifica e seleziona la voce Setup dal menu a tendina che si apre.

Nella finestra che compare sullo schermo, fai clic sulla scheda General e seleziona il numero di desktop virtuali che vuoi visualizzare in orizzontale e in verticale utilizzando i menu presenti nella sezione Desktop Configuration: non devi fare altro che impostare dei valori numerici accanto alle diciture wide by e deep per scegliere il numero di scrivanie da visualizzare. Quando hai finito di apportare queste modifiche, fai clic prima sul pulsante Applica e poi su OK.

Se vuoi utilizzare VirtuaWin con maggiore comodità, ti consiglio di attivare l’impostazione che permette di cambiare desktop semplicemente passando il cursore del mouse nell’area dello schermo in cui è presente una delle scrivanie virtuali che vuoi attivare. Clicca, quindi, sulla scheda Mouse (sempre dalla scheda Setup di VirtuaWin), apponi il segno di spunta sulla voce Enable mouse desktop changing e poi fai clic sul pulsante Applica e poi sul pulsante OK. Più facile di così?!

Sysinternals Desktops

Un’altra soluzione per creare desktop virtuali su Windows è Sysinternals Desktops, un programma gratuito, facile da utilizzare e, soprattutto, molto “leggero”. Permette di gestire simultaneamente fino a un massimo di quattro scrivanie virtuali, ognuna delle quali con le proprie finestre e i propri programmi aperti.

Per scaricare Sysinternals Desktops, collegati al sito Internet di Microsoft e fai clic sul link Download Desktops situato nella parte superiore della pagina. A scaricamento ultimato apri, facendo doppio clic su di esso, l’archivio zip appena scaricato, estraine il contenuto in una cartella qualsiasi e avvia l’eseguibile Desktops.exe per far partire il programma.

Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante Agree per accettare le condizioni di utilizzo del software e configura quest’ultimo in base alle tue preferenze: metti il segno di spunta accanto alla voce relativa al comando da tastiera che desideri utilizzare per passare da un desktop all’altro (es. Alt, Control, Shift o Windows), i tasti da associare ai vari desktop virtuali (es. Number 1, 2, 3, 4 o Function F1, F2, F3, F4) e clicca su OK per confermare il tutto.

Se hai messo la spunta su Control e poi su Number (1, 2, 3, 4), per passare alla prima scrivania devi premere la combinazione di tasti Ctrl+1; per passare alla seconda scrivania, devi premere Ctrl+2; per passare alla terza scrivania, devi premere i tasti Ctrl+3  e per passare alla quarta scrivania, devi usare la combinazione di tasti Ctrl+4.

Se lo desideri, puoi anche impostare Sysinternals Desktops in modo tale che si avvii automaticamente ad ogni accesso a Windows, mettendo il segno di spunta accanto alla voce Run automatically at logon (si trova nell’angolo in basso a sinistra della finestra principale del programma). Dopo aver finito di configurare il programma, fai clic sul pulsante OK e il gioco è fatto.

A questo punto, puoi finalmente utilizzare la combinazione di tasti che hai scelto per creare e gestire le scrivanie virtuali o, in alternativa, puoi cliccare sull’icona del programma (si trova in basso a destra, nell’area di notifica di Windows) e fare clic sul pulsante Press to create Desktop [N].