Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aggiornare PC

di

Aggiornare il computer è un’operazione importantissima, vitale oserei dire. Se non aggiorni regolarmente il sistema operativo del tuo PC, sarai molto più esposto a virus ed attacchi hacker. Ecco perché oggi ho deciso di affrontare l’argomento e di illustrarti come aggiornare il PC in maniera chiara e semplice.

Che tu sia in possesso di un “classico” PC con Windows o di un Mac non importa, entrambi i sistemi sono dotati di funzioni per l’aggiornamento automatico che tengono il computer ragionevolmente al sicuro. Basta capire come usarle e cosa offrono in dettaglio. Sei pronto a scoprirlo? Anche se sei poco esperto di informatica capirai tutto, promesso!

Posizionai dunque bello comodo dinanzi la tua postazione multimediale ed inizia subito a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Alla fine, ne sono certo, avrai le idee perfettamente chiare sul da farsi e potrai dirti ben contento e sodisfatto di quanto appreso. Ah, quasi dimenticavo: per completezza d’informazione, sarà mia premura darti anche qualche dritta in merito all’aggiornamento dei programmi di terze parti installati che possono a loro volta esporre il computer a rischi vari e creare malfunzionamenti quando obsoleti.

Indice

Aggiornare il PC Windows

Se vuoi scoprire come aggiornare il PC ed utilizzi il sistema operativo Windows, devi affidarti a Windows Update che scarica in automatico gli aggiornamenti più importanti per il sistema operativo di casa Microsoft, le versioni più aggiornate di Internet Explorer ed Edge (solo su Windows 10) e le patch correttive per Microsoft Office. Provvede inoltre a scaricare le definizioni per l’antivirus Microsoft Security Essentials e i driver per i componenti hardware supportati.

Il servizio funziona in maniera completamente automatica controllando, scaricando e installando per te tutti gli aggiornamenti critici di Windows (hai presente quella finestrella in basso a destra che compare di tanto in tanto e che ti chiede di riavviare il PC per installare gli aggiornamenti?) ma se vuoi puoi forzare tu la verifica della disponibilità di eventuali updates oppure puoi cambiare queste impostazioni facilmente.

In tal caso, le operazioni da intraprendere variando a seconda della versione di Windows che stai utilizzando. Qui di seguito trovi dunque spiegato come procedere in dettaglio.

Windows 10

Se stai usando Windows 10, accedi al menu Start facendo clic sul relativo pulsante sulla taskbar (quello con la bandierina di Windows), clicca su Impostazioni (l’icona con l’ingranaggio) e seleziona Aggiornamento e sicurezza nella finestra che appare sul desktop.

Verifica che nel menu sulla sinistra risulti selezionata la voce Windows Update (ed in caso contrario selezionala tu) dopodiché clicca sul pulsante Verifica disponibilità aggiornamenti, per verificare se sono disponibili dei pacchetti di aggiornamento da scaricare sul tuo PC.

In alternativa al pulsante potresti anche vedere comparire una voce apposita indicante il fatto che sono stati già individuati degli aggiornamenti ed occorre riavviare il computer oppure pianificare un riavvio.

Come aggiornare PC

Se invece vuoi modificare la modalità e la frequenza con cui vengono cercati, scaricati ed installati i nuovi aggiornamenti, fai clic sulla voce Opzioni avanzate che sta in basso dopodiché clicca sul menu presente sotto la dicitura Scegli come installare gli aggiornamenti e seleziona l’opzione Notifica per la pianificazione del riavvio al posto di Automatico (che è l’impostazione predefinita). Così facendo, ti verrà chiesto di pianificare un riavvio per completare l’installazione degli aggiornamenti, mentre nel caso di una connessione ad Internet a consumo gli update non saranno scaricati.

Come aggiornare PC

Se poi desideri ritardare il download degli aggiornamenti di qualche mese, metti un segno di spunta accanto alla voce Ritarda aggiornamenti. Se invece vuoi fare in modo che Windows Update scarichi anche gli aggiornamenti per gli altri prodotti Microsoft installati sul computer, spunta la casella Scarica aggiornamenti per altri prodotti Microsoft durante l’aggiornamento di Windows.

Se hai necessità di visualizzare la cronologia degli aggiornamenti già effettuati, seleziona la dicitura Visualizza la cronologia degli aggiornamenti sempre annessa alla medesima finestra.

Se possiedi più di un computer che hai collegato al medesimo account Microsoft, ti segnalo altresì che puoi abilitare gli aggiornamenti da più posizioni. In questo modo, scaricherai gli aggiornamenti di Windows da altri PC oltre a Microsoft e potrai velocizzare la procedura in oggetto. Se la cosa ti interessa, clicc sulla voce Scegli come recapitare gli aggiornamenti, porta su ON l’interruttore che compare e seleziona come recuperare gli aggiornamenti scegliendo tra PC nella rete locale oppure PC nella rete locale e su Internet.

Windows 8.x/8, 7 e Vista

Se invece quello che stai usando è Windows 8.x/8, 7 oppure Vista, puoi regolare le impostazioni di Windows Update per aggiornare il PC facendo clic sul pulsante Start (quello con la bandierina di Windows) e cercare il Pannello di controllo nella Start Screen o nel menu Start che appare (dipende dalla versione di Windows impiegata).

Una volta visualizzata sul desktop la finestra del Pannello di controllo, clicca sulla voce Sistema e sicurezza e/o su Windows Update (a seconda del tipo di visualizzazione abilitata). Nella schermata visualizzata, clicca sul bottone Controlla aggiornamenti per avviare la ricerca degli aggiornamenti.

Se Windows ha già provveduto a scaricare gli ultimi aggiornamenti per il tuo computer, la cosa ti verrà segnalata su schermo e potrai dunque procedere con la relativa installazione.

Se invece vuoi modificare le impostazioni relative alla ricerca, al download ed all’installazione degli aggiornamenti, clicca sulla voce Cambia impostazioni che sta nel menu a sinistra.

Successivamente espandi il menu a tendina sotto la dicitura Aggiornamenti importanti e seleziona l’opzione che preferisci tra quelle disponibili: Installa gli aggiornamenti automaticamente (scelta consigliata) (è l’impostazione predefinita), Scarica gli aggiornamenti ma consenti all’utente di scegliere se installarli, Verifica la disponibilità di aggiornamenti ma consenti all’utente di scegliere se scaricarli e installarli oppure Non verificare mai la disponibilità di aggiornamenti (scelta non consigliata).

Come aggiornare PC

Se scegli di lasciare abilitata la ricerca automatica puoi altresì decidere in quali giorni ed a quale ora installare i nuovi aggiornamenti, usando i menu appositi accanto alla voce Installa i nuovi aggiornamenti:.

Ti segnalo poi che sempre nella medesima finestra puoi decidere, apponendo o rimuovendo la spunta dalle relative caselle, se scaricare o meno gli aggiornamenti consigliati allo stesso modo di quelli importati e se consentire oppure no l’installazione di aggiornamenti sul computer a tutti gli utenti.

In tutti i casi, ricordati di confermare le modifiche eventualmente apportate fai clic sul bottone OK che sta in basso.

Aggiornare i programmi di terze parti

Come anticipato in apertura, anche aggiornare i programmi di terze parti installati su Windows è molto importante. Purtroppo l’operazione non può però essere eseguita tramite Windows Update. Per aggiornare il PC in tal senso occorre dunque sfruttare l’apposita funzione di verifica degli aggiornamenti annessa ai singoli software.

Nella maggior parte dei casi è accessibile dalle impostazioni del programma e da li può anche essere abilitato il rilevamento automatico di eventuali nuove versioni.

Per fare un esempio, nel caso del rinomato programma CCleaner (se ben ricordi, te ne ho parlato in maniera approfondita nel mio tutorial sull’argomento), per verificare la disponibilità di una versione più aggiornata del software e per abilitarne il download automatico basta cliccare sulla voce Opzioni che sta nella barra laterale sinistra, selezionare la voce Impostazioni e spuntare la casella Informami sugli aggiornamenti di CCleaner.

Selezionando l’opzione Attiva gli aggiornamenti silenti in background (solo per gli utenti Pro) viene invece attivato il download automatico, mentre cliccando sul collegamento Cerca aggiornamenti che sta in basso a destra vengono cercati gli aggiornamenti alla versione più recente del programma direttamente sul sito Internet di CCleaner.

Come aggiornare PC

In alternativa, basta collegarsi al sito Web dello sviluppatore di riferimento, confrontare il numero di versione del file del software disponibile su quest’ultimo con quello installato sul computer (è sufficiente recarsi nella sezione dedicata alle info per conoscerlo) e, qualora quello online dovesse risultare più aggiornato, eseguirne il download e l’eventuale procedura di installazione sul computer.

Come aggiornare PC

Ulteriori soluzioni utili per eseguire l’update dei programmi di terze parti installati sul tuo computer le trovi segnalate nel mio articolo su come aggiornare programmi, tramite il quale ho provveduto a parlarti di alcuni software dedicati in via specifica allo scopo in questione e di come riuscire nell’impresa sfruttando il Microsoft Store, per quel che concerne le sole app reperite tramite quest’ultimo.

Aggiornare il Mac

Come trasformare WMV in MP4

Se aggiornare il PC è un gioco da ragazzi, aggiornare un Mac forse è ancora più semplice. Merito della funzione Aggiornamento software, che nei sistemi Apple ha lo stesso ruolo di Windows Update su Windows consentendo dunque di aggiornare sistema e driver, e del Mac App Store, il quale permette di aggiornare con un solo clic anche le applicazioni proprio come accade su iPhone ed iPad.

Aggiornare il sistema

Per quanto riguarda l’aggiornamento del sistema, anche macOS controlla periodicamente la presenza di eventuali update provvedendo a scaricarli in automatico.

Quando ciò accade, ti viene mostrata una notifica apposita nella parte in alto a destra dello schermo. Ti basta cliccare sul bottone Riavvia annesso alla stessa per fare in modo che le modifiche vengano effettivamente applicate con il riavvio. In alternativa, puoi posticipare l’effettuazione dell’operazione in questione cliccando sul bottone Più tardi e selezionando l’opzione desiderata dal menu che compare.

Se lo desideri, puoi anche effettuare tu stesso la ricerca “manuale” degli aggiornamenti ed eventualmente anche modificare le impostazioni predefinite per l’individuazione ed il download degli stessi.

Per quel che concerne la ricerca manuale degli aggiornamenti di sistema, apri Preferenze di sistema (l’icona dell’ingranaggio che si trova sulla barra Dock), vai su Aggiornamento software e attendi che venga rilevata la disponibilità di aggiornamenti. Successivamente, per installare eventuali aggiornamenti trovati da macOS, pigia sul bottone Aggiorna ora.

Se utilizzi una versione di macOS precedente alla 10.14 Mojave, devi seguire una procedura leggermente diversa: fai clic sull’icona del Mac App Store (quella con la “A” e lo sfondo azzurro) che trovi sulla barra Dock e seleziona la scheda Aggiornamenti in alto a destra, nella finestra che compare sulla scrivania.

A questo punto, dovrai soltanto attendere che il tuo computer effettui una scansione per la ricerca di tutti gli aggiornamenti disponibili. Nel caso ce ne fossero, potrai scegliere se effettuarli singolarmente facendo clic sul relativo pulsante Aggiorna oppure se mettere automaticamente in coda tutti i vari download pigiando su Aggiorna tutto.

Se, invece, desideri modificare le impostazioni relative alla ricerca e al download automatico degli aggiornamenti, vai in Preferenze di sistema > Aggiornamento software e, se non c’è, apponi il segno di spunta accanto all’opzione Mantieni il Mac aggiornato automaticamente. Successivamente, fai clic sul pulsante Avanzate e attiva o disattiva le varie voci presenti nella schermata che si apre.

  • Cerca aggiornamenti  – per ricerca automaticamente gli aggiornamenti.
  • Scarica i nuovi aggiornamenti quando disponibili – per scaricare automaticamente gli aggiornamenti.
  • Installa aggiornamenti macOS – per installare automaticamente gli aggiornamenti.
  • Installa gli aggiornamenti delle app da App Store – per installare automaticamente gli aggiornamenti per le app scaricate dal Mac App Store.
  • Installa i file dei dati di sistema e agli aggiornamenti di sicurezza – per installare automaticamente gli aggiornamenti di sicurezza critici.

Su macOS 10.13 e precedenti, la procedura da seguire è leggermente diversa: fai clic sull’icona di Preferenze di sistema (quella con l’ingranaggio) che trovi sulla barra Dock e seleziona App Store nella finestra che compare.

Intervieni dunque sulle varie opzioni su schermo così come ritieni sia più opportuno. Puoi scegliere, lasciando (o apponendo) oppure rimuovendo la spunta dalla relativa casella se verificare gli aggiornamenti automaticamente, se scaricare gli aggiornamenti disponibili in background, se installare gli aggiornamenti macOS e se installare i file dei dati di sistema e gli aggiornamenti di sicurezza.

Se le varie voci disponibili non risultano selezionabili o deselezionabili, puoi risolvere facendo clic sul simbolo del lucchetto che sta in basso a sinistra, digitando la password del tuo account utente nel campo apposito che vedi apparire e pigiando sul bottone Sblocca.

Ti segnalo inoltre che sempre dalla stessa sezione di Preferenze di sistema puoi effettuare la verifica manuale della disponibilità degli aggiornamenti come visto insieme poc’anzi agendo dal Mac App Store, facendo clic sul bottone Verifica adesso. In corrispondenza di quest’ultimo ti viene altresì riportata la data dell’ultima verifica effettuata.

Aggiornare le app

Per quanto concerne l’aggiornamento delle applicazioni installate sul computer, le app scaricate dal Mac App Store vengono aggiornate automaticamente mediante l’impostazione di cui ti ho parlato nel capitolo precedente (quella attivabile in Preferenze di sistema > Aggiornamento software > Avanzate). In alternativa, è possibile scaricare manualmente gli aggiornamenti per le app andando nel Mac App Store e selezionando la scheda Aggiornamenti di quest’ultimo.

Per quel che concerne, invece, le applicazioni scaricate da fonti esterne al Mac App Store, puoi verificare la disponibilità di nuovi aggiornamenti manualmente, tramite la funzione apposita annessa alla maggior parte dei programmi, ed eventualmente anche abilitare la ricerca automatica degli stessi, solitamente attivabile nelle loro impostazioni.

Per fare un esempio, nel caso del player video VLC (se ben ricordi, te ne ho parlato in maniera approfondita nel mio tutorial dedicato all’argomento), ti basta cliccare sul menu VLC e poi su Controlla aggiornamenti…. Se sono disponibili degli aggiornamenti, la cosa ti verrà segnalata e potrai subito installarli cliccando su Installa e Riavvia.

Come aggiornare PC

Prima di fare ciò, puoi anche selezionare la voce In futuro scarica e installa automaticamente gli aggiornamenti per, appunto, eseguire il controllo ed il download degli update in automatico.

In alternativa, come nel caso di Windows, puoi collegarti al sito Internet dello sviluppatore di riferimento, confrontare il numero di versione del file dell’applicazione disponibile online con quello installato sul Mac (basta recarsi nella sezione dedicata alle info per visualizzarlo) e, qualora quello in rete dovesse risultare più aggiornato, eseguirne il download e l’eventuale procedura di installazione sul Mac.

Come aggiornare PC

Ulteriori soluzioni utili per aggiornare i programmi di terze parti installati sul tuo computer a marchio Apple le trovi poi segnalate nel mio tutorial su come aggiornare programmi che ti ho segnalato nell’ultimo sotto paragrafo dedicato all’aggiornamento dei PC Windows.