Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare un feed Instagram

di

Qualche tempo fa, hai creato un profilo Instagram per esprimere la tua creatività e, dopo alcuni scatti, storie e qualche hashtag ben piazzato, sei riuscito a ottenere un discreto numero di follower. Adesso, però, ti piacerebbe migliorare ulteriormente il tuo feed, caratterizzandolo con quell’armonia tipica dei profili appartenenti a noti creator del settore e speri che io possa aiutarti con qualche “dritta” utile per riuscirci.

Ebbene, se le cose stanno in questo modo, sappi che ti trovi nel posto giusto, al momento giusto! Di seguito, infatti, ti spiegherò alcune tecniche di base per creare un feed instagram che sia omogeneo, armonico e, soprattutto, bello da vedere e scorrere: curare il proprio feed, infatti, significa quasi sempre attirare nuovi fan e, di conseguenza, nuovi follower!

Dunque, senza attendere oltre, mettiti bello comodo e leggi tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: ti anticipo fin da subito che non esistono regole predefinite da seguire, in quanto il grosso del lavoro è a carico della tua fantasia… ma ti assicuro che, con un po’ di pratica e tanta costanza, otterrai risultati notevoli. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come creare un feed Instagram omogeneo

La parola d’ordine per creare un bel feed Instagram è una: creatività. Sebbene, come scoprirai tra non molto, sia possibile seguire degli schemi predefiniti in base a tema, colore e altri dettagli simili, è comunque necessario investire nella creazione dei propri post un bel po’ di fantasia ma soprattutto molta, moltissima pazienza! Ma adesso bando alle ciance e lascia che ti dia qualche “dritta” utile a rendere il feed del tuo profilo Instagram originale e gradevole agli occhi.

Scegliere un argomento per i post

Come creare un feed Instagram

A mio avviso, uno degli aspetti fondamentali ai quali prestare attenzione è la scelta dell’argomento sul quale basare i contenuti del feed: la pubblicazione di immagini coerenti con lo stesso argomento è sicuramente un buon punto d’inizio per dare ordine e continuità al profilo.

Dunque, se il tuo obiettivo è quello di rendere omogeneo il feed, cerca di pubblicare immagini aventi un filo conduttore ben definito: visi, persone, paesaggi, cucina, edifici e così via e cerca di pubblicare un discreto numero di post inerenti la stessa tematica: almeno 9, stando alla grafica attuale dell’app.

Usare una specifica palette di colori

Usare una specifica palette di colori

Oltre alla scelta del tema, è importantissimo prestare attenzione anche alla palette di colori protagonista dei propri scatti. A tal riguardo, cerca di pubblicare immagini le cui tonalità rispondono a una logica definita: colori accesi, scuri oppure neutri, stagionalità, colore preferito e così via.

Oltre alla tua personale preferenza, dovresti scegliere il colore predominante (o i colori dominanti) del tuo feed Instagram anche in base al tema dello stesso. Se sei solito fotografare soggetti in movimento, per esempio, è impensabile orientarsi su una palette monocromatica: bisognerebbe, invece, puntare su una combinazione di colori accesi o stagionali.

Anche in questo caso, puoi modificare la palette del feed quando preferisci, sempre rispettando la regola dei 9 post. Cerca inoltre di mantenere una certa coerenza di tono tra la serie di post precedenti e quella successiva: saltare dai toni accesi al bianco e nero potrebbe essere non gradevole alla vista, mentre passare dal rosa al rosso, oppure a un colore direttamente contrastante come il celeste, rende l’effetto “distacco” molto più interessante!

Scegliere l’effetto giusto

Come creare un feed Instagram omogeneo

Altro elemento da prendere in considerazione, parlando di omogeneità dei post, è l’effetto usato per le immagini da inserire nel feed. A tal riguardo, esistono diverse scuole di pensiero: se si pubblicano foto che seguono una palette “piatta” (come per esempio le tonalità di uno specifico colore), si può scegliere di applicare lo stesso effetto grafico, per aumentare la coerenza visiva tra un post e l’altro.

Al contrario, se i soggetti sono differenti e il feed si basa principalmente sui contrasti di colore, sarebbe indicato individuare, ogni volta, un effetto diverso da applicare a ciascun post, in modo da ottenere una linea cromatica lineare rispetto ai contenuti già presenti nel feed.

Quale filtro usare? Beh, la scelta è tua e tua soltanto; in generale, il mio consiglio è quello di non limitarti ad applicare un filtro predefinito, ma di individuare la combinazione di luci, ombre e tonalità più adatti alla foto che ti appresti a pubblicare.

A tal riguardo, ti sarà utile sapere che l’app di Instagram permette di creare anche filtri personalizzati, ma soltanto in modalità Storia: per usarli, dovrai avviare la pubblicazione di una storia, modificare l’immagine come più preferisci (ed eventualmente salvare il filtro usato) e, anziché procedere con la condivisione della storia, dovrai salvare la foto in memoria e pubblicarla sul feed in un secondo momento. In ogni caso, se gli effetti e i filtri di Instagram non ti soddisfano, puoi sempre modificare le tue immagini mediante app di terze parti dedicate e, in seguito, aggiungerle al tuo feed.

Per maggiori informazioni, ti rimando alla lettura dei miei tutorial su come mettere gli effetti su Instagram, come usare i filtri di Instagram e come cercare filtri su Instagram: sono sicuro che ti torneranno molto utili.

Seguire un layout definito

Come creare un feed Instagram omogeneo

Tonalità sì, ma non solo: un’altra pratica molto spesso usata dai creator di contenuti per Instagram è la scelta di un preciso layout (o format) di pubblicazione per i propri contenuti. Ciò consiste nell’inserire le immagini nel proprio feed seguendo un ordine specifico e ripetuto, con l’intento di catturare l’attenzione del lettore, esattamente come se questi stesse consultando la pagina di un giornale.

Organizzando, idealmente, il feed di Instagram in una griglia avente 3 colonne e un certo numero di righe, lascia che ti elenchi qualche layout da seguire per organizzare le tue foto.

  • Layout orizzontale/a riga: si tratta di uno dei format più semplici ma, al contempo, di grande effetto. Il tutto consiste nel pubblicare le immagini che rispondono un preciso “tema” (ad es. visi, paesaggi o panorami) su una singola riga, per poi applicarne un altro a quella successiva.
  • Layout a scacchiera: si tratta di un format particolare, che consiste nell’alternare due tipi diversi tra post in maniera consecutiva: in molti, per esempio, sono soliti pubblicare una foto, poi una citazione, poi un’altra foto, ancora un’altra citazione e così via. In questo frangente, è importantissimo che la palette di colori resti comunque coerente e che, per le citazioni, vengano usati sempre lo stesso font e la stessa formattazione.
  • Layout verticale/a colonna: questo format consiste nel pubblicare immagini omogenee sulle colonne laterali del feed (cioè sulla prima e sulla terza), delegando quella centrale a contenere elementi di “stacco”, presumibilmente con sfondo bianco e pochi contenuti (ad es. una citazione).
  • Layout a puzzle: consiste nel pubblicare immagini “spezzettate” e suddivise su più post contigui, in orizzontale oppure in verticale. Per una buona riuscita, è indispensabili che le foto da dividere siano in alta qualità. Per maggiori dettagli, leggi il mio tutorial su come fare puzzle su Instagram.
  • Con elemento centrale: questo format, basato idealmente su una griglia fissa 3×3, consiste nel pubblicare una o più immagini contigue sui bordi della griglia (cioè sul quadrato “esterno” composto da 8 elementi), inserendo, nella “casella” centrale, un elemento di distacco oppure un elemento di particolare attenzione (ad es. una citazione relativa alle restanti foto). Affinché il feed a cornice sia efficace, è indispensabile che i contenuti vengano pubblicati tutti insieme, all’inizio di una nuova riga.
  • Con cornice: si tratta di un layout di grande effetto, che prevede la scelta di una precisa cornice per le immagini (meglio se bianca o di colore chiaro) e l’applicazione della stessa per tutti i contenuti del feed, alternando questi ultimi tra orizzontali e verticali. Per un effetto ancora più incisivo, ti consiglio di adottare una palette di colori ben omogenea. Se vuoi sapere come aggiungere cornici alle foto, leggi il mio tutorial dedicato al tema.

Questi sono soltanto alcuni esempi di format ma, ancora una volta, il tutto dovrebbe basarsi sulla tua fantasia e sui tuoi gusti personali! Nulla ti vieta, per esempio, di miscelare tra loro le caratteristiche di più layout e di creare la tua combinazione personalizzata: sbizzarrisciti, sii creativo e i risultati non ti deluderanno!

Come creare un bel feed Instagram: app

Come creare un feed Instagram omogeneo

Hai letto con attenzione tutte le dritte che ti ho fornito finora e sei ben convinto che, applicandole al meglio, riuscirai a creare un bel feed Instagram da mostrare ai tuoi follower. Il problema, però, è che sei alle prime armi e sai già che prima di poter imparare ad agire in modo automatico dovrai pubblicare, eliminare e ripubblicare in ordine diverso i tuoi contenuti più e più volte, così da poter ottenere l’effetto grafico che stavi cercando.

Per ovviare a questo problema, esistono alcune app espressamente dedicate alla progettazione del proprio feed Instagram, le quali consentono di creare e organizzare, nel giro di un paio di tap, una griglia di immagini da aggiungere al proprio feed; una volta ottenuto l’effetto desiderato, si può procedere con la pubblicazione mediante la funzione integrata dell’app.

Sia su Android che su iPhone sono disponibili numerose altre applicazioni di questo tipo, anche gratuite, ciascuna con le proprie caratteristiche e peculiarità. Tuttavia, mi sento in dovere di farti un paio di precisazioni in merito: è possibile che le app distribuite gratuitamente contengano annunci invasivi, che invitano all’acquisto dei corrispettivi a pagamento oppure al download di altre app in “bundle”.

Inoltre, app di questo tipo potrebbero imporre nei rispettivi termini d’uso la raccolta di dati e informazioni personali, le quali potrebbero essere rivendute a terzi e usate per fini di marketing/profilazione: pertanto, prima di acconsentire al loro utilizzo, leggi attentamente l’informativa sulla privacy relativa al servizio offerto, in modo da avere ben chiaro quella che sarà la modalità di trattamento dei dati raccolti.

Per evitare rischi inutili, ti consiglio di consultare per bene la lista dei permessi e le recensioni online. Per esempi concreti di app “pulite” che puoi usare per organizzare il tuo feed Instagram al meglio, leggi il mio tutorial sulle migliori app per organizzare Instagram.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.