Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come attivare il roaming

di

Hai in programma un viaggio all’estero con i tuoi amici e vorresti poter utilizzare la connessione dati del tuo cellulare per condividere foto, video e post vari in rete così come fai anche in Italia ma non sai come fare per abilitare il roaming per sfruttare la rete del tuo gestore al di fuori dei confini nazionali? No problem, se vuoi posso fornirti io tutte le informazioni di cui hai bisogno. Se mi dedichi qualche minuto del tuo prezioso tempo posso infatti illustrarti, in maniera semplice ma al contempo dettagliata, come attivare il roaming sul cellulare, operazione che, te lo anticipo sin da subito, sebbene apparentemente complicata è in realtà molto semplice da effettuare.

Per riuscire nell’impresa tutto ciò che dovrai fare non sarà altro che accedere alle impostazioni del tuo smartphone (ma anche del tuo tablet, nel caso in cui ne possedessi uno con modulo Cellular al seguito) ed attivare da li l’apposita opzione. L’operazione è possibile sia su Android che su iOS oltre che su Windows Mobile e non sono richieste configurazioni di rete particolari, basta quanto già impostato sul dispositivo per navigare in rete dal Bel Paese. Le modifiche che andrai ad apportare saranno inoltre applicate immediatamente.

Allora? Che ne diresti di mettere le chiacchiere da pare e di iniziare immediatamente a darci da fare? Si? Molto bene. Suggerisco dunque di non perdere altro tempo e di andare finalmente al nocciolo vero e propio della questione. Mettiti bello comodo, afferra il tuo dispositivo e leggi con la massima attenzione le istruzioni che sto per fornirti. Sono sicuro che alla fine potrai dirti ben felice e soddisfatto di quanto appreso e che addirittura in caso di necessità sarai pronto a dispensare utili consigli a tutti i tuoi conoscenti. Ah, quasi dimenticavo: per completezza d’informazione qui di seguito trovi un rapido excursus sulla natura del roaming dati, mentre a fine guida c’è un paragrafo dedicato alla risoluzione di eventuali problematiche riscontrate.

Indice

Cos’è il roaming

Prima di spiegarti in che modo occorre procedere per poter attivare il roaming mi sembra doveroso, come anticipato ad inizio guida, fare chiarezza sulla questione. Cerchiamo dunque di capire innanzitutto che cos’è esattamente “questo” roaming.

Detta in termini molto spiccioli e facilmente comprensibili da tutti, è quello che accade quando la linea mobile in uso fornita da un dato operatore si appoggia ad altri gestori al fine di permettere la consueta possibilità di effettuare chiamate e/o navigare in rete. Trattasi di una condizione che si verifica quando la rete dell’operatore principale, quello con cui è stato stipulato un contratto sul territorio nazionale, non è fruibile.

Occorre tuttavia fare delle fondamentali distinzioni. Il roaming, una volta entrato in azione, può infatti suddividersi in più tipologie. Vediamo quali.

  • Roaming voce – Lo si ha quando il telefonino si appoggia ad altri operatori per l’effettuazione delle telefonate.
  • Roaming dati – Lo si ha quando avviene la navigazione su Internet, sempre tramite un gestore differente da quello di origine,
  • Roaming nazionale – È praticamente quando il roaming avviene nello stesso territorio di riferimento dell’operatore principale.
  • Roaming internazionale – Si verifica quando si è all’estero ed il proprio gestore deve appoggiarsi ad altri operatori per offrire servizi quali voce e dati.

Nel caso specifico del roaming internazionale, bisogna fare un’ulteriore scissione tra roaming nei Paesi dell’Unione Europea e roaming nel resto del mondo.

Nel primo caso, a partire dal 15 giugno 2017 è possibile telefonare, mandare SMS e navigare su Internet in maniera praticamente analoga a quanto è possibile fare in Italia, usando tariffe e promozioni varie già attive sul territorio nazionale sebbene per alcuni piani tariffari comprensivi di bundle e/o traffico dati particolarmente corposi possano essere limitati dagli operatori stessi onde evitare abusi (la cosa, comunque, viene generalmente specificata a chiare lettere dai gestori di riferimento). Il roaming al di fuori dell’UE, invece, è sempre a pagamento (e presenta anche dei costi particolarmente elevati).

Se desideri schiarirti ulteriormente le idee sulla questione, ti suggerisco vivamente di leggere il mio post dedicato all’argomento tramite il quale ho per l’appunto ho provveduto a parlarti del roaming in tutte le sue forme in maniera particolareggiata. Mi raccomando, dagli almeno uno sguardo!

Attivare il roaming

Ora che hai finalmente le idee più chiare riguardo la natura del roaming direi che possiamo passare all’azione vera e propri andando a capire come abilitarne l’uso sul tuo smartphone (o tablet). Leggi dunque le istruzioni che trovi qui di seguito per scoprire subito in che modo procedere.

Su Android

Come attivare il roaming

Se quello che stai usando è un dispositivo Android, per poter attivare il roaming la prima mossa che devi compiere è afferrare il tuo smartphone (o tablet), sbloccarlo ed accedere alla schermata dello stesso in cui risultano raggruppate tutte le app.

Fatto ciò, pigia sull’icona di Impostazioni (quella a forma di ruota di ingranaggio), tappa sulla dicitura Altro presente sotto la voce Wireless e reti oppure su quella Altre reti che trovi sotto quella Connessioni di rete ed abilita l’opzione Roaming dati/Roaming dati nazionale nella sezione Reti mobili del pannello. Pigia quindi su OK per confermare l’esecuzione dell’operazione.

Se non riesci ad abilitare l’opzione relativa al roaming quasi sicuramente è perché non hai attivato prima la connessione dati sul dispositivo. Per risolvere, abilitala (anche solo momentaneamente per attivare il roaming, poi potrai disattivarla ed utilizzarla quanto lo riterrai più opportuno) spuntando la casella che trovi in corrispondenza della voce Connessione dati recandoti in Impostazioni > Reti mobili.

In alternativa, puoi attivare la connessione dati sul tuo dispositivo Android richiamando il centro notifiche dello stesso e facendo poi tap sull’icona di Conn. dati (quella con le due frecce).

Nota: Poiché in circolazione ci sono diverse versioni di Android e poiché spesso i produttori di smartphone (e tablet) applicano delle personalizzazioni al sistema operativo e considerando anche il fatto che non conosco marca, modello e versione dell’OS esatti da te impiegati, le indicazioni di cui sopra potrebbero risultare leggermente differenti nel tuo caso. Qualora così fosse, le voci da te visualizzate su schermo potrebbero leggermente differire sebbene i menu a cui accedere ed i passi da compiere siano sempre gli stessi.

Su iOS

Come attivare il roaming

Possiedi un iPhone (oppure un iPad) e ti interessa capire come attivare il roaming? Allora afferra il tuo dispositivo, sbloccalo, accedi alla home screen e pigia sull’icona di Impostazioni (quella con la ruota di ingranaggio).

Successivamente seleziona la voce Cellulare nella schermata che ti viene mostrata, tappa su Opzioni dati cellulare e portare su ON la levetta presente in corrispondenza della dicitura Roaming dati. Et voilà!

Nel caso in cui effettuando i passaggi di cui sopra non riuscirci a visualizzare l’opzione Roaming dati nelle impostazioni di iOS tieni presente che la cosa è quasi sicuramente riconducibile al fatto che sul tuo iDevice attualmente non risulta abilitata la connessione dati cellulare. Come facilmente deducibile, puoi rimediare alla cosa abilitato la connessione dati sul tuo dispositivo (anche solo momentaneamente per attivare il roaming, poi potrai disabilitarla ed utilizzarla quanto lo riterrai più opportuno) recandoti in Impostazioni > Cellulare e sposando su ON la levetta accanto alla voce Dati cellulare.

Oltre che così come ti ho appena indicato, puoi abilitare la connessine dati cellulare sul tuo iPhone (o iPad) richiamando il Control Center mediante uno swipe dal basso verso l’alto o, se stai usando iPhone X, dall’angolo in alto a destra verso il basso e tappando poi sul pulsante raffigurante l’antenna.

Su Windows Mobile

Come attivare il roaming

Se invece quello che stai utilizzando è un dispositivo Windows Mobile, ciò che devi fare per riuscire ad attivare il roaming è afferrare il tuo dispositivo, sbloccarlo ed accedere alla schermata con l’elenco delle app. Successivamente devi tappare su Impostazioni, devi selezionare la voce Rete cellulare, devi individuare la dicitura Opzioni dati in roaming e devi scegliere l’opzione collega in roaming dal relativo menu.

Nel caso in cui non dovessi riuscire a visualizzare le voci in questione, evidentemente è perché non hai preventivamente attivato la connessione dati sul tuo smartphone. Per rimediare attivala (anche solo momentaneamente per attivare il roaming, poi potrai disattivarla e servirtene al momento opportuno) recandoti in Impostazioni > Rete cellulare e selezionando Si dal menu presente sotto la dicitura Rete dati.

Cosa fare se insorgono problemi

Come attivare il roaming

Per concludere, voglio segnalarti alcune indicazioni che potrebbero farti comodo nel caso in cui pur avendo seguito per filo e per segno le istruzioni di cui sopra stessi riscontrando delle problematiche nell’utilizzo del roaming. Vediamo quali, insieme.

Se il tuo problema è che non sei ancora riuscito ad attivare l’uso del roaming sul tuo cellulare (o sul tuo tablet) e se hai seguito alla lettera le mie istruzioni, l’unico valido suggerimento che posso darti per cercare di risolvere quanto prima la cosa è quello di consultare le apposite pagine Internet di supporto presenti sui siti ufficiali di Apple (clicca qui), dei vari produttori di smartphone e tablet Android (es. Samsung, Huawei, Lenovo ecc.) e di Microsoft (clicca qui), a seconda della marca e del modello del dispositivo in tuo possesso. Si trovano svariate guide decisamente esaurienti al riguardo!

Può altresì esserti d’aiuto dare uno sguardo all pagine dedicate alla configurazione dei vari modelli di smartphone e tablet presenti sui siti Internet dei gestori telefonici italiani (TIM, Tre, Vodafone e Wind). Ci trovi un mucchio di articoli con indicazioni step by step sulla questione, con istruzioni precise ed immagini al seguito.

Se nemmeno procedendo in questo modo riesci a venirne a capo, puoi affidarti al “potere” del buon Google, facendo una rapida ricerca in rete sull’argomento usando parole chiave del tipo “attivare roaming [nome dispositivo]. Così facendo, potresti imbatterti in qualche forum di esperti di cellulari e telefonia in generale o comunque sia dedicati alla questione, con indicazioni dettagliate fornite da altri utenti che, come te, si sono trovati a dover fronteggiare le medesime difficoltà ed hanno risolto. Volendo, puoi prendere tu stesso parte alle discussioni e chiedere informazioni precise agli altri “internauti”.

Se invece sei riuscito ad attivare il roaming sul tuo dispositivo ma purtroppo ti sei ritrovato a dover sostenete dei costi inattesi, il mio suggerimento è quello di metterti in contatto con il servizio clienti del tuo gestore telefonico e di chiedere delucidazioni al riguardo direttamente all’operatore con il quale andrai a parlare spiegandogli la faccenda. Se non sai come riuscirci, puoi consultare le mie guide sull’argomento che ho provveduto a linkarti proprio qui di seguito.