Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come tornare alla versione precedente di Firefox

di

Hai appena installato l’ultima versione di Mozilla Firefox sul tuo PC ma non ti trovi bene? Il programma va spesso in crash e molte delle estensioni che usavi prima non funzionano più per problemi di compatibilità? Forse la soluzione migliore per te è aspettare che esca un’altra versione del browser e tornare a utilizzare quella vecchia.

Forse non lo sai, ma sui server FTP di Mozilla sono disponibili tutte le versioni precedenti di Firefox rilasciate dalla nascita del software ad oggi. Tu non devi far altro che collegarti a questi ultimi e scaricare quella che fa più al caso tuo, può essere anche un bel modo per riscoprire le origini di un browser tanto famoso.

Dunque, se ti interessa capire come scaricare le versioni precedenti di Mozilla Firefox, non devi far altro che continuare con la lettura di questa guida: ti garantisco che, nel giro di pochi minuti, riuscirai a ottenere il risultato che stai cercando. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

Come tornare alla versione precedente di Firefox su PC

Se ti interessa tornare alla versione precedente di Firefox su PC, hai almeno due differenti modalità di procedere: disinstallare l’attuale versione del browser e sostituirla con una meno recente, oppure utilizzare un programma di terze parti mediante il quale avviare la versione di propria scelta, senza la necessità di eliminare il browser attuale (solo su Windows).

In ogni caso vorrei che, prima di procedere, tu abbia ben chiaro un aspetto a dir poco fondamentale della questione: eseguire versioni obsolete di Firefox (e, in generale, di qualsiasi programma), può rendere vulnerabile il computer e tutti i dati su di esso memorizzati, a causa di eventuali bug, falle di sicurezza o imperfezioni presenti nel browser. Pertanto, ti consiglio di procedere in tal senso soltanto se ne hai urgente necessità.

Operazioni preliminari

Come tornare alla versione precedente di Firefox su PC

Prima di procedere con la disinstallazione del browser, ti consiglio innanzitutto di effettuare una copia di backup dei tuoi dati (segnalibri, cronologia, schede aperte e così via), da poter ripristinare in futuro.

Il metodo più semplice di procedere consiste nell’uso di Firefox Sync, cioè dell’account cloud dedicato al salvataggio delle impostazioni di Firefox: se hai già provveduto ad associare un profilo Sync al browser, allora i dati dovrebbero già essere sincronizzati in cloud e, in questa fase, non devi fare nient’altro.

Se, invece, non hai mai utilizzato Sync, procedi in questo modo: per prima cosa, avvia Firefox, quindi fai clic sull’icona a forma di omino che sta in alto a destra e clicca sulla voce Attiva Sync, situata nel menu che ti viene proposto.

In seguito, inserisci il tuo indirizzo email nell’apposito campo di testo, clicca sul pulsante Avanti e compila il modulo successivo con le informazioni richieste: una password per accedere all’account (che deve contenere almeno 8 caratteri ed essere differente dall’indirizzo email) e la tua età.

Infine, apponi il segno di spunta accanto a tutte le voci situate sotto il riquadro Scegli che cosa sincronizzare, in modo da effettuare il salvataggio in cloud di tutti i dati relativi a Firefox e clicca sul pulsante Crea un account. Per concludere, inserisci il codice di verifica che dovresti aver intanto ricevuto all’indirizzo email indicato in precedenza e, quando pronto, clicca sul pulsante Verifica per ultimare la registrazione al servizio e avviare la sincronizzazione dei dati, che potrebbe durare alcuni minuti.

Per ulteriori informazioni in merito alle procedure di backup e ripristino dei dati di Firefox, ti invito alla lettura dei miei tutorial su come esportare i segnalibri di Firefox e come ripristinare Firefox.

Una volta effettuato il backup di dati e impostazioni, se desideri sostituire l’attuale versione di Firefox con una meno recente, puoi procedere con la disinstallazione dell’attuale versione di Firefox dal computer, mediante la procedura standard prevista dal tuo sistema operativo.

Come tornare alla versione precedente di Firefox su PC

Dunque, se utilizzi Windows, apri il menu Start, cliccando sull’icona a forma di bandierina collocata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo, digita pannello di controllo nell’apposito campo e clicca sul primo risultato che trovi in elenco.

Successivamente, individua la sezione Programmi, clicca sulla voce Disinstalla un programma e individua la voce relativa a Firefox all’interno della finestra visualizzata subito dopo. Ora, fai clic su quest’ultima, clicca sul pulsante Disinstalla collocato in alto e, per ultimare l’eliminazione del programma, pigia sui pulsanti , AvantiDisinstalla Fine.

Se, invece, non vuoi sovrascrivere la tua attuale installazione di Firefox ma preferisci usare una delle vecchie versioni del browser “in parallelo”, puoi affidarti a Mozilla Firefox Collection, un programma di terze parti che contiene tutte le versioni di Firefox attualmente disponibili, del quale ti parlerò tra poco.

Su macOS, invece, devi recarti per prima cosa nella cartella Applicazioni, alla quale puoi accedere mediante il Finder oppure dal menu Vai situato nella barra dei menu della Scrivania o dello stesso Finder, in alto. Una volta lì, individua l’icona di Firefox e trascinala nel Cestino (nell’angolo in basso a destra, sulla barra Dock).

Per concludere, fai clic destro sull’icona del Cestino presente sulla barra Dock e clicca sulla voce Svuota il cestino collocata nel menu visualizzato a schermo.

Procedura standard per tornare alla versione precedente di Firefox

Procedura standard per tornare alla versione precedente di Firefox

Ora, per installare una delle vecchie versioni di Firefox, non devi fare altro che collegarti ai server FTP di Mozilla mediante un browser a tua scelta, in modo da visualizzare un elenco di cartelle corrispondenti a tutte le versioni del browser rilasciate dal 2004 ad oggi.

A collegamento avvenuto, clicca sulla cartella relativa alla versione di Firefox che intendi scaricare, recati nella sottocartella relativa la tuo sistema operativo (ad es. win64 per Windows a 64 bit, oppure mac per macOS), seleziona la cartella it-IT (o it) per accedere alla versione del browser in lingua italiana e clicca sul file d’installazione più adatto al tuo sistema operativo (exe per Windows, oppure dmg per macOS), in modo da scaricare il file relativo alla versione di Firefox scelta.

Ultimato il download, avvia il pacchetto ottenuto (ad es. Firefox Setup Stub xxx.exe) e segui le istruzioni più adatte al sistema operativo in tua dotazione: su Windows, devi premere i pulsanti Sì Installa, in modo da installare il browser lasciando invariate le impostazioni predefinite. Su Mac, invece, devi semplicemente trascinare l’icona di Firefox all’interno della cartella Applicazioni del Mac.

Tieni conto che i passaggi necessari per effettuare l’installazione di Firefox potrebbero variare leggermente in base alla versione da te scelta. Ad ogni modo, per ulteriori informazioni, puoi dare un’occhiata alla mia guida su come installare Firefox.

Completato il setup della vecchia versione del browser, ti consiglio di annullare subito l’installazione degli aggiornamenti automatici, in modo da evitare che lo stesso torni automaticamente all’ultima versione disponibile: ti ho spiegato come fare nella sezione conclusiva di questa guida.

Tornare alla versione precedente di Firefox con Mozilla Firefox Collection

Come tornare alla versione precedente di Firefox

Se il tuo sistema operativo di riferimento è Windows e preferisci non sovrascrivere la tua attuale versione di Firefox, sappi che puoi testare le vecchie versioni del browser avvalendoti del programma di terze parti Firefox Collection, il quale incorpora tutte le versioni di Firefox pubblicate finora e consente di visitare rapidamente un sito Web mediante quella di propria scelta. Il software è gratuito e disponibile in due varianti: Firefox Collection x32, che contiene tutte le versioni del browser; e Firefox Collection x64 che, invece, include le sole versioni a 64 bit.

Per servirtene, collegati innanzitutto a questo sito Web, individua la sezione Download Utilu Mozilla Firefox Collection (o Mozilla Firefox Collection x64, se sei interessato ai soli browser a 64 bit) e clicca sul link indicante la dicitura FileHorse. In seguito, premi il pulsante verde Free Download, per scaricare il pacchetto d’installazione del programma.

Come tornare alla versione precedente di Firefox

A download ultimato, avvia il file .exe ottenuto e clicca sui pulsanti Next per due volte consecutive. Successivamente, apponi il segno di spunta accanto a tutte le versioni di Firefox delle quali intendi avvalerti, clicca nuovamente sul pulsante Next e apponi il segno di spunta accanto alle voci Create desktop icons e Only for Utilu Mozilla Firefox Collection. Infine, concludi il setup del programma (che potrebbe durare alcuni minuti), cliccando sui pulsanti Next, Install Finish.

Conclusa la fase d’installazione, avvia Firefox Collection mediante l’icona creata sul desktop (o nel menu Start) di Windows, digita l’indirizzo Web da visitare all’interno del campo Enter the filenames or URLs to open, clicca sul pulsante Next e seleziona la versione (o le versioni) del browser con cui aprire l’indirizzo scelto. Quando sei pronto, clicca sul pulsante Next e il gioco è fatto: se tutto è filato liscio, dovresti essere in grado di navigare sulla pagina selezionata mediante l’esatta versione di Firefox da te scelta. Contento?

Operazioni conclusive

Procedura standard per tornare alla versione precedente di Firefox

Ora che sei riuscito a tornare a una versione precedente di Firefox, a meno che tu non abbia deciso di agire tramite Mozilla Firefox Collection, devi disattivare l’aggiornamento automatico del browser, affinché esso non torni automaticamente alla sua versione più recente.

Per procedere, avvia il browser, fai tap sul pulsante collocato in alto a destra della finestra e clicca poi sulla voce Opzioni/Preferenze. In seguito, seleziona la scheda Generale (a sinistra), individua il riquadro Aggiornamenti di Firefox e apponi il segno di spunta accanto alla voce Controllare la disponibilità di aggiornamenti ma permettere all’utente di scegliere se installarli oppure Non controllare mai la disponibilità di aggiornamenti (non consigliato), se utilizzi una versione di Firefox antecedente alla 63. Se necessario, clicca sul pulsante Interrompi, per annullare eventuali aggiornamenti già in corso.

Per concludere, rimuovi il segno di spunta dall’opzione Utilizza un servizio di sistema per installare gli aggiornamenti, se disponibile: le modifiche verranno applicate istantaneamente.

Nota: nelle versioni di Firefox particolarmente obsolete, puoi richiamare il pannello delle Opzioni/Preferenze mediante il menu Strumenti (su Windows) o Firefox (su macOS) del browser.

Come tornare alla versione precedente di Firefox su smartphone e tablet

Qualora avessi bisogno di tornare alla versione precedente di Firefox su smartphone e tablet, sappi che, in alcuni casi, puoi agire in modo simile a quanto visto per computer: all’atto pratico, tutto ciò che devi fare è eliminare il browser attualmente installato, installarne la versione che desideri e, in seguito, disattivarne gli aggiornamenti. Ricorda che, anche in questo caso, l’installazione di una versione precedente di Firefox può esporti a minacce e vulnerabilità di vario tipo: tieni ben presente questo aspetto prima ancora di procedere.

Android

Come tornare alla versione precedente di Firefox su smartphone e tablet

Se utilizzi un terminale Android, la prima cosa che devi fare consiste nel salvare i dati del tuo attuale profilo Firefox: l’unico modo per farlo, allo stato attuale delle cose, è mediante un profilo cloud Firefox Sync. Se hai già provveduto a configurare quest’ultimo nel tuo browser, allora non devi fare nient’altro in questa fase.

In caso contrario, avvia l’app di Firefox, fai tap sul pulsante (⋮) collocato in alto a destra, premi il pulsante Attiva Sync e segui le stesse istruzioni che ti ho mostrato nella sezione relativa a Firefox per computer. Superato questo step, esci dal browser, apri le Impostazioni di Android (mediante l’icona a forma d’ingranaggio situata nella schermata Home o nel drawer), accedi alla sezione App e notifiche e premi sulla dicitura Mostra tutte le app, collocata poco più in basso.

Ora, individua Firefox nella lista delle applicazioni installate, fai tap sulla sua icona e, per eliminare l’app, tocca i pulsanti Disinstalla OK. Lo step successivo consiste nello scaricare e installare manualmente l’APK della vecchia versione del browser.

Ti consiglio di prestare particolare attenzione a questo passaggio, in quanto questo file deve essere necessariamente recuperato al di fuori del Play Store: l’installazione di un APK corrotto o, peggio ancora, contenente un virus o un malware, può mettere a rischio l’integrità dei tuoi dati e, in alcuni casi, dell’intero dispositivo.

Come dici? Sei ben consapevole dei rischi e vuoi procedere comunque? In tal caso, fai così: tanto per iniziare, autorizza Android all’installazione di file APK di terze parti, procedendo in modo più adeguato in base alla versione del sistema operativo da te in uso.

  • Android 8.x o successivi – recati nella sezione Impostazioni > App e notifiche > Tutte le app, individua il browser che intendi usare per effettuare il download dell’APK (ad es. Chrome) dalla lista proposta e fai tap sul suo nome. In seguito, tocca le voci Avanzate Installa app sconosciute, sposta su ON la levetta denominata Consenti da questa fonte e premi il pulsante OK per salvare i cambiamenti.
  • Android 7.x o precedenti – recati nella sezione Impostazioni > Sicurezza di Android, individua la dicitura Origini sconosciute e sposta su ON la levetta corrispondente. Quando richiesto, tocca il pulsante OK per salvare i cambiamenti.

A questo punto, non ti resta che scaricare l’APK relativo alla versione di Firefox che desideri installare, prelevandolo dal Web: uno dei migliori portali di questo tipo è APKMirror, sito che contiene una quantità sconfinata di APK che, nella maggior parte dei casi, sono completamente immuni da virus e minacce di vario tipo.

Ad ogni modo, dopo esserti collegato al link che ti ho mostrato poc’anzi, individua la versione precisa di Firefox di tuo interesse dalla lista proposta e pigia sul pulsante Download a essa corrispondente (l’icona della freccia verso il basso), per raggiungere la pagina dedicata ai file APK della versione scelta. Se non la trovi, puoi andare ancora più “indietro” facendo tap sulla voce See more uploads….

Come tornare alla versione precedente di Firefox su smartphone e tablet

A questo punto, tocca il pulsante See Available APKs e, dopo aver trovato l’APK più adatto al tuo dispositivo (presumibilmente arm64-v8a, se possiedi un dispositivo dotato di Android 5.0 o successivi, oppure armeabi-v7a, se invece stai eseguendo una versione di Android precedente alla 5), fai tap sul suo nome e poi sul bottone Download APK, in modo da scaricare il file sul tuo dispositivo. Se richiesto, conferma la volontà di scaricare il file pigiando sul pulsante OK.

A download ultimato, lancia il file ottenuto, tocca la voce Installa collocata in basso a sinistra e attendi che l’installazione dell’app venga portata a termine. Se trovi difficoltà nell’installare manualmente un file APK, consulta pure la guida tematica che ho dedicato all’argomento.

Se desideri che il browser non venga mai aggiornato alla versione più recente, fai così: apri il Play Store di Android richiamandolo dalla schermata Home o dal drawer del dispositivo, fai tap sul pulsante collocato in alto a sinistra e seleziona la voce Le mie app e i miei giochi dal menu che ti viene proposto.

Ora, recati nella scheda relativa alle app Installate, fai tap sulla voce relativa a Firefox: il browser veloce e riservato, sfiora il pulsante (⋮) che si trova in alto a destra ed elimina il segno di spunta dalla casella Aggiornam. Autom./Aggiornamento automatico.

iOS/iPadOS

Come tornare alla versione precedente di Firefox su smartphone e tablet

Sfortunatamente, per quanto riguarda i sistemi operativi di iPhone e iPad, le cose stanno in modo un po’ diverso: allo stato attuale delle cose, infatti, non è possibile disinstallare un’app e sostituirla con una sua versione obsoleta, a causa delle restrizioni imposte da Apple ai suoi sistemi operativi mobile.

Ciò che puoi fare, però, è disabilitare gli aggiornamenti automatici per le app: in tal modo, però, andrai a impedire l’aggiornamento di tutte le app installate su iOS e iPadOS, pertanto ti sconsiglio fortemente di agire in tal senso.

Ad ogni modo, se vuoi procedere comunque, fai tap sull’icona delle Impostazioni di iOS/iPadOS (l’icona con il simbolo di un ingranaggio situata nella schermata Home), tocca dunque la voce iTunes e App Store e, per concludere, sposta su OFF la levetta corrispondente alla voce Aggiornamenti. Per saperne di più, consulta pure la mia guida su come annullare l’aggiornamento di un’app.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.