Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come disinstallare un aggiornamento

di

Dopo aver installato un aggiornamento per Windows, il tuo computer ha cominciato ad andare più lento e/o a mostrare degli strani messaggi d’errore? Purtroppo capita. Sebbene l’aggiornamento di un sistema operativo – così come quello di qualsiasi altro software – sia altamente consigliato per evitare problemi di sicurezza (negli aggiornamenti, infatti, gli sviluppatori includono le correzioni per le falle di sicurezza riscontrate nei loro prodotti) e, al tempo stesso, avere funzionalità più avanzate a propria disposizione, può capitare che le cose “vadano storte” e che un update finisca col creare problemi nel funzionamento quotidiano del PC.

Cosa fare in questi casi? Beh, la soluzione più semplice è disinstallare l'aggiornamento causa dei problemi al PC, attendere qualche giorno e vedere se ne viene rilasciata una nuova versione. Quando un aggiornamento dà problemi, infatti, i produttori lo ritirano e poi, nel giro di qualche giorno, ne propongono una versione corretta. Quando ciò non accade, significa che l'update non ha problemi noti e che, quindi, la causa di errori e rallentamenti è da ricercarsi nella configurazione del proprio computer.

Fatta questa doverosa premessa, direi che possiamo passare all'azione: se anche tu, dopo aver installato un aggiornamento, hai riscontrato dei malfunzionamenti sul tuo PC, prenditi qualche minuto di tempo libero, scopri come disinstallare un aggiornamento grazie alle indicazioni che sto per darti e prova a mettere in pratica queste ultime. In pochi clic dovresti riuscire a mettere la situazione a posto. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto.

Indice

Disinstallare un aggiornamento da Windows

Utilizzi un computer equipaggiato con il sistema operativo Windows? Allora ecco le principali procedure che puoi seguire per disinstallare gli aggiornamenti installati tramite Windows Update.

Disinstallazione di un aggiornamento

Se vuoi disinstallare un aggiornamento e utilizzi Windows 10 come sistema operativo, tutto quello che devi fare è cliccare sul pulsante Start (la bandierina collocata nell'angolo in basso a sinistra dello schermo) e accedere al menu delle Impostazioni selezionando l'icona dell'ingranaggio dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, fai clic sull'icona Aggiornamento e sicurezza, seleziona la voce Windows Update dalla barra laterale di sinistra e clicca prima sul collegamento Visualizza cronologia degli aggiornamenti installati e poi su Disinstallare gli aggiornamenti.

Come disinstallare un aggiornamento da Windows 10

A questo punto, individua l'aggiornamento da disinstallare dalla lista di tutti gli aggiornamenti installati sul computer, selezionalo e pigia sul pulsante Disinstalla che si trova in alto per avviarne la disinstallazione. Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante , attendi qualche secondo e l'aggiornamento dovrebbe rimuoversi dal computer. Al termine della procedura, ti verrà chiesto di riavviare il PC: accetta.

Come disinstallare un aggiornamento da Windows 10

Se utilizzi una versione di Windows precedente alla 10 o preferisci agire tramite il pannello di controllo classico, clicca sul pulsante Start (la bandierina collocata nell'angolo in basso a sinistra dello schermo), cerca il pannello di controllo nel menu che si apre e seleziona il primo risultato della ricerca.

Adesso, fai clic sul collegamento Disinstalla un programma, seleziona la voce Visualizza gli aggiornamenti installati dalla barra laterale di sinistra e individua l'aggiornamento da rimuovere. Successivamente, seleziona l'aggiornamento da cancellare, clicca sul pulsante Disinstalla e completa l'operazione cliccando sul pulsante (come ti ho spiegato in precedenza per la procedura dal menu Impostazioni di Windows 10).

Come disinstallare un aggiornamento da Windows

Nota: non tutti gli aggiornamenti di Windows offrono l'opzione per essere rimossi dal pannello di controllo o dal menu Impostazioni del sistema operativo. Se l'update che ha causato problemi sul tuo PC non risulta "disinstallabile", prova una delle soluzioni alternative elencate di seguito.

Ripristino di uno stato precedente di Windows

Ogni volta che Windows installa un aggiornamento, crea automaticamente un punto di ripristino. Questo significa che è possibile accedere all'apposito pannello del sistema e riportare quest'ultimo allo stato in cui era prima di installare l'update.

Per accedere all'utility di ripristino di configurazione di sistema, clicca sul pulsante Start (l'icona della bandierina collocata nell'angolo in basso a sinistra dello schermo), cerca i termini punto ripristino nel menu che viene visualizzato sullo schermo e seleziona il primo risultato della ricerca (che dovrebbe essere Crea un punto di ripristino).

Come disinstallare un aggiornamento

Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante Ripristino configurazione di sistema e scegli cosa fare: lasciando il segno di spunta accanto alla voce Ripristino consigliato, Windows ripristinerà il suo backup più recente (scelta ideale se non hai installato altri programmi, driver o aggiornamenti dopo l'installazione dell'update che ha causato problemi al PC).

Come disinstallare un aggiornamento

Mettendo, invece, il segno di spunta accanto alla voce Scegli un punto di ripristino diverso, potrai scegliere un altro punto di ripristino tra quelli disponibili e riportare il sistema a uno stato più datato. In quest'ultimo caso, dovrai mettere il segno di spunta accanto alla voce Mostra ulteriori punti di ripristino e selezionare il punto di ripristino da utilizzare (dovrebbe riportare la voce Windows Update nella descrizione).

Come disinstallare un aggiornamento

Per rendere effettive le modifiche e ripristinare Windows, in tutti i casi, basta cliccare sui pulsanti Avanti e Fine e attendere il riavvio del sistema.

Disinstallazione dell'ultima major release di Windows

Come disinstallare un aggiornamento

Se i problemi al PC sono subentrati quando hai aggiornato Windows a una nuova major release, quindi a una versione "importante" del sistema operativo Microsoft (es. sei passato da Windows 8.x a Windows 10 o da Windows 10 1703 Creators Update a Windows 10 1709 Fall Creators Update), puoi annullare l'installazione dell'update recandoti nel pannello Impostazioni (l'icona dell'ingranaggio che si trova nel menu Start) e andando su Aggiornamento e sicurezza.

A questo punto, seleziona la voce Ripristino dalla barra laterale di sinistra e, se non sono passati ancora 30 giorni da quando hai installato la nuova versione di Windows, dovresti trovare un pulsante per tornare alla versione precedente del sistema operativo: cliccaci sopra e segui le indicazioni su schermo per rimuovere l'update più recente che hai installato.

La procedura è valida solo per Windows 10: te l'ho illustrata in dettaglio in alcuni miei tutorial, come quello su come disinstallare Windows 10.

Ripristino del sistema

Come disinstallare un aggiornamento

Se nessuna delle soluzioni menzionate in precedenza ha funzionato, mi spiace, ma non ti resta che eseguire un ripristino completo di Windows o, addirittura, una formattazione completa del disco.

Se utilizzi Windows 10, puoi riportare il sistema operativo allo stato di fabbrica senza cancellare i tuoi file personali sfruttando la funzione Reimposta il PC. Se non sai dove trovarla, clicca sul pulsante Start (l'icona della bandierina collocata nell'angolo in basso a sinistra dello schermo), vai su Impostazioni (l'icona dell'ingranaggio collocata sulla sinistra del menu Start) e seleziona la voce Aggiornamento e sicurezza dalla finestra che si apre.

Per concludere, clicca sul pulsante Per iniziare che si trova sotto la voce Reimposta il PC e segui le indicazioni su schermo. Potrai scegliere se ripristinare il sistema mantenendo i tuoi file o se cancellare tutto.

Se non hai Windows 10 o, comunque, vuoi eseguire un'installazione "pulita" del sistema operativo cancellando tutti i dati e tutti i programmi presenti sul PC, segui i miei tutorial su come formattare Windows 10, come formattare Windows 8.1 e come formattare Windows 7.

Disattivazione degli aggiornamenti automatici

Come disinstallare un aggiornamento

Se dopo aver disinstallato un aggiornamento "problematico" di Windows, vuoi che questo non si ripresenti più tramite Windows Update, puoi sfruttare un apposito tool realizzato da Microsoft: si chiama Mostra o Nascondi aggiornamenti e si tratta di un piccolo software che, una volta eseguito, permette di nascondere un aggiornamento in Windows Update, impedendone l'installazione automatica. Te ne ho parlato più in dettaglio nel mio tutorial su come disattivare aggiornamenti automatici Windows 10.

Se, invece, ti servono istruzioni su come bloccare gli aggiornamenti automatici di Windows in maniera completa, consulta l'altro mio tutorial dedicato al tema.

Disinstallare un aggiornamento da macOS

Utilizzi un Mac e stai cercando un modo per disinstallare gli aggiornamenti di macOS? Mi spiace, ma non è possibile. A differenza di Windows, macOS non consente di rimuovere i singoli aggiornamenti scaricati dal Mac App Store: l'unica cosa che si può fare è ripristinare il sistema operativo reinstallandolo tramite Recovery, tramite chiavetta USB o ripristinando un backup di Time Machine.

  • Per reinstallare macOS tramite Recovery, riavvia il Mac e durante la fase di boot del sistema tieni premuta la combinazione di tasti shift+alt+cmd+r. Dopodiché scegli l'opzione Reinstalla macOS dal menu della Recovery, seleziona il disco del tuo computer come unità su cui installare il sistema operativo e segui le indicazioni su schermo. Verrà scaricata e installata sul tuo Mac la versione di macOS in dotazione con il computer o quella più vicina ancora disponibile. La procedura funziona solo su macOS Sierra 10.12.4 o versioni successive. Se utilizzi una versione precedente di macOS, usa la combinazione cmd+r in fase di boot e ripeti i passaggi appena descritti: in questo modo verrà installata sul computer la versione di macOS più recente rispetto alla major release che era presente sul Mac. Maggiori info qui.

Come disinstallare un aggiornamento Mac

  • Per reinstallare macOS tramite chiavetta USB, inserisci la chiavetta USB con i file d'installazione di macOS nel computer, riavvia il sistema e tieni premuto il tasto alt sulla tastiera. Seleziona, quindi, l'unità della chiavetta come unità dalla quale effettuare il boot e installa macOS selezionando l'apposita opzione disponibile sullo schermo (come da Recovery, il menu è lo stesso).
  • Per reinstallare macOS tramite Time Machine, collega l'hard disk che contiene il backup di Time Machine al Mac, avvia il sistema in modalità Recovery (tenendo premuti i tasti cmd+r sulla tastiera), scegli l'opzione Ripristina da backup di Time Machine e seleziona il backup da ripristinare.

Se vuoi formattare completamente il contenuto del disco (cancellando anche i tuoi file personali, oltre che il sistema operativo e i programmi), prima di avviare l'installazione di macOS, seleziona Utility Disco dal menu della Recovery (o della chiavetta USB), scegli il disco che contiene il sistema e inizializzalo cliccando sull'apposito pulsante collocato in alto.

Puoi trovare maggiori informazioni su come reinstallare macOS tramite Recovery o chiavetta USB nel mio tutorial su come installare macOS High Sierra (che, al momento in cui scrivo, è la versione più recente di macOS).

Se dopo aver reinstallato macOS, vuoi disattivare l'installazione automatica degli aggiornamenti, vai in Preferenze di sistema (l'icona dell'ingranaggio che si trova sulla barra Dock), seleziona l'icona di App Store dalla finestra che si apre e togli il segno di spunta dalle voci Installa aggiornamenti macOS e Installa i file dei dati di sistema e gli aggiornamenti di sicurezza.

Come disinstallare un aggiornamento

Agendo come descritto, eviterai l'installazione automatica degli aggiornamenti per macOS ma manterrai attivi gli aggiornamenti per le applicazioni scaricate dal Mac App Store. Per disattivare completamente gli aggiornamenti automatici di macOS e app, togli la spunta dall'opzione Verifica aggiornamenti automaticamente.

Disinstallare un aggiornamento da Android

Come disinstallare un aggiornamento Android

Hai appena installato un aggiornamento sul tuo smartphone o tablet Android e le prestazioni del dispositivo sono calate? L'autonomia della batteria non è più quella di prima? Purtroppo succede e, ahimè, non c'è molto che tu possa fare.

Android, infatti, non prevede una funzione per tornare alle sue versioni precedenti. L'unica potenziale soluzione alla quale ci si può rivolgersi in casi come questi è flashare manualmente una versione più vecchia di Android: operazione abbastanza lunga, ostica e rischiosa, dal momento che scaricando una versione di Android sbagliata (quindi una versione del sistema operativo non studiata appositamente per il proprio device), si rischia di rendere quest'ultimo completamente inutilizzabile. Quasi inutile dire, poi, che l'operazione porta alla cancellazione di tutti i dati presenti sulla memoria del device.

Come dici? Sei disposto ad accettare tutti i rischi del caso e a procedere? Allora effettua una ricerca sui siti specializzati (es. il forum XDA, che è uno dei principali punti di riferimento per gli "smanettoni" del mondo Android) per trovare la ROM più adatta al tuo device e provvedi a flasharla tramite Recovery personalizzata o tramite software come Odin (se hai un terminale Samsung).

Se tutti i nomi e i termini che ho appena menzionato non ti sono familiari, approfondisci la loro conoscenza leggendo il mii tutorial su come effettuare il root su Android, al cui interno trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno per prendere confidenza con Recovery, ROM e altri componenti peculiari del mondo Android. Nei miei tutorial su come sbloccare Samsung e come sbloccare Huawei, invece, puoi trovare degli strumenti da adoperare in maniera specifica con i device Samsung e Huawei.

Disinstallare un aggiornamento da iPhone

Come disinstallare un aggiornamento iPhone

Disinstallare un aggiornamento da iPhone è un'operazione tecnicamente molto semplice, ma praticamente ai limiti dell'impossibilità. Se, infatti, per ripristinare una vecchia versione di iOS su un iPhone (o anche su un iPad) basterebbe collegare quest'ultimo al PC e installare il sistema operativo desiderato con iTunes, Apple rende quasi sempre impossibile l'operazione in quanto chiude le firme necessarie alla convalida, e quindi all'installazione, delle versioni più datate di iOS.

Pe scoprire quali versioni di iOS sono ancora firmate da Apple e quindi sono ancora installabili sul tuo iPhone, collegati al sito Internet IPSW.me, clicca sull’icona dell’iPhone e seleziona il modello di "melafonino" in tuo possesso: le versioni di iOS ancora installabili sul device selezionato sono quelle segnate in verde e con il segno di spunta accanto. Come potrai notare saranno poche o nessuna, esclusa la release di iOS più recente.

Se, per pura curiosità, vuoi approfondire l'argomento, ti rimando al mio tutorial su come annullare aggiornamento iPhone in cui trovi spiegato tutto quello che c'è da sapere.