Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare profilo LinkedIn

di

Dopo averne sentito parlare tanto da parte dei tuoi colleghi, stai pensando di iscriverti anche tu a LinkedIn, il social network del mondo business utilizzato da professionisti e studenti di tutto il mondo per allargare la propria cerchia di contatti, far conoscere a potenziali clienti e datori di lavoro le proprie competenze e cercare nuove opportunità professionali.

Se stai leggendo questa guida, però, mi pare di capire che non hai ancora ben chiaro come fare un profilo LinkedIn, vero? Beh, non preoccuparti: se vuoi, posso darti io qualche “dritta” su come procedere. Non devi far altro che seguire in maniera attenta le indicazioni che sto per darti e, in men che non si dica, ti assicuro che anche tu avrai il tuo account LinkedIn.

Dimmi: sei pronto per iniziare? Sì? Fantastico! Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per concentrarti sulla lettura di questa guida e, cosa ancora più importante, segui tutti i passaggi che trovi nelle prossime righe. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per la tua nuova avventura social!

Indice

Come creare un profilo LinkedIn

Se vuoi sapere come fare un profilo LinkedIn, segui le indicazioni che trovi di seguito. Puoi agire sia da computer che da smartphone o tablet: a te la scelta sulla soluzione che ti sembra più comoda per le tue necessità.

Computer

Home page di LinkedIn

Se vuoi effettuare l'iscrizione a LinkedIn da computer, non devi fare altro che collegarti alla pagina di registrazione del sito, compilare l'apposito modulo di registrazione e seguire le indicazioni che compaiono a schermo per portare a termine la creazione dell'account.

Collegati, quindi, su questa pagina Web, fai clic sulla dicitura Iscriviti ora (in alto a destra) e compila il modulo che ti viene proposto fornendo, negli appositi campi email e password, dopodiché clicca sul bottone Accetta e iscriviti. In alternativa, puoi registrarti con il tuo account Google cliccando sul pulsante Continua con Google e seguendo le indicazioni su schermo per completare il login.

Nella nuova pagina che si apre, indica il tuo nome e cognome negli appositi campi di testo e clicca sul pulsante Continua. Successivamente, seleziona il Paese di riferimento, indica il numero di telefono nel campo di testo apposito, clicca sul pulsante Invia e, non appena ti viene fornito il codice di sicurezza via SMS al numero che hai appena indicato, inseriscilo nel campo di testo apposito e clicca sul pulsante Invia.

Nella nuova pagina apertasi, indica il Paese/Area geografica di tuo interesse (es. Italia) dall'apposito menu a tendina, fornisci il CAP della tua città e clicca sul bottone Avanti.

Adesso compila i campi di testo Qualifica più recente, Tipo di impiego e Azienda più recente con le informazioni richieste (oppure pigia sul link Sono uno studente se vuoi fare profilo LinkedIn studente), pigia sul pulsante Continua, fornisci il codice di conferma che ti è stato inviato all'indirizzo di posta elettronica che hai indicato in fase di registrazione e clicca sul bottone Accetta e conferma.

Iscriversi a LinkedIn

Nella pagina che si apre, rispondi alle domande che ti vengono poste indicando se stai cercando un nuovo lavoro, decidi se aggiungere o meno i contatti dalla tua rubrica per scoprire chi tra questi è su LinkedIn e segui le istruzioni che compaiono a schermo per collegarti con altre persone, aggiungere una foto del profilo, etc. In conclusione, clicca sul pulsante Fine e il gioco è fatto.

Smartphone e tablet

LinkedIn

Se vuoi creare il tuo profilo LinkedIn da smartphone o tablet, tutto ciò che devi fare è agire dall'app ufficiale di LinkedIn sul tuo dispositivo Android (disponibile anche su store alternativi a quello di Google) o iOS/iPadOS, e segui l'apposita procedura, che è praticamente identica a quella da PC che ti ho illustrato nel capitolo precedente.

Provvedi, dunque, ad avviare l'app di LinkedIn sul tuo device (dopo averla scaricata, qualora non l'avessi ancora fatto), premi sul pulsante Iscriviti ora, compila i campi di testo Nome, Cognome, Email o telefono e Password fornendo i dati richiesti e pigiando di volta in volta sul pulsante Continua; quando hai fornito le informazioni in questione, poi, premi sul pulsante Accetta e iscriviti.

In alcuni casi, potrebbe essere necessario effettuare un rapido controllo di sicurezza: premi, quindi, sul pulsante Verifica e segui le istruzioni che compaiono a schermo per completare la procedura (potrebbe esserti chiesto, ad esempio, di toccare l'immagine posizionata correttamente).

Inoltre, per verificare la tua identità, potrebbe esserti richiesto un controllo tramite un codice di verifica: in questo caso, apponi il segno di spunta accanto alla voce Inviami un messaggio di testo per ricevere il codice via SMS o accanto all'opzione Chiamami al numero di telefono per ricevere una chiamata telefonica, inserisci il tuo numero di telefono nel campo Numero di telefono e premi sul pulsante Invia codice.

Dopo aver ricevuto il codice, inserisci quest'ultimo nel campo Codice di verifica e pigia sul pulsante Verifica codice per completare la procedura e verificare il tuo account. Se non hai ricevuto alcun codice, fai tap sulla voce Invia di nuovo. Successivamente, rispondi o No alla domanda Sei studente? e compila i campi del modulo visualizzato a schermo con le informazioni richieste (es. Qualifica più recente, Azienda più recente, Paese/Area geografica, CAP, etc.).

Una volta che hai seguito la procedura per verificare l'account, indica anche se stai cercando lavoro, se vuoi importare i contatti, collegati a professionisti del tuo settore, segui argomenti che ti interessino e, infine, pigia sul bottone Fine.

Come creare profilo LinkedIn aziendale

Creare pagina aziendale su LinkedIn

Hai intenzione di creare un profilo LinkedIn aziendale da intestare alla tua società? Per riuscirci, si presuppone che tu abbia già creato un profilo LinkedIn personale (in caso contrario, provvedi seguendo le indicazioni che ti ho dato nei capitoli precedenti) e poi procedi da browser come sto per spiegarti (dall'app per smartphone e tablet non si può, almeno al momento).

Per procedere, accedi dunque al tuo account su LinkedIn, clicca sull'icona del quadrato bucherellato posto in alto a destra e, nel menu che compare sulla destra, pigia sul pulsante Crea una pagina aziendale (+).

Nella pagina che si apre, clicca sul pulsante Azienda e indica tutti i dati che la riguardano compilando le sezioni Identità della pagina, Dettagli azienda e Dettagli profilo, avendo cura di indicare il nome dell'azienda, l'URL da usare su LinkedIn, il settore di appartenenza, le dimensioni e il tipo di azienda, etc.

Quando sei pronto per farlo, spunta la casella Certifico di essere un rappresentante autorizzato di questa organizzazione e di avere il diritto di agire per conto della stessa nell'ambito della creazione e gestione di questa pagina. Io e l'organizzazione accettiamo gli ulteriori termini e condizioni delle pagine e, per concludere, clicca sul pulsante Crea pagina.

Come fare profilo LinkedIn efficace

Come fare profilo LinkedIn

Dopo esserti registrato su LinkedIn, che ne dici di rendere il tuo profilo più efficace e appetibile agli occhi di possibili datori di lavoro e/o clienti? Prova a mettere in pratica i consigli elencati di seguito e i risultati non dovrebbero tardare ad arrivare.

  • Usa una foto del profilo professionale — dal momento che sarà la prima cosa che gli altri noteranno ancor prima di recarsi sul tuo profilo, scegli una foto di qualità. Dal momento che LinkedIn è un social network pensato per il mondo business, usa una foto che ritragga il tuo volto in primo piano, preferibilmente con uno sfondo neutro o sfocato, così che risaltino i tuoi lineamenti. Non commettere l'errore di usare come foto del profilo quella del tuo cane o del tuo gatto, né tantomeno una foto che ti ritragga in vacanza: sarebbe decisamente poco adatta!
  • Fornisci una descrizione del profilo — spiega in poche parole in cosa consiste il tuo lavoro, quali competenze hai e quali sono le tue aspirazioni. Sfrutta la sezione di riepilogo del tuo profilo LinkedIn per aumentarne la tua visibilità, indicizzandolo sul motore di ricerca interno del social network. A tal proposito, ti consiglio di usare parole chiave specifiche che descrivano bene le tue competenze e mansioni.
  • Sii veritiero — sarebbe un grosso errore aggiungere al tuo profilo competenze e/o esperienze di lavoro o di volontariato che in realtà non hai fatto. Prima o poi la verità verrebbe a galla e ti faresti un cattivo nome nell'ambito professionale in cui operi. Per fare un buon profilo LinkedIn bisogna essere sinceri al 100%.
  • Collegati con le persone giuste — anche se molti consigliano di raggiungere il prima possibile l'obiettivo dei 500 contatti LinkedIn per dare un tocco di “popolarità” al proprio profilo, ti suggerisco di non cedere alla smania di inviare richieste di contatto a chiunque. Cerca di focalizzarti, piuttosto, su coloro che appartengono al settore in cui operi: questo ti permetterà di creare una rete di contatti molto preziosa per far notare il tuo profilo ad altri utenti e avere un news feed “pulito”.
  • Crea post accattivanti e commenta quelli altrui — dal momento che LinkedIn è un social network, l'interazione è alla base di quest'ultimo. Ecco perché faresti bene a pubblicare regolarmente post interessanti, attinenti alla tua attività professionale e, quando possibile, commentare e consigliare quelli pubblicati da altri utenti. Ti consiglio anche di seguire i gruppi di discussione che trattano tematiche affini ai tuoi interessi e, soprattutto, alle tue attività professionali, in quanto possono tornarti molto utili per ampliare la tua cerchia di conoscenze (e non solo).

Se ti servono informazioni circa l'utilizzo di LinkedIn, consulta pure gli approfondimenti in cui spiego più nel dettaglio che cos'è e come funziona questo social network: sicuramente anche queste letture ti saranno utili.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.