Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come esportare i preferiti di Firefox

di

Le ultime versioni di Firefox non ti hanno soddisfatto del tutto, così hai deciso di abbandonare il browser di casa Mozilla e di passare a un altro programma per navigare in Internet. Non sai ancora se vuoi tornare a Chrome o provare altre soluzioni, ma una cosa è certa: non vuoi perdere i tuoi amati segnalibri. Per tua fortuna, Firefox integra una funzione che permette di salvare tutti i segnalibri in un file HTML, che poi può essere poi importato in qualsiasi browser, in modo da riavere subito i propri siti preferiti a portata di clic.

Tutte le operazioni appena descritte possono essere svolte in maniera piuttosto facile e veloce sia su Windows che su macOS e Linux. In ogni caso, in questa guida su come esportare i preferiti di Firefox, provvederò a indicarti la procedura di esportazione dei preferiti del browser Mozilla e ti fornirò le istruzioni su come importarli negli altri navigatori Web. Ti anticipo già che la funzione di esportazione/importazione dei segnalibri può essere adoperata soltanto dalla versione desktop del browser, in quanto non è disponibile in quella per smartphone e tablet.

Allora, si può sapere perché che ci fai ancora lì impalato? Forza: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti serve per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, cerca di mettere in pratica le indicazioni che sto per darti. Vedrai: seguendo passo dopo passo le mie “dritte”, non avrai il benché minimo problema nell’esportare i preferiti di Firefox. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e, soprattutto, farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come esportare i preferiti di Firefox su Windows

Il primo passo che devi compiere per esportare i preferiti di Firefox su Windows è quello di aprire il celebre programma di navigazione di casa Mozilla e recarti nelle impostazioni di quest’ultimo: lascia che ti illustri nel dettaglio come procedere.

Tanto per cominciare, avvia Firefox sul tuo PC (puoi riuscirci facendo doppio clic sull’icona del programma presente sul desktop o pigiando sulla sua icona presente nel menu Start) e clicca sul pulsante (≡) posto in alto a destra. Nel menu che compare lateralmente sulla destra, clicca sulla voce Libreria, pigia poi su Segnalibri e vai su Visualizza tutti i segnalibri, in fondo al menu. In alternativa, per accedere alla finestra con tutti i segnalibri, puoi premere contemporaneamente i tasti Ctrl+Maiusc+B sulla tastiera del PC.

Nella finestra che si apre, pigia sul bottone Importa e salva e seleziona la voce Esporta segnalibri in HTML… presente nel menu che si apre. Nella nuova finestra che si apre, digita quindi il nome che vuoi assegnare al file di backup dei preferiti (nel campo di testo Nome file) e specifica anche la posizione nella quale preferisci salvare i segnalibri di Firefox servendoti dell’apposita barra laterale situata sulla sinistra. Per concludere, pigia sul bottone Salva, in modo tale da confermare l’operazione di esportazione dei preferiti.

Al termine della procedura, otterrai un file in formato HTML che potrai utilizzare per importare i preferiti di Firefox nel nuovo browser che intendi adoperare, come trovi spiegato nell’ultimo capitolo di questa guida.

Come esportare i preferiti di Firefox su macOS

Desideri sapere come esportare i preferiti di Firefox su macOS? Le operazioni che sei chiamato a compiere sono praticamente identiche a quelle che ho provveduto a descriverti nel capitolo precedente dedicato a Windows.

Per prima cosa, avvia dunque Firefox sul tuo Mac (puoi riuscirci aprendo il Launchpad e poi facendo clic sull’icona del programma) e poi pigia sul bottone (≡) che è situato nell’angolo in alto a destra. Nel menu che compare lateralmente sulla destra, fai clic sulla voce Libreria, pigia poi sulla dicitura Segnalibri e vai su Visualizza tutti i segnalibri, in fondo al menu. Se sei un “fanatico” delle scorciatoie da tastiera e vuoi velocizzare la procedura, per accedere alla finestra relativa ai preferiti, puoi utilizzare semplicemente la combinazione di tasti shift+cmd+b.

Nella finestra che si apre, pigia sul pulsante Importa e salva i segnalibri (l’icona della stella situata nella parte superiore della finestra) e seleziona la voce Esporta segnalibri in HTML… dal menu che si apre. Nella nuova finestra che vedi comparire sullo schermo, digita il nome che vuoi assegnare al file di backup dei segnalibri nel campo di testo Salva col nome, specifica anche la posizione nella quale preferisci salvare i segnalibri di Firefox utilizzando il menu a tendina Situato in e poi pigia sul pulsante Salva.

A lavoro ultimato, otterrai un file in formato HTML che potrai utilizzare per importare i preferiti di Firefox in un altro browser, come indicato nel capitolo finale della guida.

Come esportare i preferiti di Firefox online

Volendo, puoi anche esportare i preferiti di Firefox online, adoperando una funzione ad hoc del browser relativa alla sincronizzazione mediante cloud, così da ritrovarti i segnalibri su tutti i dispositivi associati al tuo account Firefox (compresi smartphone e tablet).

Per sfruttare questa funzionalità, dopo aver avviato Firefox, pigia sul bottone (≡) collocato in alto a destra, seleziona la voce Accedi a Sync e, nella pagina che si apre, pigia sul bottone Accedi ed esegui il login al tuo account Firefox. Se non hai ancora un account Firefox, clicca sul link Non hai ancora un account? Scopri come crearne uno, compila il modulo che compare a schermo con le informazioni richieste e poi pigia sul bottone Crea un account.

Una volta creato il tuo account, i segnalibri, la cronologia di navigazione e quant’altro verranno sincronizzati in automatico grazie al servizio cloud di Mozilla. Ciò significa che, accedendo al browser anche da altre postazioni, potrai visualizzare i tuoi preferiti semplicemente accedendo al tuo account. Comodo, vero?

Se usi la versione di Firefox per Android e iOS, puoi accedere al tuo account Mozilla semplicemente pigiando sul bottone (≡) e selezionando la voce Accedi a Sync.

Come importare i preferiti di Firefox in altri browser

Dopo aver esportato i segnalibri sotto forma di file HTML, puoi finalmente provvedere a importare i preferiti di Firefox in altri browser. Ti stai chiedendo come fare? Di seguito ti illustro nel dettaglio come procedere sui principali navigatori Web: Google Chrome, Microsoft Edge, Internet Explorer e Safari.

Google Chrome (Windows/macOS/Linux)

Se hai intenzione di importare i segnalibri di Firefox in Google Chrome, dopo aver avviato quest’ultimo, apri il menu Preferiti, pigia sul pulsante raffigurante i tre puntini posto in alto a destra, seleziona la voce Importa Preferiti e seleziona il file HTML precedentemente generato per importare i preferiti da Firefox.

In alternativa, puoi importare i segnalibri direttamente da Firefox (a patto che questo sia installato sul computer in uso e abbia i segnalibri salvati al suo interno). Per riuscirci, pigia sul pulsante raffigurante i tre puntini posto in alto a destra, passa con il cursore del mouse sulla voce Preferiti e poi sulla voce Importa preferiti e impostazioni…. Nella pagina che si apre, seleziona Mozilla Firefox dal primo menu a tendina, apponi il segno di spunta accanto alla casella Preferiti/Segnalibri e poi pigia sul bottone Importa per completare l’operazione.

Microsoft Edge (Windows)

Vuoi importare i preferiti di Firefox in Microsoft Edge? Avvia il browser integrato “di serie” in Windows 10 sul tuo PC, pigia sul simbolo della stella posto in alto a destra, fai clic sulla voce Preferiti situata sulla barra laterale, pigia sul bottone Importa preferiti, clicca sul pulsante Importa da un file e, per concludere, seleziona il file in formato HTML che hai precedentemente creato, così da avviare la procedura di importazione dei segnalibri. Più semplice di così?

Internet Explorer (Windows)

Se vuoi importare i preferiti di Firefox in Internet Explorer, dopo aver avviato quest’ultimo sul tuo computer, pigia sul simbolo della stella collocato in alto a destra, fai clic sulla freccia situata accanto al bottone Aggiungi a Preferiti e poi seleziona la voce Importa ed Esporta dal menu che si apre. Dopodiché apponi il segno di spunta sulla voce Importa da un file, pigia sul bottone Avanti, spunta la casella Preferiti e clicca prima su Avanti, poi su Sfoglia, scegli il file in formato HTML contenente i segnalibri di Firefox e poi clicca sul bottone Importa per avviare la procedura.

Safari (macOS)

Se usi un Mac e vuoi importare i segnalibri in Safari, dopo aver avviato quest’ultimo, apri il menu File (nella barra dei menu di macOS, in alto a sinistra), clicca sulle voci Importa da > File HTML di segnalibri… e seleziona il file HTML precedentemente generato tramite il quale importare i segnalibri di Firefox.

In alternativa, puoi importare i segnalibri direttamente da Firefox (a patto che questo sia installato sul computer in uso e abbia i segnalibri salvati al suo interno). Per riuscirci, apri il menu File, seleziona la voce Importa da… e clicca sulla voce Firefox…. Dopodiché apponi il segno di spunta sulla voce Segnalibri e pigia sul bottone Importa.