Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come funziona eToro

di

Sei affascinato dal mondo del trading e degli investimenti online ma ti sembra tutto molto complicato? Hai paura di incappare in servizi poco affidabili con costi nascosti e zero supporto per i clienti? Allora credo che dovresti dare un’occhiata a eToro.

Con oltre 23 milioni di utenti da oltre 140 Paesi da ogni angolo del globo, eToro è da anni il network leader mondiale del social trading ed è un broker autorizzato dalla CySEC per l’Europa. Si tratta di una piattaforma nata in Israele nel 2007 che si pone come obiettivi principali quelli di semplificare e rendere più “social” il mondo degli investimenti online, in modo che chiunque possa fare trading, investire in azioni, materie prime, cripto, ETF e altro ancora con estrema facilità — ma anche con la giusta sicurezza e consapevolezza —, avendo inoltre la possibilità di vedere trend, sentiment e analisi dettagliate su ogni asset e mercato e di interagire con altri trader, in modo da acquisire esperienza gli uni dagli altri.

Altro pilastro fondante di eToro è la trasparenza, visto che non ci sono commissioni nascoste e che tutti i costi da sostenere sono sempre indicati chiaramente. Per aprire un conto bastano pochi minuti e si può procedere direttamente da PC o da mobile. Inoltre, si può provare il servizio con un account demo senza effettuare depositi reali, in modo da iniziare a fare pratica senza correre alcun rischio. Come dici? È proprio il tipo di soluzione che cercavi? Allora continua a leggere e scopri più da vicino come funziona eToro: trovi spiegato tutto qui sotto.

Indice

eToro: come funziona

eToro

Per iniziare, direi di vedere in dettaglio come funziona eToro analizzando i tanti prodotti e strumenti che la piattaforma offre all’utente.

Una volta aperto un conto tramite il sito di eToro o l’app disponibile per Android e iPhone/iPad (l’operazione richiede pochi minuti, basta avere a portata di mano un documento d’identità valido e una prova della propria residenza, ad esempio una bolletta intestata alla persona che sta aprendo il conto), si accede a una piattaforma intuitiva e facile da usare con oltre 2.500 asset su cui poter fare trading o da acquistare per detenere nel proprio portafoglio (quindi per fare investimenti tradizionali). Eccoli in dettaglio.

  • Titoli azionari, con le principali società quotate in Borsa, suddivise per categoria.
  • Materie prime (commodities), come oro, petrolio, grano, caffè ecc.
  • ETF (Exchange-Traded Fund). Si tratta di fondi d’investimento a gestione passiva che comprendono al loro interno un paniere di titoli. Possono essere legati a specifici settori, come ad esempio la tecnologia, o determinate aree geografiche, es. la Cina.
  • Indici di Borsa, come il Nasdaq, lo S&P 500 e il FTSE. Racchiudono l’andamento collettivo di un gruppo specifico di titoli azionari rilevanti.
  • Criptovalute, per investire in monete digitali come Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, Dogecoin e molte altre.

La ricerca degli asset è molto semplice e vengono proposti informazioni e grafici sempre aggiornati con le variazioni della seduta di contrattazione corrente, i prezzi di vendita e di acquisto, il sentiment e analisi dettagliate per ciascun asset.

Un altro dei punti di forza di eToro è che ospita investitori di talento ed esperti, molti dei quali con prestazioni superiori ai benchmark di mercato, dai quali gli altri utenti possono trarre spunto. Con il Copy Trading è possibile addirittura copiare automaticamente i portafogli dei trader di maggior successo.

A tal proposito, ti segnalo il programma Popular Investors, grazie al quale dei trader con strategie di investimento uniche guadagnano un secondo reddito per essere seguiti e copiati da altri clienti su eToro. Se si è dei trader esperti, è possibile iscriversi al programma ed essere pagati quando altre persone copiano le proprie transazioni. Maggiori informazioni qui.

eToro rende molto semplici anche le operazioni di deposito, acquisto e vendita. È possibile depositare usando vari sistemi sicuri, tra cui carta di credito/debito, PayPal, Rapid Transfer, Skrill, bonifico bancario, bonifico diretto e Neteller, con tempi di accredito brevi, in alcuni casi immediati (ma ovviamente variabili a seconda del sistema usato).

L’acquisto delle azioni senza leva finanziaria non prevede alcuna commissione, mentre le operazioni di trading con leva finanziaria avvengono tramite CFD (Contratto per differenza), con cui il cliente si impegna in un contratto con un broker (in questo caso eToro) anziché acquistare direttamente l’asset sottostante, dunque prevedono delle commissioni. Trovi maggiori informazioni qui e nel prosieguo dell’articolo.

eToro: commissioni

eToro

Aprire un account su eToro è gratis, investire in azioni senza leva finanziaria non comporta nessuna commissione e , non vengono addebitate commissioni di gestione o di ticket. Tuttavia, possono esserci delle commissioni da pagare per altre operazioni: ecco tutti i dettagli.

  • Azioni e ETF — non ci sono commissioni di gestione, commissioni ticket o rollover, né commissioni aggiuntive di brokeraggio.
  • Cripto — quando si acquistano criptovalute su eToro si acquisisce la proprietà degli asset, pertanto le uniche commissioni di trading applicate sono gli spread (la differenza tra prezzi di vendita e acquisto).
  • CFD — con il trading CFD (abbreviazione di Contratto per differenza) il cliente si impegna in un contratto con un broker di CFD anziché acquistare direttamente l’asset sottostante. È usato per trading con leva finanziaria, vendita allo scoperto e, più in generale, per negoziare asset con un’ampia flessibilità. Non comportando l’acquisizione di asset reali, è soggetto allo spread e alle commissioni overnight (una piccola commissione che serve a tenere aperta la posizione il giorno di contrattazione successivo; quelle per il sabato e la domenica si pagano tipicamente in un unico giorno della settimana, in cui quindi si paga una commissione tripla).
  • CopyTrader — con il Copy Trading di eToro è possibile copiare i trader con le migliori performance. Non ci sono commissioni aggiuntive o costi occulti. Possono essere applicati spread e commissioni overnight in base alle posizioni aperte copiate.
  • CopyPortfolios — si tratta di portafogli tematici pre-confezionati senza commissioni aggiuntive (si pagano solo eventuali commissioni applicate agli asset che compongono ciascun Portfolio). I Portfolio azionari sono privi di commissioni.
  • Deposito e Prelievo — il deposito è gratis, mentre sui prelievi eToro addebita una commissione di 5$ fissa, necessaria a coprire alcune spese per i trasferimenti internazionali di denaro. L’importo minimo del prelievo è di 30$.
  • Commissioni di conversione — a partire da 50 Pip (nei mercati dei cambi, una Pip, cioè percentuale in punto, è un’unità di variazione del tasso di cambio di una coppia di valute). Prelievi e depositi sono effettuati in USD, quindi qualsiasi altra valuta deve essere convertita.
  • Commissioni di inattività — dopo 12 mesi senza attività di login, eToro addebita una commissione di 10$/mese per inattività su qualsiasi saldo residuo disponibile. Nessuna posizione aperta sarà chiusa per coprire la commissione. Ad ogni modo, è possibile chiudere facilmente il proprio account dalle impostazioni di eToro (assicurandosi che tutte le posizioni aperte siano state chiuse e che siano stati prelevati i fondi disponibili superiori a 25$).

Per maggiori informazioni sulle commissioni applicate da eToro, puoi consultare il sito ufficiale.

Per quanto riguarda le normative fiscali, i cittadini italiani sono tenuti a dichiarare il conto eToro al Fisco nel quadro RW (in quanto conto estero) e ad allegare il relativo estratto conto (scaricabile direttamente da eToro) al Certificato Unico dei Debiti Tributari. Le tasse da pagare sono quelle del 26% su eventuali plusvalenze e il 2 per mille per l’IVAFE (che equivale all’imposta di bollo). Ti consiglio, ad ogni modo, di consultare il tuo fiscalista per avere un quadro più preciso della situazione. Maggiori informazioni qui.

Come usare eToro

A questo punto direi di entrare nella parte pratica della guida e scoprire più da vicino come usare eToro. Ecco, dunque, come aprire un conto, come depositare e come compiere le principali operazioni. Io per la procedura userò il sito Web di eToro, ma è possibile usare eToro anche in mobilità grazie alla comoda app per Android e iPhone/iPad.

Aprire l’account

eToro

Il primo passo che devi compiere per aprire un account su eToro è collegarti al sito ufficiale e cliccare sul pulsante di iscrizione. Nella pagina che si apre, compila dunque il modulo che ti viene proposto con nome, email e password, spunta le caselle relative all’accettazione di termini e condizioni e informativa sulla privacy e clicca sul pulsante Crea account. In alternativa, se preferisci, puoi autenticarti con il tuo account di Google o Facebook cliccando sui tasti appositi ed eseguendo l’accesso ai profili in questione. In ogni caso, ricordati di cliccare sul link di conferma che riceverai via email.

Una volta ottenuto l’accesso a eToro, puoi scegliere se usare l’account di trading demo con 100.000$ di fondi virtuali messo a disposizione dalla piattaforma, per fare pratica, oppure se iniziare a investire realmente con i tuoi soldi. In quest’ultimo caso devi prima verificare il tuo account.

Per verificare il tuo account eToro, clicca sul pulsante Verifica presente nella pagina principale della dashboard e premi sul pulsante Continua. Adesso compila il modulo che ti viene proposto con le informazioni personali richieste (nome, cognome, genere di appartenenza e data di nascita); vai quindi avanti, immetti il tuo indirizzo e il tuo codice fiscale; vai ancora avanti e specifica il tuo grado di esperienza con gli investimenti, indicando in quante azioni e in quante cripto hai investito nell’ultimo anno.

eToro

Superato anche questo step, indica anche se e quanti investimenti con leva hai fatto nell’ultimo anno; vai avanti e spunta l’opzione relativa alle tue attuali conoscenze riguardo i prodotti di leva: puoi scegliere tra Certificato professionale o esperienza lavorativa finanziarie trading pertinente, Laurea in discipline finanziarie, Ho frequentato corsi di trading oppure Non ho conoscenze in materia finanziaria. Tieni presente che in base alle tue conoscenze in materia cambieranno anche alcuni degli strumenti disponibili nel tuo account eToro. Se hai specificato di avere esperienza in ambito di trading, ti verrà proposto un breve quiz per verificare la tua effettiva competenza in materia.

In seguito, dovrai indicare in quali strumenti prevedi di investire tra azioni, cripto, valute, materie prime e indice; vai dunque avanti, indica per quanto tempo prevedi di tenere aperte le tue posizioni (alcuni secondi fino a 24 ore, qualche settimana fino a vari mesi, oppure più di qualche mese/anno), quindi specifica la finalità principale per la quale hai deciso di investire: rendimenti a breve termine, entrate supplementari, piani per il futuro o risparmi per la casa.

Lo step successivo riguarda la tua attitudine al rischio: indica quanto prevedi di depositare nel tuo account nel corso dell’anno e quale scenario di rischio/rendimento descriverebbe meglio le tue aspettative di investimenti annuali con eToro in base ai grafici che ti vengono mostrati. Successivamente, indica se tu o un tuo familiare siete direttore o detentore del 10% delle partecipazioni di una società per azioni quotata; dipendente di un’impresa di intermediazione o di una borsa valori oppure funzionario pubblico in carica o fuori servizio eletto o nominato di alto livello.

Clicca ancora una volta sul pulsante per andare avanti e fornisci le informazioni riguardanti il tuo stato finanziario: quali sono le tue fonti di reddito; che lavoro fai; nome e indirizzo del datore di lavoro e tuo ruolo; il tuo reddito annuo netto (in USD) e le tue disponibilità liquide totali (in USD).

Inserite anche queste informazioni (che sono strettamente confidenziali e servono a eToro per garantire che i suoi clienti investano in base alle loro effettive disponibilità), puoi iniziare a usare il servizio, ma con un limite di deposito di 2.000 euro. Per eliminare questa limitazione, ottenere il badge di account verificato e usufruire di prelievi più rapidi, devi passare alla verifica del profilo.

eToro

Per verificare il tuo profilo, premi sugli appositi tasti e immetti il tuo numero di cellulare, in modo da ricevere un codice di verifica via SMS da immettere poi nell’apposito campo su schermo.

Una volta verificato il numero, carica le foto della carta di identità o del passaporto assicurandoti che tutte le informazioni siano ben visibili; carica poi una prova del tuo indirizzo, ad esempio una bolletta o un estratto conto bancario a te intestati; inserisci il tuo numero di identificazione fiscale (che dovrebbe corrispondere al tuo codice fiscale) e vai avanti. Missione compiuta! Il tuo profilo ora è verificato.

Nota: su eToro è possibile creare anche degli account professionali, destinati solo a coloro che hanno superato dei test per determinare la loro idoneità a qualificarsi come Clienti Professionali. Tali account rinunciano a determinate protezioni ESMA, come il Fondo di Compensazione Investitori e il ricorso al Servizio di Difensore Civico Finanziario, ma non hanno restrizioni nell’uso della leva finanziaria. Maggiori informazioni qui.

Depositare e prelevare i fondi

eToro

Per depositare fondi e iniziare a investire su eToro, non devi far altro che premere sul pulsante Deposita fondi presente nel menu e scegliere importo e metodo di pagamento da usare tra carta di credito/debito, PayPal, Rapid Transfer, Skrill, bonifico bancario, bonifico diretto e Neteller.

A questo punto, inserisci i dati relativi al metodo di pagamento scelto e completa la transazione seguendo le indicazioni su schermo. Il deposito minimo è di 50 euro (44$). Dopo il primo deposito approvato con carta di credito o debito è possibile anche impostare dei depositi periodici andando nel menu Impostazioni > Pagamenti.

Per quanto riguarda il prelievo di fondi, puoi farlo selezionando l’apposita voce dal menu di eToro e specificando l’importo che desideri prelevare nel riquadro che ti viene proposto (il minimo è 30$ e c’è una commissione fissa di 5$). Maggiori informazioni qui.

Fare trading e investire

eToro

Come ampiamente sottolineato in precedenza, l’interfaccia di eToro è estremamente intuitiva. Nella sezione Home è presente una barra di ricerca, in alto, per trovare rapidamente asset di ogni tipo (titoli, materie prime, cripto ecc.); seguono un pannello in cui scorrono gli andamenti dei principali asset e un riquadro con il valore del proprio portafoglio, l’andamento dei propri investimenti e il conteggio di contanti disponibili, totale investito e profitto/perdita. Ancora più in basso c’è la bacheca che, in pieno stile social, contiene i post degli investitori popolari, i post salvati ecc. È possibile anche postare dei propri contenuti usando il campo A cosa stai pensando?.

Per effettuare la ricerca degli asset è possibile usare la suddetta barra di ricerca o spostarsi nella sezione Cerca, la quale permette di individuare rapidamente le principali opportunità di investimento nei mercati globali con una selezione di titoli azionari (es. i titoli del settore Chip-Tech), criptovalute (es. Bitcoin) e altri asset in cui investire. Vengono proposti anche dei suggerimenti in relazione al Copy Trading, con i trader più popolari che hanno le migliori prestazioni e dei quali è possibile copiare automaticamente i portafogli. Inoltre ci sono dei Portafogli intelligenti con collezioni tematiche di asset curate da eToro.

eToro

Viene inoltre data la possibilità di sfogliare per categoria azioni, criptovalute, indici, ETF, materie prime e valute. Sfogliando per categorie è possibile, ad esempio, cercare azioni in base all’Industria (cioè il settore di appartenenza, es. Beni di consumo, Beni industriali, Materiali di base, Sanità ecc.) o al mercato di scambio. Dai risultati delle ricerche si può vedere un grafico con l’andamento di ciascun asset e vendere o acquistare quest’ultimo con un semplice clic.

Infine, dalla sezione Cerca è possibile visualizzare i mover giornalieri (cioè chi ha guadagnato e perso di più nella giornata corrente), gli asset di tendenza e quelli aggiunti di recente.

eToro

Una volta selezionato un asset, viene mostrata una schermata, suddivisa in schede, con tantissime informazioni che lo riguardano: nella scheda Feed ci sono gli ultimi post dedicati all’asset pubblicati dai trader di eToro; in Statistiche è possibile trovare una panoramica con voci di bilancio e prezzo di mercato, rendimento a 1 anno, dividendi, prospetto di flussi di cassa, riepilogo finanziario e altri dati utili per l’analisi fondamentale.

Nella scheda Portafoglio (disponibile per i portafogli tematici proposti da eToro) è possibile visualizzare la composizione dei portafogli selezionati, mentre nella scheda Grafico è possibile accedere alla funzione ProCharts tramite cui creare un grafico professionale a cui applicare numerosi indicatori tecnici (es. studi, confronto, tipo di grafico, fuso orario ecc.). La scheda Ricerca, infine, contiene un’analisi tecnica e fondamentale che mostra andamento e previsioni di vari analisti, attività Hedge Fund e transazioni interne.

eToro

Per investire in un asset, ti basta cliccare sul pulsante Investi. Nel riquadro che si apre, indica l’importo da investire (rispettando il minimo previsto per l’asset selezionato) e scegli se acquistare direttamente l’asset senza commissioni, selezionando l’opzione X1, o se acquistare con leva finanziaria, selezionando un’altra opzione tra quelle disponibili (ad esempio X2 o X5).

Qui c’è un’importante precisazione da fare, in quanto acquistando con leva finanziaria si fa trading di CFD (contratto per differenza) e quindi si pagano spread e commissioni overnight. In poche parole, si possono investire soldi che non si hanno al momento, dunque si ha la possibilità di investire in asset che prevedono un importo minimo molto elevato, ma si va incontro a commissioni potenzialmente elevate (più alta è la leva, più alta è la commissione). Inoltre, se l’asset scende sul mercato e termina il capitale reale, la posizione viene automaticamente chiusa: se non sei molto esperto, ti consiglio di acquistare asset reale senza usare la leva finanziaria. Maggiori informazioni qui.

Altre opzioni che è possibile impostare per l’investimento sono lo Stop loss, cioè l’importo massimo da perdere (che chiude la posizione in automatico se la perdita raggiunge quel limite), e il Take profit, cioè l’obiettivo di profitto (che chiude la posizione in automatico quando raggiunto il profitto impostato). Nello Stop loss è possibile attivare anche il Trailing stop loss, il quale adegua lo Stop loss all’andamento di mercato in modo da salvaguardare il profitto ottenuto.

Ti segnalo, inoltre, che tramite il menu Investi/Ordine (in alto a destra) puoi aprire un ordine in attesa da convertire in posizione effettiva solo quando il mercato raggiungerà il prezzo che hai indicato. L’intervallo consentito varia a seconda dello strumento. Maggiori informazioni qui.

Una volta impostate tutte le preferenze, clicca sul pulsante Imposta ordine e il gioco è fatto.

Per la vendita vale lo stesso discorso: ti basta selezionare un asset, cliccare sul pulsante per investire e selezionare la scheda Vendi. Dopodiché devi inserire l’importo e regolare le impostazioni relative a leva finanziaria, Stop loss e Take profit.

Ricorda che in questo modo stai effettuando una vendita allo scoperto con CFD (short selling) e, dunque, stai speculando sul fatto che il valore dell’asset sottostante diminuisca. Si tratta di un’operazione abbastanza rischiosa su cui si pagano spread e commissioni overnight. Maggiori informazioni qui.

eToro

Troverai tutti i tuoi investimenti nella sezione Portafoglio di eToro, la quale contiene anche la cronologia di tutte le operazioni effettuate e mette a disposizione dei filtri avanzati per visualizzare immediatamente solo le informazioni desiderate.

Dalla sezione Portafoglio puoi anche chiudere una posizione o annullare un ordine. Per riuscirci, ti basta cliccare sulla riga dello strumento che vuoi chiudere, quindi sulla X rossa e selezionare la voce relativa alla chiusura o all’annullamento. Puoi anche chiudere parte della transazione selezionando l’importo in USD o in unità che desideri chiudere.

Tutte le operazioni, come intuibile, vengono eseguite durante gli orari di apertura del mercato, che variano in base agli asset e ai mercati di riferimento. Maggiori informazioni qui.

eToro

Oltre che acquistare e vendere asset, è possibile aggiungerli alla propria lista preferiti, nella quale sono presenti di default alcuni asset tra i più popolari. Quest’ultima consente anche di visualizzare rapidamente l’andamento dei vari asset seguiti (con numerose opzioni di filtraggio) e di acquistarli o venderli con un semplice clic.

eToro

Come dici? Sei alle prime armi con il trading e gli investimenti e non sai in quali asset investire? Allora potresti copiare i portafogli dei trader con prestazioni migliori su eToro: per farlo, accedi alla sezione CopyTrader e sfoglia tutti i principali trader iscritti alla piattaforma, analizzando poi i loro risultati “sul campo”. Puoi filtrare la ricerca in base a provenienza del trader, mercati in cui hanno investito e guadagni ottenuti nel corso del tempo.

eToro

Una volta trovato trovato un trader potenzialmente interessante, selezionalo, consulta la sua pagina personale (contenente feed, statistiche, grafici ecc. come gli asset) e, se sei convinto, clicca sul pulsante Copia per iniziare a copiare il suo portafogli. Puoi scegliere se copiare i trade aperti o solo quelli che aprirà (togliendo l’apposita spunta). C’è inoltre la funzione per smettere di copiare se il valore della copia scende al di sotto di una soglia. Troverai poi il portafogli copiato nella sezione Portafoglio del tuo profilo eToro. Maggiori informazioni qui.

Per maggiori informazioni

eToro

Ovviamente, quella che ti ho appena dato è solo una “infarinatura” del funzionamento di eToro. Pertanto, ti invito ad approfondire ulteriormente tutto ciò che riguarda la piattaforma leggendo i miei tutorial su come comprare azioni su eToro, come comprare Bitcoin su eToro e come fare trading online usando eToro e facendo pratica. Ti ricordo che è disponibile un account di trading demo con 100.000$ di fondi virtuali al quale puoi accedere cliccando sul pulsante Passa a virtuale del menu.

Se hai bisogno di maggiori informazioni su eToro, non esitare poi a visitare il centro assistenza ufficiale, nel quale puoi trovare articoli informativi e risposte alle domande più frequenti relative a tutte le funzioni e le caratteristiche del servizio.

Qualora avessi bisogno di metterti in contatto diretto con un operatore, puoi anche aprire un ticket presso questa pagina o usare il servizio di live chat, entrambi disponibili 24 ore al giorno, dal lunedì al venerdì.

Nota bene: le informazioni presenti in questo articolo sono da considerarsi a puro scopo educativo e informativo. Non rappresentano, pertanto, consigli d’investimento, suggerimenti personali o invito alla compravendita di strumenti finanziari.

Articolo realizzato in collaborazione con eToro.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.