Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aggiornare Windows 10 a Windows 11

di

Vorresti aggiornare il tuo PC con Windows 10 a Windows 11, ma hai sentito dire che non tutti i computer sono idonei a questo upgrade, per il quale servirebbe soddisfare una vasto numero di requisiti. Vorresti dunque informazioni più chiare su come aggiornare Windows 10 a Windows 11 e pertanto sei finito su questo mio tutorial, sperando di trovare le risposte che cerchi.

Se le cose stanno in questo modo, sappi che ti trovi nel posto giusto e che sarò felice di dissipare tutti i tuoi dubbi sull’argomento, illustrandoti dettagliatamente i requisiti e le modalità di aggiornamento a Windows 11. Ciò di cui devi essere in possesso è un processore da minimo 1 GHz, con due o più core in un processore a 64 bit compatibile o SoC (system on a chip), una memoria RAM da 4 GB e uno spazio libero su disco di minimo 64 GB. Inoltre, è necessaria una scheda grafica compatibile con DirectX 12 con driver WDDM 2.0 e uno schermo da almeno 9″ con risoluzione HD (720p) o superiore. Ma non finisce qui.

Per eseguire l’upgrade devi avere anche un firmware di sistema compatibile con UEFI, il microcontroller TPM 2.0 (acronimo di Trusted Platform Module, un microchip integrato o aggiunto alla scheda madre del PC che permette di proteggere i dati a basso livello mediante la generazione e la conservazione di chiavi basate sul sistema in uso), una connessione Internet e un account Microsoft. Se hai tutto pronto, o se magari il tuo unico problema è l’assenza del TPM, continua a leggere: nei prossimi capitoli ti svelerò come passare da Windows 10 a Windows 11 in una manciata di clic!

Indice

Informazioni preliminari

Mr Key Shop

Prima di aggiornare Windows 10 a Windows 11 devi essere sicuro di possedere una regolare licenza d’uso per il sistema operativo. Almeno fino a ottobre 2022, Microsoft assicura l’aggiornamento gratuito da Windows 10 a Windows 11 a tutti coloro che possiedono una copia del suddetto sistema operativo regolarmente attività.

Chi, invece, deve assemblare un nuovo PC o deve passare a un’edizione più avanzata di Windows (es. vuole passare da Windows 10 Home a Windows 11 Pro) deve acquistare un product key per Windows 11. In che modo? Ci sono diverse opzioni e diversi rivenditori ai quali potersi rivolgere.

Lo store ufficiale di Microsoft – almeno nel momento in cui scrivo – vende solo licenze per Windows 10 (da usare per aggiornare all’equivalente edizione di Windows 11) a prezzi pari a 145 euro per l’edizione Home e 259 euro per quella Pro del sistema operativo. È possibile però risparmiare importanti somme di denaro e acquistare licenze specifiche per Windows 11 rivolgendosi a rivenditori terzi.

Tra i rivenditori terzi più affermati e affidabili c’è Mr Key Shop: sito gestito da una società con sedi in Italia e Inghilterra che vende licenze originali al 100% per Windows 11 e altre edizioni del sistema operativo Microsoft (come Windows 10 e Windows Server, di cui ti ho parlato anche nella mia guida su dove e come acquistare i Windows Server), a prezzi inferiori rispetto a quelli ufficiali, in quanto si tratta di licenze rivendute che prima appartenevano ad aziende e società che poi sono passate al cloud (pratica perfettamente lecita secondo le normative europee in materia).

L’acquisto delle licenze su Mr Key Shop avviene in modo completamente digitale e 100% Eco Friendly, senza spreco di materiali e spedizioni fisiche. Dopo il pagamento – che può essere fatto con vari metodi di pagamento sicuri, come PayPalAmazon Pay e carta – si ricevono in pochi secondi sia i product key acquistati che le relative istruzioni di attivazione direttamente via email. Inoltre ci sono la garanzia soddisfatti o rimborsati su tutti gli articoli e la possibilità di ottenere assistenza specializzata gratuita italiana (cosa rara per servizi simili).

Ciò detto, per acquistare la tua licenza per Windows 11 su Mr Key Shop, collegati a questa pagina del sito e clicca prima sull’edizione del sistema operativo di tuo interesse e poi sul pulsante per aggiungerla al carrello. Tra le edizioni disponibili ti segnalo il pacchetto di aggiornamento da Windows 10 a Windows 11 Pro, Windows 11 Home, Windows 11 Professional e Windows 11 Enterprise.

Su Mr Key Shop, però, sono disponibili anche le licenze 100% originali a prezzo scontato per Microsoft Office 2021, Microsoft Office 2019, versioni meno recenti di Microsoft Office (di cui ti ho parlato anche nel mio tutorial su dove e come acquistare Office 2021 per PC e Mac) e vari software antivirus tra i più popolari.

Dopo aver aggiunto tutti i prodotti di tuo interesse al carrello, vai alla cassa di Mr Key Shop, effettua il pagamento seguendo le istruzioni su schermo e otterrai così le tue licenze e le relative istruzioni d’uso via e-mail. Per maggiori informazioni dai pure un’occhiata al mio tutorial specifico su dove e come acquistare Windows 11.

Come aggiornare Windows 10 a Windows 11 gratis

Se sei in possesso della licenza di Windows 10 Home e se il tuo PC dispone di tutti i requisiti illustrati poc’anzi, l’aggiornamento a Windows 11 è gratuito ed è fornito direttamente da Microsoft. E per aggiornare Windows 10 Pro a Windows 11? Stesso discorso: in presenza di tutti i requisiti necessari, indipendentemente dal pacchetto di Windows 10 che possiedi, puoi aggiornare il sistema operativo seguendo una delle procedure descritte qui di seguito.

Windows Update

Aggiornare a Windows 11 con Windows Update

Windows Update è il servizio che si occupa degli aggiornamenti dei sistemi operativi Microsoft Windows e, per tale ragione, puoi aggiornare il tuo sistema Windows 10 a Windows 11 tramite quest’ultimo. Per controllare se il tuo PC è pronto per ricevere Windows 11 procedi così: fai clic sul tasto Start (la bandierina di Windows) e, dal menu apertosi, premi sulla voce Impostazioni. Poi, nel pannello che vedi aprirsi, seleziona la voce Aggiornamento e sicurezza e, sotto alla dicitura Windows Update, fai clic sul pulsante Verifica aggiornamenti.

Se l’aggiornamento è pronto per essere installato e se il PC rispetta tutti i requisiti vedrai comparire, dopo pochi istanti, il pulsante Scarica e installa sul quale dovrai premere per avviare il download. A procedura avviata, fai clic sul pulsante Accetta e installa nel nuovo pannello apertosi e attendi la fine dello scaricamento.

A download ultimato premi sul pulsante Riavvia, appunto per riavviare il dispositivo e cominciare a utilizzare il tuo nuovo sistema operativo dopo che la procedura sarà terminata e il PC nuovamente in azione. Semplice, vero?

Assistente per l’installazione di Windows 11

Aggiornare a Windows 11 con Assistente per l'installazione

Il tuo PC Windows è compatibile ma l’aggiornamento a Windows 11 tarda ad arrivare su Windows Update (può succedere, in quanto la distribuzione del sistema operativo avviene gradualmente) e vuoi sapere come aggiornare Windows 10 a Windows 11 tramite un metodo alternativo? Nessun problema. Se hai un PC con un processore a 64 bit puoi servirti dell’Assistente per l’installazione di Microsoft.

Per utilizzare questo software, collegati quindi alla pagina ufficiale di Microsoft dedicata al download di Windows 11 e fai clic sul pulsante Scarica ora posto sotto alla voce Assistente per l’installazione di Windows 11.

Fatto ciò, esegui un doppio clic sul file Windows11IntallationAssistant.exe e premi sui pulsanti ed Esegui. Dopodiché attendi la verifica della compatibilità del dispositivo e, una volta presa visione dei termini e delle condizioni, premi sul pulsante Accetta e Installa. Fatto ciò, attendi che il tuo PC abbia installato il nuovo sistema operativo e, a operazione conclusa, premi sul pulsante Riavvia ora, per avviare le varie procedure di riavvio dopo le quali potrai cominciare a utilizzare Windows 11 senza perdere alcun dato.

Per tutti i dettagli relativi alla procedura di installazione di Windows 11, ti rimando al mio tutorial dedicato.

Come aggiornare Windows 10 a Windows 11 senza requisiti

Aggiornare a Windows 11 senza requisiti

Non sei in possesso di tutti i requisiti necessari ma vorresti comunque “forzare” l’aggiornamento a Windows 11? La cosa non è impossibile, né illegale, anche se non particolarmente consigliata. Compiendo questa azione, infatti, rischi di danneggiare il tuo PC compromettendone la stabilità (cosa che può causare anche danni molto gravi) oppure, nel caso in cui dovesse andare tutto per il verso giusto, perdere la garanzia del produttore, il supporto di Windows e la possibilità di ricevere aggiornamenti.

Se, nonostante questo, sei intenzionato a procedere, puoi utilizzare la procedura di installazione pulita tramite file ISO (da masterizzare su unità flash USB o su un DVD).

Per servirti di questo metodo, la prima cosa che devi fare è collegarti a questa pagina del sito ufficiale di Microsoft e fare clic sul pulsante Scarica ora, sotto alla voce Creazione di supporti di installazione di Windows 11. Questo passaggio farà sì che venga prelevato il file .exe del Media Creation Tool, sul quale dovrai premere per due volte. Fatto ciò, fai clic sui pulsanti , Accetta e Avanti.

A questo punto non ti resta che apporre il segno di spunta accanto alla voce File ISO, poi premere il pulsante Avanti e decidere in quale cartella del PC salvare l’immagine ISO. Dopo che l’immagine è stata salvata devi copiarla su USB con il software Rufus, che elimina il controllo sul TPM. Puoi usare il programma e dunque aggiornare Windows 10 a Windows 11 senza TPM seguendo le istruzioni che ti ho fornito in questa guida.

Nel caso in cui per qualsiasi ragione non potessi usare Rufus, puoi andare ad agire direttamente nell’Editor del Registro di sistema e forzare la rimozione dei controlli sul TPM – quindi installare liberamente il sistema operativo da chiavetta USB o DVD creato tramite il Media Creation Tool ufficiale – come ti ho spiegato nella mia guida specifica su come installare Windows 11 senza TPM.

Come aggiornare Windows 10 a Windows 11 senza perdere dati

Aggiornare a Windows 11 senza perdere dati

Se le procedure che ti ho descritto in precedenza per quanto riguarda l’aggiornamento da Windows 10 a Windows 11 essendo in possesso dei requisiti e l’aggiornamento a Windows 11 senza requisiti sono andate buon fine non dovresti aver perso nessun dato presente nel PC.

In entrambi i casi, infatti, poco prima dell’installazione definitiva di Windows 11 è richiesto se si desidera mantenere i file personali e le app, mantenere solo i file personali oppure non mantenere niente. Selezionando la prima opzione è possibile non perdere nessun proprio dato riguardante file e applicazioni, quindi sostanzialmente mantenere tutto quello che è presente nel PC.

Articolo realizzato in collaborazione con Mr Key Shop.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.