Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come bloccare aggiornamenti automatici

di

Conservi degli importantissimi documenti di lavoro sul tuo computer e non vuoi correre il rischio che qualche aggiornamento automatico di Windows o di macOS mandi tutto in crash (ogni tanto può succedere) rendendo inaccessibili i dati prima che tu riesca a copiarli su un dischetto? Vuoi scegliere tu quali aggiornamenti installare e quando farlo, senza che sia il sistema a scegliere per te? Allora mi sa che ho qualche consiglio che fa al caso tuo. Posso infatti spiegarti io, passo dopo passo, come bloccare aggiornamenti automatici.

Premesso che gli aggiornamenti di Windows e di macOS sono fondamentali per la sicurezza del sistema operativo e vanno installati SEMPRE, oggi voglio dunque spiegarti come fare per bloccare gli aggiornamenti automatici in modo che, all’occorrenza, possa essere tu a decidere quali update scaricare e quando installarli senza lasciar fare tutto in automatico al sistema e rischiando potenzialmente di compromettere una macchina fondamentale per il tuo lavoro.

Dedicami dunque qualche minuto del tuo prezioso tempo libero e vedrai che in men che non si dica riuscirai finalmente nel tuo intento. Prima che tu possa allarmarti e pensare a chissà cosa ci tengo a precisarti sin da subito che al contrario delle apparenze bloccare aggiornamenti automatici è un’operazione molto semplice da effettuare e che tutti, compreso chi – un po’ come te – non si reputa esattamente un esperto in informatica, posso riuscire nell’impresa. Sei pronto? Si? Benissimo, allora mettiamo al banco le ciance e cominciamo subito a darci da fare.

Indice

Bloccare aggiornamenti automatici su PC

Windows 10

Windows 10

Vuoi capire in che modo bloccare gli aggiornamenti del PC e usi Windows 10? In tal caso, se quello che esegui sul tuo PC è Windows 10 1903 (aggiornamento di maggio 2019) o una versione successiva del sistema operativo Microsoft, clicca sul pulsante Start (l’icona della bandierina collocata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo), dopodiché seleziona l’icona dell’ingranaggio presente nel menu che si apre e, nella finestra che ti viene mostrata in seguito, pigia sull’icona Aggiornamento e sicurezza.

A questo punto, clicca sul pulsante  Sospendi aggiornamenti per 7 giorni e gli aggiornamenti di Windows verranno disattivati per 7 giorni. Puoi ripetere l’operazione per massimo 5 volte, sospendendo Windows Update per 35 giorni.

In alternativa, cliccando sulla voce Opzioni avanzate e selezionando una data dal menu a tendina Seleziona data, puoi scegliere la data esatta fino alla quale sospendere gli aggiornamenti di Windows 10 (sempre fino a 35 giorni). In caso di ripensamenti, puoi riattivare gli aggiornamenti di Windows 10 cliccando sul pulsante Riprendi aggiornamenti.

Se utilizzi una versione di Windows 10 precedente alla 1903, puoi disattivare gli aggiornamenti del sistema operativo solo dal menu Opzioni avanzate (come visto poc’anzi) ma solo se usi un’edizione Pro o Enterprise di Windows (non sull’edizione Home dello stesso). Maggiori info qui.

Windows 8/8.x, 7 e Vista

Come bloccare aggiornamenti automatici

Se invece vuoi imparare come bloccare gli aggiornamenti automatici ed utilizzi Windows 8/8.x, Vista oppure 7 clicca sul pulsante Start annesso alla barra delle applicazioni, digita windows update nel campo di ricerca che a questo punto ti viene mostrato e pigia sul primo risultato che visualizzi.

Nella finestra che a questo punto andrà ad aprirsi, fai clic sulla voce Cambia impostazioni situata nella barra laterale di sinistra dopodiché espandi il menu a tendina collocato al centro dello schermo e seleziona la voce Non verificare mai la disponibilità di aggiornamenti (scelta non consigliata) in modo tale da bloccare del tutto la funzionalità di aggiornamento di Windows.

In alternativa, puoi intervenire in maniera meno “drastica” andando a fare clic sull’opzione Verifica la disponibilità di aggiornamenti ma consenti di scegliere se scaricarli e installarli in modo tale da permettere al sistema operativo di verificare la disponibilità di aggiornamenti informando però l’utente se ci sono update da scaricare senza provvedere a prelevarli ed installarli in maniera automatica.

Oltre che bloccare gli automatici di Windows, è possibile interrompere la procedura di download automatico degli update per altri prodotti Microsoft semplicemente togliendo il segno di spunta dalla voce Scarica aggiornamenti per altri prodotti Microsoft durante l’aggiornamento Windows. Per evitare invece che aggiornamenti di driver e altri update non fondamentali per la sicurezza del sistema vengano effettuati in automatico, ti basta togliere il segno di spunta posto accanto alla voce Scarica aggiornamenti consigliati allo stesso modo degli aggiornamenti importanti.

In tutti i casi, una volta selezionate le opzioni desiderate salva i cambiamenti pigiando sul pulsante OK.

Qualora poi dovessi ripensarci potrai sempre e comunque tornare sui tuoi passi ed abilitare nuovamente gli aggiornamenti automatici. Per fare ciò, accedi nuovamente alla sezione Cambia impostazioni di Windows Update, scegli l’opzione Installa gli aggiornamenti automaticamente (scelta consigliata) dal menu annesso alla sezione Aggiornamenti importanti ed apponi un segno di spunta accanto a tutte le altre voci annesse alla finestra. Per confermare le modifiche apportate pigia sul pulsante OK.

Windows XP

Come bloccare aggiornamenti automatici

Nonostante siano state rese disponibili sul mercato nuove versioni del sistema operativo di casa Microsoft sul tuo computer risulta ancora installato Windows XP e vorresti dunque capire in che modo procedere per poter bloccare aggiornamenti automatici? Beh, mi dispiace dirtelo ma qualora non ne fossi già a conoscenza stiamo parlando di un OS ormai “vetusto” che non viene più supportato e per il qualche non viene più rilasciato alcun aggiornamento (per maggiori informazioni da’ uno sguardo alla apposita pagina Web informativa annessa al sito Internet ufficiale di Microsoft).

Se lo desideri, puoi comunque recarti nell’apposita sezione delle impostazioni del sistema ed abilitare l’apposita funzione di blocco degli aggiornamenti seguendo le indicazioni che trovi qui di seguito ma comunque non ne verranno scaricati di nuovi sul tuo PC, tienine conto.

Se vuoi bloccare gli aggiornamenti automatici di Windows ed utilizzi Windows XP, clicca sul pulsante Start e seleziona la voce Pannello di controllo dal menu che compare. Nella finestra che si apre, clicca prima su Centro sicurezza PC e poi su Aggiornamenti automatici per aprire il pannello di configurazione degli aggiornamenti automatici di Windows.

Metti quindi il segno di spunta accanto alla voce Avvisa ma non scaricarli e non installarli per impostare lo scaricamento e l’installazione manuale degli aggiornamenti di Windows, oppure metti il segno di spunta accanto alla voce Disattiva Aggiornamenti automatici (scelta altamente sconsigliata) e clicca prima su Applica e poi su OK per disattivare del tutto Windows Update.

Per tornare alle impostazioni predefinite per gli aggiornamenti automatici di Windows, torna nel pannello di controllo di Windows Update ed apponi il segno di spunta sulle voci originarie.

Bloccare aggiornamenti automatici su Mac

macOS

Possiedi un Mac ed è tua intenzione bloccare aggiornamenti automatici? Si? Beh, allora sappi che la procedura che devi mettere in pratica per riuscire nel tuo intento è facilissima ed è identica per tutte le versioni del sistema operativo in uso.

Per poter bloccare aggiornamenti automatici su macOS, accedi al Launchpad facendo clic sull’apposita icona annessa al Dock e poi pigia su Preferenze di sistema. In alternativa, accedi a Spotlight pigiando sull’icona raffigurante una lente di ingrandimento collocata nella parte in alto a destra della barra dei menu o premendo la combinazione di tasti cmd+barra spaziatrice, digita “preferenze di sistema” nel campo di ricerca visualizzato e poi fai doppio clic sul primo risultato che visualizzi, quello presente sotto la voce Il migliore.

Nella finestra che a questo punto ti verrà mostrata, clicca sull’icona Aggiornamento software, premi sul pulsante Avanzate e togli il segno di spunta da tutte le opzioni presenti nella finestra successiva.

Se non vedi l’icona Aggiornamento software in Preferenze di sistema, significa che usi una versione datata di macOS e quindi devi agire diversamente. Clicca, quindi, sull’icona App Store e poi togli il segno di spunta presente accanto alla voce Verifica aggiornamenti automaticamente. Tieni presente che togliendo il segno di spunta da tale opzione saranno rimossi automaticamente i segni di spunta anche dalle altre opzioni selezionate.

Se non preferisci bloccare aggiornamenti automatici in maniera totale puoi intervenire sulle singole opzioni disponibili. A  seconda di quelle che sono le tue esigenze e preferenze, puoi togliere il segno di spunta soltanto dalle voci Scarica gli aggiornamenti disponibili in backgroundInstalla aggiornamenti appInstalla aggiornamenti macOS e Installa i file dei dati di sistema e gli aggiornamenti di sicurezza.

Tieni conto che dopo aver provveduto a bloccare aggiornamenti automatici su macOS per poter effettuare eventuali aggiornamenti disponibili manualmente dovrai accedere ad App Store, pigiare sulla scheda Aggiornamenti collocata in alto sulla destra e cliccare poi sul pulsante Aggiorna presente in corrispondenza di ciascun update disponibile oppure sul pulsante Aggiorna tutto per scaricare contemporaneamente tutti gli aggiornamenti disponibili.

In alternativa alla procedura che ti ho appena indicato, dopo aver provveduto a bloccare aggiornamenti automatici su OS X potrai verificare la disponibilità di eventuali update pigiando sull’icona a forma di mela collocata nella parte in alto a sinistra della barra dei menu e portando il cursore del mouse in corrispondenza della voce App Store…. Se sono disponibili degli aggiornamenti vedrai comparire un apposito badge su cui pigiare per accedere rapidamente ad App Store.