Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per deframmentare

di

Il tuo computer è diventato eccessivamente lento e pensi sia tutta colpa di qualche bel virus beccato chissà come? Beh, la causa potrebbe non essere quella, t’avviso. Ci sono infatti diverse variabili in gioco in tal senso ed una tra le più probabili è la mancanza di una procedura di deframmentazione del disco rigido.

Per la precisione, il fatto che il PC risulti una “lumaca” potrebbe essere riconducibile al suo disco fisso che a lungo andare si è frammento e, di conseguenza, l’accesso a file e programmi è diventato più lento. Per risolvere, come intuibile, occorre agire di conseguenza, andando dunque ad effettuare una bella deframmentazione. Per riuscirci, puoi utilizzare l’apposto strumento incluso “di serie” in Windows, come ti ho indicato nella mia guida sull’argomento. Tuttavia se cerchi qualcosa di ancor più efficiente e funzionale, il suggerimento che mi sento di darti è quello di ricorrere all’uso di risorse di terze parti. Mi chiedi quali? Quelle di cui ho deciso di parlarti in questo mio tutorial incentrato proprio sui programmi per deframmentare!

Nelle righe successive trovi infatti indicati tutti quelli che a parer mio rappresentano i migliori software appartenenti alla categoria in oggetto di cui puoi avvalerti sul tuo PC. Alcuni sono gratuiti, altri a pagamento. Sono compatibili con le più disparate edizioni di Windows e nella maggior parte dei casi sono anche abbastanza semplici da impiegare. Se vuoi provarli, continua pure a leggere, vedrai che non te ne pentirai. Ah, quasi dimenticavo… poiché la deframmentatzione può far comodo anche su Mac, qualora la cosa ti interessasse a fine articolo trovi un tool specifico per i computer a marchio Apple.

Indice

Auslogics Disk Defrag

Programmi per deframmentare

Il primo tra i programmi per deframmentare il disco rigido del computer di cui voglio parlarti è Auslogics Disk Defrag. Si tratta di un software gratuito compatibile con tutti i sistemi operativi Windows noto soprattutto per la sua rapidità e la sua efficacia nel ridurre la frammentazione sugli hard disk dei PC.

Permette non solo di deframmentare i dischi rigidi ma anche di ottimizzare il file system e la disposizione dei file sui drive, in modo da aumentare le prestazioni generali del sistema. Il programma consente inoltre di deframmentare i dischi automaticamente nei momenti di inattività del PC, di deframmenare singoli file e consolidare lo spazio libero presente sull’hard disk del computer. È completamente in italiano ed è molto facile da usare.

Per usarlo, collegati al suo sito Internet e pigia sul bottone Download now che trovi nella parte in alto della pagina, in modo tale da avviarne lo scaricamento. A download ultimato, apri il file .exe ottenuto, clicca su Si e pigia sul bottone Fai clic per installare collocato nella parte in basso a destra della finestra che compare.

Pigia poi su Avanti per due volte di fila e sul bottone Termina. Se durante la procedura di setup ti viene proposta l’installazione di programmi extra, rimuovi la spunta dalle relative voci per evitare l’aggiunta di eventuali software non graditi.

Una volta visualizzata la finestra di Auslogics Disk Defrag sul desktop, seleziona il disco fisso da deframmentare mettendo il segno di spunta accanto alla voce ad esso relativa nell’elenco che si trova nella parte alta della finestra. Clicca poi sul pulsante Defrag e la procedura di deframmentazione del disco verrà avviata.

Puoi anche impostare il programma in modo che effettui la deframmentazione del disco fisso del PC automaticamente, accedendo al menu Impostazioni e scegliendo la voce Pianificazione. Spunta poi la casella Deframmenta automaticamente nella nuova schermata visualizzata e regola le impostazioni disponibili secondo esigenza.

Defraggler

Programmi per deframmentare

Un altra risorsa che merita di essere inclusa in un articolo dedicato ai programmi per deframmentare è Defraggler. È sviluppato da Piriform, la stessa azienda che ha lanciato il popolarissimo software per la pulizia del sistema CCleaner (se ben ricordi, te ne ho parlato nel mio tutorial su come scaricare e utilizzare Ccleaner). È gratuito (ma eventualmente disponibile in una versione Professional, a pagamento) e risulta essere molto leggero e flessibile.

Permette all’utente di scegliere se deframmentare l’intero hard disk o solo singoli file e cartelle. Consente altresì di impostare la deframmentazione automatica dei dischi, ottimizza lo spazio libero e fornisce una mappa interattiva dell’hard disk del PC di facilissima consultazione. È disponibile in tantissimi lingue, fra cui anche l’italiano.

Per servirtene, provvedi in primo luogo a visitare il sito Internet del programma dopodiché pigia sul bottone Free Download che trovi in basso e, nella pagina Web che andrà ad aprirsi, clicca sul collegamento FileHippo.com. Premi dunque sul bottone Scarica versione gratuita ed attendi che la procedura di download del software venga avviata e portata a termine.

Apri poi il file .exe ottenuto e clicca su Si. Nella finestra del programma che compare, seleziona l’Italiano dal menu a tendina per la scelta della lingua in alto a destra e premi sul bottone Installa. Pigia poi sul bottone Avvia Defraggler.

Ora che visualizzi la finestra del programma sul desktop, nel riquadro in alto vedrai l’elenco delle partizioni del tuo PC. Per avviarne la procedura di deframmentazone, selezionane una e premi sul bottone Analizza.

Ad analisi ultimata, ti saranno restituiti i risultati sullo stato di frammentazione della partizione che hai selezionato. A quel punto, dovrai decidere, tramite i comandi su schermo, se effettuare una deframmentazione completa e approfondita oppure se effettuare una procedura che provveda alla deframmentazione dei file che seguono le regole di default del programma.

Se puoi vuoi deframmentare soltanto alcuni file, recati nella scheda Lista file e seleziona quelli su cui desideri intervenire, apponendo un segno di spunta nella casella accanto ai relativi nomi. Dopo averli selezionati, fai clic sul pulsante Deframmenta in basso.

Iobit Smart Defrag

Programmi per deframmentare

Da molti ritenuto uno dei migliori programmi per deframmentare disponibili su Windows, Iobit Smart Defrag fornisce una deframmentazione estremamente rapida ed efficiente dei dischi che aumenta le performance del sistema con un occhio di riguardo alla fase di boot, i cui file vengono ottimizzati secondo criteri ben precisi.

Tra le funzioni più apprezzate del software, la deframmentazione automatica dei dischi nei momenti di inattività del PC e la tecnologia denominata “safe Intelligence” che permette a Iobit Smart Defrag di sapere quando e dove agire senza danneggiare o rallentare il lavoro quotidiano al PC. È gratis ma è disponibile anche in una variante a pagamento con funzioni aggiuntive.

Per usarlo, collegati al sito Internet del programma e pigia sul bottone Free Download. Nella pagina che si apre, clicca sul collegamento Download@MajorGeeks che sta in alto a destra ed attendi che lo scaricamento del programma venga avviato e portato a termine.

A download ultimato, apri il file .exe ottenuto e clicca su Esegui. Pigia poi su Si e su Accetta e installa. Se ti viene proposta l’installazione di programmi aggiuntivi, spunta la voce per declinare l’offerta in modo tale da evitare di ritrovarti software indesiderati sul computer e clicca su Next.

A setup completato, ti ritroverai dinanzi la finestra principale del programma. Per avviare la procedura di deframmentazione, porta il puntatore sulla freccia che trovi accanto al bottone Smart Defrag che sta in basso e seleziona il tipo di deframmentazione che vuoi eseguire tra: Analizza, Deframmenta rapidamente, Deframmenta e ottimizza, Deframmenta file grandi, Deframmenta spazio libero e Deframmenta e ordina file per priorità (lento).

Se vuoi, puoi anche fare in modo che la procedura di deframmentazione del disco venga effettuata all’avvio del computer. Per riuscirci, clicca sulla scheda Deframmenta all’avvio annessa alla finestra di Iobit Smart Defrag, porta su ON l’interruttore apposito e seleziona le opzioni che preferisci. Per una configurazione ancora più dettagliata, scegli il collegamento Configura che sa a destra ed intervieni mediante la finestra che vedi apparire.

MyDefragmenter

Programmi per deframmentare

MyDefragmenter è uno tra i programmi per deframmentare più interessanti del panorama free. Punta tutto sull’incredibile facilità di utilizzo ma “sotto il cofano” nasconde un’ottima tecnologia di deframmentazione che permette di aumentare le performance generali del sistema.

Tra le sue funzioni principali, la possibilità di pianificare la deframmentazione dei dischi, analisi dettagliate del grado di frammentazione degli stessi, analisi dello spazio libero e molto altro ancora. Consigliato anche ai meno esperti.

Per usarlo, collegati al suo sito Internet e pigia sul bottone Free Download MyDefragmenter, in modo tale da scaricare il programma sul tuo computer. A download ultimato, apri il file .exe ottenuto e premi su Si per avviare il setup.

Nella finestra che vedi apparire sullo schermo, rimuovi il segno di spunta dalla voce Install My Phone support Desktop Icon, seleziona invece la dicitura Yes, I agree with all the terms of this license agreement e clicca su Next. Dopodiché pigia su Finish.

Clicca quindi sul bottone Continue per due volte di fila, in modo tale da accedere alla finestra principale del programma. Per dare il via alla sola procedura di analisi del disco premi sul bottone Analyze, per effettuare anche la deframmentazione pigia invece su Defragment. A processo completato, ti saranno mostrate tutte le informazioni del caso.

Se invece vuoi programmare l’effettuazione automatica della procedura di deframmetnazione, pigia sul bottone Scheduler e regola, in base a quelle che sono le tue esigenze e preferenze, le varie impostazioni su schermo. Puoi anche decidere se fare il tutto all’avvio oppure allo spegnimento del computer.

UltraDefrag

Programmi per deframmentare

Un ulteriore valido programma per la deframmentazione open source che permette di deframmentare tutti i file presenti sul PC (anche singolarmente), compresi quelli di sistema e il file di paging di Windows a velocità molto elevata, è UltraDefrag.

Forse non è semplice da usare come altri programmi simili, ma il suo processo di ottimizzazione dei file su disco ha davvero pochi rivali in termini di efficienza. Dalla sua ha anche il fatto di essere disponibile in visione portable, vale a dire che non necessita di installazioni.

Per provarlo, collegati alla pagina di download annessa al sito Internet del programma e clicca sul collegamento relativo alla versione di Windows in uso sul tuo computer che trovi in corrispondenza della dicitura Portable Edition posta in basso, in modo tale da scaricare il programma sul tuo PC.

A download completato, estrai in una qualsiasi posizione di Windows l’archivio ZIP ottenuto e avvia il file ulradefrag.exe contenuto al suo interno dopodiché clicca su Si.

Ora che visualizzi la finestra del programma su schermo, seleziona l’unità di riferimento dalla parte in alto della finestra e pigia sul bottone Deframmenta che trovi sulla barra degli strumenti. La procedura verrà dunque avviata e potrai seguirne l’andamento tramite il grafico su schermo.

A processo ultimato, per visionare il report delle operazioni compiute pigia sul bottone Visualizza rapporto che sta in alto e si aprirà una scheda nella finestra del browser con tutte le info del caso.

Se invece vuoi effettuare la procedura di ottimizzazione veloce, pigia sul bottone Ottimizzazione veloce, appunto, che trovi sempre sulla barra degli strumenti. Per l’effettuazione dell’ottimizzazione completa devi invece fare clic sul bottone Ottimizzazione completa adiacente.

E su Mac?

Come anticipato ad inizio guida, considerando che la deframemtanzione è un’operazione che può essere utile anche su Mac (ma solo se vengono usati i dischi meccanici), ho ben pensato di includere in questa mia guida dedicata ai migliori programmi della categoria anche una risorsa specifica per macOS: iDefrag. È a pagamento (costa 43 euro) e purtroppo non prevede periodi di prova gratis.

Per scaricare il programma sul tuo Mac, collegati al suo sito ufficiale e clicca sul pulsante Download iDefrag. A download ultimato, apri il pacchetto .dmg che contiene l’app, trascina la relativa icona nella cartella Applicazioni di macOS e avvia quest’ultima facendoci doppio clic sopra.

A questo punto, clicca sul pulsante Apri, trascina il file della licenza nella finestra del programma e seleziona il nome del disco da deframmentare dalla barra laterale di sinistra. Pigia quindi sull’icona del lucchetto al centro dello schermo, inserisci la password del tuo account utente su macOS ed aspetta che venga effettuata un’analisi dello stato del disco.

Ad operazione ultimata, se vuoi deframmentare il disco, seleziona il tipo di ottimizzazione che desideri applicare dal menu a tendina collocato in alto e pigia sul pulsante Play.