Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Fax virtuale

di

Devi inviare urgentemente dei documenti via fax, ma la tua stampante ha smesso improvvisamente di funzionare? In attesa di ripararla, puoi recarti in cartoleria e inviare i documenti da lì oppure puoi ricorrere a uno dei tanti servizi di fax virtuale disponibili sulla piazza per ovviare al problema. Come dici? Vorresti optare per questa seconda opzione? Lo immaginavo!

Nei prossimi paragrafi di questo tutorial ti illustrerò il funzionamento di alcune soluzioni adatte allo scopo che, nella stragrande maggioranza dei casi, sono facilissime da adoperare e gratuite (almeno per quanto concerne il loro utilizzo base). Tutto ciò che devi fare è individuare il servizio che soddisfa al meglio le tue necessità e utilizzarlo nel modo giusto.

Allora, sei pronto per iniziare? Sì? Molto bene! Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, cerca di attuare le “dritte” che ti darò. Come mio solito, ti auguro buona lettura!

Indice

Fax virtuale: come funziona

fax fisico

Prima di illustrarti quali sono i principali servizi di fax virtuale a cui puoi rivolgerti, permettimi di spiegarti a grandi linee come funziona la tecnologia che sta dietro a questi ultimi. Solitamente i servizi di fax virtuale permettono di inviare e ricevere i fax “appoggiandosi” alla propria casella di posta elettronica.

Per entrare più nel merito della questione, nella ricezione dei fax all’utente viene assegnato un numero sul quale avrà modo di ricevere dei messaggi, che vengono inoltrati automaticamente sulla casella di posta, sotto forma di allegato PDF.

Per quanto concerne l’inoltro, invece, solitamente bisogna allegare il documento di proprio interesse a un messaggio di posta, che bisogna poi inviare a un determinato indirizzo. Il messaggio, poi, verrà elaborato dalla società che fornisce il servizio e infine sarà recapitato al destinatario. Il tutto senza ricorrere ad alcun apparecchio hardware e/o software aggiuntivo. Comodo, vero?

Fax virtuale gratis

Adesso vediamo un po’ più da vicino il funzionamento di alcuni servizi di fax virtuale gratis. Valuta tu quale delle soluzioni elencate qui sotto fanno al caso tuo e utilizzale seguendo le mie indicazioni.

HelloFax

HelloFax
Il primo servizio che ti consiglio di adoperare è HelloFax, che permette di inviare fax gratuitamente (fino a un massimo di 5 pagine). Per quanto riguarda la ricezione di fax e l’eliminazione dei limiti di invio presenti nella sua versione free, bisogna sottoscrivere l’abbonamento, che parte da 9,99 dollari/mese.

Per usare il servizio, recati sulla sua pagina principale, clicca sul pulsante Get Started e scegli se registrarti mediante il tuo account Google, il tuo account Dropbox o il tuo indirizzo email. Se decidi di registrarti con la tua email, scrivila nel campo Email address, clicca sul pulsante Create an account e, nella pagina che si apre, clicca sul link No thanks, I’m good, così da continuare a usare la versione free del servizio.

Ora, recati nella tua casella di posta elettronica e, dopo aver aperto il messaggio ricevuto da HelloFax, clicca sul link di attivazione del tuo account. Nella nuova pagina che si è aperta, inserisci la password da impostare per il tuo account nell’apposito campo di testo e clicca sul pulsante Continue.

A questo punto, per inviare un fax, fai clic sulla voce Send a fax e, nella nuova pagina apertasi, clicca sul pulsante Add file per effettuare l’upload del file da inviare via fax oppure caricalo tramite uno dei servizi di cloud storage tra quelli supportati. Nel campo Enter a fax number scrivi il numero di fax del destinatario e procedi all’invio cliccando sul bottone Send. Semplice, vero?

CloudItalia

CloudItalia

Un altro servizio utile allo scopo è quello offerto da Clouditalia. A differenza di HelloFax, la ricezione dei fax è gratuita (fino a un massimo di 10 pagine al mese), mentre l’invio è a pagamento (si parte da 50 euro/60 giorni per l’invio di 1000 pagine). In alcuni casi potrebbero volerci fino a 24 ore prima di riuscire ad attivare il numero, ma una volta completata questa fase funziona alla grande.

Per servirtene, collegati alla sua pagina principale e fai clic sul pulsante Registrati gratis che si trova in alto a destra. Compila, dunque, il modulo che vedi a schermo fornendo tutti i dati richiesti (email e password), accetta le condizioni d’uso del servizio apponendo il segno di spunta sull’apposita casella e poi fai clic sul pulsante Registrati.

Recati, poi, nella tua casella di posta elettronica, apri il messaggio che ti è stato inviato da CloudItalia e, nella pagina che si apre, compila la sezione Anagrafica del modulo visualizzato a schermo, fornendo il tuo nome, cognome, codice fiscale, data e luogo di nascita, numero di cellulare e così via.

Successivamente, clicca sulla scheda Autenticazione, clicca sul pulsante Richiedi Codice e poi Manda SMS, così da ricevere il codice di attivazione del tuo numero. Una volta ricevuto, inseriscilo nell’apposito campo di testo e clicca sul pulsante Verifica.

Ora devi semplicemente attendere che il servizio venga attivato dal team di CloudItalia: non appena avverrà ciò, riceverai una comunicazione via email e potrai iniziare a ricevere fax direttamente sulla tua casella di posta, fornendo ai tuoi contatti il numero di fax che ti è stato assegnato.

Altri servizi di fax virtuale

faxalo

Permettimi di segnalarti altri servizi di fax virtuale che in un modo o nell’altro potrebbero tornarti utili. Tra questi ci sono anche dei servizi a pagamento, che meritano comunque di essere presi in considerazione.

  • TIM — il servizio Virtual Fax di TIM, riservato agli utenti business, costa 4 euro/mese (a cui bisogna aggiungere 15 euro da pagare una tantum) e comprende un numero di fax con prefisso a scelta, un plafond di 100 pagine in invio per destinazioni nazionali e internazionali e ricezione illimitata di fax. Maggiori info qui.
  • Vodafone — l’utenza business di Vodafone può disporre del servizio Vodafone Digital Fax che, a fronte di una spesa mensile di 5 euro, permette di inviare e ricevere fax digitalmente. L’opzione ha una durata contrattuale di 24 mesi con rinnovo tacito. Maggiori info qui.
  • Faxalo — è un servizio che, nella sua versione gratuita, permette di effettuare l’invio di 3 fax al giorno verso tutti i numeri nazionali (escluse alcune numerazioni speciali, come quelle che iniziano per 800), fino a un massimo di 20 fax al mese.  Per incrementare il numero degli invii mensili, bisogna abbonarsi alla versione a pagamento, che parte da 1,99 euro/mese.
  • Faxapp —  è una soluzione online completamente in italiano che offre un numero di fax virtuale attraverso il quale è possibile spedire e ricevere fax via Internet. È a pagamento (l’abbonamento parte da 5 dollari/mese), ma è possibile usarlo gratis per 10 giorni inviando un numero massimo di 20 pagine e ricevendo i fax in entrata via email.

Fax virtuale con portabilità numero

Portabilità fax online

Sei alla ricerca di servizi di fax virtuale con portabilità del numero? Beh, anche in questo caso ci sono divers soluzioni adatte allo scopo. Il funzionamento di questi servizi non si discosta più di tanto da quelli che ti ho citato nelle righe precedenti, ma a differenza di questi ultimi permettono di effettuare la portabilità del numero di fax, continuando a usare quest’ultimo per la ricezione dei documenti.

  • FAXin Messagenet — si tratta di un servizio di fax online offerto da Messagenet che permette ricevere fax in modo facile e veloce. Include gratuitamente l’opzione di portabilità del numero che può essere effettuata solo se si è in possesso del codice di migrazione rilasciato dall’attuale provider di telefonia fissa che gestisce la linea dedicata al fax e solo in presenza di un unico numero su una linea analogica tradizionale o linea ISDN singola (senza che sulla linea fax sia presente fisicamente o contrattualmente una linea ADSL). Inoltre, tieni presente che a effettuare la richiesta di portabilità deve essere l’intestatario della linea e tutte le fatture riguardanti la linea che oggetto della portabilità devono risultare già saldate. Il servizio costa 61 euro/anno.
  • Faxator — si tratta di un servizio appartenente alla categoria in oggetto che permette di inviare gratuitamente fino a 10 pagine al mese verso i numeri di tutta Italia. I fax possono essere inviati dal lunedì al venerdì, dalle 08:00 alle 20:00 e il sabato il servizio è attivo dalle 08:00 alle 13:00 (negli altri giorni e orari è possibile utilizzare comunque Faxator, ma gli invii vengono effettuati nel primo momento utile). Per quanto concerne la ricezione di fax e l’invio di più pagine al mese è necessario sottoscrivere l’abbonamento, che parte da 4,90 euro/mese. Per quanto concerne la portabilità del numero, invece, sappi che è possibile richiederla compilando questo modulo e inviandolo via fax al numero 059 73 53 301 oppure all’indirizzo commerciale@faxator.com. Il costo dell’operazione ammonta a 14,90 euro una tantum.
  • Ehiweb — questo provider “minore” operante nel settore della telefonia fissa offre anche un servizio di fax virtuale, chiamato Fax On, mediante il quale è possibile gestire l’invio e la ricezione di fax via email a partire da 4,95 euro/mese. Per continuare a ricevere fax al proprio numero, effettuando così la portabilità dello stesso, bisogna essere disposti a pagare una spesa di 49,99 euro una tantum (nei periodi promozionali è possibile usufruire di un forte sconto su questa spesa). La portabilità può essere richiesta solo su un numero di ricezione Fax On, il vecchio numero di fax deve essere caratterizzato dallo stesso prefisso del nuovo e nel servizio è inclusa la disdetta presso il vecchio gestore.

Tieni conto che, in tutti i casi sopraccitati, è possibile aspettare anche alcune settimane prima che la procedura di portabilità venga portata a termine.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.