Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come attivare AirDrop su iPhone

di

Hai comprato da poco un iPhone e hai già acquisito una certa dimestichezza con tutte le sue funzionalità, eccetto AirDrop, la feature grazie alla quale gli utenti con dispositivi Apple possono condividere tra loro foto, video, contatti e altri dati in modalità wireless e ad alta velocità. Vorresti dunque sapere se posso darti una mano e spiegarti in dettaglio come attivare e utilizzare questa tecnologia. Le cose stanno in questo modo, non è vero? Allora sappi che sei capitato sulla guida giusta, al momento giusto.

Se mi concedi qualche minuto del tuo prezioso tempo libero, infatti, possono spiegarti come attivare AirDrop su iPhone e come potertene servire. Ti anticipo già che, contrariamente a quel che tu possa pensare, non dovrai fare nulla di particolarmente complesso o che sia fuori dalla tua portata. Per completezza d’informazione, poi, ti spiegherò anche come fronteggiare eventuali problemi a cui potresti andare incontro cercando di sfruttare questa tecnologia wireless di Apple.

Allora? Sei pronto per iniziare? Sì? Grandioso. Ritagliati cinque minuti di tempo libero, concentrati sulla lettura di quanto sto per proporti e, soprattutto, cerca di mettere in pratica le mie "dritte". Vedrai che, alla fine, resterai soddisfatto da quanto appreso e, soprattutto, dalla velocità con cui riuscirai a scambiare dati tra tutti i dispositivi Apple. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Logo di AirDrop

Prima di spiegarti come attivare AirDrop su iPhone, è mio dovere fare alcune precisazioni al riguardo. In primo luogo, intendo indicarti cos’è esattamente AirDrop e quali sono i dispositivi compatibili con tale tecnologia.

Come ti accennavo a inizio guida, AirDrop è uno strumento disponibile su iOS e macOS, tramite il quale gli utenti che hanno un dispositivo Apple possono condividere tra loro contenuti di vario genere, come foto, video, siti Web, posizioni e molto altro ancora senza fili, in maniera rapida e semplice.

Questa tecnologia utilizza il Bluetooth LE per trasmettere, scoprire e avviare connessioni sotto copertura Wi-Fi, il che contribuisce a rende AirDrop molto veloce e a basso consumo energetico. Per ulteriori approfondimenti, puoi fare riferimento alla mia guida su come funziona AirDrop.

Tutti gli iPhone più recenti supportano AirDrop, mentre sui dispositivi più datati potrebbe non essere possibile sfruttare la suddetta funzione. Per la precisione, AirDrop è fruibile su tutti gli iPhone 5 e modelli successivi e a partire da iOS 7 e versioni successive.

Chiaramente, per poter scambiare dati con un altro utente, è indispensabile che, a sua volta, questo disponga di un dispositivo che supporti l’uso di AirDrop. iPhone a parte, i dispositivi Apple basati su iOS che supportano la funzionalità in questione sono i seguenti: gli iPad (4a generazione o versioni più recenti), gli iPad mini, gli iPad Pro e gli iPod touch (di 5a generazione o versioni più recenti).

Per quanto riguarda, invece, i Mac, AirDrop è fruibile su tutti i Mac del 2012 e modelli successivi (ad esclusione del Mac Pro di metà 2012) aggiornati a macOS Yosemite e versioni successive.

Come attivare AirDrop su iPhone

Screenshot che mostra come attivare AirDrop su iPhone

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, veniamo al nocciolo vero e proprio della questione e andiamo a scoprire, in dettaglio, come abilitare AirDrop su iPhone. Prima di tutto, devi preoccuparti di abilitare sia il Bluetooth che il Wi-Fi sul tuo "melafonino".

Per riuscirci, prendi l’iPhone, richiama il Centro di Controllo effettuando uno swipe dall’angolo in alto a destra dello schermo verso il basso (su iPhone X e modelli successivi) oppure scorrendo dal basso verso l’alto (su tutti gli altri modelli di iPhone). In seguito, fai tap sul pulsante con il simbolo del Bluetooth e su quello con le tacchette del Wi-Fi, in modo tale che diventino colorati di blu, per abilitare le rispettive connessioni.

Oltre che così come ti ho appena indicato, puoi attivare Wi-Fi e Bluetooth sbloccando l’iPhone, accedendo alla home screen, premendo sull’icona delle Impostazioni (quella con il simbolo dell’ingranaggio), selezionando, una alla volta, le voci Wi-Fi e Bluetooth e portando su ON i rispettivi interruttori.

Una volta fatto ciò, assicurati che l’hotspot risulti disabilitato. Per verificare la cosa, richiama il Centro di Controllo come ti ho indicato poc’anzi, effettua una pressione prolungata e decisa sul pulsante con l’antenna e, nel box che si apre, se il pulsante Hotspot personale è colorato di verde premici sopra per disattivare la relativa funzionalità. In alternativa, recati nelle Impostazioni di iOS e, se la voce Hotspot personale risulta selezionabile, facci tap sopra e porta su OFF il relativo interruttore.

Adesso sei finalmente pronto per poter abilitare l’uso di AirDrop. Per cui, richiama nuovamente il Centro di Controllo di iOS, effettua una pressione decisa e prolungata sul pulsante Bluetooth e, nel box che si apre, premi sul bottone di AirDrop.

Tramite il menu che compare su schermo, scegli, a seconda di quelle che sono le tue esigenze e preferenze, l’opzione Solo contatti oppure Tutti. Nel primo caso, potrai inviare elementi mediante AirDrop solo ai contatti presenti nella rubrica dell’iPhone, mentre nel secondo caso a tutti gli altri utenti che utilizzano a loro volta AirDrop.

Oltre che così come ti ho indicato, puoi attivare l’uso di AirDrop recandoti nelle Impostazioni di iOS, facendo tap sulla voce Generali nella nuova schermata visualizzata, selezionando la dicitura AirDrop e scegliendo, tramite l’ulteriore schermata che compare, l’opzione Solo contatti oppure Tutti, in modo tale da decidere per chi rendere attivo il servizio.

Come utilizzare AirDrop su iPhone

Ora che sei riuscito ad attivare AirDrop sul tuo iPhone, puoi usarlo per condividere facilmente i contenuti di tuo interesse con altri dispositivi oltre che, chiaramente, per riceverne. Qui di seguito trovi spiegato come procedere sia in un caso che nell’altro.

Condividere contenuti

Screenshot che mostra come condividere contenuti con AirDrop

Per condividere contenuti con AirDrop dal tuo iPhone, tutto quello che devi fare è aprire l’app all’interno della quale si trova il contenuto che vuoi condividere, selezionare (se necessario) l’elemento di tuo interesse, premere sull’icona per la condivisione (quella con il quadrato e la freccia che va verso l’alto) e scegliere, dal menu che si apre, la foto dell’utente a cui vuoi inviare i dati (in corrispondenza della voce Tocca per condividere con AirDrop).

Una volta avviata la condivisione, l’altro utente riceverà un avviso sonoro e gli verrà mostrata una schermata con un’anteprima del contenuto condiviso, che potrà scegliere di accettare o rifiutare premendo, rispettivamente, sui pulsanti Accetta o Rifiuta. Se l’altro utente accetta, il contenuto condiviso viene salvato e/o aperto in automatico sull’altro dispositivo, tramite l’app adibita alla gestione di quel dato elemento o, nel caso specifico di macOS, nella cartella Download.

Chiaramente, la persona alla quale intendi inviare contenuti utilizzando AirDrop deve, a sua volta, aver abilitato la funzione in questione sul suo dispositivo e deve aver impostato la modalità di ricezione corretta, altrimenti non sarà possibile procedere.

Per fare un esempio pratico, se vuoi condividere una foto tramite AirDrop con un tuo amico, devi aprire l’app Foto facendo tap sulla relativa icona (quella con il fiore multicolore) presente in home screen, devi selezionare l’immagine di tuo interesse, fare tap sull’icona per la condivisione, selezionare la foto profilo del tuo amico nella sezione posta in alto, nel menu che compare, e attendere che quest’ultimo riceva il relativo avviso e accetti la ricezione dell’elemento.

Tieni presente che se utilizzi AirDrop per inviare contenuti a un tuo dispositivo, ad esempio per condividere una foto dal tuo iPhone al tuo Mac, non vedrai l’opzione per accettare o rifiutare la ricezione degli elementi. In tal caso, infatti, il contenuto viene inviato automaticamente al device. L’unica cosa di cui devi sincerarti è che entrambi i dispositivi siano connessi con il medesimo ID Apple.

Ricevere contenuti

Screenshot che mostra come condividere contenuti con AirDrop

Adesso passiamo alla ricezione dei contenuti: se una persona sta provando a inviarti foto, contatti o altro tramite AirDrop, riceverai una notifica sonora e visualizzerai un avviso sul display del tuo iPhone.

Successivamente, potrai scegliere se accettare o rifiutare la ricezione del contenuto di tuo interesse, premendo sui pulsanti Accetta o Rifiuta, visibili su schermo. Se accetti di ricevere il contenuto, quest’ultimo verrà aperto nell’app adibita allo scopo.

Ti faccio un esempio pratico: se un tuo amico vuole inviarti una foto dal tuo suo Mac oppure da iPhone, iPad o iPod Touch, dovrà aprire l’applicazione Foto (quella con il fiore multicolore), selezionare l’icona della condivisione, poi l’opzione AirDrop dal menu che si apre e/o la tua foto.

Una volta fatto ciò, riceverai una notifica apposita sul tuo iPhone. Dopodiché, tramite l’avviso che ti sarà mostrato sullo schermo, potrai scegliere, facendo tap sui bottoni appositi, se accettare o rifiutare la ricezione del contenuto. Accettando, l’immagine verrà aperta direttamente nell’app Foto sul tuo "melafonino".

Anche in tal caso, tieni presente che se utilizzi AirDrop per inviare contenuti a un tuo dispositivo, ad esempio per condividere una foto dal tuo Mac all’iPhone, e se questi risultano collegati al medesimo ID Apple, non vedrai l’opzione per accettare o rifiutare la ricezione dell’elemento: tutto avverrà in modo automatico.

In caso di dubbi o problemi

Screenshot della pagina Web dedicata al supporto per iPhone

Hai seguito per filo e per segno le mie indicazioni su come attivare AirDrop su iPhone ma, in corso d’opera, è sorto qualche intoppo oppure non hai ancora ben capito come procedere? Tenendo conto delle circostanze, il miglior suggerimento che posso offrirti è quello di dare uno sguardo alla sezione del sito Internet di Apple dedicata al supporto per iPhone e alla pagina Web incentrata in via specifica sull’uso di AirDrop su iOS.

Se nemmeno in questo modo riesci a risolvere, ti consiglio allora di metterti in contatto diretto con il servizio clienti di Apple, in modo tale da poter ricevere assistenza personalizzata. Puoi riuscirci in diversi modi: mediante telefono, via Web oppure di persona. Tutti i sistemi sono ugualmente validi, scegli liberamente quelli che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo, in base alle tue esigenze e preferenze.

Per maggiori informazioni riguardo le pratiche descritte in questo capitolo, ti rimando alla lettura del mio articolo dedicato in via specifica a come contattare Apple, tramite cui ho provveduto a parlarti della questione in maniera particolareggiata.