Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come collegare il mouse al PC

di

Hai appena acquistato il tuo primo computer e, pur essendo completamente a digiuno in materia informatica, hai deciso di montare da solo le periferiche che lo compongono esternamente. Dopo essere riuscito a collegare il monitor, è arrivata la volta del mouse e, onde evitare di commettere errori, hai deciso di "farti assistere" da Google e di cercare una guida su come collegare il mouse al PC. Per questo motivo, sei capitato sul mio sito Web.

Le cose stanno effettivamente così, dico bene? Allora sappi che potevi trovarti in posto migliore! Di seguito, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come effettuare il collegamento tra il dispositivo di puntamento più celebre al mondo e il computer, analizzando alcuni degli scenari più comunemente verificabili: il collegamento di un mouse USB su PC via cavo, il collegamento di un mouse Bluetooth e il collegamento di un mouse con ricevitore wireless. Dopodiché avrò cura di spiegarti come usare un mouse su due computer insieme e, infine, ti indicherò come poter abbinare agevolmente il Magic Mouse di Apple a Mac e PC Windows.

Dunque, senza esitare un attimo in più, ritaglia qualche minuto del tuo tempo libero e leggi con molta attenzione tutto quanto ho da dirti sull’argomento: sono sicuro che, al termine di questa lettura, avrai acquisito le competenze necessarie per effettuare il collegamento tra il mouse e il PC, nella maniera più adatta alle tue necessità. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come collegare il mouse a PC fisso o notebook

Se disponi di un classico mouse USB e hai necessità di collegarlo a un computer, sia esso fisso o portatile, non ti resta che seguire le indicazioni che mi appresto a fornirti nelle parti successive di questo capitolo, dedicate sia ai computer fissi con sistema operativo Windows, che ai Mac.

Windows

Come collegare il mouse al PC fisso - Windows

I PC fissi rivenduti con a bordo Windows, il sistema operativo di casa Microsoft, sono quasi sempre dotati di porte USB-A, utilizzabili per collegare mouse e altri tipi di dispositivi USB (tastiere, chiavette USB e così via): generalmente, le porte accessibili più facilmente sono situate nella parte anteriore del case oppure su uno dei bordi laterali dello stesso.

Altre porte USB sono poi posizionate sul retro del computer, dove risiedono anche gli altri connettori utili per collegare le periferiche esterne (come la porta HDMI, quella dedicata al monitor).

Ad ogni modo, per poter usare il mouse con Windows, devi semplicemente collegarlo a una porta USB libera sul computer e attendere qualche secondo affinché esso venga riconosciuto dal sistema operativo. Quando ciò avviene, puoi servirti del dispositivo appena collegato, senza effettuare alcuna configurazione aggiuntiva.

Personalmente, ti consiglio di usare le porte USB più difficilmente accessibili, come quelle poste sul retro del case: poiché il mouse è un dispositivo che, probabilmente, non scollegherai spesso, sarebbe conveniente dedicare le porte USB anteriori ad altri device pensati per l’utilizzo temporaneo (ad es. le chiavette USB).

I passaggi illustrati poc’anzi possono essere messi in pratica, senza problemi, anche sui notebook: le porte USB, in tal caso, sono situate su uno dei bordi laterali del portatile.

Se quelle a disposizione non fossero sufficienti, ti consiglio di prendere in considerazione l’acquisto di un hub USB, in grado di aumentare il numero di porte USB a disposizione.

Questi dispositivi, che possono essere acquistati online per pochi euro, devono essere collegati a una porta USB libera e non richiedono nessun tipo di configurazione.

Anker Hub USB 3.0 4 Porte per Trasferimento Dati - Hub USB Multiporta ...
Amazon.it: 13,99 € 11,99 €
Vedi offerta su Amazon
AUKEY Hub USB 4 Porte in Alluminio Super Sottile Hub USB 3.0 per MacBo...
Amazon.it: 13,99 €
Vedi offerta su Amazon
AUKEY Hub USB 3.0 4 Porte SuperSpeed 5Gbps in Alluminio con Cavo USB 3...
Amazon.it: 16,99 €
Vedi offerta su Amazon

Come dici? Il tuo mouse non dispone di porta USB, ma di vecchio attacco PS/2 (lo "spinotto" di colore viola con tanti dentini metallici al suo interno)? Allora devi cercare la relativa porta di connessione (anch’essa di colore viola) sul retro del case, solitamente in alto.

Quando l’hai trovata, collega delicatamente il mouse seguendo le guide metalliche al suo interno e, quando hai fatto, riavvia il computer per far sì che Windows riconosca il dispositivo appena collegato.

Fai attenzione: i computer desktop più moderni potrebbero non disporre di connettore PS/2, mentre sui notebook questo connettore è stato ormai eliminato da tempo. Se necessario, puoi porre rimedio a questo problema e "trasformare" il mouse PS/2 in un mouse di tipo USB, servendoti di un adattatore PS/2-USB, acquistabile per pochi euro, anche online.

UCEC Da USB maschio a PS/2 femmina; cavo adattatore convertitore, per ...
Amazon.it: 15,20 € 7,99 €
Vedi offerta su Amazon
Adattatore Mini USB 2.0 Maschio a PS2 Femmina Mouse Tastiera Convertit...
Amazon.it: 14,99 € 9,99 €
Vedi offerta su Amazon

Se necessario, puoi configurare alcuni aspetti del funzionamento del mouse (ad es. la velocità del puntatore, la traccia o l’utilizzo del mouse con la mano sinistra) tramite le impostazioni del sistema operativo.

Come collegare il mouse al PC fisso

Se stai usando Windows 10, fai clic destro sul pulsante Start (l’icona della bandierina) situata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo, seleziona la voce Impostazioni dal menu che ti viene proposto, clicca sull’icona Dispositivi e, infine, vai su Mouse (a sinistra).

Sulle versioni precedenti di Windows, invece, devi agire tramite il Pannello di Controllo, che puoi richiamare dal menu Start: in tal caso, devi cliccare prima sulla voce Hardware e suoni, poi sulla voce Mouse, situata sotto la sezione Dispositivi e stampanti.

Qualora il mouse non fosse riconosciuto, ti consiglio di collegarlo a un’altra porta USB per verificare che il problema sia da ricondursi a una porta malfunzionante. Qualora il sistema operativo dovesse, invece, lamentare l’assenza di driver, potresti provare a risolvere il problema usando uno dei programmi per driver mancanti, di cui ti ho parlato in uno dei miei precedenti tutorial.

Nota: il funzionamento di alcuni mouse, come quelli da gaming, può essere configurato nel dettaglio previa installazione dei driver e del software di gestione forniti con il dispositivo. A tal proposito, ti invito a far riferimento al manuale d’uso dello stesso per ottenere tutte le informazioni del caso.

Mac

Come collegare il mouse al PC fisso

Se disponi di un Mac di tipo desktop, come l’iMac o il Mac Mini, puoi stare tranquillo: entrambe le famiglie di computer Apple sono dotate di porte USB-A  a cui collegare il mouse. Per la precisione, le porte USB preposte al collegamento del mouse e di altri dispositivi sono situate nella parte posteriore degli iMac.

Sui Mac Mini, le porte USB si trovano, insieme con le entrate Thunderbolt, sul bordo posteriore del dispositivo, nei pressi del pulsante d’accensione dello stesso.

Anche in questo caso, per poter usare un mouse USB, è sufficiente collegarlo a una delle porte libere del Mac e attendere che il sistema operativo lo riconosca in automatico.

Se desideri personalizzarne il comportamento del dispositivo, puoi recarti nell’area delle Preferenze di sistema (accessibile cliccando sull’icona a forma d’ingranaggio situata nel Dock) e cliccare sull’icona Mouse, in modo da accedere alla schermata di configurazione del dispositivo.

In genere, i passaggi da compiere per usare un mouse sui portatili di casa Apple, i MacBook, sono gli stessi; tuttavia, alcuni notebook di questo tipo non sono dotati di porta USB-A, ma di sola porta Thunderbolt, compatibile con lo standard USB-C. In tal caso, puoi arginare facilmente il problema dotandoti di un apposito adattatore USB-A/USB-C, come quelli che ti propongo di seguito.

AUKEY Adattatore USB C a USB 3.0 (2 Pezzi) Connettore Tipo C a USB A p...
Amazon.it: 7,99 €
Vedi offerta su Amazon
Rampow Cavo USB Type-C [ Carica Rapida 3A ] Cavo Tipo C Compatibile pe...
Amazon.it: 7,99 €
Vedi offerta su Amazon
aceyoon Adattatore USB C Femmina USB 3.0 Maschio 2 Pezzi Rapida Ricari...
Amazon.it: 11,23 € 8,98 €
Vedi offerta su Amazon

Come collegare il mouse Bluetooth al PC

Poiché non ami molto avere fili sparsi sulla scrivania, hai optato per l’acquisto di un mouse Bluetooth e, per questo motivo, non hai trovato molto utili le informazioni che ti ho fornito in precedenza. Ebbene, questa è la sezione più adatta al tuo caso: di seguito, infatti, ti spiegherò i passaggi da compiere per abbinare un mouse Bluetooth a un computer Windows e a un Mac.

Windows

Come collegare il mouse Bluetooth al PC

Hai acquistato un mouse Bluetooth e non sai come associarlo al tuo computer? Non ti preoccupare: si tratta di un’operazione estremamente semplice, che adesso andrò a illustrarti in dettaglio.

Per poter collegare un mouse Bluetooth a un PC Windows, devi innanzitutto attivare il Bluetooth sul computer: se disponi di Windows 10, clicca sull’icona del fumetto posta accanto all’orologio e poi sul pulsante Bluetooth (quello con la B stilizzata), finché esso non si illumina.

In alternativa, dovresti poter attivare il Bluetooth dalla tastiera del notebook, premendo il tasto della B stilizzata (eventualmente assieme al tasto Fn) oppure spostando l’apposito interruttore in posizione di acceso. Per maggiori informazioni su come attivare il Bluetooth sul PC, ti invito a leggere la guida che ho dedicato all’argomento.

Se il tuo computer non dispone nativamente del supporto Bluetooth, devi acquistare una chiavetta in grado di fornire tale connettività al computer. Costano pochi euro e si possono reperire in qualsiasi store online.

Bluetooth CSR 4.0 USB Dongle, Ekson Bluetooth trasmettitore e ricevito...
Amazon.it: 7,99 €
Vedi offerta su Amazon
TP-Link UB400 Adattatore Bluetooth USB Dongle Bluetooth 4.0 Wireless, ...
Amazon.it: 10,00 €
Vedi offerta su Amazon
Asus Adattatore USB, Bluetooth V4.0, con Chipset Broadcom
Amazon.it: 16,99 € 15,89 €
Vedi offerta su Amazon

Dopo aver attivato il Bluetooth sul computer, accendi il mouse, spostando su ON l’interruttore fisico posto su uno dei suoi lati o nella parte inferiore e, se necessario, premi il pulsante di accoppiamento per alcuni secondi, finché il relativo LED non inizia a lampeggiare rapidamente.

Fatto ciò, provvedi ad abbinare il mouse Bluetooth al computer seguendo la procedura più adatta al sistema operativo da te in uso.

  • Windows 10 – fai clic destro sul pulsante Start, scegli la voce Impostazioni dal menu che ti viene proposto e clicca sull’icona Dispositivi annessa alla finestra che si apre. In seguito, clicca sulla voce Bluetooth e altri dispositivi (a sinistra), clicca sul pulsante [+] Aggiungi dispositivo Bluetooth o di altro tipo. A questo punto, clicca sulla voce Bluetooth e attendi che il nome del mouse compaia nella lista dei device rilevati. Per concludere, clicca sul suo nome e poi sul pulsante Connetti: a collegamento avvenuto, puoi subito iniziare a usare il nuovo mouse.
  • Windows 8.1 e Windows 7 – apri il Pannello di Controllo richiamandolo dal menu Start, clicca sulla voce Visualizza dispositivi e stampanti e fai clic sull’opzione Aggiungi dispositivo, situata subito sotto la voce Dispositivi e stampanti. A questo punto, clicca sul nome del mouse che compare nella nuova finestra che si apre e clicca sul pulsante Avanti per portare a termine il collegamento.

Chiaramente, la procedura di abbinamento va effettuata soltanto la prima volta che si utilizza il mouse: in seguito, sarà sufficiente accendere quest’ultimo e attivare il Bluetooth del computer affinché i due dispositivi si abbinino automaticamente.

Mac

Come collegare il mouse Bluetooth al PC

Se utilizzi un Mac e intendi collegarvi un mouse Bluetooth, assicurati innanzitutto che il Bluetooth sia attivo sul computer. Per farlo, clicca sulla B stilizzata residente in alto a destra, sul pannello superiore del Mac e, se necessario, clicca sulla voce Attiva Bluetooth annessa al menu che si apre.

Se tale icona non fosse presente nella barra dei menu, accedi alle Preferenze di sistema, cliccando sull’icona dell’ingranaggio annessa alla barra Dock, scegli l’icona Bluetooth e clicca sul pulsante Attiva Bluetooth, posto lateralmente. Infine, per visualizzare la scorciatoia nel pannello del Mac, apponi il segno di spunta accanto alla voce Mostra Bluetooth nella barra dei menu (in basso).

Superato questo step, provvedi ad accendere il mouse spostando su ON la levetta fisica posta su uno dei lati (oppure nella parte inferiore del dispositivo) e, se previsto, premi il pulsante di accoppiamento per alcuni secondi.

In seguito, recati nuovamente nelle Preferenze di Sistema, accedi alla sezione dedicata al Bluetooth, cliccando sull’omonima icona, e attendi che il mouse venga individuato e mostrato nella lista dei device disponibili. Quando ciò accade, fai clic sul pulsante Connetti posto accanto al nome del mouse, poi sul bottone Abbina e il gioco è fatto.

Nota: se il mouse che vuoi abbinare è un Magic Mouse o un Magic Mouse 2, devi, invece, attenerti alle istruzioni che ti ho fornito nel capitolo dedicato di questa guida.

Come collegare mouse wifi al PC

Come collegare mouse wifi al PC

Hai acquistato un mouse con ricevitore USB wireless e ora non sai come collegarlo al computer? Fidati, è molto più semplice di quanto possa sembrare.

Per prima cosa, provvedi a collegare il ricevitore wireless a una delle porte USB libere del computer, inserisci le batterie all’interno del mouse, se necessario, e accendilo, spostando su ON la levetta fisica posta sullo stesso.

A questo punto, se il ricevitore e il mouse sono dotati della funzione plug and play, e quindi pre-abbinati, non devi fare nient’altro, se non iniziare subito a usare il dispositivo. Se, invece, il mouse non dispone di questa funzionalità, devi aver cura di premere il pulsante preposto all’avvio della connessione tra il ricevitore e il mouse stesso: solitamente, esso si trova ai lati di quest’ultimo oppure tra i due pulsanti superiori.

Se disponi di un MacBook Pro dotato di sole porte Thunderbolt (e quindi USB di tipo C) e non riesci a collegarvi il ricevitore, puoi rimediare al problema dotandoti di un adattatore USB-A/USB-C.

AUKEY Adattatore USB C a USB 3.0 (2 Pezzi) Connettore Tipo C a USB A p...
Amazon.it: 7,99 €
Vedi offerta su Amazon
Rampow Cavo USB Type-C [ Carica Rapida 3A ] Cavo Tipo C Compatibile pe...
Amazon.it: 7,99 €
Vedi offerta su Amazon
aceyoon Adattatore USB C Femmina USB 3.0 Maschio 2 Pezzi Rapida Ricari...
Amazon.it: 11,23 € 8,98 €
Vedi offerta su Amazon

Come collegare un mouse a due PC

Come collegare un mouse a due PC

Se è tua intenzione collegare un mouse a due PC contemporaneamente, sappi che puoi agire in due modi diversi: procurandoti uno switch hardware 2 a 1, da collegare a entrambi i computer, oppure utilizzando un apposito programma per la condivisione del mouse.

Se non ne avessi mai sentito parlare, uno switch 2-1 è un componente hardware che, previo collegamento a due computer vicini, permette di condividere tra gli stessi alcune periferiche esterne, come mouse, tastiere e monitor. Il suo funzionamento non è complesso: bisogna collegare la periferica da condividere, in questo caso il mouse, alla porta USB posta sull’unità centrale dello switch.

In seguito, è necessario utilizzare i cavi in uscita per connettere i due lati dello switch ai PC preposti per la condivisione della periferica. Chiaramente, affinché questa soluzione sia comodamente applicabile, i computer devono essere fisicamente vicini.

Completato il collegamento hardware, potrebbe rivelarsi necessario installare un programma dedicato su entrambi i computer. A configurazione avvenuta, è possibile passare il controllo del mouse da un computer all’altro intervenendo su un apposito interruttore, oppure utilizzando una precisa combinazione di tasti.

Gli switch 2-1 possono essere acquistati nei più forniti negozi di articoli informatici, oppure online.

Aten CS22U KVM Switch 2-> 1 USB
Amazon.it: 23,19 €
Vedi offerta su Amazon

In alternativa, puoi collegare il mouse a due PC contemporaneamente utilizzando un programma come ShareMouse, disponibile per Windows e macOS: si tratta di un software commerciale, che però può essere utilizzato gratuitamente per fini personali, a patto di riavviarlo ogni mezz’ora (su stesso suggerimento dell’azienda produttrice) e di non usarlo su più di due PC.

Come collegare un mouse a due PC

Per ottenerlo, collegati a questo sito Internet, apponi il segno di spunta accanto alla casella I accept the license terms e clicca sul pulsante Windows Download, se ti trovi su Windows, oppure su Mac Download, se hai necessità di scaricare il programma su macOS.

A download completato, avvia il pacchetto scaricato (ad es. ShareMouseSetup.exe) e, se ti trovi su Windows, clicca sui pulsanti Next, dopodiché apponi il segno di spunta accanto alla voce I accept the agreement e concludi il setup, cliccando sui pulsanti NextFinish.

Se, invece, ti trovi su macOS, trascina l’icona di ShareMouse nella cartella Applicazioni del Mac, dopodiché accedi a quest’ultima, fai doppio clic sull’icona di ShareMouse e premi il pulsante Apri per superare le restrizioni di sicurezza imposte da macOS (devi farlo solo la prima volta).

Successivamente, clicca sul pulsante Open system preferences annesso alla finestra che si apre a schermo, spostati nella scheda Privacy e clicca sul lucchetto collocato in basso a sinistra per abilitare le modifiche, inserendo, quando necessario, la password di amministrazione del Mac.

Per concludere, apponi il segno di spunta accanto alla voce ShareMouse situata nella parte centrale della finestra e clicca sul pulsante OK residente nella schermata d’avviso di ShareMouse.

Come collegare un mouse a due PC

Quando hai finito, ripeti l’operazione sul secondo computer che intendi controllare e… il gioco è fatto! Se tutto è andato per il verso giusto, dovresti essere sùbito in grado di usare il mouse su entrambi i PC: per riuscirci, devi spostare il cursore oltre il bordo destro dello schermo, partendo dal computer che hai configurato per primo, oppure oltre il bordo sinistro, partendo dal computer che hai configurato per ultimo.

Per disattivare provvisoriamente ShareMouse (e riportare il controllo del mouse al computer principale, cioè quello che hai configurato per primo), premi il tasto Esc della tastiera per due volte consecutive.

Per stabilire l’ordine dei computer, non devi far altro che cliccare sull’icona di ShareMouse (quella a forma di freccetta del mouse) situata nell’area di notifica di Windows oppure nel pannello superiore di macOS e selezionare la voce Monitor Manager dal menu che compare a schermo.

Se lo desideri, puoi accedere alle impostazioni avanzate del programma (sincronizzazione degli appunti e degli eventi, aggiunta di password e così via) cliccando sul pulsante Settings, residente nella finestra vista poc’anzi.

Come collegare il Magic Mouse al PC

Come collegare il Magic Mouse al PC

Hai in dotazione un Magic Mouse di Apple e non sai come abbinarlo al computer? Non temere, è molto più semplice di quanto possa sembrare.

Se il mouse che ti interessa abbinare è un Magic Mouse 2 che ti è stato venduto insieme al Mac, non devi fare nulla per collegarlo a quest’ultimo, se non accenderlo, poiché i dispositivi sono stati pre-abbinati in precedenza dal produttore.

Se hai acquistato il Magic Mouse 2 separatamente, invece, puoi abbinarlo al Mac semplicemente collegandolo al computer tramite un cavo da Lightning a USB, oppure un cavo da USB-C a Lightning.

Apple Cavo da Lightning a USB (1m)
Amazon.it: 25,00 € 15,99 €
Vedi offerta su Amazon
Apple Cavo da Lightning a USB-C (1m)
Amazon.it: 25,00 €
Vedi offerta su Amazon

Ciò che devi fare, una volta ottenuto l’occorrente, è infilare il cavo nella porta Lightning del Magic Mouse e usare l’altra estremità per connettere il mouse al Mac.

A collegamento avvenuto, devi aprire le Preferenze di Sistema e recarti nella schermata Bluetooth per far sì che il dispositivo venga automaticamente riconosciuto: quando ciò accade, puoi scollegare il cavo e iniziare a usare subito il mouse. Tieni presente che il Magic Mouse 2 non può essere usato mentre è collegato tramite cavo.

Se, invece, disponi del Magic Mouse di prima generazione, puoi effettuare il collegamento al Mac usando la "classica" procedura tramite Bluetooth: per poterci riuscire, segui le istruzioni che ti ho illustrato in uno dei capitoli precedenti di questa guida.

Una volta stabilito il collegamento tra il Mac e il Magic Mouse, puoi personalizzare le gesture disponibili recandoti nelle Preferenze di sistema e selezionando la voce Mouse.

Per un maggior controllo sulle gesture, potresti prendere in considerazione l’idea di usare un software di terze parti, come BetterTouchTool, di cui ti ho parlato nella mia guida su come programmare i tasti del mouse.

Collegare il Magic Mouse a Windows

Collegare il Magic Mouse a Windows

Se è tua intenzione collegare il Magic Mouse a Windows e utilizzare, almeno in parte, le gesture disponibili sullo stesso, devi provvedere a installare i driver necessari per l’integrazione di queste ultime, prima ancora di effettuare il collegamento vero e proprio tra mouse e computer.

Sfortunatamente, Apple ha pensato il Magic Mouse per l’utilizzo esclusivo sui Mac e non dispone di driver espressamente dedicati a Windows, tuttavia è possibile arginare il problema installando gli appositi driver di Boot Camp, il "meccanismo" integrato nei Mac che permette di avviare, sugli stessi, anche il sistema operativo Windows. Per informazioni aggiuntive su Boot Camp, ti consiglio di dare un’occhiata alla guida che ho dedicato al tema.

Dunque, tanto per cominciare, collegati al sito Web dedicato ai driver di Boot Camp, clicca sul link Scarica, situato nel riquadro relativo alla versione più recente del Software di supporto per Boot Camp, e attendi che il file venga completamente scaricato sul computer.

A download ultimato, estrai l’archivio (ad es. bootcampx.y.z.zip) in una cartella a piacere, entra nelle cartelle BootCamp, DriversApple e fai doppio clic sul file AppleWirelessMouse64.exe, posto all’interno di quest’ultima, per avviare l’installazione dei driver del Magic Mouse.

A questo punto, clicca sui pulsanti Avanti, apponi il segno di spunta accanto alla voce Accetto il contratto, premi ancora il pulsante Avanti e, per concludere il setup, clicca sul bottone Fine.

Conclusa l’installazione dei driver, puoi abbinare il Magic Mouse 2 (o il Magic Mouse) al tuo PC tramite Bluetooth, attenendoti alle indicazioni che ti ho fornito in questa sezione. Ad associazione avvenuta, puoi gestire il comportamento del mouse recandoti in Impostazioni > Dispositivi > Mouse (su Windows 10) oppure Pannello di controllo > Hardware e suoni > Mouse (sulle versioni precedenti di Windows).

Nota: il file d’installazione per i driver aggiuntivi dedicati a Magic Mouse 2/Magic Mouse è disponibile soltanto per le versioni di Windows a 64 bit.