Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Huawei MatePad Pro 10.8 (2021)

di
Nome del prodottoHuawei MatePad Pro 10.8 (2021)
Schermo
Dimensione10.8 pollici
Risoluzione2560 x 1600 pixel, rapporto 16:10, 280 PPI
TecnologiaLCD IPS
Frequenza di aggiornamento120Hz
Rapporto schermo/corpo86.42 %
CaratteristicheSupporto HDR, Sensore di luce ambientale
Hardware
Chip di sistemaQualcomm Snapdragon 870 SM8250 (7 nm)
ProcessoreOcta-core, 3200 MHz, Kryo 585, 64-bit
GPUAdreno 650
RAM8GB
Memoria interna128GB
Espansione della memoriaNano Memory (NM) fino a 256 GB
Tipologia di dispositivoTablet
Sistema operativoHarmonyOS
Batteria
Capacità7250 mAh
TipoNon sostituibile dall’utente
RicaricaRicarica rapida, Ricarica wireless Qi
Velocità di carica massimaCon cavo: 40.0W; Senza fili: 27.0W
Fotocamera
RetroFotocamera singola
Fotocamera principale
8 MP (Autofocus)
SpecificheDimensione apertura: F1.8
Registrazione video
3840×2160 (4K UHD), 1920×1080 (Full HD)
CaratteristicheHDR, Video time-lapse, Tracciamento degli oggetti
Davanti8 MP
Design
Dimensioni246 x 159 x 7.2 mm
Peso460.0 g
MaterialiRetro: Alluminio; Frame: Alluminio
PulsantiA destra: Controllo del volume
ColoriBlu scuro, Bianco
Cellulare
Tipo di SIMNano SIM
Multimedia
AltoparlantiAltoparlanti multipli
CaratteristicheCopertina dell’album, Riproduzione in background
Mirroring dello schermoCondivisione wireless dello schermo
Connettività & Caratteristiche
Bluetooth5.1
Wi-Fi802.11 a, b, g, n, ac, ax, dual-band; MIMO, Wi-Fi Direct
USB
Tipo-C (reversibile), USB 3.0
CaratteristicheRicarica, OTG
LocalizzazioneGPS, A-GPS, Glonass, Galileo, BeiDou, QZSS
SensoriAccelerometro, Giroscopio, Bussola, Hall (per flip cover)
AltroTethering, Sincronizzazione con il computer, Sincronizzazione OTA
Disponibilità
Annunciato ufficialmente02 giugno 2021
Varianti alternative
Nome del prodottoHuawei MatePad Pro 10.8
Variante principale del prodottoCon 256GB di memoria interna
Memoria interna256GB
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.