Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come fare mappe concettuali

di

Dopo esserti iscritto all’università, hai compreso quanto sia importante usare le mappe concettuali per schematizzare i concetti esposti dai tuoi docenti durante le lezioni. Dal momento che ti è consentito prendere appunti al computer, ti piacerebbe rivolgerti al tuo fido “compagno di studi” per realizzare delle mappe concettuali tramite alcuni software ad hoc. Sai cosa ti dico? Mi sembra proprio un’ottima idea!

Già che sei qui, permettimi di darti qualche “dritta” su come fare mappe concettuali adoperando dei programmi gratuiti (almeno per quanto riguarda le loro versioni base) e dei servizi online utilizzabili direttamente dal browser. Ti garantisco che, al termine di questa lettura, avrai le idee ben chiare su come procedere. E qualora tu abbia la necessità di creare mappe concettuali dallo smartphone o dal tablet, troverai molto utile l’elenco di app presente nell’ultima parte della guida.

Allora, sei già ai “posti di comando”, pronto per iniziare? Fantastico! Mettiti bello comodo, prova le soluzioni elencate qui sotto seguendo i passaggi indicati e poi utilizza quelle che effettivamente ti sembrano più adatte alle tue esigenze. Buona lettura e, soprattutto, buon lavoro!

Indice

Cmap Tools (Windows/macOS/Linux)

Una delle prime soluzioni che ti consiglio di provare per fare mappe concettuali è Cmap Tools, un programma gratuito disponibile per Windows, macOS e Linux (oltre che per iOS, sotto forma di app per iPad) che è davvero semplice da utilizzare.

Prima di guidarti nella sua installazione e nel descriverti il suo funzionamento, ci tengo a dirti che questo software può essere scaricato gratis soltanto se usato per scopi personali e che per funzionare correttamente richiede l’utilizzo di Java (se non hai scaricato Java sul tuo computer, leggi il tutorial in cui spiego come fare ciò).

Chiaro? Benissimo, allora passiamo all’azione. Per scaricare Cmap Tools sul tuo computer, collegati al sito Internet del programma, compila il modulo situato sulla sinistra inserendo i dati richiesti negli appositi campi — nome, cognome, email, lo scopo per il quale intendi scaricare il programma, il sistema operativo per cui vuoi scaricarlo e così via  — e fai clic prima sul pulsante Submit e poi sul pulsante arancione nel quale è indicato il nome del sistema operativo del tuo computer (es. Windows 32 bits, Windows 64 bits, Mac OS X, etc.).

A download completato, segui la semplice procedura guidata per completare l’installazione del programma. Se utilizzi un PC Windows, apri il file .exe appena scaricato, clicca sul pulsante e poi su Next. Metti la spunta sulla casella I Accept the terms of the License Agreement e porta a termine il setup cliccando sul bottone Next per due volte consecutive e poi su Install, Next e Done.

Se utilizzi un Mac, invece, apri il file appena scaricato dal sito Internet di CmapTools e segui la procedura guidata che ti viene mostrata a schermo: clicca sui pulsanti Apri Next, apponi il segno di spunta sulla casella I Accept the terms of the License Agreement e porta a termine il setup cliccando sui bottoni Next (per due volte consecutive), Install, Next e Done.

Una volta che avrai installato e avviato Cmap Tools, compila il modulo che ti viene proposto con i dati richiesti e poi fai clic sul pulsante OK. Dopodiché fai doppio clic in un punto qualsiasi della finestra del programma e aggiungi i primi elementi allo schema.

Per personalizzare gli elementi aggiunti alla mappa concettuale, usa gli strumenti presenti nelle schede situate nella finestra Stili, e più in particolare: Carattere, per accedere agli strumenti utili per formattare il testo; Oggetto, per modificare l’aspetto degli elementi presenti nella mappa concettuale; Linea, per cambiare l’aspetto e il colore delle linee e delle frecce e Cmap, per modificare lo sfondo della mappa e il suo aspetto generale.

Non appena sarai soddisfatto del tuo lavoro, seleziona la voce Esporta Cmap come dal menu File e seleziona uno dei formati di esportazione fra quelli disponibili (es. file immagine, PDF, .svg, etc.).

XMind (Windows/macOS/Linux)

Un altro programma che potrebbe tornarti utile per realizzare mappe concettuali è XMind, un software semi-gratuito utilizzabile su Windows, macOS e Linux. Definisco XMind un programma semi-gratuito perché, pur potendolo installare gratuitamente, per essere utilizzato senza limiti bisogna acquistare la sua versione Pro, che costa 115 euro. La versione free, infatti, non comprende alcune funzionalità avanzate, fra cui l’aggiunta delle note audio, la personalizzazione dei temi e l’esportazione delle mappe in alcuni formati, come il PDF.

Per scaricare la versione gratuita di XMind sul tuo computer, collegati al sito Web del programma e fai clic sul pulsante Download situato sotto il box che presenta la dicitura Free. Nella pagina che si apre, clicca sul pulsante arancione Download XMind for Windows (exe) o Download XMind for Mac (a seconda del sistema operativo in uso sul tuo computer) e attendi il download del file di installazione.

Se utilizzi un PC Windows, apri il file .exe appena scaricato e clicca sul pulsante . Dopodiché fai clic sul pulsante Next, metti il segno di spunta sulla casella I accept the agreement, clicca di nuovo sul pulsante Next per altre tre volte consecutive e concludi il setup pigiando su Install e Finish.

Se utilizzi un Mac, invece, apri il file .dmg che hai appena scaricato sul computer, sposta l’icona di XMind nella cartella Applicazioni di macOS, fai clic destro sull’icona del programma e seleziona la voce Apri dal menu che compare, in modo da “scavalcare” le restrizioni applicate da Apple nei confronti dei software provenienti da sviluppatori non certificati (devi compiere questa operazione soltanto al primo avvio di XMind).

Dopo aver installato e avviato XMind, fai clic sul pulsante OK per chiudere la finestra di benvenuto del programma e clicca sul pulsante Nuova Mappa vuota situata al centro della finestra. Dopodiché fai doppio clic sulla voce Argomento centrale presente nel nodo principale della mappa e modificane il testo.

Per personalizzare il nodo centrale, fai clic destro su di esso in modo da visualizzare il menu contenente le altre opzioni di personalizzazione, grazie alle quali potrai aggiungere argomenti, sotto argomenti, etichette e quant’altro alla mappa concettuale.

Se lo desideri, puoi modificare i nodi della mappa concettuale e aggiungervi degli elementi extra servendoti dei pulsanti situati nella toolbar collocata a sinistra oppure utilizzando le opzioni situate in alto (alcuni strumenti e alcune funzioni presentano la dicitura “Pro” e sono utilizzabili solo per chi ha acquistato la versione completa di XMind).

Non appena sarai soddisfatto del tuo lavoro, salva la mappa concettuale facendo clic sulla voce Esporta… dal menu File (oppure fai clic sul simbolo del foglio di carta con la freccia situato in alto a destra) e seleziona uno dei formati disponibili per l’esportazione (es. file immagine, HTML, .docx, .svg, etc.).

MindNode (macOS)

Se vuoi realizzare mappe concettuali su Mac, faresti bene a prendere in considerazione MindNode, un’applicazione scaricabile direttamente dal Mac App Store caratterizzata da un’interfaccia user friendly che facilita notevolmente la realizzazione di mappe concettuali e schemi. È possibile scaricare l’app gratuitamente e provare tutte le sue funzionalità per soli 14 giorni: per continuare a utilizzarla bisogna acquistare la sua versione completa, che costa 43,99 euro e permette di sincronizzare i propri lavori sui dispositivi associati al proprio ID Apple. L’app è disponibile anche per iOS.

Per scaricare l’applicazione, clicca qui così da collegarti alla pagina di MindNode, fai clic sul pulsante Vedi in Mac App Store e, una volta aperto il MAS, fai clic sul pulsante Ottieni/Installa l’app. A download ultimato, fai clic sul pulsante Apri per avviarla.

Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante Continua, segui il breve tutorial per imparare a utilizzare le principali funzionalità di MindNode, clicca nuovamente sul pulsante Continua per concludere il tutorial e poi fai clic sul pulsante Prova gratuita (2 settimane) così da avviare la trial dell’applicazione.

A questo punto, clicca sul pulsante (+) Nuovo documento e, non appena visualizzerai l’editor di MindNode, fai doppio clic sul nodo centrale su cui è presente la dicitura Mappa mentale così da modificarne la scritta. Dopodiché clicca sul pulsante (+) situato sul nodo principale e, tenendo premuto il tasto sinistro del mouse, trascina il cursore per creare un nodo secondario.

Per personalizzare l’aspetto della mappa concettuale, clicca sul simbolo del pennello collocato in alto a destra e, dopo aver selezionato un elemento, serviti dei comandi situati sotto le sezioni Forma, BordoFont e Mappa mentale per modificare, rispettivamente, la forma dei nodi, l’aspetto dei bordi, il layout del testo e l’intera struttura della mappa.

Non appena sarai soddisfatto del tuo lavoro, fai clci sul pulsante Esporta come dal menu File ed esporta il tuo lavoro in uno dei formati fra quelli disponibili (es. PDF, OPML, RTF, etc.).

MindMeister (Online)

Non hai voglia di scaricare nuovi programmi per realizzare mappe concettuali al computer? Nessun problema, perché puoi affidarti ad alcuni servizi online che sono altrettanto utili: tra questi ti segnalo MindMeister, che permette di creare e gestire mappe concettuali in modo facile e veloce. È disponibile anche sotto forma di app per Android e iOS.

Prima di illustrarti il suo funzionamento, ci tengo a dirti che puoi utilizzare il servizio gratuitamente per gestire fino a un massimo di 3 mappe concettuali; per abbattere questo limite e per avere accesso alle funzionalità avanzate di MindMeinster, bisogna sottoscrivere uno dei piani d’abbonamento, a partire da 4,99 euro al mese. Tutto chiaro? Bene, allora passiamo al sodo.

Per realizzare mappe concettuali con MindMeister, collegati alla sua pagina principale e registrati al servizio tramite il tuo account Google o il tuo account Facebook, facendo clic su uno dei pulsanti corrispondenti e seguendo poi le istruzioni che visualizzi a schermo.

Una volta eseguito il login al tuo account, clicca sul link Nuova mappa e seleziona uno dei modelli disponibili (Vuoto, Brainstorming, etc.). Nella pagina che si apre, personalizza il modello che hai selezionato facendo clic sul nodo principale (quello situato al centro), dopodiché clicca sul pulsante (+) per aggiungere un nodo secondario e poi digita il testo all’interno di quest’ultimo.

Per modificare il testo presente in un nodo, fai doppio clic su di esso e poi digita il testo personalizzato che vuoi sostituire al testo d’esempio. Per eliminare un elemento dalla mappa, invece, selezionalo facendo clic su di esso e poi clicca sul simbolo del divieto situato in alto. Per modificare il colore del testo, l’aspetto dei nodi, l’aspetto delle linee e quant’altro, utilizza gli strumenti collocati nel riquadro situato sulla destra.

Quando sarai contento del tuo lavoro, fai clic sul simbolo della nuvola con la freccia che punta verso il basso per esportare la mappa concettuale appena realizzata.

Draw.io (Online)

Un’altra soluzione che ti consiglio di provare è Draw.io, un servizio online gratuito che offre molteplici strumenti utili per la realizzazione di schemi, mappe concettuali e diagrammi. La sua interfaccia utente minimale e ben organizzata lo rendono ideale per chi vuole creare mappe concettuali in modo facile e veloce.

Per realizzare mappe concettuali con Draw.io, collegati alla pagina principale del servizio, seleziona la voce Italiano dal menu Language (nell’angolo in basso a destra del riquadro che compare sullo schermo) e poi scegli se salvare il lavoro che stai per realizzare sul computer oppure se salvarlo su Google Drive o OneDrive. Dopodiché fai clic sul bottone Crea nuovo diagramma e, se vuoi realizzare uno schema partendo da zero, fai clic sul pulsante Diagramma vuoto. Se, invece, vuoi servirti di uno dei modelli messi a disposizione dal servizio, fai clic su uno di questi e poi clicca sul bottone azzurro Creare.

Non appena avrai accesso all’editor di Draw.io, modifica gli eventuali elementi già presenti nella mappa concettuale cliccandoci sopra e poi facendo clic sui pulsanti sulle schede Stile, Testo e Organizza per personalizzare, rispettivamente, lo stile della mappa, il layout del testo e il suo aspetto generale.

Per aggiungere elementi grafici allo schema, invece, seleziona le forme collocate sulla sinistra e trascinale nel punto della mappa in cui vuoi inserirle, mentre per eliminare un elemento dallo schema cliccaci sopra e fai clic sul simbolo del cestino collocato in alto a sinistra.

Quando sarai soddisfatto del tuo lavoro, seleziona la voce Esporta come dal menu File e scegli uno dei formati disponibili per l’esportazione (es. PNG, JPEG, SVG, PDF, VSDX, HTML, etc.). Più facile di così?!

App per fare mappe concettuali

A volte ti capita di non avere il computer a portata di mano e così vorresti realizzare degli schemi direttamente sul tuo smartphone o sul tuo tablet? Dai un’occhiata alle seguenti app per fare mappe concettuali: sono convinto che ne troverai qualcuna adatta alle tue esigenze.

  • MindMeister (Android/iOS) — si tratta dell’app ufficiale dell’omonimo servizio online di cui ti ho parlato qualche riga più su. Permette di realizzare e gestire gratuitamente fino a un massimo di 3 mappe; per abbattere questo limite e per sbloccare tutte le funzionalità di MindMeister bisogna sottoscrivere uno dei piani d’abbonamento (a partire da 4,99 euro al mese).
  • MindMapper (Android/iOS) — nonostante quest’app sia davvero semplice da utilizzare, merito della sua interfaccia alquanto minimale, è davvero completa. Permette di creare schemi in pochi tap e salvarli in locale o condividerli tramite vari servizi di cloud storage.
  • miMind (Android) — quest’applicativo gratuito mette a disposizione molteplici layout, forme e opzioni per creare e personalizzare mappe concettuali. miMind offre anche la possibilità di esportare e condividere i propri schemi in molteplici formati.
  • CmapTools (iOS) — si tratta della versione mobile del programma per creare mappe concettuali di cui ti ho parlato nelle righe precedenti. Consente di realizzare con facilità mappe concettuali, schemi e diagrammi e condividerli poi sul cloud di Cmap (funzionalità disponibile previa un acquisto in-app di 5,49 euro).