Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori estensioni Firefox

di

Chi ha qualche anno "sulle spalle", se lo ricorderà sicuramente: le estensioni sono sempre state il fiore all’occhiello di Firefox, un browser che con la sua flessibilità e il suo alto grado di personalizzazione (uniti a prestazioni davvero degne di nota) riuscì per primo a rompere quello che era il monopolio di Internet Explorer.

Oggi la situazione è cambiata molto: il dominio nel mercato browser è passato a Chrome, insieme ad altri browser che sfruttano il suo stesso motore (come lo stesso successore di Internet Explorer, Microsoft Edge), ma Firefox resta una delle soluzioni più valide presenti su piazza e continua a offrire, con i suoi addon, un grado di flessibilità e personalizzazione che altrove non è possibile riscontrare.

Detto ciò, con la guida di oggi vorrei darti qualche consiglio su quelle, secondo me, sono le migliori estensioni per Firefox; non prima, però, di averti fatto qualche raccomandazione su come usare gli addon e valutare quelli che meritano maggior considerazione. Allora che ne dici? Ti va? Sì? Bene, se sei dunque pronto a cominciare, prenditi cinque minuti di tempo libero e dai un’occhiata a quanto ho da suggerirti sull’argomento. Ti auguro una buona lettura e un buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Estensioni Firefox

Prima di entrare nel vivo di questa guida e segnalarti quelle che, a mio modesto avviso, sono le migliori estensioni per Firefox, vorrei fare qualche considerazione – spero utile – a tal riguardo.

Per quanto possa apparire in controtendenza con lo spirito di questo tutorial, il mio consiglio è generalmente quello di installare il minor numero di estensioni possibili in Firefox, e più in generale in qualsiasi browser: questo perché ogni estensione è come un "programmino" che viene eseguito costantemente dal software di navigazione e, dunque, occupa RAM e CPU che spesso potrebbero essere destinati a usi più fruttuosi (in Firefox puoi monitorare i consumi andando nel menu ☰ > Altro > Gestione attività).

Inoltre, per funzionare, le estensioni richiedono il permesso di accedere a determinati contenuti (es. le schede, i download e i dati di alcuni o addirittura tutti i siti Web visitati) e questo, come facilmente intuibile, presta il fianco a possibili attività malevole o, comunque, lesive della privacy dell’utente.

Un’estensione progettata con scopi malevoli, insomma, potrebbe spiare le tue attività online senza che tu te ne accorga, e questo va evitato assolutamente: a tal proposito, ti consiglio di installare solo estensioni ufficiali (quindi rilasciate dalla stessa Mozilla o da aziende note e di rinomata affidabilità), preferibilmente open source (quindi il cui codice può essere esaminato dalla community) e con una lista di permessi plausibile, cioè in linea con quelle che sono le sue funzionalità (es. se trovi un’estensione che chiede i permessi per "Accedere ai dati di tutti i siti Web" solo per mostrarti due notifiche o per cambiare l’aspetto di un singolo sito, lasciala perdere).

Ad ogni modo, puoi controllare i permessi delle estensioni direttamente sul sito Mozilla Addons (quello da cui si scaricano gli addon), scorrendo la pagina dedicata a ciascuna estensione. Sempre sul sito in questione, puoi trovare commenti e valutazioni degli utenti: prima di installare un addon, dunque, verifica che anche i feedback siano in gran parte positivi e, in caso di ulteriori dubbi, cerca informazioni riguardanti una determinata estensione eseguendo una ricerca su Google. Mi raccomando dunque: estensioni sì, ma cum grano salis.

Migliori estensioni Firefox Quantum

Migliori estensioni Firefox

Fatte le dovute premesse di cui sopra, direi che possiamo stilare un elenco di estensioni utili per Firefox nella sua variante per computer. Come ovvio che sia, non ti consiglio di installarle tutte: seleziona accuratamente solo quelle che pensi possano fare al caso tuo e provale, senza esagerare.

La maggior parte delle estensioni è compatibile con tutti i sistemi operativi per cui è disponibile Firefox, ma potrebbero essercene alcune disponibili solo per Windows o altri OS. Per installarle, basta visitare la relativa pagina sul sito Mozilla Addons e cliccare sui pulsanti Aggiungi a Firefox e Installa. Ma ora ecco la lista che aspettavi.

  • Estensione per password manager – se c’è un’estensione che consiglio caldamente di installare in Firefox (e in qualsiasi altro browser), quella è l’estensione di un password manager. Come ti ho già spiegato nel mio tutorial su come gestire le password, adoperare un password manager consente di archiviare in maniera sicura i propri dati di accesso a siti Web, servizi online e social network, ma anche dati delle carte di credito, licenze software ecc., proteggendoli con una sola password (master password) e avendo la possibilità di sincronizzarli su tutti i browser e i dispositivi compatibili. Supportano anche la compilazione automatica dei moduli, la generazione di password sicure e il salvataggio automatico dei nuovi dati di login digitati nel browser. Tra i migliori password manager attualmente su piazza, ti segnalo Bitwarden, LastPass e KeePass, che puoi usare gratis, o 1Password X, che invece è disponibile solo a pagamento (con prova gratuita iniziale).
  • Facebook Container – estensione per la privacy realizzata dalla stessa Mozilla. Impedisce a Facebook di raccogliere informazioni sulle abitudini dell’utente, isolando il social network durante la navigazione Web.
  • Firefox Multi-Account Containers – altra estensione di casa Mozilla. Permette di avere più "identità" nella stessa finestra del browser, suddividendo i cookie e diversificando le schede di navigazione con vari colori.
  • Cookie Quick Manager – estensione molto popolare che permette di gestire i cookie a 360 gradi, visualizzandoli, cercandoli, creandoli, realizzandone delle copie di backup ecc.
  • Tab Suspender – estensione open source che permette di "alleggerire" Firefox sulla RAM andando a sospendere automaticamente le schede inutilizzate.
  • OneTab – sospende le schede aperte e le trasforma in un elenco accessibile da un comodo pulsante nella toolbar, in modo da richiamarle immediatamente, all’occorrenza.
  • Block Site – consente di bloccare l’accesso ai siti indesiderati, con la possibilità di proteggere le sue impostazioni con una password.
  • User-Agent Switcher and Manager – permette di modificare facilmente l’user agent di Firefox. Utile per testare siti "camuffando" la reale identità del browser.
  • Tampermonkey – famosa estensione che permette di utilizzare gli userscript, vale a dire degli script (da scaricare già pronti all’uso o creare da zero) per modificare comportamento e/o aspetto dei siti visitati.
  • Stylus – altra estensione che permette di modificare, in questo caso, solo l’aspetto dei siti Web, andando a "giocare" con i CSS personalizzati.
  • Video DownloadHelper – la migliore estensione per "catturare" e scaricare video da qualsiasi pagina Web.
  • HTTPS Everywhere – estensione che attiva automaticamente la crittografia HTTPS su tutti i siti che la supportano, anche se si digita o si visita un indirizzo che normalmente omette il prefisso "https".
  • DownThemAll! – ottimo download manager che permette di scaricare qualsiasi tipo di file in modo molto veloce e di "catturare" qualsiasi tipo di file – tramite filtri automatici o definiti dall’utente – dalle pagine Web.
  • Hola Free VPN Proxy Unblocker – servizio VPN che permette di proteggere la propria identità e di camuffare la propria posizione geografica in maniera semplicissima. È gratis, nella sua versione base.
  • Toggl Button: Productivity & Time Tracker – permette di tracciare le proprie attività con Toggl, uno dei migliori servizi per monitorare il tempo speso nei propri progetti.
  • Pushbullet – consente di collegare Firefox al proprio smartphone/tablet, con la possibilità di scambiare file con Android, ricevere le notifiche, rispondere a queste ultime e molto altro ancora (maggiori info qui. ).
  • Checker Plus for Gmail – pur trattandosi di un’estensione non ufficiale, sembra ragionevolmente sicura e, soprattutto, è molto funzionale. Come facilmente intuibile dal suo nome, consente di ricevere le notifiche da Gmail in tempo reale e anche di rispondere a queste ultime.
  • Dark Reader – estensione open source che permette di attivare la dark mode su tutti i siti.

Infine, se utilizzi molto assiduamente un determinato servizio Web o una determinata applicazione, puoi vedere se su Mozilla Addons ne è disponibile qualche estensione ufficiale e installarla.

Potresti altresì fare un "giretto" nelle varie sezioni di Mozilla Addons, elencate lungo la pagina iniziale del portale, ad esempio le estensioni consigliate o quelle più popolari.

Mi raccomando, controlla sempre che si tratti di estensioni realmente utili (in alcuni casi si tratta di semplici richiami a siti esterni, che è possibile ottenere anche tramite bookmarklet o altre soluzioni meno invasive), ufficiali, affidabili e con una lista di permessi plausibile.

Migliori estensioni Firefox Android

Migliori estensioni Firefox Android

Esistono estensioni per la versione mobile di Firefox? La risposta è affermativa, ma solo per quanto riguarda la versione del browser per il sistema operativo Android: su iOS/iPadOS Firefox è altresì disponibile ma non consente l’installazione di addon.

Detto questo, molte delle estensioni per computer segnalate nel capitolo precedente sono compatibili anche con Firefox per Android, quindi, per trovarne di interessanti, puoi fare affidamento alla lista stilata prima.

Per sfogliare la lista completa degli addon compatibili con Android, invece, fai così: apri l’app di Firefox sul tuo device, premi sul pulsante ⋮ collocato in alto a destra e fai tap prima sulla voce Componenti aggiuntivi e poi su Esplora le estensioni consigliate per Firefox. Per installare un’estensione, premi poi sui pulsanti Aggiungi a Firefox e Installa (proprio come su PC).

Anche in questo caso, ti consiglio di controllare bene i permessi richiesti dagli addon, i feedback e di installarne il minimo indispensabile.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.