Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come avere un profilo Instagram aesthetic

di

Instagram è il tuo social network preferito e lo utilizzi ormai da tantissimo tempo. Tuttavia, ritieni di non essere particolarmente soddisfatto dei contenuti che pubblichi. In particolare, stai cercando delle idee per rinnovare il tuo stile grafico e pubblicare foto e video più accattivanti. Beh, se le cose stanno così, che ne diresti di puntare sullo stile aesthetic che ultimamente va tanto di moda?

Come dici? L’idea ti stuzzica ma non sai bene come adottare questa soluzione? Non preoccuparti: se vuoi scoprire come avere un profilo Instagram aesthetic, sappi che sono qui per aiutarti. Nei prossimi capitoli di questa mia guida, infatti, ti fornirò una serie di consigli di carattere generale, oltre che a livello pratico, che puoi mettere in atto per modificare lo stile grafico del tuo profilo e adattarlo alle correnti artistiche dello stile aesthetic.

Se, dunque, non vedi l’ora di approfondire l’argomento e di scoprire quali sono i consigli e i suggerimenti che sto per darti, ti suggerisco di metterti bello comodo e di prenderti giusto qualche minuto di tempo libero per seguire questo mio tutorial. Vedrai che, alla fine, riuscirai a trovare l’ispirazione giusta che smuoverà la tua creatività. Arrivati a questo punto, non mi resta che augurarti una buona lettura e un buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

immagine Aesthetic

Prima di spiegarti come avere un profilo Instagram aesthetic, devo fornirti alcune informazioni preliminari utili a tal riguardo.

Innanzitutto, devi sapere che con il termine aesthetic si indica uno stile visuale che è caratterizzato da un richiamo al passato, attraverso l’utilizzo di effetti e filtri che si ispirano gli anni ‘80. Quest’ultimo si è poi evoluto nel corso del tempo, confluendo in altri stili, tra cui l’art hoe e il vintage.

Pertanto, a fronte di queste premesse, bisogna specificare che non esiste un’unica soluzione per creare un profilo Instagram che rispecchi lo stile aesthetic, in quanto quest’arte visiva può essere rimodellata per adattarsi ai propri gusti personali.

In ogni caso, come ti spiegherò nei prossimi capitoli, è possibile utilizzare diverse app per modificare le foto o i video da pubblicare su Instagram e renderli così coerenti al “proprio” stile aesthetic, ottenendo così un profilo armonioso e piacevole da consultare.

Come creare un profilo Instagram aesthetic

Instagram

Come premesso, per creare un profilo Instagram aesthetic è necessario mettere in atto una strategia di progettazione, la quale consiste innanzitutto nell’individuazione dello stile grafico e dei colori da utilizzare.

Fatto ciò, bisogna creare dei contenuti a tema con lo stile scelto e progettare il proprio Feed, così come altre sezioni del profilo Instagram, mantenendo un’omogeneità dal punto di vista visivo. Continua a leggere per saperne di più.

Trarre ispirazione dai profili altrui

Esplora Instagram

La prima cosa che devi fare per creare un profilo Instagram aesthetic è scegliere lo stile grafico che vuoi utilizzare sul tuo profilo.

Come detto, infatti, lo stile aesthetic è, genericamente parlando, è uno stile che presenta un forte richiamo agli anni ’80 e a tutto ciò che viene considerato retrò; tuttavia, non è per forza detto che sia questo l’esatto stile che devi utilizzare per il tuo profilo Instagram, in quanto ci sono altri stili aesthetic molto in voga, come l’art hoe e il vintage.

A tal proposito, ti suggerisco di iniziare con il guardare i profili di altri utenti — anche su social network diversi da Instagram, per esempio Pinterest e Tumblr — per andare alla ricerca di immagini realizzate nei principali stili aesthetic, in modo da farti un’idea dei contenuti maggiormente popolari di questo tipo.

Per effettuare una ricerca su Instagram, premi sull’icona della lente di ingrandimento situata in basso, se stai usando l’app per smartphone, mentre se stai agendo da PC fai riferimento al campo di testo situato in alto.

Adesso, in entrambi i casi, digita hashtag come #aesthetic, #aesthetic, #arthoe #arthoeaestetich #arthoefashion oppure ancora #vintage. Questi sono alcuni esempi dei termini di ricerca che puoi utilizzare per trovare l’ispirazione giusta.

Puoi utilizzare gli stessi hashtag anche su Pinterest, Tumblr e altre piattaforme che prevedono la condivisione di foto e video. Così facendo troverai sicuramente l’ispirazione per i tuoi prossimi contenuti.

Individuare i colori del proprio profilo

Color Palette vaporwave

Un altro consiglio che voglio darti, per aiutarti a creare un profilo Instagram aesthetic, è quello relativo all’individuazione della palette di colori su cui basare i tuoi contenuti.

Lo stile aesthetic, infatti, è solitamente composto da una serie di colori che vanno dalle sfumature di azzurro/blu a quelle di magenta/viola. Sono, inoltre, spesso utilizzati colori che si ispirano al tramonto, quali le sfumature che vanno dal giallo al rosso.

Pertanto, per creare una coerenza stilistica, è importante scegliere una o più palette di colori da usare come colori predominanti all’interno dei propri contenuti pubblicati su Instagram.

Per aiutarti in questo intento, puoi fare una ricerca nelle immagini di Google, digitando termini come “vaporwave aesthetic color palette”, oppure puoi utilizzare siti Web come Color-Hex: un servizio online che fornisce informazioni sui codici dei colori, in formato esadecimale (Hex) o in quello RGB.

Per cercare una o più palette aesthetic sul sito Web in questione, collegati alla sezione Color Palettes e, nel motore di ricerca situato in alto, digita termini come aesthetic o vaporwave. Dopodiché, tra i risultati della ricerca che ti vengono mostrati, fai clic sulla palette di colori da te scelta, per vedere tutti i colori che vi fanno parte e i relativi codici HEX e RGB.

Esistono, inoltre, anche app per smartphone/tablet che svolgono funzionalità analoghe, come per esempio Color Palette per Android o Pantone Studio per iOS/iPadOS.

Modificare foto e video

screenshot app VHS

Dopo aver scelto lo stile e i colori da utilizzare per le tue foto e i tuoi video, è arrivato il momento di modificare i contenuti in questione, attraverso l’utilizzo di apposite app.

Se desideri applicare degli effetti vintage alle tue foto, per fare in modo che rispecchino il più possibile lo stile aesthetic, ti suggerisco di impiegare app specifiche come Huji Cam (Android/iOS/iPadOS), Vintage Cam per Android oppure 1967 per iOS/iPadOS, le quali presentano diversi filtri predefiniti che permettono di “invecchiare” le foto.

Per la modifica dei video tramite preset predefiniti dallo stile retrò, invece, ti suggerisco di impiegare app di editing come Rarevision VHS Camcorder Lite (Android/iOS/iPadOS) o VHS Camrecorder (Android e iOS/iPadOS), che applicano ai filmati importati un effetto con “disturbo dell’immagine”, in stile VHS.

Altre app più generiche che puoi impiegare, sono l’editor video InShot per Android e iOS/iPadOS (un famoso strumento di video editing) e l’editor di foto Snapseed di Google (Android/iOS/iPadOS). Puoi usarle per applicare filtri vintage o retrò ai tuoi contenuti o per modificare “manualmente” parametri quali luminosità, contrasto, colore, tinta, saturazione, HSL o effetto grana della pellicola.

Per maggiori suggerimenti in ottica video, ti suggerisco anche la lettura della mia guida su come fare video Aesthetic, la quale, in realtà, presenta consigli che possono essere applicati anche per la modifica delle foto.

Organizzare il profilo Instagram

Instagram

Dopo aver creato contenuti per Instagram in stile aesthetic, è arrivato il momento di pubblicarli sul celebre social network di proprietà di Facebook.

Puoi scegliere di pubblicare normalmente le foto e/o i video da te realizzati, usando l’app di Instagram, oppure mettere in atto una strategia di pubblicazione più attenta, attraverso l’organizzazione del design del tuo Feed.

In quest’ultimo caso, possono esserti utili delle app per organizzare Instagram, che servono per gestire il proprio profilo attraverso la pubblicazione di contenuti ordinati in un certo modo e/o programmati.

Tra queste, ti segnalo Preview: Planner per Android e iOS/iPadOS, Plann+ per Android e iOS/iPadOS e Planoly per Android e iOS/iPadOS che offrono la possibilità di organizzare in anteprima la pubblicazione dei contenuti sul proprio profilo Instagram, attraverso la creazione di un piano di pubblicazione.

Utilizza, quindi, queste app collegando il tuo account Instagram e caricando una serie di foto o video che vorresti pubblicare, in modo da valutare, nell’insieme, la posizione migliore nel Feed per ciascuna di queste.

Per maggiori informazioni riguardanti l’utilizzo di queste app ti suggerisco di leggere la mia guida sulle app per organizzare Instagram.

Curare tutti gli aspetti del profilo Instagram

Come modificare profilo Instagram

Per avere un profilo Instagram aesthetic al 100% devi curare, oltre al Feed, anche tutte le altre sezioni del social network fotografico che possono essere personalizzate: il nome, la biografia, l’immagine del profilo ed eventualmente anche le copertine delle storie in evidenza, oltre ai font.

Pertanto, per modificare tutto ciò che riguarda il tuo profilo, utilizza il pulsante Modifica il profilo nell’app di Instagram per smartphone, in modo da poter personalizzare sezioni come nome, nome utente, immagine del profilo e biografia.

Per quanto riguarda i testi e, quindi, per cambiare font su Instagram, utilizza app o strumenti online, come Fonts for Instagram per Android, iOS e iPadOS o il sito Web LingoJam che dispone in maniera più specifica di una sezione di generazione di testi chiamata Waporwave Text Generator.

Per cambiare le immagini di copertina delle storie in evidenza, invece, tieni premuto il dito sulle stesse e premi sulla voce Modifica la storia in evidenza. Fai poi tap sulla dicitura Modifica la copertina e, dopo aver scelto l’immagine da utilizzare dalla galleria del tuo dispositivo, premi sul pulsante Fine, per confermare le modifiche. Facile, vero?

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.