Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come vedere ultimi file aperti

di

Fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio. Chi ci assicura infatti che, quando lo abbiamo lasciato solo con il nostro computer per pochi minuti, Luca, il nostro amico “fidato”, non abbia sbirciato fra i file del nostro computer? Ebbene, ce lo assicura RecentFilesView.

RecentFilesView è un programma del tutto gratuito che permette di vedere la lista degli ultimi file aperti nel nostro computer. In questo modo possiamo scoprire se, in nostra assenza, qualcuno ha utilizzato il nostro computer e rovistato fra i nostri documenti privati.

Collegati su questo sito Internet e fai click sulla voce Download RecentFilesView per scaricare il programma. Nella stessa pagina Web, scarica la traduzione in Italiano del programma, facendo click sulla voce Italian.

File lista

Al termine dello scaricamento dei due archivi, estraili nella stessa cartella e fai doppio click sul file RecentFilesView.exe per avviare il programma. Viene immediatamente caricata la lista degli ultimi file aperti nel nostro computer.

Per riordinare i file in ordine di apertura, da quelli aperti più recentemente a quelli aperti più lontanamente, fai click sul titolo della colonna Ultimo accesso fino a quando non appare accanto ad essa una freccia rivolta verso il basso.

File lista

Le informazioni più importanti di ogni file (Nome file) sono la data dell’ultimo accesso al file (Ultimo accesso), la data della sua creazione (Data creazione) e della sua ultima modifica (Modificato).

La colonna File mancante ci indica se il file può essere visualizzato (No) o meno (Si) perché, ad esempio, è stato cancellato o l’unità da cui è stata aperta non è più accessibile.

Il programma ci mostra infatti anche i file che sono stati aperti nel nostro computer da una chiavetta USB, un CD-ROM o più in generale da una qualsiasi unità esterna. I file mancanti possono essere individuati subito perché sono marcati anche con un leggero colore rosa.