Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come velocizzare Firefox

di

Ogni volta che avvii Firefox riscontri un rallentamento anomalo del computer? Stai provando a usare il browser di casa Mozilla come programma di navigazione predefinito ma ti sembra che la velocità di caricamento, quando apri un sito, sia nettamente inferiore rispetto a quella di Chrome, Edge o Safari? Non preoccuparti: oggi proverò a darti una mano per risolvere questo problema.

Sia chiaro, questa non è una di quelle guide in cui si paventano risultati miracolosi: se la tua connessione è lenta o se il tuo dispositivo non è un campione di performance, non si può fare molto. Oggi, molto più semplicemente, vorrei spiegarti come velocizzare Firefox nelle situazioni in cui estensioni e plugin “castrano” le performance del browser e approfitterò della situazione per fare luce su alcuni “trucchetti” che spesso si leggono in Rete e che promettono di dimezzare i tempi di caricamento delle pagine Web: funzionano? E se sì, come? Proviamo a scoprirlo insieme.

Forza e coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo di cui necessiti per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, cerca di mettere in atto le “dritte” che ti darò. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come velocizzare Mozilla Firefox su Windows e Mac

Se desideri sapere come velocizzare Mozilla Firefox su Windows e Mac, in quanto sei solito utilizzare la versione desktop del celeberrimo browser, eccoti qualche “dritta” utile allo scopo.

Aggiornare Firefox

Aggiornare Firefox

Aggiornare Firefox è la prima cosa che ti consiglio di fare per velocizzare il celebre browser di Mozilla. Gli aggiornamenti rilasciati dalla nota software house, infatti, possono contenere le correzioni a errori presenti precedentemente nel codice e, dunque, portare a un’ottimizzazione del modo in cui il software gestisce le risorse di sistema (oltre che correggere falle di sicurezza).

Per assicurarti che tu abbia aggiornato la versione desktop di Firefox all’ultima versione disponibile, devi fare clic sul bottone (≡) situato nell’angolo in alto a destra della finestra, selezionare la voce Preferenze dal menu che si apre e scorrere la pagina fino a raggiungere la sezione Aggiornamenti di Firefox.

Se ti viene mostrata la scritta Firefox è aggiornato, evidentemente hai già provveduto ad aggiornare il browser; altrimenti, devi cliccare sul bottone Riavvia per aggiornare Firefox, così da scaricare l’aggiornamento disponibile. Ti consiglio di spuntare l’opzione Installare automaticamente gli aggiornamenti (consigliato), in modo da installare in automatico i nuovi update, man mano che questi vengono resi disponibili.

Se hai bisogno di ulteriori delucidazioni in merito a come aggiornare Firefox, dai pure un’occhiata alla guida che ho interamente dedicato a questo tema. Spero possa tornarti utile.

Disattivare le estensioni più pesanti

Rimuovere estensioni Firefox

Se il tuo obiettivo è velocizzare Firefox all’avvio, ti consiglio di disattivare le estensioni più pesanti. Anche se le estensioni possono essere considerate uno dei principali punti di forza di Firefox, bisogna ammettere che a volte possono rivelarsi anche un “tallone d’Achille”.

Devi sapere, infatti, che non tutte le estensioni sono programmate in maniera perfetta e, proprio come accade con altri tipi software che scarichiamo sui nostri PC, possono avere dei difetti (dei “bug”, per dirla con la terminologia tecnica) che le porta a consumare una quantità eccessiva di RAM e/o a mettere sotto sforzo il processore del computer, con un conseguente rallentamento di Firefox.

Disattivare queste estensioni aiuta a migliorare le performance generali del sistema, evita l’insorgere di fastidiosi blocchi durante la navigazione online e, a seconda dei componenti aggiuntivi che si rimuovono, può avere anche degli effetti positivi sui tempi di caricamento delle pagine.

Purtroppo Firefox non offre uno strumento ad hoc per individuare le estensioni che consumano il maggior quantitativo di memoria, quindi ti consiglio semplicemente di rimuovere tutte le estensioni che non sono per te fondamentali.

Se non sai come disattivare o rimuovere un componente aggiuntivo da Firefox, non ti preoccupare, è facilissimo. Tutto quello che devi fare è cliccare sul pulsante (≡) che si trova in alto destra e selezionare la voce Componenti aggiuntivi dal riquadro che compare. Nella scheda che si apre, seleziona quindi la voce Estensioni dalla barra laterale di sinistra, individua il nome dell’estensione da disattivare o rimuovere e sposta su OFF l’interruttore posto in corrispondenza di quest’ultimo.

Se vuoi rimuovere in modo definitivo l’estensione, invece, fai clic sul simbolo (…) posto accanto al nome dell’add-on e clicca su Rimuovi per due volte di seguito. Semplice, vero?

Per concludere il discorso relativo agli add-on, ti do un consiglio spassionato: stai alla larga da tutte le estensioni che promettono di migliorare magicamente le prestazioni del browser. Spesso hanno più controindicazioni che effetti positivi, inoltre le loro funzioni si possono emulare in maniera più sicura andando a modificare manualmente le impostazioni avanzate di Firefox (come vedremo fra un po’).

Chiudere o sospendere le schede inutilizzate

Chiudere schede Firefox
Anche chiudere o sospendere le schede inutilizzate può contribuire a migliorare le prestazioni di Firefox. Se sono aperte tantissime schede, magari una dozzina o anche più, il browser potrebbe non riuscire a gestirle tutte, specialmente se l’hardware del tuo dispositivo è obsoleto o limitato oppure se le pagine Web aperte sono particolarmente “pesanti”.

Per chiudere una scheda sulla versione desktop di Firefox, tutto ciò che devi fare è cliccare sulla (x) posta sulla parte destra di ciascuna scheda o, se preferisci, selezionarla e poi premere contemporaneamente Ctrl+W (su Windows) o cmd+w (su macOS).

Per procedere sulla versione mobile di Firefox, invece, devi fare tap sull’icona del quadrato con all’interno il numero di schede che sono aperte e poi pigiare sulla sulla (x) posta sul lato destro delle schede che hai intenzione di chiudere o, se preferisci, eseguire uno swipe da destra verso sinistra (o viceversa) su ciascuna di esse.

Disabilitare l’esecuzione automatica dei plugin

Disattivare plugin Firefox

Disabilitare l’esecuzione automatica dei plugin (come l’ormai obsoleto Java), è un altro fattore che può contribuire a velocizzare Firefox. Lascia che ti spieghi come riuscirci.

Per prima cosa, dopo aver aperto Firefox, clicca sul pulsante (≡) che si trova in alto destra e seleziona la voce Componenti aggiuntivi dal riquadro che è comparso a schermo. Nella scheda apertasi, seleziona la voce Plugin dalla barra laterale di sinistra, individua il nome del plugin da disattivare e fai clic sul pulsante (…) posto in corrispondenza dello stesso. Per concludere, fai clic sulla voce Non attivare mai dal menu comparso a schermo e il gioco è fatto.

Velocizzare l’apertura delle pagine

Velocizzare apertura pagine Firefox

Sulla versione desktop di Mozilla Firefox è presente un’impostazione che permette di migliorare le performance del browser e velocizzare l’apertura delle pagine. Non si tratta di una funzione che fa “miracoli”, questo va detto, ma tanto vale attivarla per provare a migliorare ulteriormente le prestazioni di Firefox.

Per procedere, dopo aver avviato Firefox, clicca sul pulsante (≡) collocato in alto a destra, seleziona la voce Preferenze dal menu apertosi e, se necessario, apponi il segno di spunta sulla casella Usa impostazioni predefinite (in realtà dovrebbe essere già spuntata).

In questo modo, Firefox “calibrerà” le sue prestazioni in base alle caratteristiche hardware del tuo PC, non sottoponendolo a sforzi eccessivi e questo contribuirà a migliorare, almeno un po’, le prestazioni del browser.

Cambiare server DNS

Come velocizzare Firefox

Cambiare server DNS è un’altra mossa che può senz’altro contribuire a migliorare la velocità di Firefox. Ti suggerisco a tal proposito impostare quelli di GoogleCloudflareOpenDNS  che sono i più veloci ed efficienti in assoluto. Quest’operazione, che è indipendente dal browser che si utilizza per navigare in Rete, consente di velocizzare i tempi di accesso ai siti Web e sblocca gli indirizzi censurati nella propria nazione di residenza.

Per maggiori informazioni su come procedere, consulta pure la guida che ho dedicato all’argomento, lì troverai tutti i passaggi da effettuare per impostare i DNS su Windows e macOS. Ti assicuro che gli effetti di questo cambiamento si faranno sentire subito!

Eliminare eventuali malware

Screenshot che mostra come togliere Sweet Page

Nonostante tu abbia seguito alla lettera i consigli presenti nei paragrafi precedenti non hai ancora notato miglioramenti prestazionali per Firefox? Beh, allora può darsi che i rallentamenti che hai riscontrato siano dovuti a eventuali malware presenti sul tuo dispositivo.

Questo vale soprattutto se sei incappato in un cosiddetto browser hijacker, ovvero uno di quei malware che modificano l’aspetto della pagina iniziale e il motore di ricerca predefinito del browser, installando add-on non richiesti che, in genere, sono adoperati per dirottare l’utente verso siti pieni di pubblicità.

Se vuoi evitare simili problemi o se, purtroppo, ne sei già caduto vittima, ti suggerisco di ricorrere a software quali Malwarebytes Anti-Malware e Adwcleaner: ambedue sono gratuiti e permettono di individuare ed eventualmente rimuovere minacce informatiche annidatesi nel proprio PC.

Se utilizzi un Mac, è probabile che sia a conoscenza del fatto che i computer del colosso di Cupertino siano meno interessati a questo tipo di problemi, ma comunque non sono immuni al 100%. Per questo potresti valutare l’utilizzo di programmi come Malwarebytes Anti-Malware, così da dormire sonni ragionevolmente tranquilli.

Per maggiori informazioni in merito all’utilizzo delle soluzioni sopraccitate, ti rimando alla lettura degli approfondimenti in cui spiego come rimuovere malware e come rimuovere malware su Mac. Sono sicuro che anche queste letture ti saranno utili.

Come velocizzare Mozilla Firefox per Android e iOS/iPadOS

Se sei curioso di scoprire come velocizzare Mozilla Firefox per Android e iOS/iPadOS, ti suggerisco di dare un’occhiata alle indicazioni riportate qui sotto, così da migliorare la tua esperienza d’uso della versione mobile del browser.

Aggiornare Firefox

Aggiornare Firefox su mobile

Anche in ambito mobile aggiornare Firefox può migliorare sensibilmente la velocità del browser. Lascia che ti spieghi come effettuare questa semplicissima operazione sia su Android che su iOS/iPadOS.

Per quanto concerne l’app di Firefox per Android, apri il Play Store, digita “mozilla firefox” nella barra di ricerca collocata in alto, fai tap sull’icona dell’applicazione presente nei risultati della ricerca e, nella schermata che si apre, fai tap sul pulsante Aggiorna.

Per aggiornare l’app di Firefox su iOS/iPadOS, invece, apri l’App Store, fai tap sulla scheda Cerca collocata in basso a destra, cerca “mozilla firefox” e, se necessario, fai tap sul pulsante Aggiorna presente di fianco al nome dell’applicazione nei risultati della ricerca.

Se hai bisogno di ulteriori delucidazioni in merito a come aggiornare Firefox, dai pure un’occhiata alla guida che ho interamente dedicato a questo tema. Spero possa tornarti utile.

Eliminare eventuali malware

Miglior antivirus Android

Se utilizzi Firefox su un dispositivo Android e non riesci a velocizzare in alcun modo la navigazione Web, puoi verificare la presenza di eventuali malware sul dispositivo adoperando soluzioni come Avira o AVG.

I malware, infatti, non sono merce rara su Android (su iOS e iPadOS, invece, a meno di non effettuare il jailbrek, sono quasi inesistenti come minaccia) ed eliminarli risulta fondamentale per migliorare le prestazioni generali del sistema, browser compresi. Per approfondimenti, consulta quest’altra mia guida.

Cambiare server DNS

Screenshot che mostra come configurare DNS

Anche in ambito mobile cambiare server DNS può migliorare la velocità di Firefox. Anche in questo caso, ti suggerisco di impostare i server DNS più veloci ed efficienti del momento, ossia quelli di Cloudflare (questi ultimi utilizzabili anche sotto rete dati tramite l’app dedicata per Android e iOS/iPadOS), Google,  o OpenDNS.

Per sapere nel dettaglio come impostare DNS, non mancare di leggere la guida che ho interamente dedicato a questo argomento. Spero possa tornarti utile.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.