Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare mappe concettuali

di

Le mappe concettuali sono delle rappresentazioni grafiche di informazioni connesse fra loro. Vengono utilizzate comunemente per giungere alla risoluzione di un problema (problem solving) o per semplificare lo studio di determinati argomenti e – attenzione – non vanno assolutamente confuse con le mappe mentali. Una delle principali differenze fra mappe mentali e mappe concettuali sta nella struttura reticolare di queste ultime, in cui non c’è un solo nodo centrale da cui si irradiano tutti gli altri, bensì una serie di informazioni connesse tra loro con uno stesso ordine gerarchico.

Per semplificare al massimo il discorso, potremmo dire che le mappe mentali sono usate più negli ambiti “creativi”, per creare rappresentazioni grafiche in grado di restituire l’immagine di un concetto o un’idea in maniera immediata (hanno infatti una disposizione radiale e spesso sono molto colorate); le mappe concettuali invece hanno un orientamento spiccatamente cognitivo e vanno studiate in maniera più approfondita per essere comprese appieno.

L’argomento potrebbe essere trattato ancora a lungo, ma una volta chiarite le principali differenze fra questi due tipi di “mappa” direi di passare al lato pratico della questione e vedere insieme come creare mappe concettuali. Ci sono diverse applicazioni che permettono di riuscirci facilmente sia su computer che su smartphone e tablet: che ne dici se te ne presento qualcuna?

Creare mappe concettuali su Windows, Mac OS X e Linux

CmapTools è una delle migliori applicazioni per creare mappe concettuali. È compatibile con Windows, OS X e Linux ed è completamente gratis se utilizzata in ambito personale o comunque no profit. Per scaricarla sul tuo computer, collegati al suo sito Web ufficiale, compila il modulo con tutti i dati richiesti e pigia prima sul pulsante Submit e poi sul bottone con il nome del tuo sistema operativo (es. Windows (64 bits) se utilizzi una versione di Windows a 64 bit o Mac OS X se utilizzi un Mac).

A download completato, apri il pacchetto d’installazione del software (es. Winx64CmapTools_v6.01_02-25-15.exe) e clicca prima sul pulsante e poi su Next. Metti quindi il segno di spunta accanto alla voce I Accept the terms of the License Agreement e porta a termine il setup cliccando su Next per quattro volte consecutive e poi su, Install, Next e Done. Su Mac la procedura da seguire è praticamente identica, solo che il setup si trova all’interno del pacchetto dmg scaricato dal sito del programma.

Ad installazione completata, avvia CmapTools, compila il modulo che ti viene proposto scegliendo nome utente e password da inserire per accedere al programma e pigia sul bottone OK. Dopodiché fai doppio click in un punto qualsiasi della finestra che si apre per creare il primo nodo della tua mappa concettuale.

Prosegui con lo stesso meccanismo per inserire altri concetti all’interno dello schema e collega tutte le informazioni tra loro usando le frecce (o per meglio dire gli archi di collegamento) che compaiono sui nodi quando li selezioni con il mouse. Una volta collegati due punti tra loro, potrai inserire anche delle etichette utili a illustrare il significato di ciascuna relazione.

Quando hai completato la tua mappa, puoi salvarla per modificarla in un secondo momento selezionando la voce Salva Cmap come dal menu File oppure esportarla in un formato “finale” (come ad esempio il PDF o il JPG) selezionando una delle voci disponibili nel menu File > Esporta Cmap come.

Creare mappe concettuali online

È possibile anche creare mappe concettuali online. Uno dei servizi più avanzati di questo settore è sicuramente Mindomo che attraverso il suo piano gratuito permette di creare fino a 3 mappe concettuali (o anche mentali) senza scaricare alcun programma sul computer.

Per creare il tuo account gratuito sul sito, collegati alla sua pagina principale e clicca sul pulsante Iscrizione collocato sotto la dicitura Free. Compila quindi il modulo che ti viene proposto con tutti i dati richiesti (nome, email e password), clicca sul link di conferma che riceverai via email per completare la procedura di registrazione al sito e clicca sul pulsante Crea per creare la tua prima mappa concettuale.

A questo punto, seleziona l’icona Blank concept map dal menu che si apre, assegna un nome qualsiasi al progetto e pigia sul bottone Crea per accedere all’editor di Mindomo. A questo punto, non ti resta che cliccare con il tasto destro del mouse in un punto qualsiasi dello schermo e scegliere se creare un nuovo argomento principale o un nuovo argomento flottante.

Prosegui nello sviluppo della mappa creando nuovi argomenti, sottoargomenti e relazioni dai menu disponibili in ciascun nodo e, quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, salva la tua mappa cliccando sulla voce Salva del menu in alto a sinistra. Se vuoi, puoi anche esportare le mappe concettuali in formati come PNG e TXT selezionando il comando Scarica. Purtroppo i formati più avanzati, come il PDF o l’XLS sono disponibili solo per gli utenti della versione pay del servizio.

Creare mappe concettuali su smartphone e tablet

Dulcis in fundo, lascia che ti consigli qualche app per la creazione di mappe concettuali anche per smartphone e tablet.

  • Mindomo per Android e iOS – la versione mobile di Mindomo che permette di continuare il lavoro lasciato in sospeso online dal computer. Gratis, ma con le limitazioni del piano free del servizio.
  • CmapTools per iPad – eccellente trasposizione mobile di CmapTools per il tablet di casa Apple. Gratis.
  • SimpleMind per Android e iOS – ottima applicazione gratuita per la creazione di mappe mentali e concettuali in mobilità (anche se a dire il vero è più incentrata sulle mappe mentali). Per sbloccare funzioni avanzate, quali l’aggiunta di immagini alle mappe e la creazione di mappe più grandi, occorre acquistare la versione a pagamento della app che costa 4,99 euro su iOS e 4,87 euro su Android.