Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vedere ultimi file aperti

di

La tua vita, anche quella digitale, è ormai talmente frenetica che, tra una cosa e l'altra, ti sei scordato dove hai salvato un determinato file che stavi modificando fino a poco tempo fa. Lo comprendo: probabilmente è una situazione ben nota a molti, soprattutto a chi è solito lavorare da remoto o comunque effettuare molte operazioni dal PC. Non devi però preoccuparti: aziende come Microsoft e Apple sono a conoscenza di questa necessità e infatti le soluzioni non mancano di certo.

Come dici? Non hai idea di dove trovare queste informazioni? Nessun problema: questo tutorial è qui proprio per spiegarti come vedere ultimi file aperti. Devi infatti sapere che accedere alla cronologia dei file che sono stati aperti sul tuo computer è ormai diventato un gioco da ragazzi, in quanto le stesse aziende che sviluppano i sistemi operativi si sono adoperate affinché funzionalità di questo tipo risultino accessibili in pochi clic.

Insomma, se sei pronto a procedere, non ti resta che metterti comodo e proseguire con la guida. Ti posso assicurare che, se seguirai con attenzione le indicazioni presenti qui sotto, non ci vorrà molto tempo a trovare una soluzione che fa al caso tuo, dato che spesso basta persino premere su un singolo pulsante per arrivare alla schermata di tuo interesse. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura!

Indice

Come vedere ultimi file aperti su Windows

Se l'OS di fiducia che sei solito utilizzare è Windows, ci sono svariati metodi, tra l'altro spesso molto semplici, per vedere quali sono gli ultimi file che hai aperto. Se ti stai chiedendo come fare a vedere gli ultimi file aperti, di seguito puoi dunque trovare svariate soluzioni, che potrebbero tornarti utili per quel che concerne varie versioni del sistema operativo di Microsoft.

Menu Start

Come vedere ultimi file aperti su Windows 11

Se disponi di Windows 11 e stai cercando di comprendere come vedere gli ultimi file aperti, devi sapere che Microsoft ha reso la questione molto semplice da questa versione del sistema operativo. Ti basta infatti premere sul pulsante Start, collocato in basso al centro.

Infatti, potresti non averci fatto caso, ma la sezione Articoli consigliati, presente in basso, mette in evidenza, al contrario di quanto potrebbe lasciare intendere il suo nome, anche programmi aggiunti di recente e file aperti da poco tempo (che si tratti di documenti, immagini e così via), indicandoti, nel caso dei file, anche da quanto tempo hai effettuato l'ultimo accesso.

Tieni però bene a mente che i programmi aggiunti di recente vengono generalmente spostati in alto, quindi potresti voler fare clic sul pulsante Altro, collocato a destra rispetto alla voce Articoli consigliati, per accedere a una lista più estesa. In questo modo, scorrendo verso il basso potrai dare rapidamente un'occhiata a diversi file aperti nell'ultimo periodo. Attenzione però: potresti non trovare esattamente tutto qui, in quanto non devi aspettarti di andare troppo indietro nel tempo (i risultati fanno riferimento semplicemente agli ultimi giorni).

In ogni caso, se vuoi rimuovere un risultato da questa scheda, ti basta fare clic destro sull'apposito riquadro, selezionando poi la voce Rimuovi dall'elenco. Oltre a questo, ti consiglio di recarti nelle Impostazioni di Windows (mediante l'icona dell'ingranaggio, accessibile dal menu Start), spostarti nella sezione Personalizzazione, fare clic sul riquadro Start e abilitare/disabilitare le opzioni che preferisci.

Mostra elementi aperti di recente nel menu Start Windows 11

Infatti, da qui puoi scegliere cosa far comparire all'interno del menu Start. Ad esempio, se non ti interessa avere indicazioni in questa sede relativa ai programmi aggiunti di recente, ti basta spostare su OFF la casella relativa all'opzione Mostra le app aggiunte di recente. Se hai invece intenzione di avere una scorciatoia per i programmi che sei solito utilizzare maggiormente, puoi spostare su ON la voce Mostra le app più usate. Per il resto, chiaramente ti consiglio di lasciare su ON l'opzione Mostra elementi aperti di recente nel menu Start, nella Jump List e in Esplora file.

Perfetto, ora sai come sfruttare al meglio queste funzionalità rapide di Windows 11. Solamente una cosa: a volte il “refresh” degli elementi della sezione Articoli consigliati potrebbe non essere dei più rapidi, ma vedrai che non avrai troppi problemi se vuoi utilizzare questa funzionalità semplicemente per “recuperare” i file che non ti ricordi dove avevi salvato.

Barra delle applicazioni

Barra delle applicazioni File recenti Windows 11

Probabilmente non tutti ne sono a conoscenza, ma in realtà anche la barra delle applicazioni di Windows può risultare particolarmente utile per prendere visione degli ultimi file aperti. Tra l'altro, in questo caso si possono prendere in esame i singoli programmi.

Infatti, se hai lasciato attiva la funzionalità relativa agli elementi aperti di recente che ti ho indicato nel capitolo relativo al menu Start, facendo semplicemente clic destro sull'icona di un programma presente nella barra delle applicazioni in basso potrai visualizzare attività e file aperti di recente con quel programma. In questo caso, le informazioni che compariranno a schermo variano a seconda dell'app scelta, ma se effettui quest'operazione, ad esempio, per Microsoft Word, noterai la presenza della scheda Recenti.

Da quest'ultima potrai aprire rapidamente i file che non trovavi più. Insomma, è tutto estremamente semplice e sono sicuro che non avrai problemi nello sfruttare questa funzionalità. In ogni caso, se vuoi rimuovere un elemento presente in questo contesto, ti basta fare clic destro sull'apposito riquadro e selezionare la voce Rimuovi da questo elenco (tieni però bene a mente che queste indicazioni vengono fornite direttamente dal programma, quindi potresti voler rimuovere i file recenti dall'elenco interno dell'app coinvolta).

Altri metodi

Come vedere ultimi file aperti Esplora file Windows 11

Oltre alle rapide possibilità offerte dal menu Start e dalla barra delle applicazioni di Windows, un altro metodo che puoi utilizzare per vedere i file aperti di recente consiste semplicemente nell'aprire l'Esplora file.

In parole povere, si fa riferimento al programma di gestione dei file preinstallato su Windows, ovvero quello che sei solito utilizzare, ad esempio, per aprire le cartelle. Per avviare quest'ultimo, dunque, ti basta premere sull'icona della cartella gialla (presente in basso nella barra delle applicazioni o nel menu Start), assicurandoti poi di aver selezionato la scheda Accesso rapido, presente sulla sinistra.

Così facendo, in basso troverai la sezione File recenti (20), che come si evince dal nome mette in mostra gli ultimi 20 file aperti sul computer, ottima anche per vedere ultimi file aperti in rete. Tutto molto semplice, anche in questo caso. Tra l'altro, se vuoi rimuovere un risultato presente in questa finestra, ti basta fare clic destro sull'apposito riquadro e selezionare la voce Rimuovi da Accesso rapido. Per il resto, se hai intenzione di visualizzare una lista più completa dei file aperti di recente sul computer, ti basta fare clic destro sul pulsante Start, selezionare l'opzione Esegui, digitare shell:recent w dare Invio.

Perfetto, ora avrai accesso a una cartella in cui potrai dare un'occhiata a un po' tutti i file aperti di recente. Chiaramente non si tratta dei file “veri e propri”, ma semplicemente di collegamenti. Questo significa che se hai cancellato un file in precedenza, non potrai “recuperarlo” in questo modo (in quel caso ti rimando al mio tutorial su come recuperare i file cancellati).

Come accedere cartella file recenti Windows 11

Per il resto, ho un consiglio per te: se vuoi tornare ad accedere rapidamente alla finestra dei file recenti senza passare per Esegui, spostati nel Desktop e fai clic destro su un punto vuoto. Dopodiché, seleziona prima l'opzione Nuovo e poi quella Collegamento: infine, nella finestra che compare, incolla il percorso %AppData%\Microsoft\Windows\Recent\, premi sul pulsante Avanti, scegli il nome da assegnare al collegamento (ad esempio, File recenti) e fai clic sul tasto Fine per concludere la procedura. Così facendo, da ora in poi potrai accedere alla cartella dei file recenti mediante l'apposita icona rapida che hai appena creato sul Desktop.

Molti programmi, poi, consentono di vedere la lista dei file aperti più di recente direttamente al loro interno. Ad esempio, se vuoi sapere come vedere ultimi file aperti Excel, ti basta aprire Microsoft Excel e consultare la lista di file presente nella finestra iniziale.

Cancellare la lista dei file aperti su Windows

Cancella lista file aperti di recente Windows 11

Se vuoi cancellare la lista dei file aperti di recente su Windows ed evitare in questo modo che altre persone possano “ficcare il naso” nei documenti che hai usato negli ultimi giorni, devi sapere che è possibile farlo direttamente mediante le opzioni dell'Esplora file.

Per fare questo, ad esempio, da Windows 11, ti basta aprire l'Esplora file (tramite la classica icona gialla della cartella), premere sull'icona dei tre puntini collocata in alto a destra e selezionare la voce Opzioni.

Nella finestra che compare a schermo, seleziona dunque la scheda Generale, fai clic sul pulsante Cancella collocato nella sezione Privacy e il gioco è fatto: tutti gli elementi presenti nella lista dei file recenti verranno rimossi istantaneamente. Puoi inoltre scegliere se lasciare su ON o meno, a seconda delle tue esigenze, le opzioni Mostra file usati di recente in Accesso rapido e Mostra cartelle usate di recente in Accesso rapido.

Nel caso te lo stessi chiedendo, sì: l'operazione ha effetto anche sulla sezione Articoli consigliati del menu Start (chiaramente non hai disabilitato la cronologia, ma semplicemente cancellato quella esistente, quindi quando aprirai altri file tutto tornerà a comparire), ma le indicazioni rimarranno invece nella barra delle applicazioni. Tuttavia, in quel caso ti ho già spiegato come rimuovere i singoli elementi, procedendo sia dalla barra delle applicazioni che all'interno del programma coinvolto.

File recenti Microsoft Word

A tal proposito, potrebbe interessarti utilizzare anche l'elenco dei file recenti presenti all'interno dei programmi, se non riesci a reperire i file che cerchi tramite le funzionalità di Windows. Tutto varia chiaramente a seconda del programma a cui si fa riferimento, ma generalmente basta seguire percorsi simili a File/Apri > Recenti. Insomma, ora conosci un po' tutto quello che c'è da sapere in merito alla visualizzazione e gestione dei file recenti su Windows.

Come vedere ultimi file aperti su Mac

Se sei un felice possessore di un Mac, devi sapere che i metodi che vengono utilizzati per vedere i file aperti di recenti sono semplici quanto quelli che ho già descritto per Windows. Infatti, anche in questo caso non c'è bisogno di scaricare programmi di terze parti, visto che esistono delle apposite funzionalità integrate nel sistema operativo macOS. Qui sotto puoi trovare tutte le indicazioni del caso, relative al Finder e alle singole applicazioni.

Finder

Come vedere ultimi file aperti Finder macOS

Il metodo più semplice per prendere visione della lista degli ultimi file aperti su macOS è quello di utilizzare il Finder integrato nel sistema operativo di Apple.

Per procedere, apri dunque il Finder (l'icona del volto sorridente che si trova nella barra Dock, in basso a sinistra) e seleziona la voce Recenti dalla barra laterale di sinistra. Se quest'ultima non figura nella barra laterale del Finder, recati nel menu Vai (in alto) e seleziona la voce Recenti da quest'ultimo (oppure premi la combinazione di tasti shift+cmd+f).

Comparirà a schermo una lista con tutti i file aperti di recente sul Mac. Attivando la vista ad elenco (selezionando l'apposita voce dal menu Vista o premendo sull'icona delle linee orizzontali presente nella barra degli strumenti del Finder) e facendo clic sulla colonna Data ultima apertura, potrai scoprire rapidamente quali sono i file aperti più di recente e l'orario in cui sono stati effettivamente usati.

Se non vuoi sapere quali sono gli ultimi file che sono stati usati sul Mac, bensì le ultime cartelle che sono state aperte su quest'ultimo, non devi fare altro che recarti nel menu Vai > Cartelle recenti che si trova in alto. Per il resto, ti consiglio anche di provare a premere sull'icona della mela presente in alto a sinistra, selezionando in seguito la voce Elementi recenti. Da qui potresti infatti trovare indicazioni relative alle app avviate di recente, così come, ad esempio, alcuni documenti aperti di recente.

File recenti aperti nelle applicazioni

File recenti aperti nelle applicazioni QuickTime

Molte applicazioni per macOS offrono un comodo menu per la visualizzazione dei file recenti aperti in esse.

Per intenderci, solitamente questo menu si può richiamare selezionando le voci File > Apri recenti dalla barra presente in alto. Se non riesci a individuare il menu con i file recenti aperti in una determinata applicazione, potresti voler selezionare la voce Aiuto o ? e cercare Recente o Recenti nel riquadro che compare a schermo: in questo modo, dovresti riuscire a trovare il menu con i file recenti in maniera molto semplice.

Cancellare la lista dei file aperti su macOS

Preferenze Finder macOS

Per questioni di privacy, non vuoi che macOS mostri la lista dei file aperti più di recente? Non preoccuparti: Apple ha pensato anche a questo. Di seguito mi appresto ad analizzare la questione.

Iniziando dalla sezione Recenti del Finder, devi sapere che quest'ultima è una cartella smart che non può essere rimossa completamente. L'unica cosa che puoi fare è nascondere la sua icona dalla barra laterale del Finder ed evitare che quest'ultimo si apra con la visualizzazione dei file recenti.

Per nascondere la sezione Recenti nel Finder, apri quest'ultimo e recati nel menu Finder > Preferenze che si trova in alto a sinistra. Nella finestra che compare a schermo, seleziona la scheda Barra laterale e togli il segno di spunta dalla voce Recenti. Dopodiché, per non far aprire il Finder nella sezione Recenti, seleziona la scheda Generali e scegli la cartella in cui desideri far aprire il Finder dal menu a tendina Le nuove finestre del Finder mostrano.

Per il resto, si può invece cancellare completamente la lista dei file aperti in una determinata applicazione (o la lista delle cartelle aperte, nel caso del Finder). Per compiere quest'operazione, non devi far altro che recarti nel menu File > Apri recenti dell'applicazione in uso (Vai > Cartelle recenti per il Finder) e fare sull'opzione Cancella menu presente in esso. Ti consiglio anche di provare a premere sull'icona della mela presente in alto a sinistra, selezionando in seguito prima la voce Elementi recenti e in seguito quella Cancella menu, così da eliminare anche gli elementi che compaiono in quel contesto.

Cancellare la lista dei file aperti su macOS

Se vuoi, puoi anche fare in modo che la lista con gli elementi recenti non si ricrei all'interno delle singole applicazioni. Per ottenere questo risultato, apri Preferenze di sistema (l'icona dell'ingranaggio che si trova sul Dock), seleziona la voce Generali dalla finestra che compare a schermo e imposta il menu a tendina Elementi recenti su 0.

In caso di ripensamenti, potrai ripristinare la visualizzazione dei file recenti all'interno delle applicazioni tornando in Preferenze di sistema > Generali e selezionando il numero di file recenti da visualizzare nel menu dei programmi dal menu a tendina Elementi recenti. Insomma, è tutto molto semplice anche per quel che concerne macOS.

Come vedere ultimi file aperti su smartphone e tablet

File

Anche su smartphone e tablet molte app consentono di vedere i file aperti di recente. Inoltre, dovresti trovare una sezione di Recenti anche nei file manager predefiniti di Android (che sono vari, a seconda dei produttori e delle versioni del sistema operativo) e iOS/iPadOS (dove c'è l'app File di Apple preinstallata).

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.