Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come collegare una telecamera WiFi al cellulare

di

Hai da poco acquistato una telecamera Wi-Fi o sei in procinto di farlo, in quanto vorresti monitorare il tuo appartamento da remoto, anche da smartphone, e tenere tutto sotto controllo quando sei in viaggio o comunque ti trovi fuori casa per degli impegni.

Non avendo particolare esperienza nella configurazione di questi dispositivi, però, non ti senti molto sicuro sulla procedura da seguire. Inoltre, le istruzioni incluse nella confezione ti risultano un pò troppo sintetiche e di difficile comprensione, mentre da parte tua vorresti fare riferimento a una guida in grado di illustrarti dettagliatamente tutti i passaggi da seguire per completare l’operazione al primo colpo.

Capisco perfettamente le tue perplessità e di conseguenza ho realizzato questo tutorial nel quale ti illustrerò, passo dopo passo, come collegare una telecamera WiFi al cellulare: ti basterà solamente dedicare qualche minuto del tuo prezioso tempo alla sua lettura per apprendere la corretta procedura che, di base, è comune a diverse tipologie di dispositivi di videosorveglianza. Pronto per mettere tutto in pratica? Sì? Benissimo. Allora buona lettura e buon lavoro!

Indice

Come collegare una telecamera WiFi al cellulare

telecamera wi-fi

Apprendere come collegare una telecamera WiFi al cellulare non è assolutamente un compito difficile da eseguire, o riservato a esperti del settore. Si tratta, infatti, di una semplice configurazione che va eseguita tramite una procedura guidata veloce e intuitiva.

Condizione essenziale affinché l’associazione fra smartphone e telecamera vada a buon fine è che entrambi i dispositivi siano attestati sulla stessa rete wireless. Dunque, è opportuno assicurarsi che il cellulare sia collegato al Wi-Fi della propria abitazione o ufficio, dopodiché occorre procedere al download dell’app di riferimento sviluppata dal produttore del dispositivo di videosorveglianza.

Una volta eseguita tale operazione, è necessario effettuare anche la registrazione di un account al rispettivo servizio, che consente di accedere a funzionalità di monitoraggio aggiuntive (alcune potrebbero essere soggette al pagamento di un abbonamento supplementare) e di associare in maniera univoca la telecamera all’account.

La schermata principale dell’app mostra sempre un’apposita funzione per l’aggiunta di un nuovo dispositivo. La procedura, fondamentalmente, si compone di due fasi: inizialmente viene eseguita l’identificazione della telecamera mediante la lettura di un codice QR univoco presente, di solito, sull’etichetta della telecamera stessa.

Per concludere, quindi, occorre trasmettere alla telecamera le credenziali di accesso alla rete Wi-Fi tramite l’app, in modo da abilitare il monitoraggio da remoto del dispositivo. Ora, però, passiamo ai fatti e vediamo le istruzioni specifiche relative ad alcuni modelli tra i più diffusi (come ti dicevo, comunque, i passaggi da compiere sono comuni un po’ per le videocamere di tutti i produttori).

Ezviz

aggiungere telecamera ezviz da app

Se hai bisogno di collegare il tuo smartphone a una telecamera Wi-Fi di Ezviz, uno dei più noti produttori di apparati di videosorveglianza domestica, ecco le indicazioni alle quali devi fare riferimento. Io mi sono avvalso del modello da interno C6N ma le procedure da seguire sono molto simili anche per altri modelli.

Come prima cosa, dunque, procedi al download dell’app di riferimento, che prende proprio il nome della casa produttrice, ovvero Ezviz: quest’ultima è facilmente reperibile sia su dispositivi Android dalla versione 5.0 (verifica anche su store alternativi se il tuo device non dispone dei servizi Google), sia su iPhone/iPad dalla versione iOS/iPadOS 10.0.

Per averla a disposizione è sufficiente premere sul pulsante Installa/Ottieni dai link sopra indicati e attendere il download e l’installazione del software (ove richiesto, verificando anche la propria identità).

Fatto? Bene, allora avvia l’app facendo tap sulla relativa icona che compare in home screen, quindi esegui la registrazione di un account Ezviz: puoi scegliere di utilizzare un profilo già esistente relativo ai servizi Google o Facebook, premendo sulla relativa icona (in tal caso verrai rimandato al rispettivo modulo di autenticazione), o scegliere di crearne uno ex-novo pigiando sul pulsante Crea nuovo account.

Se decidi di optare per quest’ultima soluzione, al passaggio successivo dovrai compilare i campi Nome, Email o Telefono e selezionare il tuo Paese dall’apposito menu, confermando poi il tutto premendo sul bottone Continua. Per concludere l’operazione, quindi, dovrai approvare i termini e le condizioni di utilizzo premendo sulla voce Accetto e, successivamente, creare una nuova password sicura, che è possibile registrare pigiando il pulsante Crea un account.

Ti verrà contestualmente inviata una email (o un SMS, dipende dal canale selezionato in precedenza) con all’interno un codice che dovrà essere riportato nel campo preposto mostrato nella schermata seguente dell’app.

Una volta fatto ciò, accederai automaticamente alla schermata iniziale dell’app, al centro della quale è presente il pulsante [+] per l’aggiunta di un nuovo dispositivo. Una volta premuto, viene mostrato un elenco di tipologie di dispositivo: nel caso in oggetto, dunque, occorre selezionare l’opzione Telecamere.

Questa operazione comporta in automatico l’apertura della fotocamera dello smartphone (previa autorizzazione all’accesso da parte app, premendo sul pulsante Consenti presente nella relativa notifica). A questo punto, non devi far altro che inquadrare il codice QR presente nella base della telecamera, assicurandoti allo stesso tempo che il dispositivo sia collegato alla rete elettrica e, pertanto, acceso.

Non appena eseguito il riconoscimento della telecamera, sfiora la dicitura il dispositivo è acceso, collocata in fondo alla schermata in questione, quindi pigia il sottostante bottone Avanti. Ora è venuto il momento di collegare la telecamera al Wi-Fi della tua abitazione, ovvero di connettere il dispositivo al router. Per farlo, premi il pulsante Avvia che ti viene mostrato al passaggio seguente.

collegamento telecamera ezviz da app

In questa fase la telecamera mostra inizialmente una spia rossa la quale, dopo una breve fase di avvio, diventa blu. Non appena ciò avviene, sfiora la voce La spia lampeggia di blu situata in fondo all’attuale schermata e premi il pulsante Avanti.

Qualcosa non sta funzionando a dovere e, in particolare, dopo una congrua attesa, la spia continua a rimanere rossa? In questo caso occorre premere la dicitura La spia non lampeggia di blu ed eseguire il reset seguendo gli step che vengono proposti nelle schermate successive: per questa specifica occorrenza puoi anche fare riferimento alla mia guida dedicata.

L’ultimo passaggio consiste nel fornire alla telecamera la password di accesso al router digitandola nell’apposito campo e pigiando il bottone Avanti: la rete, infatti, risulterà valorizzata in base a quella configurata sul tuo smartphone.

A seguire, fornisci l’autorizzazione per l’accesso al router, premendo sul bottone Connetti nell’apposita notifica che ti viene mostrata, quindi scegli l’ambiente nel quale è stata posizionata la telecamera (al fine di identificarla meglio) e premi sul bottone Avanti per completare la configurazione.

Ecco fatto! Da questo momento ti basterà solamente pigiare sull’anteprima dell’inquadratura della telecamera, che risulterà in stato online, per poter accedere alla riprese in tempo reale del tuo dispositivo di videosorveglianza.

Wansview

Wansview app aggiunta dispositivo

Se disponi di una telecamera di WansView, non avrai difficoltà a collegarla alla tua rete Wi-Fi seguendo le semplici istruzioni esposte nei prossimi paragrafi: per la circostanza ho utilizzato il modello Q5 con camera a 1080P, ma sostanzialmente la procedura è la medesima che caratterizza anche altri dispositivi prodotti da questa azienda.

L’app da scaricare per configurare il tutto è WansView Cloud, che puoi reperire facilmente sia su terminali Android (se non disponi dei servizi Google, verifica su store alternativi), sia per iPhone.

Una volta avviata l’applicazione, premendo sulla sua icona, è necessario eseguire l’iscrizione al servizio, premendo sulla voce Registrati situata in alto a destra nella schermata di autenticazione e compilando i campi che vengono proposti. In alternativa, puoi considerare anche di associare il tuo account Google, pigiando sull’apposita icona collocata in basso.

Una volta fatto ciò, l’app mostra sùbito, nella schermata principale, la funzionalità per l’associazione di un nuovo apparato: ti basterà, infatti, pigiare sul bottone Aggiungi dispositivo per avviare la relativa procedura. Al passaggio successivo, seleziona la tipologia di prodotto corrispondente: in questo caso specifico, dunque, occorre premere sull’immagine associata al modello Q5.

Wansview collegamento rete Wi-Fi da app

A seguire, collega la telecamera alla rete elettrica, quindi attendi una breve fase di avvio, al termine della quale i LED posti sul retro dell’apparecchio cominceranno a lampeggiare alternando il blu e il rosso. Nel momento in cui ciò avviene, premi il pulsante Lampeggia sulla nuova schermata dell’app, quindi, al passaggio successivo, inserisci la password della rete Wi-Fi alla quale risulta collegato il tuo smartphone, in modo da attestare anche la telecamera sullo stesso router.

È venuto il momento di svolgere l’associazione della telecamera, operazione che si svolge in questo modo: noterai che sullo schermo dello smartphone ti viene mostrato un codice QR, il quale va posizionato frontalmente all’obiettivo del dispositivo di videosorveglianza, a una distanza fra gli 8 e i 20 cm.

Non appena quest’ultimo riprodurrà il messaggio vocale “la scansione del codice QR è riuscita”, premi il pulsante Avanti sul display e attendi che venga completata la successiva fase di sincronizzazione, il cui avanzamento ti verrà notificato sempre tramite una voce guida: pigia, quindi, sul pulsante OK e potrai cominciare a utilizzare subito la tua telecamera.

D-Link

D-Link collegamento telecamera app

D-Link è un’azienda molto nota nell’ambito della produzione di dispositivi di rete, fra cui anche le videocamere di sorveglianza. Se hai scelto di dotarti di una telecamera prodotta questo popolare marchio, segui le istruzioni che sto per fornirti per eseguire velocemente il collegamento alla tua rete Wi-Fi.

Per la stesura della procedura mi sono avvalso del modello DCS-6500LH, uno dei più diffusi e apprezzati attualmente in commercio, ma considera che i passaggi che sto per esporti possono essere tranquillamente riproposti, con le opportune differenze legate alle caratteristiche dei singoli dispositivi, anche nella configurazione di altri apparati.

L’app di riferimento, in questo caso, è mydlink, la quale è compatibile con dispositivi Android (verifica su store alternativi se il tuo smartphone non è dotato dei servizi Google) e iPhone/iPad.

Una volta installata (ti basterà collegarti a uno dei link sopra forniti e pigiare sul bottone Installa/Ottieni, eseguendo la verifica dell’identità qualora venisse richiesto), avviala premendo sulla sua icona, quindi premi la voce Crea un nuovo account presente in fondo alla schermata iniziale, dopodiché compila i campi che ti vengono mostrati per eseguire la registrazione di un nuovo profilo D-Link.

Una volta eseguita questa essenziale operazione, premi il pulsante Avanti per fornire l’autorizzazione all’accesso da parte dell’app alla rete e alla posizione, quindi pigia l’opzione Consenti solo mentre usi l’app. Per cominciare la configurazione della tua telecamera premi la voce Aggiungi dispositivo, dopodiché sfiora il pulsante Scansiona collocato in fondo alla schermata successiva e pigia il bottone Consenti per fornire l’autorizzazione all’utilizzo della fotocamera.

A questo punto, inquadra il codice QR del dispositivo di videosorveglianza che, nel caso in questione, è posto alla base della telecamera, quindi attendine il riconoscimento. A seguire, collega il dispositivo alla rete elettrica e attendi che venga completata la fase di avvio (il LED inizia a lampeggiare arancione).

Al passaggio successivo, procedi alla configurazione della rete Wi-Fi selezionando la tua fra quelle individuate nelle vicinanze, quindi premi il pulsante Avanti e inserisci la relativa password. La telecamera verrà aggiunta direttamente al tuo account D-Link e, di conseguenza, potrai monitorarla a ogni avvio dell’app.

Spero vivamente di esserti stato d’aiuto nel collegamento della tua telecamera al cellulare, o di averti fornito le delucidazioni di cui necessitavi nell’eventualità, ad esempio, stessi valutando di comprarne un modello nuovo: in tal caso, credo possano esserti molto utili i consigli riportati in questo articolo, nel quale espongo le diverse caratteristiche che è bene prendere in considerazione prima di procedere all’acquisto.

Se, invece, l’argomento appena affrontato ti ha incuriosito ulteriormente e desideri quindi approfondire il funzionamento delle telecamere Wi-Fi, sono certo che troverai questa guida estremamente interessante.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.