Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Motorola Moto G8 Power Lite

di
Nome del prodottoMotorola Moto G8 Power Lite
Schermo
Dimensione6.5 pollici
Risoluzione1600 x 720 pixel, rapporto 20:9, 270 PPI
TecnologiaLCD IPS
Rapporto schermo/corpo81.75 %
CaratteristicheSensore di luce ambientale, Sensore di prossimità
Hardware
Chip di sistemaMediaTek Helio P35 (12 nm)
ProcessoreOcta-core, 2300 MHz, Arm Cortex-A53, 64-bit
GPUPowerVR GE8320
RAM4GB LPDDR4
Memoria interna64GB
Espansione della memoriamicroSDXC fino a 256 GB
Tipologia di dispositivoSmartphone
Sistema operativoAndroid (9.0 Pie)
Batteria
Capacità5000 mAh
TipoNon sostituibile dall’utente
Fotocamera
RetroTripla fotocamera
Fotocamera principale
16 MP (PDAF)
SpecificheDimensione apertura: F2.0; Dimensione pixel: 1 μm
Seconda fotocamera
2 MP (Macro)
SpecificheDimensione apertura: F2.4; Dimensione pixel: 1.75 μm
Terza fotocamera
2 MP (Informazioni sulla profondità)
SpecificheDimensione apertura: F2.4; Dimensione pixel: 1.75 μm
Registrazione video1920×1080 (Full HD) (30 fps)
Davanti8 MP
Design
Dimensioni164.94 x 75.76 x 9.2 mm
Peso200.0 g
MaterialiRetro: Plastica
ResistenzaSchizzi
BiometriaImpronta digitale (sensore a sfioramento)
PulsantiA destra: Controllo del volume, Tasto di blocco/sblocco
ColoriTurchese, Blu
Cellulare
UMTSBande 5(850), 8(900), 2(1900), 1(2100)
Velocità dei datiLTE-A, HSDPA+ (4G) 42.2 Mbit/s, HSUPA 5.76 Mbit/s
Doppia SIM
Tipo di SIMNano SIM
Multimedia
CuffieJack da 3.5mm
AltoparlantiAuricolare, Altoparlante
Mirroring dello schermoCondivisione wireless dello schermo
Microfono/i aggiuntivo/iper la Cancellazione del rumore
Connettività & Caratteristiche
Bluetooth4.2
Wi-Fi802.11 b, g, n; Wi-Fi Direct, Hotspot
USB
microUSB, USB 2.0
CaratteristicheRicarica
LocalizzazioneGPS, A-GPS, Glonass, Galileo, BeiDou, Cell ID, Posizionamento Wi-Fi
SensoriAccelerometro, Giroscopio, Bussola
Disponibilità
Annunciato ufficialmente02 aprile 2020
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.