Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Migliori monitor per Mac: guida all’acquisto (febbraio 2024)

di , 22 Febbraio 2024

È già da un po’ di tempo che stai valutando l’ipotesi di acquistare un nuovo monitor per il tuo Mac, in sostituzione di quello ormai obsoleto attualmente utilizzato, oppure come schermo integrativo, al fine di avere a disposizione un’area di lavoro più ampia e comoda.

Trattandosi di un investimento piuttosto importante, prima di scegliere fra i migliori monitor per Mac quello più idoneo alle tue esigenze, alle tue tasche e alle specifiche del modello di computer in tuo possesso, vorresti saggiamente approfondire l’argomento e schiarirti un po’ le idee.

Ebbene, se le cose stanno effettivamente così, ti esorto a proseguire con la lettura di questa guida all’acquisto, dove oltre a proporti una selezione di prodotti dal rapporto qualità/prezzo ottimale, ti fornirò anche dei consigli tecnici sulle varie caratteristiche da prendere in considerazione nella scelta del tuo prossimo monitor per Mac. Allora, ci stai? Perfetto, in tal caso ti auguro buona lettura e, naturalmente, buon acquisto!

Indice

Migliori monitor per Mac qualità/prezzo

Samsung Monitor HRM UR55 (U28R552)

Samsung Monitor HRM UR55 (U28R552)

Vedi su Amazon
LG 27UL500P Monitor 27"

LG 27UL500P Monitor 27"

Vedi su Amazon
BenQ EW3270U 32"

BenQ EW3270U 32"

Vedi su Amazon
KOORUI Monitor 27" 4K

KOORUI Monitor 27" 4K

Vedi su Amazon
Samsung Smart Monitor M8 (S32BM801) 32"

Samsung Smart Monitor M8 (S32BM801) 32"

Vedi su Amazon
LG 27UL500 27"

LG 27UL500 27"

Vedi su Amazon
ASUS TUF Gaming VG289Q

ASUS TUF Gaming VG289Q

Vedi su Amazon
Samsung U28R550UQP 28"

Samsung U28R550UQP 28"

Vedi su Amazon

Samsung Monitor HRM UR55 (U28R552)

Il Samsung Monitor HRM UR55 è un monitor di alta qualità che offre una risoluzione UHD 4K di 3840x2160 pixel. Questo significa che il tuo schermo sarà pieno di dettagli nitidi e colori vivaci, rendendo ogni immagine o video un'esperienza visiva straordinaria. Il pannello IPS del monitor assicura inoltre un'ampia gamma di colori e angoli di visione, garantendo una visualizzazione ottimale da qualsiasi posizione.

La caratteristica più impressionante di questo monitor è la sua capacità di supportare l'HDR10. Questa tecnologia permette al monitor di produrre immagini con un contrasto superiore e colori più vividi, offrendo una vera esperienza cinematografica direttamente sulla tua scrivania.

Il Samsung Monitor HRM UR55 è dotato di una frequenza di aggiornamento di 60 Hz e un tempo di risposta di 4 ms, che lo rendono perfetto per il gaming. La funzione FreeSync integrata contribuisce a eliminare le interruzioni dell'immagine e i ritardi, garantendo una giocabilità fluida e senza interruzioni.

In termini di connettività, questo monitor offre due porte HDMI e una Display Port, consentendo di collegare facilmente diversi dispositivi. L'ingresso audio incorporato consente anche di collegare cuffie o altoparlanti esterni per un'esperienza audio completa.

Le funzioni PIP (Picture in Picture) e PBP (Picture by Picture) sono altre caratteristiche degne di nota. Queste ti permettono di visualizzare due sorgenti video diverse contemporaneamente, rendendo il monitor ideale per multitasking.

Il Samsung Monitor HRM UR55 è anche dotato di funzioni che proteggono la tua vista. La modalità Eye Saver riduce l'emissione di luce blu, mentre la tecnologia Flicker Free elimina lo sfarfallio dello schermo, entrambe queste caratteristiche contribuiscono a ridurre l'affaticamento degli occhi durante l'uso prolungato.

Infine, questo monitor ha un design senza cornice su tre lati, che offre un aspetto elegante e moderno. Le sue dimensioni compatte di 25,1P x 47,9l x 63,9H cm lo rendono adatto per qualsiasi ambiente, sia che tu stia cercando di ottimizzare lo spazio sulla scrivania o di creare un setup multi-monitor.

Samsung Monitor HRM UR55 (U28R552), Flat, 28", 3840x2160 (UHD 4K), HDR...
Vedi offerta su Amazon

LG 27UL500P Monitor 27"

Il LG 27UL500P è un monitor di alta qualità con uno schermo da 27 pollici che offre una risoluzione UltraHD 4K. Questo significa che avrai a disposizione ben 3840x2160 pixel, offrendoti un'immagine estremamente dettagliata e nitida. Grazie alla tecnologia LED IPS, i colori sono vividi e brillanti, mentre l'ampio angolo di visione assicura che l'immagine rimanga chiara e definita indipendentemente dalla posizione in cui ti trovi.

Una delle caratteristiche principali del LG 27UL500P è la sua capacità di supportare l'HDR 10. Questa tecnologia High Dynamic Range migliora notevolmente la gamma di colori e il contrasto dell'immagine, rendendo i bianchi più luminosi e i neri più profondi. Inoltre, il monitor è dotato di un pannello IPS che garantisce una visione ottimale da qualsiasi angolazione, con 1.07 miliardi di colori e una copertura sRGB del 98%.

Un altro aspetto degno di nota è la presenza della tecnologia AMD FreeSync con una frequenza di aggiornamento di 60Hz. Questa funzione elimina gli sfarfallii e le interruzioni dell'immagine, garantendo una visione fluida e senza interruzioni. Inoltre, il tempo di risposta di 5ms (GtG) assicura che le immagini in movimento siano riprodotte in modo fluido e senza sfocature.

Per quanto riguarda le connessioni, il LG 27UL500P offre due porte HDMI 2.0 (HDCP 2.2) e una Display Port 1.4. Questo ti permette di collegare facilmente vari dispositivi al monitor, come console di gioco, lettori Blu-ray o computer. Inoltre, grazie all'attacco VESA 100x100, puoi montare il monitor a parete per risparmiare spazio sulla scrivania.

Il LG 27UL500P è anche dotato di diverse funzioni utili, come la modalità lettura (Low Blue-Light), che riduce l'emissione di luce blu per proteggere i tuoi occhi durante le lunghe sessioni di lavoro o di gioco. Il monitor dispone inoltre di uno schermo multitasking e della funzione Screen Split, che ti permette di dividere lo schermo in più sezioni per lavorare su diversi progetti contemporaneamente.

LG 27UL500P Monitor 27" UltraHD 4K LED IPS HDR 10, 3840x2160, 5ms, AMD...
Vedi offerta su Amazon

BenQ EW3270U 32"

Il BenQ EW3270U è un monitor di alta qualità che offre una straordinaria risoluzione 4K su uno schermo da 32 pollici. La sua capacità di fornire immagini nitide e dettagliate lo rende ideale per l'uso multimediale, dal gaming al design grafico, alla visione di film in alta definizione.

Uno dei punti di forza di questo monitor è la sua alta risoluzione. Con una risoluzione di 3840 x 2160 pixel, il BenQ EW3270U è in grado di offrire immagini incredibilmente dettagliate e vivide. Questo significa che ogni pixel sullo schermo è utilizzato al massimo, consentendo di visualizzare immagini più nitide e chiare rispetto ai monitor con risoluzioni inferiori.

Un'altra caratteristica notevole del BenQ EW3270U è il suo supporto HDR. L'HDR, o High Dynamic Range, è una tecnologia che aumenta la gamma dinamica tra bianco e nero, permettendo di mostrare dettagli più precisi sia nelle aree molto luminose che in quelle molto scure dell'immagine. Questo si traduce in un'esperienza visiva più realistica e coinvolgente.

La Tecnologia Brightness Intelligence Plus è un altro aspetto degno di nota. Questa funzione regola automaticamente la luminosità e la temperatura del colore del monitor in base ai contenuti a schermo e alle condizioni di luce ambientali. Ciò non solo migliora la qualità dell'immagine, ma riduce anche l'affaticamento degli occhi durante l'uso prolungato.

Inoltre, il BenQ EW3270U è dotato di una serie di tecnologie per la cura degli occhi, tra cui le tecnologie Low Blue Light e Flicker-Free. Queste funzioni riducono la quantità di luce blu emessa dallo schermo e eliminano lo sfarfallio, rispettivamente, contribuendo a minimizzare l'affaticamento degli occhi e a garantire un'esperienza visiva più confortevole.

Infine, il BenQ EW3270U offre una ampia connettività, con ingressi HDMI 2.0, DP 1.2, USB-C e DisplayPort. Questo significa che puoi collegare facilmente una varietà di dispositivi al monitor, rendendolo estremamente versatile.

BenQ EW3270U Monitor 4K | 32 pollici HDR USB-C | Compatible per MacBoo...
Vedi offerta su Amazon

KOORUI Monitor 27" 4K

Il Monitor 27 Pollici KOORUI è un prodotto di alta qualità che offre una visione straordinaria grazie alla sua risoluzione UHD 4K (3840 x 2160). La tecnologia IPS e l'angolo di visione di 178° permettono di godere di immagini cristalline da qualsiasi direzione. Inoltre, la copertura della gamma cromatica del 90% DCI-P3 fornisce colori accurati e vibranti, rendendo ogni dettaglio nitido e preciso.

Un altro punto di forza di questo monitor è la sua Tecnologia Eye-Care. Grazie a modalità preimpostate come Cinema Mode, Eye Care Mode e Color Temperature Selection, è possibile lavorare per ore senza affaticare gli occhi. Il monitor è inoltre dotato di un acceleratore OD e di un mirino, per offrire un'esperienza di lavoro ottimale.

La connettività versatile è un altro aspetto degno di nota. Le porte HDMI 2.0 e DP 1.4 consentono di collegare facilmente vari dispositivi, mentre la porta audio aggiunge ulteriore comodità all'esperienza di lavoro.

In termini di installazione e comfort, il Monitor 27 Pollici KOORUI non delude. È compatibile con i supporti VESA (100*100 mm), permettendo una facile installazione e uno spazio di lavoro privo di ingombri. Lo schermo del monitor può essere inclinato da -5 a 20°, garantendo così un comfort ottimale durante le ore di lavoro prolungate.

Infine, ma non meno importante, il design elegante e moderno di questo monitor lo rende un complemento perfetto per qualsiasi ambiente di lavoro. Le sue dimensioni compatte (20,5P x 61,4l x 45,9H cm) permettono di posizionarlo facilmente su qualsiasi scrivania.

KOORUI Monitor 27 Pollici, 4K Schermo PC UHD(3840 * 2160), IPS, 4ms, 6...
Vedi offerta su Amazon

Samsung Smart Monitor M8 (S32BM801) 32"

Il Samsung Smart Monitor M8 è un dispositivo di alta qualità che combina le funzionalità di un monitor tradizionale con quelle di una Smart TV. Il suo schermo da 32 pollici offre una risoluzione UHD 4K (3840x2160 pixel), garantendo immagini nitide e dettagliate, ideali per il lavoro, lo studio o l'intrattenimento.

Uno degli aspetti più interessanti di questo prodotto è la sua piattaforma Smart TV integrata. Grazie a questa caratteristica, puoi accedere direttamente a servizi di streaming come Netflix, Amazon Video e YouTube, senza la necessità di collegare un PC o un dispositivo esterno. Questa funzione rende il Samsung Smart Monitor M8 molto più di un semplice monitor, trasformandolo in un vero e proprio centro multimediale.

La connettività del monitor è altrettanto impressionante. Oltre alla tradizionale porta HDMI, il dispositivo supporta anche Bluetooth, Airplay e Wireless Dex, offrendo una vasta gamma di opzioni per collegare dispositivi esterni. Inoltre, il monitor dispone di una porta USB Type-C, che permette di ricaricare rapidamente i tuoi dispositivi mobili.

Dal punto di vista del design, il Samsung Smart Monitor M8 si distingue per la sua eleganza. Il suo telaio bianco, sottile e senza bordi su tre lati, dona un tocco di stile a qualsiasi ambiente. Le casse integrate contribuiscono a mantenere un aspetto pulito e ordinato, eliminando la necessità di altoparlanti esterni.

Per quanto riguarda il comfort visivo, il monitor è dotato delle modalità Eye-Saver e Flicker-Free. Queste funzioni riducono l'affaticamento degli occhi, permettendoti di lavorare o guardare i tuoi film preferiti per periodi più lunghi senza sforzare la vista.

Un altro punto di forza del Samsung Smart Monitor M8 è la sua versatilità. Grazie alla presenza di Office 365, puoi utilizzare il monitor per lavorare sui tuoi documenti direttamente dal cloud, rendendo il dispositivo perfetto sia per l'uso domestico che per l'ufficio.

Samsung Smart Monitor M8, Flat 32'', 3840x2160 (UHD 4K), Piattaforma S...
Vedi offerta su Amazon

LG 27UL500 27"

Il LG 27UL500 è un monitor da 27 pollici con una risoluzione UltraHD 4K di 3840x2160 pixel, che offre immagini nitide e dettagliate. Grazie al pannello IPS, questo monitor garantisce una visione ottimale da qualsiasi angolazione, con 1.07 miliardi di colori e una copertura sRGB del 98%. Il rivestimento anti-riflesso e il filtro luce blu rendono la visione più confortevole anche per lunghi periodi di utilizzo.

Una delle caratteristiche principali di questo monitor è la tecnologia HDR 10 (High Dynamic Range), che permette di visualizzare immagini con una gamma di colori e contrasto superiore rispetto ai monitor tradizionali. Con una luminosità di 300 cd/m2 e un colore calibrato, le immagini risultano vivide e realistiche.

Il LG 27UL500 supporta la tecnologia AMD FreeSync a 60Hz, che sincronizza la frequenza di aggiornamento del monitor con quella della scheda grafica, eliminando gli effetti di tearing e stuttering durante il gioco o la riproduzione di video. Inoltre, il monitor è dotato di funzioni come Black Stabilizer e Dynamic Action Sync (DAS), che migliorano la visibilità in scene scure e riducono il tempo di risposta a 5 ms, offrendo un'esperienza di gioco fluida e senza interruzioni.

Per quanto riguarda la connettività, il monitor dispone di due porte HDMI 2.0 (HDCP 2.2) e una Display Port 1.4, oltre a un'uscita audio per collegare cuffie o altoparlanti esterni. Il monitor è anche compatibile con l'attacco VESA 100x100, permettendo di montarlo a parete per risparmiare spazio sulla scrivania.

Il LG 27UL500 offre diverse funzioni pensate per migliorare la produttività e il comfort durante l'utilizzo, come lo schermo multitasking e la funzione Screen Split, che permettono di suddividere lo schermo in diverse aree di lavoro. La modalità Reader Mode riduce l'emissione di luce blu, proteggendo gli occhi dall'affaticamento durante la lettura di documenti o la navigazione sul web.

Nella confezione sono inclusi un cavo HDMI e un cavo DisplayPort, per poter collegare immediatamente il monitor al tuo computer o console. Le dimensioni del prodotto con stand sono 62.26 x 20.94 x 46 cm, con un peso di 5 kg.

LG 27UL500 Monitor 27" UltraHD 4K LED IPS HDR 10, 3840x2160, 1 Miliard...
Vedi offerta su Amazon

ASUS TUF Gaming VG289Q

Il ASUS TUF Gaming VG289Q è un monitor gaming da 28 pollici che offre una risoluzione UHD 4K (3840x2160). Questo dispositivo si distingue per la sua capacità di fornire un'esperienza di gioco coinvolgente, grazie alla qualità superiore della grafica e ai dettagli nitidi resi possibili dal suo pannello IPS DCI-P3.

Uno degli aspetti più notevoli di questo monitor è la sua tecnologia FreeSync Premium. Questa funzione elimina i difetti visivi dello schermo e i frame rate irregolari, portando il tuo gameplay ad un altro livello. Inoltre, il VG289Q è compatibile con lo standard industriale HDR10, che offre colori e luminosità superiori rispetto ai monitor standard. Questa caratteristica permette di avere una grafica professionale per un gameplay da professionista.

Un'altra funzionalità degna di nota è la Shadow Boost, che migliora i dettagli dell'immagine illuminando le aree scure senza modificare quelle chiare. Questo ti permette di scovare e sconfiggere i tuoi nemici nascosti nell'ombra, rendendo l'esperienza di gioco ancora più emozionante.

Il monitor ASUS TUF Gaming VG289Q non solo offre un'esperienza di gioco di alta qualità, ma anche una grande flessibilità in termini di connettività. Dispone infatti di porte DisplayPort e HDMI, offrendoti la possibilità di collegare diversi dispositivi al tuo monitor.

Inoltre, il VG289Q supporta la tecnologia Adaptive-Sync per le schede grafiche NVIDIA GeForce e FreeSync per schede grafiche AMD Radeon. Questo significa che puoi scegliere la tua scheda grafica preferita e sfruttarla al massimo delle sue potenzialità.

Infine, il design del VG289Q è altrettanto impressionante quanto le sue prestazioni. Il monitor ha un aspetto elegante e moderno, con una base regolabile che ti permette di posizionarlo nella maniera più comoda per te. Inoltre, il monitor è dotato di altoparlanti incorporati, che arricchiscono ulteriormente l'esperienza di gioco.

ASUS TUF Gaming VG289Q Monitor Gaming 28”, UHD 4K (3840x2160), IPS, DC...
Vedi offerta su Amazon

Samsung U28R550UQP 28"

Il Samsung U28R550UQP è un monitor di alta qualità, dotato di una schermata IPS 4K da 28 pollici che offre immagini nitide e dettagliate. Questo prodotto si distingue per la sua capacità di fornire una risoluzione UHD, che consente di visualizzare contenuti con una chiarezza eccezionale.

Uno dei punti di forza di questo monitor è il suo tempo di risposta di soli 4 ms, che garantisce un'esperienza visiva fluida e senza sfarfallio. Questa caratteristica lo rende ideale per l'utilizzo in ambito gaming, ma anche per la visione di film o per l'esecuzione di lavori grafici che richiedono una grande precisione nei dettagli.

Un altro aspetto degno di nota è la frequenza di aggiornamento di 60 Hz. Questa specifica tecnica permette al monitor di rinfrescare l'immagine sullo schermo 60 volte al secondo, garantendo quindi un'ottima fluidità di movimento. Ciò si traduce in un'esperienza visiva più piacevole, soprattutto durante la visione di video ad alta velocità o durante le sessioni di gioco.

In termini di connettività, il Samsung U28R550UQP dispone di porte HDMI e Displayport, che consentono di collegare facilmente il monitor a vari dispositivi. Questa flessibilità di connessione rappresenta un vantaggio significativo, poiché permette di utilizzare il monitor in diverse configurazioni, a seconda delle esigenze dell'utente.

Un altro punto di forza di questo monitor è la tecnologia AMD FREESYNC. Questa funzionalità sincronizza la frequenza di aggiornamento del monitor con quella della scheda grafica, eliminando così i problemi di tearing e stuttering. Il risultato è un'immagine più fluida e senza interruzioni, che migliora notevolmente l'esperienza di gioco.

Schermata PC - Samsung - U28R550UQP - Slaba IPS 4K 28 UHD - 4 ms - 60 ...
Vedi offerta su Amazon

Come scegliere i migliori monitor per Mac

Nutri ancora qualche dubbio sulla decisione da prendere, e pensi dunque che sia il caso di approfondire maggiormente alcuni aspetti tecnici? In tal caso, sono certo che consultando questa sezione della guida troverai diverse utili informazioni che ti aiuteranno a capire meglio come scegliere i migliori monitor per Mac.

Tipologia

monitor

Per capire come scegliere i migliori schermi per Mac è sicuramente importante individuare innanzitutto la tipologia di monitor più adatta rispetto all’hardware di cui si è in possesso e alle abitudini di utilizzo del computer.

Ebbene, dato per assunto che tutti gi schermi in commercio sono LCD, occorre per prima cosa fare una distinzione in base al tipo di tecnologia che può essere implementata sul pannello, e che ne definisce in larga parte anche la destinazione d’uso.

Se sei un appassionato di multimedialità e operi in ambiti come fotografia, editing video e applicazioni grafiche o di progettazione, potresti trovarti particolarmente a tuo agio con un modello dotato di tecnologia IPS (In-Plane Switching). Questa offre indubbiamente ampi angoli di visione, un buon contrasto e una riproduzione dei colori accurata e vivace.

Di contro, i tempi di risposta potrebbero non essere altissimi, anche se va detto che le versioni più recenti hanno ridotto in maniera significativa questo particolare “gap”.

I monitor con tecnologia TN (Twisted Nematic), invece, proprio per via dei loro tempi di risposta rapidi e per alcune caratteristiche grafiche (contrasto elevato e maggiore saturazione dei colori) sono raccomandati nell’ambito dei videogiochi, soprattutto in quelli d’azione, e per la visualizzazione di contenuti 3D.

Tali peculiarità li rendono infatti meno inclini al fenomeno del “ghosting”, un fastidioso effetto indesiderato tipico dei videogiochi ad alta velocità in cui, per fartela breve, un’immagine rimane visibile per un breve periodo di tempo dopo che è stata sostituita da quella successiva. Tali prodotti hanno inoltre solitamente prezzi abbordabili.

Se stai valutando l’acquisto di un monitor per questioni prettamente lavorative, in situazioni in cui le immagini rimangono a lungo statiche, puoi prendere in considerazione anche schermi dotati di tecnologia VA (Vertical Alignment). Di norma sono caratterizzati da una buona riproduzione dei colori, e offrono generalmente anche ottimi livelli di contrasto, ma spesso i tempi di risposta non sono particolarmente elevati.

Per un’esperienza di visione eccezionale, puoi considereare anche i monitor OLED, una tecnologia di display che utilizza diodi organici per produrre luce e visualizzare immagini. Il loro costo, però, potrebbe risultare un po’ elevato.

Per quanto riguarda la dimensione dello schermo, la quale viene espressa in pollici, hai a disposizione una vasta gamma di opzioni in grado di soddisfare diverse esigenze di impiego. Si va dunque da valori di 21“ e 24”, comunemente adoperati in ambito domestico per avere a disposizione una visualizzazione comoda e un buon equilibrio fra l’area di lavoro e gli elementi al suo interno, a dimensioni più importanti, come 27“ e 32”, particolarmente apprezzate da coloro che hanno bisogno di uno spazio maggiore per lavorare in multitasking e per applicazioni grafiche professionali.

Risoluzione

Monitor Apple

Quello della risoluzione (ovvero, il numero di pixel che compongono l’immagine visualizzata su uno schermo) rappresenta sicuramente un aspetto che, per quanto riguarda i monitor per Mac, necessita di un ulteriore approfondimento. Per darti un’idea delle opzioni a tua disposizione, di seguito ti riporto i valori più comuni.

  • HD Ready (1280 x 720 pixel) — o 720p, si tratta del formato di base per l’alta definizione.
  • Full HD (1920 x 1080 pixel) — nota anche con la sigla 1080p.
  • Quad HD (2560 x 1440 pixel) — nota anche con l’acronimo QHD, è una risoluzione intermedia tra Full HD e 4K. Puoi trovarla riportata anche con il valore 1440p.
  • Ultra HD (3840 x 2160 pixel) — conosciuta anche come 4K UHD, molto diffusa sia in ambito professionale che commerciale
  • 5K (5120 x 2880 pixel) — risoluzione utilizzata in monitor di alta gamma per applicazioni professionali.
  • 6K (6144 x 3160 pixel) — risoluzione in grado di offrire dettagli molto elevati, utilizzata soprattutto in contesti professionali.
  • 8K (7680 x 4320 pixel) — risoluzione estremamente elevata, in grado di offrire dettagli straordinari. Viene utilizzata in display di fascia alta e in sistemi di produzione video evoluti.

Oltre a ciò, in commercio sono disponibili anche risoluzioni caratterizzate da proporzioni diverse rispetto a quelle tradizionali di 16:9, come nel caso dei monitor Ultra Wide, che hanno un rapporto di aspetto orizzontale molto più ampio, solitamente pari a 21:9.

Fatte queste opportune premesse, molto probabilmente, da utilizzatore di prodotti Apple quale sei, avrai sentito parlare della tecnologia Retina, adottata da Apple sui display dei suoi dispositivi e che permette di avere una densità di pixel maggiore (HiDPI, cioè High Dots Per Inch) per avere una maggiore leggibilità dei testi e, in generale, una migliore definizione dei contenuti su schermo.

Nella tecnologia Retina, l’HiDPI lavora con un fattore di scala predefinito di 2×, il che, in parole povere, sta a significare che la densità di pixel è praticamente raddoppiata: si aggira infatti indicativamente attorno ai 218ppi (pixel per pollice). In conseguenza di ciò, come puoi facilmente intuire, è possibile sperimentare una visualizzazione eccezionale e un notevole miglioramento della qualità delle immagini e della nitidezza.

Per darti un’idea più concreta del suo funzionamento, se si sta lavorando su un’area operativa di 1920×1080 pixel, la risoluzione reale che verrà applicata corrisponderà a 3840×2160 (Ultra HD/4K): i contenuti multimediali saranno quindi rappresentati nel loro formato effettivo (4K) anche se l’area di lavoro appare come Full HD. Dunque, per esempio, un video 4K potrà essere visualizzato alla sua normale risoluzione anche se l’utente vede un desktop di 1920×1080 pixel (e scattando uno screenshot questo risulterà di 3840×2160 pixel, cioè la risoluzione reale dello schermo).

Esistono in commercio dei monitor ottimizzati per sfruttare perfettamente la tecnologia Retina, come lo Studio Display 5K da 27“ e il Pro Display XDR 6K da 32” prodotti dalla stessa Apple e alcuni modelli LG UltraFine: questi prodotti, però, hanno un costo molto elevato, di certo non accessibile a tutte le tasche. Sono quindi destinati a un’utenza che, soprattutto per questioni professionali, esige il massimo delle prestazioni e un’esperienza di visualizzazione straordinaria, potendo inoltre lavorare in perfetta armonia con il proprio Mac, in modo che questi possa sfruttarne appieno le capacità.

Allo stesso tempo, è importante capire che se si fa un utilizzo standard del monitor, nel quale non sia richiesto un livello di dettaglio così approfondito, è possibile rivolgersi a schermi ad alta risoluzione più economici prodotti da altri brand importanti, senza peraltro riscontrare chissà quale differenza, quantomeno a occhio nudo: dovresti infatti avvicinarti al display in maniera quasi “innaturale” per notarle.

Per dirla in parole povere, puoi acquistare tranquillamente un monitor 4K e impostare una risoluzione scalata di tipo Retina, in modo da “sacrificare” metà dell’area di lavoro ma avvalerti di una maggior densità di pixel e avere un risultato non chissà quanto distante da quello dei monitor pensati apposta per la tecnologia Retina citati prima. In alternativa potrai usare risoluzioni standard in cui l’area di lavoro risulta “intatta”, ma con testi e immagini meno definiti rispetto a quelli che la tecnologia Retina è in grado di garantire.

Considera, inoltre, che le impostazioni di sistema di macOS permettono tranquillamente di selezionare una risoluzione ridimensionata differente per prodotti con fattore di scala diverso e non intero. In queste circostanze, il sistema operativo è comunque in grado di adattarsi al contesto, attuando dei processi che hanno lo scopo di ottimizzare la qualità e la resa finale. Fra questi ti segnalo l’oversampling, una tecnica di antialiasing tramite la quale è possibile rappresentare l’immagine a una risoluzione più elevata rispetto a quella effettiva, per poi ridurne la dimensione attraverso appositi filtri.

Questo lavoro “extra” effettuato dal sistema può, di contro, comportare un maggior sfruttamento delle risorse della scheda grafica, che in determinate condizioni di utilizzo, ad esempio in combinazione con software professionali che richiedono un impiego straordinario della GPU, potrebbe anche portare a un potenziale calo delle prestazioni, difficile però da quantificare. Sono disponibili anche applicazioni di terze parti, ad esempio EasyRes, che permettono di scegliere altre risoluzioni (sia standard che Retina) andando oltre le impostazioni “di serie” di macOS.

Ovviamente, se il tuo budget è più limitato, puoi anche optare tranquillamente per risoluzioni inferiori, come il Full HD.

Per quanto riguarda l’8K, invece, considera che solo alcuni modelli di Mac con processori Silicon di ultima generazione introdotti a partire dal 2023 supportano tale risoluzione.

Connettività

Retro monitor Apple

Prima di procedere all’acquisto dovrai tenere conto anche della connettività offerta dal tuo Mac, verificando dunque che sia compatibile con il monitor prescelto, ed evitare ove possibile l’utilizzo di adattatori. Di seguito ti riporto le principali opzioni previste dalla maggior parte dei computer Apple.

  • HDMI — si tratta di una connessione molto comune che permette di trasportare video e audio su un unico cavo. I suoi punti di forza sono versatilità e il supporto ad alte risoluzioni ed elevate frequenze di aggiornamento.
  • DisplayPort — interfaccia video digitale che consente di stabilire una connessione ad alta larghezza di banda per video e audio. Dalla sua ha la possibilità di effettuare collegamenti in serie di più monitor a una singola porta, ma è poco utilizzata in ambiti consumer diversi da quello dei computer.
  • Thunderbolt/USB-C — molti Mac di ultima generazione utilizzano porte USB-C o Thunderbolt (il connettore è lo stesso) per il collegamento con monitor compatibili. Queste, dunque, possono essere utilizzate anche ad esempio per l’alimentazione di un laptop. Se sei alla ricerca dei migliori monitor per Mac Studio ad alta definizione, da utilizzare in ambito di produzione video, ti consiglio di preferire ove possibile la tecnologia Thunderbolt, che offre velocità di trasferimento dei dati particolarmente elevate e garantisce un’alta qualità delle immagini.

Design

monitor

Anche il design di un monitor per Mac può variare notevolmente a seconda della finalità d’uso e dell’estetica definita dal produttore. Partiamo innanzitutto dalla tipologia di pannello: i prodotti dalle dimensioni più piccole sono solitamente piatti, mentre quelli caratterizzati da una più ampia estensione dello schermo, come i monitor ultra-wide, possono anche essere curved, caratterizzati ossia da una curvatura a vari gradi che offre un’esperienza visiva più coinvolgente.

In secondo luogo, ti raccomando di prestare attenzione allo spessore della cornice: se cerchi un design più moderno, troverai senz’altro esteticamente più gradevoli i monitor caratterizzati da cornici sottili e meno ingombranti, le quali massimizzano la quantità di spazio dedicato all’area visiva.

Anche l’uso di materiali di alta qualità può incidere in maniera significativa sia sull’aspetto, sia sulla robustezza del prodotto. Nel caso in cui tu ne preveda un utilizzo prolungato, ti consiglio di valutare bene la presenza di soluzioni di regolazione dell’ergonomia, come inclinazione, rotazione e altezza, così da poter adattare la posizione dello schermo in maniera flessibile in base alle tue preferenze.

Se lo spazio a disposizione sulla tua postazione di lavoro è limitato, esamina con attenzione anche la forma e l’ingombro del piedistallo (oppure la possibilità di effettuare un montaggio a parete) e la presenza di accessori che permettono di stabilizzare il passaggio dei cavi sul retro del pannello.

Altre caratteristiche

monitor

Se desideri analizzare nel dettaglio i vari parametri tecnici che concorrono alla definizione della qualità dell’immagine di un monitor per Mac, di seguito ti parlo delle varie altre caratteristiche che possono interessarti.

Abbiamo già discusso, in un capitolo precedente, dell’importanza dei tempi di risposta, ovvero il numero di millisecondi (ms) che un pixel impiega per cambiare il suo stato sullo schermo, soprattutto quando si ha a che fare con immagini in continuo movimento, come avviene nel gaming. Questo, dunque, deve ovviamente essere il più basso possibile.

Il dato relativo alla velocità di renderizzazione dei frame rate, che viene riportata in fps (frame per secondo), ti aiuterà a stabilire la capacità del monitor di gestire un dato numero di fotogrammi al secondo e, di conseguenza, di garantire la fluidità delle animazioni. Non si tratta di un valore statico, in quanto varia in funzione della tipologia di software in uso e del contenuto in riproduzione: se non hai bisogno di ricorrere a frequenze di aggiornamento particolarmente elevate, puoi tranquillamente accontentarti di un prodotto da 60 o 75 Hz.

La frequenza di aggiornamento, che trovi rappresentata in Hz, si riferisce invece al numero di volte al secondo in cui il monitor riesce ad aggiornare l’immagine visualizzata. Anche questo valore è cruciale al fine di determinare fluidità e qualità generale dell’esperienza visiva, in particolar modo per quel che riguarda la riproduzione di immagini in movimento. Non scendere mai sotto i 60Hz se vuoi un’esperienza ottimale.

Alcuni schermi sono dotati di tecnologia HDR (High Dynamic Rang), realizzata per offrire una gamma più ampia di luminosità e colori rispetto ai display tradizionali, e una visualizzazione più realistica e dettagliata di contenuti compatibili.

Un altro aspetto da prendere in considerazione è la finitura del display, che può essere lucida, con colori più accesi e intensi, o opaca, più adatta a gestire riflessi e meno “faticosa” per gli occhi. Ove possibile, verifica anche il rapporto di contrasto (sia statico che dinamico), nonché la profondità dei neri e la luminosità (espressi in cd/m²).

In qualità di affiliati Amazon, riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati tramite i link presenti sul nostro sito.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.