Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Black Friday 2017
Scopri le migliori offerte della settimana dell'Amazon Black Friday 2017. Vedi le offerte Amazon

App per riconoscere le montagne

di

Stai programmando una nuova escursione in montagna e hai già preparato la tua borsa da viaggio mettendo al suo interno un po’ di tutto: una bussola, la mappa del posto in cui ti recherai, provviste, una torcia… insomma, tutto ciò che potrebbe esserti utile durante il viaggio. Ma sei sicuro di non aver dimenticato proprio nulla? Hai messo nella borsa anche il tuo smartphone o il tuo tablet? Hai visto? Se non te l’avessi ricordato io, saresti partito senza il gadget più importante per la tua escursione: quello che può permetterti di riconoscere le montagne e i posti in cui ti troverai. E già, grazie ad alcune app per riconoscere le montagne, il tuo dispositivo mobile può essere in grado di dirti qual è il nome di una vetta e fornirti varie informazioni che possono esserti utili durante la tua bella escursione montana.

Molte delle applicazioni di cui ti parlerò in questo articolo sono a pagamento, anche se bisogna ammettere che il loro prezzo d’acquisto, che consta in pochi euro, è giustificato dalle numerose funzioni messe a disposizione di chi, come te, ama scoprire tutti i segreti della montagna. Come funzionano queste app? Molte di esse sfruttano la realtà aumentata e l’intelligenza artificiale per aiutare l’utente a riconoscere le montagne e i luoghi visitati: per questo basta puntare la fotocamera del proprio dispositivo su una montagna per sapere qual è il suo nome e avere altre informazioni utili. Posso garantirti che il funzionamento di queste app è semplificato dalla loro interfaccia intuitiva. Per cui non avrai alcun problema a utilizzarle, sempre che tu segua scrupolosamente anche le mie “dritte”.

Sei già pronto per iniziare la “scalata” di questo articolo? Beh, allora non perdiamo altro tempo prezioso e passiamo subito al sodo. Mettiti bello comodo, concentrati sulla lettura dei prossimi paragrafi, prova insieme a me le app che trovi elencate di seguito e, infine, scegli quelle che “porterai” con te nel tuo prossimo viaggio. Buona lettura e buon divertimento!

PeakFinder AR (Android/iOS)

Una delle app per riconoscere le montagne più apprezzate dagli utenti è PeakFinder AR: una soluzione a pagamento, disponibile per dispositivi Android e iOS, che permette di trovare più di 350.000 vette. Funziona offline e permette di sovrapporre l’immagine visualizzata sullo schermo con il resto del panorama. Può essere acquistata per 4,69 euro su Android e per 5,49 euro su iOS.

Dopo aver acquistato e scaricato PeakFinder AR sul tuo smartphone o sul tuo tablet, avvia la app pigiando sul bottone Apri o premendo sulla sua icona collocata nella home screen del tuo device, inserisci le coordinate dell’area in cui ti trovi per far funzionare l’applicativo offline e attendi che venga scaricato il pacchetto relativo all’area in cui ti trovi.

A download completato, PeakFinder AR ti mostrerà la mappa in 3D della zona che hai scaricato (e che quindi puoi consultare anche offline) con i nomi delle relative montagne che sono intorno a te. Se vuoi impostare la modalità di visualizzazione con la fotocamera (è necessario disporre di un dispositivo dotato del sensore giroscopio per utilizzare questa feature) e visualizzare i nomi dei monti visualizzandoli in tempo reale sullo schermo, pigia sul simbolo della fotocamera (in alto a sinistra) e posiziona il tuo dispositivo in corrispondenza del monte che vuoi identificare.

Se, invece, vuoi “viaggiare” fra le vette presenti nelle tue vicinanze, scorri in su o in giù sulle frecce situate a sinistra per modificare l’altezza da terra e scorri con il dito sulle montagne per muoverti virtualmente fra di loro. Per attivare la bussola e visualizzare il panorama corrispondente alla tua esatta direzione geografica, pigia sul simbolo della bussola collocato in alto a sinistra e muovi il dispositivo finché non trovi la montagna che stai cercando. Per rendere più precisa la tua posizione, invece, pigia sul simbolo del mirino (in basso a destra) e consenti al GPS di trovare la tua posizione esatta.

Per accedere alle impostazioni di PeakFinder e modificare il punto di vista dell’app, le unità di misura, il font utilizzato nell’interfaccia etc., pigia sul simbolo (≡) e, nel menu laterale che compare a sinistra, fai tap su una delle voci disponibili: Seleziona punto di vista, per cambiare le coordinate, visualizzare la lista delle montagne disponibili e quant’altro; Vette visibili, per trovare le vette che sono visualizzatili nella tua zona; Impostazioni, per modificare le impostazioni dell’app e calibrare la bussola; Copertura, per scaricare nuove aree; Feedback, per scrivere agli sviluppatori di PeakFinder o Info/Aiuto per visualizzare un piccolo manuale d’uso dell’app.

PeakVisor (Android/iOS)

PeakVisor è un’altra app che ti consiglio di provare per riconoscere le montagne utilizzando il tuo dispositivo Android o iOS. Funziona anch’essa offline, include la modalità di visualizzazione in 3D e permette di visualizzare le montagne e le informazioni che le riguardano utilizzando la fotocamera del proprio dispositivo. L’app può essere acquistata su Android per 4,89 euro e su iOS per 4,49 euro.

Dopo aver acquistato e scaricato PeakVisor sul tuo device, avvia la app e, nella sua schermata iniziale, pigia sul bottone Avvio per visualizzare una demo che ti insegnerà come utilizzare al meglio l’applicativo. Una volta che avrai imparato le basi per utilizzare al meglio PeakVisor, pigia sul bottone Esci dalla demo per utilizzare effettivamente l’applicazione.

A questo punto, posiziona il dispositivo in corrispondenza di una montagna e, come per “magia”, PeakVisor la riconoscerà e ti mostrerà il suo nome. Pigiando sull’etichetta contenente il nome della montagna visualizzata, puoi leggere alcune informazioni aggiuntive, quali l’altezza del monte, la distanza dalla tua posizione, la sua prominenza e puoi persino consultare il relativo articolo su Wikipedia (ove disponibile).

Per cambiare la modalità di visualizzazione di PeakVisor, pigia sul simbolo dei monti: facendo un solo tap, visualizzerai lo “scheletro” delle montagne presenti nelle vicinanze e le relative etichette; facendo due tap visualizzerai soltanto i contorni delle montagne e le relative etichette; facendo tap per tre volte sul pulsante in questione visualizzerai soltanto le etichette delle montagne presenti intorno a te, mentre facendo un quarto tap potrai tornare alla visualizzazione del modello in 3D. Per scattare una foto al panorama che è di fronte a te, invece, pigia sul simbolo della fotocamera e dopo scegli se condividere lo scatto con i tuoi amici o se salvarlo sul tuo device.

Se vuoi modificare alcune impostazioni inerenti PeakVisor, pigia sul simbolo (≡) e, nel menu che compare, fai tap su una delle voci disponibili: Preferiti, per accedere ai tuoi luoghi preferiti; Cerca nelle vicinanze, per cercare le vette che sono vicine a te; Importa la foto, per importare una foto presente nella tua galleria; Demos, per provare nuovamente la demo che ti è stata proposta all’avvio dell’app o Impostazioni, per scaricare nuove mappe offline, ingrandire le etichette, modificare le unità di misura e quant’altro.

ViewRanger (Android/iOS)

Stai cercando un’app che possa aiutarti a riconoscere i migliori percorsi e i migliori sentieri per fare delle magnifiche gite in montagna? In tal caso, ti consiglio di provare ViewRanger, un’app gratuita per dispositivi Android e iOS che permette di trovare sentieri e percorsi ciclabili anche offline. ViewRanger offre anche la funzione Skyline, grazie alla quale è possibile identificare i luoghi circostanti, come monti e laghi (funzione disponibile soltanto sui dispositivi dotati di bussola, GPS, fotocamera e sensori giroscopici). L’app è gratuita, ma per accedere ad alcune funzioni avanzate e a tutti i contenuti presenti in essa è necessario acquistare la versione completa, che costa 9,99 euro.

Dopo aver portato a termine il download di ViewRanger sul tuo dispositivo, avvia la app e fai tap sul bottone Registrati con e-mail o, in alternativa, effettua il login tramite il tuo account Facebook o il tuo account Google pigiando sui relativi pulsanti.

Ad accesso effettuato, completa il tuo profilo ViewRanger inserendo, negli appositi campi di testo, il tuo nome e il tuo cognome. Pigia quindi sul bottone verde Salva profilo e segui le indicazioni che visualizzi a schermo per consentire all’app di utilizzare la tua posizione. Nella schermata successiva, premi sul simbolo dei cartelli segnaletici per trovare un percorso presente nelle vicinanze o per cercarne uno nell’apposita barra di ricerca, pigia sul simbolo della cartina per accedere alla mappa, fai tap sul simbolo dell’omino per accedere al tuo profilo e visualizzare i percorsi scaricati e visualizzare le tue attività oppure pigia sul simbolo della lente di ingrandimento per cercare percorsi, persone o coordinate.

Per visualizzare il nome delle montagne tramite la funzione Skyline (non disponibile su tutti i dispositivi), pigia sul simbolo della montagna situato nella mappa in basso a destra. Se non visualizzi questo simbolo, probabilmente il tuo dispositivo non supporta questa funzione.

Per registrare una traccia, seguire un percorso scaricato in precedenza, pianificare un nuovo percorso, aggiungere un punto di interesse alla mappa e quant’altro, fai invece tap sul simbolo (+) che visualizzi sulla mappa e seleziona l’opzione che ti interessa. Per accedere alle impostazioni dell’app, invece, premi sul simbolo (…) e, nel menu che compare, pigia sulle voci disponibili per acquistare nuove mappe, visualizzare i punti di interesse salvati, gestire il tuo account o modificare alcune impostazioni di visualizzazione riguardanti l’app.

Altre app per riconoscere le montagne

Le app per riconoscere le montagne di cui ti ho parlato nel dettaglio nei paragrafi precedenti non ti hanno entusiasmato più di tanto? Non perderti d’animo! Dai un’occhiata alle applicazioni che trovi elencate di seguito, magari fra queste c’è proprio quella che fa al caso tuo!

  • PeakLens (Android) — quest’app gratuita sfrutta la realtà aumentata per permettere il riconoscimento delle montagne presenti nelle vicinanze e, grazie all’intelligenza artificiale, corregge gli errori di localizzazione che potrebbe fare il GPS, la bussola o uno degli altri sensori del proprio dispositivo. Anche PeakLens funziona offline, previa il download delle mappe di proprio interesse.
  • Mountain Live Explorer (Android) — anche questa app utilizza la realtà aumenta per consentire all’utente di ottenere informazioni su oltre 60.000 vette presenti in Italia, Austria, Germania, Francia, Svizzera e Slovenia. Utilizzare Mountain Live Explorer è semplicissimo: basta puntare lo smartphone in direzione della montagna e visualizzare i nomi che compaiono a schermo. Costa 3,69 euro.
  • PeakHunter (Android/iOS) — questa app è una sorta di diario portatile in cui l’utente può inserire le vette che ha scalato nel corso degli anni. PeakHunter, inoltre, permette di accedere (anche offline) a un database contenente tutte le informazioni su centinaia di montagne di tutto il mondo.
  • Google Maps (Android/iOS) — questa app, disponibile anche sotto forma di servizio online, non ha bisogno di molte presentazioni. Google Maps è gratuita al 100% e permette di visualizzare informazioni dettagliate su praticamente qualsiasi luogo del pianeta, montagne comprese. Se vuoi avere qualche informazione in più su come scaricare Google Maps, leggi pure la guida che ho pubblicato a tal riguardo.